Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
giovedi 18 aprile 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Siddura enosocial.com

https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy http://www.varramista.it/it/ Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it

Eventi

Wine Meridian vuole dare un diretto contributo alla organizzazione di eventi internazionali.



giovedi 18 aprile

Vulcanei: il più grande banco d'assaggio di vini da suolo vulcanico

Domenica 19 maggio 2019, a Tenuta Frassanelle in provincia di Padova, l'evento dedicato ai vini vulcanici aperto dalla masterclass del MW John Szabo


Vulcanei: il più grande banco d'assaggio di vini da suolo vulcanico
Domenica 19 maggio 2019 la Tenuta Frassanelle ospiterà la manifestazione Vulcanei, una rassegna di vini da territori vulcanici organizzata dal Consorzio Vini Colli Euganei in collaborazione con la Strada del Vino dei Colli Euganei.
Vulcanei è la declinazione euganea di Volcanic Wines ed è il più grande banco d’assaggio che presenta i vini da suolo vulcanico, un particolare terroir che conferisce al vino caratteri preziosi. Dalla Sicilia al Veneto sono tanti i territori italiani in degustazione, rappresentati dai produttori stessi o da collettive organizzate dai Consorzi di Tutela.
Saranno presenti oltre 30 aziende euganee e una selezione di numerose altre provenienti dalle maggiori aree vulcaniche italiane e alcune cantine ospiti da suoli vulcanici della Spagna e del Portogallo.
Vulcanei propone un viaggio sensoriale alla scoperta dei vini e dei loro territori, dal caldo sud, all’eclettico centro Italia fino alle austere interpretazioni del nord. I vini vulcanici parlano di territorio, e vengono proposti in abbinamento alle prelibatezze euganee, come l’olio, il prosciutto oltre a molti altri prodotti e preparazioni del territorio.

Wine Tasting Guidati
· Ore 11.30 Masterclass con John Szabo
· Ore 15.00 Degustazione guidata
· Ore 17.00 Degustazione guidata

Le degustazioni in programma sono curate da AIS Veneto per presentare territori e vini e sono a numero chiuso, è quindi consigliata la prenotazione a info@vulcanei.wine

Vulcanei è un evento da non perdere, sia per la qualità dei vini in degustazione, che per la location spettacolare, la Tenuta Frassanelle. L’antica dimora dei conti Papafava dei Carraresi è immersa in un parco disegnato nel 1860 che si estende per ben 120 ettari fra dolci colline e verdi prati e comprende al suo interno il rinomato campo da golf di Frassanelle, la villa padronale, i casini da caccia e gli annessi rustici.


Download scheda formato PDF



giovedi 18 aprile

A Incontri Rotazioni 2019 protagonisti il Teroldego e i vini di Borgogna

Domenica 12 e lunedì 13 maggio al via la prima edizione dell'evento biennale dedicato alla cultura vitivinicola del territorio e al suo vitigno principe


A Incontri Rotazioni 2019 protagonisti il Teroldego e i vini di Borgogna
Sta per sbocciare la primavera del Teroldego. Il 12 e 13 maggio nei comuni di Mezzolombardo, Mezzocorona e San Michele all’Adige debutta Incontri Rotaliani, prima edizione di un evento biennale dedicato alla cultura vitivinicola del territorio e al suo vitigno principe.

La kermesse è ideata e organizzata dal Consorzio Turistico Piana Rotaliana Koenigsberg e dall’associazione culturale Alteritas, Interazione tra i popoli Sezione Trentino, con la regia di Alessandro Torcoli, direttore della rivista Civiltà del bere, e il prezioso contributo delle ProLoco dei comuni coinvolti.

Sarà una due giorni dedicata a tutti: appassionati di vino, curiosi e specialisti di settore, grazie al coinvolgente programma di degustazioni e seminari dal taglio divulgativo, condotti da relatori di alto livello. Si parlerà di archeologia e cambiamenti climatici, di terroir, di vitigni ... E di Borgogna.
Una novità nella novità: gli Incontri Rotaliani 2019 coinvolgono direttamente la celebre regione produttiva francese, dove ha sede l’unica cattedra Unesco al mondo dedicata alla cultura del vino, con una “delegazione d’Oltralpe” di vignaioli e professori dell’Università di Borgogna. Sarà un dialogo fra due territori apparentemente molto distanti fra loro, ma che hanno in realtà diversi punti su cui confrontarsi.

Gli Incontri Rotaliani cominciano domenica 12 maggio all’Auditorium della Cassa Rurale di Mezzocorona con un seminario italo-francese dal tema: “L’archeologia, la storia e il patrimonio culturale legato alla vitivinicoltura”. Il pomeriggio prosegue nei vigneti del Convento dell’Immacolata dei Frati Francescani di Mezzolombardo con il walk-around tasting di Teroldego Rotaliano (14-17.30) e una seconda sessione di incontri, tra cui “Racconti di Vite”: dialogo irriverente (e coinvolgente) sulla storia della viticoltura. Nel frattempo la cantina Foradori, accanto al Convento, ospita un ciclo di tasting guidati (su prenotazione) con vecchie annate di Teroldego e confronti fra microzone della Piana Rotaliana e della Cote d’Or.

Lunedì 13 maggio l’appuntamento è alla Fondazione E. Mach di San Michele all’Adige. La mattina (9-13.30) è dedicata all’incontro fra Borgogna e Rotaliana sotto un profilo più tecnico. La giornata si conclude con i banchi d’assaggio del Teroldego Rotaliano (15-18) e altri special tasting guidati: “Capitani coraggiosi, assaggi e storie di 8 giovani che ci credono”, i vincitori del Concorso valorizzazione vini territorio indetto dall’Istituto Agrario della Fondazione E. Mach  “L’altra Borgogna”. Il gemellaggio con importanti zone produttive del mondo, una per ogni edizione, è fra i punti cardine della manifestazione. Ma le vere protagoniste della due giorni sono le aziende vitivinicole del territorio: Luigino Betta, De Vescovi Ulzbach, Marco Donati, Elio Endrizzi e fratelli, Fedrizzi Cipriano, Roberto Zeni, Luigi Zanini, Cantina Devigili, Cantina Endrizzi, Cantina Martinelli, Mezzacorona, Cantina Rotaliana, Dorigati, Foradori e Redondèl. Con Villa de Varda, Bertagnolli e Distillerie Trentine sul fronte distillati.





Download scheda formato PDF



venerdi 22 febbraio

La sfida del climate change in vigneto: strategie per gestire stress abiotici e irrigazione

Ne parla un convegno che si terrà martedì 12 Marzo 2019 dalle ore 9.00 alle 17.00 presso Azienda Ricasoli a Gaiole in Chianti


La sfida del climate change in vigneto: strategie per gestire stress abiotici e irrigazione
Possono la conoscenza e l’aggiornamento tecnico fornire ai produttori e ai professionisti della filiera vitivinicola gli strumenti per prevenire e contrastare gli effetti negativi del climate change in vigneto, con particolare riguardo alla nutrizione idrica e alla composizione delle uve a maturazione? Un convegno nel Chianti fa il punto su climatologia, fisiologia, agronomia e viticoltura di precisione, con l’obiettivo di fornire indicazioni e soluzioni per ridurre gli effetti degli stress multipli estivi. Da sempre aperte al confronto di ampio respiro, le Donne della Vite allargano gli orizzonti della tematica affrontata nel convegno con gli interventi di due ricercatori che condurranno i partecipanti in “viaggi virtuali” tra i ghiacciai di tutto il mondo e nel deserto del Negev.

Se le previsioni catastrofiche del climatologo Lee Hannah, secondo le quali il riscaldamento globale potrebbe determinare nel 2050 una pesante perdita di zone viticole vocate, in misura variabile dal 25 al 73% di quelle attualmente coltivate (con rischi maggiori in California, Bordeaux, Valle del Rodano, Toscana), forse non si realizzeranno appieno, è tuttavia un dato di fatto l’estrema difficoltà di gestione delle ultime annate viticole, a causa dell’imprevedibilità e talora della violenza con cui si presentano alcuni fenomeni atmosferici.
In particolare, i prolungati stress termici associati a un irregolare distribuzione delle precipitazioni, che spesso sfocia in altrettanto prolungate siccità, determinano sulla pianta una serie di modifiche nel comportamento fisiologico che possono produrre un allontanamento dall’equilibrio vegeto/produttivo e maturazioni difficoltose, per l’asincronia tra maturazione tecnologica, fenolica e aromatica.
Per quanto la vite sia nota come pianta che dà il meglio di sé laddove non le siano forniti nutrienti e acqua in abbondanza, le mutate condizioni climatiche in cui si trovano a operare oggi i produttori obbligano a una
rivisitazione della tecnica irrigua. Quando e in che misura è opportuno irrigare? Come è possibile misurare lo stato di stress idrico del vigneto? Fondamentale nell’affrontare le prossime sfide sarà il costante aggiornamento su nuove soluzioni e buone pratiche agronomiche (gestione del suolo in primis) finalizzate al contenimento dei danni da stress abiotici e al contempo alla stimolazione della biosintesi di metaboliti secondari importanti per la qualità dell’uva.



Download scheda formato PDF



venerdi 18 gennaio

Wine Meridian around the world: nuove date!

Ecco le nostre tappe internazionali previste per il 2019


Wine Meridian around the world: nuove date!
Le tappe internazionali non si fermano! E ne abbiamo aggiunte delle nuove con nuovi partner internazionali.
Visto il successo degli eventi organizzati fino ad ora e la grande richiesta di vino italiano che stiamo ricevendo dai mercati internazionali, abbiamo deciso di non fermarci e di incrementare le tappe previste per il 2019.
Ogni meta sarà occasione di grande interesse per tutti i partecipanti, con la possibilità di osservare da vicino alcuni fra i più importanti mercati del mondo e svolgere attività b2b e formative studiate ad hoc per chi parteciperà, come Masterclass, workshop, degustazioni e tanto altro.

Perciò ecco le tappe internazionali del Wine Meridian Tour 2019 (alcune date potrebbero subire delle variazioni di qualche giorno):
- Si parte dal 25 al 28 febbraio con il Canada, precisamente a Toronto: un tour b2b con walk around tasting in uno dei mercati più forti degli ultimi anni;
- Dal 4 al 6 marzo saremo invece a New York, in occasione di Vinexpo NY, dove porteremo le aziende in collettiva all’interno di uno spazio dedicato, dove sarà possibile stringere strategici rapporti commerciali con importatori e addetti ai lavori;
- Il 3 e il 4 maggio ci sposteremo in Lituania per presenziare a Vilnius, la fiera dei Paesi Baltici;
- Dal 22 al 23 maggio saremo a Singapore per un altro evento b2b con walk around tasting e azione sui ristoranti locali;
- Il 13 e il 14 giugno ci sposteremo nel vicino Giappone, a Tokyo, sempre con un tour b2b;- Dal 17 al 19 giugno saremo in Russia, prima a Mosca e poi a San Pietroburgo; in collaborazione con IEM- Solo Italiano

- Il 25 giugno saremo ad Almaty in Kazakistan con un b2b con walk around tasting in collaborazione con Unexpected Italian;
- Il 23 settembre voleremo in Norvegia ;in collaborazione con IEM- Simply Italian Great Wines;
- Il 27 settembre saremo in Corea del Sud, a Seul, per un evento b2b e walk around tasting
- Dal 30 settembre al 3 ottobre torneremo in Vietnam, come per il tour appena passato in partnership con Unexpected Italian, con un evento b2b compreso di walk around tasting e azione sui ristoranti del Paese;
- Dal 23 al 25 ottobre saremo in Cina a Shanghai Vinexpo;
- Dal 7 al 9 novembre saremo ad Hong Kong per un importante evento fieristico;

Solo per aziende biologiche - calendario Organic Value


Svezia - Stoccolma: 20 maggio 2019
Finlandia - Helsinki: 22 maggio 2019
Germania - Berlino: 31 ottobre 2019
Danimarca - Copenhagen: 15 novembre 2019 

Prossimamente vi riveleremo maggiori dettagli su ogni tappa, ma per ora, agenda alla mano, se siete interessati segnatevi questi appuntamenti e per partecipare contattateci a redazione@winemeridian.com 






Download scheda formato PDF



martedi 08 gennaio

Vietnam Wine Tour 2019: due tappe per presidiare uno dei più promettenti mercati asiatici

Per il secondo anno Wine Meridian, in partnership con Unexpected Italian, ritorna in Vietnam: il 30 settembre ad Ho Chi Minh e il 3 ottobre ad Hanoi


Vietnam Wine Tour 2019: due tappe per presidiare uno dei più promettenti mercati asiatici

Hanoi


Cavalcando l’onda del successo della scorsa edizione, ritorna anche quest’anno il Vietnam Wine Tour 2019, organizzato da Unexpected Italian, l’organizzazione che ha l’ambizioso progetto di sviluppare nuovi mercati, con particolare attenzione all’Asia e al Medio Oriente, in collaborazione con Wine Meridian e ITA- Italian trade agency.
Come lo scorso anno, sono in programma due tappe nelle città più popolose, con l’obiettivo di portare le aziende italiane direttamente nel mercato vietnamita, e dar loro la possibilità di farsi conoscere da uno dei mercati asiatici più interessanti degli ultimi anni.

La prima tappa sarà il 30 settembre 2019 ad Ho Chi Minh, una città situata nel Sud del Paese, nota in passato come Saigon, oggi la città più affollata, abitata da 8,42 milioni di persone, e l’Hub più importante per tutta l’area ASEAN. La seconda tappa sarà invece il 3 ottobre ad Hanoi, la capitale del Vietnam, altra città altamente popolata e una zona strategica di mercato.

Perché il Vietnam?
Per chi ancora non lo sapesse, Il Vietnam attuale è un mercato in grande espansione per il mercato del vino ed un Paese che corre verso la modernità e che si sta rapidamente mettendo al pari con gli altri paesi dell’Estremo Oriente. La sua economia è in grande crescita, con un rapido aumento del prodotto interno lordo (PIL) di circa il 7% negli ultimi 10 anni. Inoltre, dal prossimo anno grazie ad accordi bilaterali con la UE i dazi saranno progressivamente diminuiti per arrivare entro tre anni a una diminuzione del 99%. Nel 2017, il vino italiano ha raggiunto una quota di mercato dell'11%, favorito anche dal forte sviluppo di ospitalità e turismo: turisti stranieri hanno raggiunto quasi 13 milioni, il 30% in più rispetto al 2016.
Il Vietnam Wine Tour rappresenta una grande occasione per le aziende italiane desiderose di farsi conoscere dal mercato del Vietnam, senza troppi rischi ma accompagnate da un supporto sicuro che le metterà sotto un riflettore importante, quello del vino italiano di qualità nel mondo.
Per informazioni e prenotazioni al Tour 2019 contattare: redazione@winemeridian.com 


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Domenica 19 maggio 2019, a Tenuta Frassanelle in provincia di Padova, l'evento dedicato ai vini vulcanici aperto dalla masterclass del MW John Szabo giovedi 18 aprile

Vulcanei: il più grande banco d'assaggio di vini da suolo vulcanico

Domenica 19 maggio 2019, a Tenuta Frassanelle in provincia di Padova, l'evento dedicato ai vini vulcanici aperto dalla masterclass del MW John Szabo

Domenica 12 e lunedì 13 maggio al via la prima edizione dell'evento biennale dedicato alla cultura vitivinicola del territorio e al suo vitigno principe giovedi 18 aprile

A Incontri Rotazioni 2019 protagonisti il Teroldego e i vini di Borgogna

Domenica 12 e lunedì 13 maggio al via la prima edizione dell'evento biennale dedicato alla cultura vitivinicola del territorio e al suo vitigno principe

Dal Forno sigla un accordo di distribuzione in esclusiva: una bottiglia su sei andrà in Cina.
giovedi 18 aprile

Export: l'Amarone di Dal Forno alla conquista della Cina

Dal Forno sigla un accordo di distribuzione in esclusiva: una bottiglia su sei andrà in Cina.

Federica Lago


sfondo_wm