Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
martedi 18 settembre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

Enartis Tebaldi Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it www.wine2wine.net Farina

L'esperto risponde

L'esperto risponde /

Uno staff di esperti
al tuo servizio

Wine Meridian ha messo insieme un gruppo di figure professionali competenti nei vari ambiti del management aziendale e in particolare nella gestione dei processi di internazionalizzazione.

Puoi trovare risposte concrete alle tue diverse problematiche e potrai tu stesso chiedere loro consigli e suggerimenti scrivendo a:

redazione@winemeridian.com


Francesco Avella

Dottore commercialista e revisore contabile, con esperienza decennale nella consulenza fiscale e nel contenzioso. È specializzato in fiscalità internazionale, con un master LL.M. in Diritto tributario internazionale e comparato conseguito presso la Wirtschaftsuniversität di Vienna, ed è membro della International Fiscal Association. Scrive e parla correntemente inglese e unisce alla professione il continuo aggiornamento e approfondimento, pubblicando articoli su riviste specialistiche.

Lorenzo Taddei

E' avvocato dal 1998, abilitato al patrocinio in Cassazione. Da sempre appassionato di cibo e vino ha ottenuto il Master Breve in Diritto Alimentare e Legislazione Vitivinicola. Tra i settori dove ha maturato una particolare specializzazione anche la responsabilità sanitaria, il diritto vitivinicolo ed il diritto alimentare. Sposato con Caterina, ha due figlie, è interessato a tutte le attività all'aria aperta: è apneista, appassionato di montagna, escursionismo, scialpinismo.

Fabio Bigolin

Enologo, 52 anni. Dapprima ha lavorato in grandi realtà enologiche (Giv, Unione Cantine Sociali di Modena) e frequentato i laboratori di analisi sensoriale a Grass in Francia. Nel 2000 inizia la libera professione, maturando esperienze in tutta Italia. Ma è a Verona che nasce l’amore per la viticoltura Biologica e Biodinamica. In Francia è consulente per l'azienda Chateau de L’Escarelle. Dal 2006 inizia una collaborazione con enologi francesi della “scuola” dello Champagne.

Wine Peope

Wine People è differente dalle altre società di consulenza nel mondo del vino perché punta alle risorse umane come principale fattore di successo del business. Grazie a noi i clienti possono così risolvere il principale ostacolo al loro sviluppo sui mercati internazionali: la carenza di risorse specializzate e formate. Il vantaggio è duplice: possono incrementare il loro business a partire dalla crescita o formazione di risorse interne oppure dalla selezione di nuove risorse più idonee. In ogni caso WinePeople c’è! Questo approccio , in un mondo concentrato sul prodotto e sui mercati, ci rende i primi e gli unici a mettere realmente “le persone al centro del gioco”. Visita Winepeople-network.com

Paolo Errico

Imprenditore e manager, classe 1964. Dopo aver acquisito esperienze decennali nel campo delle telecomunicazioni, decide di dar vita a realtà tutte sue. CEO Maxfone: azienda che sviluppa servizi di cloud computing, analisi di mercato, sviluppo strategico e piani editoriali e che in poco tempo si attesta tra i leader del settore. Dal 2011 è presente in Confindustria, per cui ricopre, da giugno 2015, il ruolo di presidente del Comitato Piccola Industria Verona.

Michela Colasante

Interprete di trattativa e traduttrice freelance. Collabora con le PMI nel loro processo di internazionalizzazione, offrendo servizi linguistici e formazione business nelle lingue inglese e spagnolo. Specializzata nella comunicazione in lingua del settore agroalimentare e vitivinicolo. Coniuga la conoscenza delle lingue straniere e le competenze interculturali ad una formazione in ambito economico e di marketing. Ha un'esperienza decennale come export manager presso aziende del settore chimico.

Andrea Pozzan

Laureato in Filosofia a Padova con successivo Master semestrale in Gestione delle Risorse Umane, 47 anni. Dopo aver contribuito alla fondazione e allo sviluppo di una importante società vicentina di Ricerca e Selezione del personale, opera come executive recruiter e consulente per la valorizzazione delle Risorse Umane attraverso Competenze in rete srl. Dal 1995 segue importanti aziende vitivinicole nella ricerca e selezione di manager e tecnici.

Fabio Tavazzani

Dopo la laurea ha conseguito il Master in Gestione d’azienda alla SDA Bocconi ed ha operato per oltre 20 anni come consulente e formatore in ambito gestionale  nelle aree marketing, vendite, pianificazione e controllo di gestione. E’specializzato nella creazione di Piani strategici, Business model e Business plan. Ormai dedicato alle aziende agroalimentari, ha messo al servizio delle aziende vitivinicole metodologie, abilità ed esperienze acquisite in settori diversificati.


mercoledi 20 giugno

Open Day Wine People Campus: il 12 ottobre presenteremo i nuovi corsi pensati per voi!

La presentazione dei nuovi Campus Vendita, Impresa ed Export Manager di Wine People


Open Day Wine People Campus: il 12 ottobre presenteremo i nuovi corsi pensati per voi!
Dopo l’esperienza dei primi Wine People Campus siamo lieti di riproporre questo progetto anche per il nuovo anno: un format di formazione, unico in Italia nel suo genere, che permette un training mirato ai professionisti che lavorano nel mondo del vino.
Dunque, anche se con un certo anticipo, vi comunichiamo che abbiamo già pensato ad una data in cui presentare i prossimi Campus: segnate in agenda
venerdì 12 ottobre 2018.
L’Open Day sarà gratuito e utile a tutti coloro che vogliono approfondire meglio da vicino questa esperienza. Oltre alla presentazione dei Campus, infatti, il pomeriggio sarà dedicato anche alle testimonianze di chi ha frequentando i Campus lo scorso anno. 

l Campus saranno distinti in tre percorsi: 

1
Campus Export Manager: un corso per
beginners, dedicato a chi vuole entrare nel mondo del vino e diventare Export Manager del vino. Un corso per chi non fa ancora parte del settore o vi è entrato da poco. Oltre alla conoscenza di mercati, normative e competenze necessarie sul campo, verrà approfondito anche il ruolo sempre più richiesto di Export Manager MultiBrand che richiede competenze peculiari. 

2 Campus Vendita: la vendita è il cuore della attività a supporto delle aziende del vino. Il percorso è studiato per chi vuole imparare a vendere, per chi sente di dover affinare le proprie competenze di vendita del vino, ad export manager o impiegati commerciali che ambiscono ad un ruolo più attivo nella vendita, viticoltori e piccoli imprenditori, che gestiscono in prima persona l’attività della propria cantina. Per chi è un bravo venditore non esiste la crisi! 

3 Campus Impresa, dedicato agli imprenditori e ai titolari di aziende vitivinicole, ai general manager e alle nuove generazioni di titolari che si rendono conto della necessità di trasformarsi in produttori informati e preparati, coordinando al meglio la propria struttura d’impresa. Fare un buon vino non è più sufficiente per gestire una azienda! 

Tanti gli obiettivi dei corsi, fra questi ci saranno quelli di aiutare i partecipanti a capire come funzionano realmente i mercati, nell’interpretazione dei trend e dei dati aggiornati; come gestire tempo, informazioni e risorse, creando le giuste dinamiche; come creare una squadra motivata, che condivida strategie in linea con la filosofia aziendale; come migliorare i metodi, per presentare con più richiamo i prodotti e chiudere una trattativa.

Per ogni singolo campus verrà rilasciato un diploma e per chi si iscrive entro il 30 agosto sono previste delle borse di studio messe a disposizione da alcuni sponsor tecnici partner di WinePeople Campus.
I corsi inizieranno a novembre 2018, sotto la responsabilità didattica di Lavinia Furlani, Andrea Pozzan e Fabio Piccoli, presso la sede di Wine People, in via Martiri delle Foibe 9, Lonigo (VI).

Per quote di iscrizione e informazioni, mandare una mail a risorseumane@winepeople-network.com


Download scheda formato PDF



lunedi 04 giugno

Quando la scelta dello studio legale, fa la riuscita del contratto

I consigli di Benedetto Cico, manager Wine West LLC, per la compilazione di un contratto commerciale negli Stati Uniti


Quando la scelta dello studio legale, fa la riuscita del contratto
La compilazione e sottoscrizione di un contratto commerciale con un importatore americano è sicuramente tra le operazioni più importanti e complesse per un produttore italiano di vini interessato a mantenere una relazione commerciale costante nel mercato statunitense. Termini di pagamento (che possono essere comunque risolti al momento della emissione della fattura), ma anche registrazione delle etichette, proprietà intellettuale, acquisti minimi garantiti, sunset clause (buona uscita a favore dell’importatore), esclusiva geografica ed esclusiva di certe etichette sono alcuni tra i punti fondamentali sui quali l’azienda e l’importatore devono assolutamente trovare un accordo prima di iniziare la collaborazione.
Negli Stati Uniti, ed ancora di più nei mercati chiave di New York, Chicago e la California, gli
avvocati sono centinaia di migliaia; sono tutti molto specializzati (dalla difesa criminale alla proprietà intellettuale agli infortuni sul lavoro, ad esempio), per cui in realtà sono veramente molto pochi gli studi specializzati nella stesura e analisi di contratti specifici per il settore vinicolo. Questo numero molto limitato crea inevitabilmente possibili conflitti di interesse per gli studi legali, che spesso non solo rappresentano aziende vinicole in diretta concorrenza tra loro, ma anche importatori e distributori i cui obiettivi sono in diretto contrasto con quelli dei produttori.

Consigliamo quindi alle aziende vinicole italiane di valutare con la
massima attenzione la scelta dello studio legale, e di verificare eventuali conflitti di interesse, chiedendo senza problemi (è pratica normale negli Stati Uniti) quali clienti siano già rappresentati dai legali dello studio, se tra i loro client ci sono anche importatori e distributori, e se esistano conflitti di interesse diretti con l’azienda vinicola stessa.
I produttori italiani devono infine tener presente che per gli studi legali USA, specie i più utilizzati dai produttori italiani, e che hanno tra i managing partners quasi sempre italiani trasferitisi negli USA, i clienti più importanti e fonte continuativa di parcelle sono gli importatori e distributori, non le cantine: in questo esiste un chiaro conflitto di interesse che gli studi legali stessi si guardano bene dal divulgare.

Benedetto Cico

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Ieri si è svolta a Verona la seconda edizione del Wine Export Manager Day, l’appuntamento dedicato alla figura dell’export manager del vino. 
Presentata l’indagine Wine People-Wine Meridian svolta interrogando aziende ed export manager sul delicato tema delle risorse umane nel mondo vinicolo

Wine Export Manager Day: quando gli export manager fanno network

Ieri si è svolta a Verona la seconda edizione del Wine Export Manager Day, l’appuntamento dedicato alla figura dell’export manager del vino. Presentata l’indagine Wine People-Wine Meridian svolta interrogando aziende ed export manager sul delicato tema delle risorse umane nel mondo vinicolo

Agnese Ceschi
Una classifica Top #8 dei migliori suggerimenti per promuovere alti riconoscimenti a livello internazionale
lunedi 17 settembre

Wine scores: come promuovere i punteggi ottenuti in 8 semplici passi

Una classifica Top #8 dei migliori suggerimenti per promuovere alti riconoscimenti a livello internazionale

Noemi Mengo
Alcune anticipazioni sulle nostre due indagini che presenteremo all’Export Manager Day il prossimo 17 settembre a Verona

Export manager, se ci sei batti un colpo

Alcune anticipazioni sulle nostre due indagini che presenteremo all’Export Manager Day il prossimo 17 settembre a Verona

Fabio Piccoli