Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
domenica 16 giugno 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://events.editricetemi.com/events/WorkshopFood&Beverage/registrazione.html?idpg=497 Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet
thursday 22 november 2018

Casale del Giglio, sustainable production in the Agro Pontino

"People know the price of everything and the value of nothing”: the philosophy behind the company owned by Antonio Santarelli


Casale del Giglio, sustainable production in the Agro Pontino
Casale del Giglio, a winery with ambitious goals, but always oriented to guarantee the best for future generations. This is the driving force of this company of the Agro Pontino, in the south of Rome, a winery that bases its roots on family values passed down from generation to generation, until today, with sincere aims and a path of environmentally sustainable production, which makes the land and its ecosystem true key points of the business.

We interviewed Antonio Santarelli, owner of Casale del Giglio, who told us about the different aspects of the company, without ever forgetting the story from which it comes.

When and how was Casale del Giglio born?
Casale del Giglio was founded in 1967 by Berardino Santarelli, originally from Amatrice, and it is located in the Agro Pontino in Le Ferriere, about 50 km south from Rome. This territory, compared to other areas of Lazio and other regions in Italy, was still an unexplored environment from the wine perspective.
For this reason, in 1985 the research and development project "Casale del Giglio" was launched, authorised by the Lazio Region's Department of Agriculture, thanks to a determining boost by our technical director Paolo Tiefenthaler.
Casale del Giglio converted all its 160 hectares of vineyards to row and introduced new varieties characterized by a high degree of qualitative interaction with the territory.
What’s your corporate philosophy?
After many years of research aimed at finding vines that would give the best of the Agro Pontino and winemaking techniques to preserve the maximum potential quality of our grapes, we started a new project few years ago focused on the territory and the environment. Casale del Giglio has undertaken a path of "eco-sustainable production" where the soil, the plants and the entire ecosystem are the real goals of the project, proposing a technical and economic development that is able to meet the needs of the present without compromising the ability of future generations to meet their own.
Quoting a Oscar Wilde sentence “people know the price of everything and the value of nothing”, we are aware of the great value of our land.

What’s your most representative wine?
Anthium Bellone, a vine with ancient origins, already widespread in Lazio during Roman times and mentioned by Plinius as "uva pantastica".
It was born in the area of Anzio from an old ungrafted vineyard (vines without rootstocks) where, thanks to the nature of the soil, the phylloxera didn’t manage to spread. The age of the vines (more than 60 years old), the direct influence of the sea, the sandy nature of the soil make this small area unique for the production of Bellone, being able to speak of a specific "Terroir" that is the perfect symbiosis between grape, soil, climate and tradition, real cornerstones of a great wine.

If a foreign wine lover today asked you to tell him what is Casale del Giglio in a nutshell...
Casale del Giglio is a winery that has always believed in the high potential of the Agro Pontino territory. Through a complex project of research and experimentation, Casale del Giglio has succeeded in identifying and realizing it through the peculiar sum of its wines.

What’s your export percentage and in which markets do you work?
Export accounts for 10% of our revenue. We are in more than thirty countries including the U.S.A., Canada, Japan, Switzerland, Germany, Denmark, Australia...

Any new projects in 2018?
We would like to go on the project of the indigenous niches varieties such as Biancolella of the island of Ponza and Pecorino from Accumoli and Amatrice, centre of the 2016 earthquake, and intensify the presence of Casale del Giglio in international markets.




Casale del Giglio, sustainable production in the Agro Pontino


Download sheet PDF format




News from homepage
Abbiamo degustato per voi il Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018 di Vigna Dogarina sabato 15 giugno 2019

Italian wines in the world: Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018 di Vigna Dogarina

Abbiamo degustato per voi il Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018 di Vigna Dogarina

Il rosato in Italia, una moda o puro marketing? Ne discutono i produttori venerdi 14 giugno 2019

Torna Roséxpo il Salone Internazionale dei Vini Rosati

Il rosato in Italia, una moda o puro marketing? Ne discutono i produttori

Tenuta di Angoris, la degustazione di spumanti metodo classico: 8 etichette, tra italiane, francesi e spagnole. venerdi 14 giugno 2019

Un percorso attraverso il tempo e lo spazio degli spumanti metodo classico

Tenuta di Angoris, la degustazione di spumanti metodo classico: 8 etichette, tra italiane, francesi e spagnole.

Molte aziende del vino italiano sono alle prese con il passaggio di consegne tra la “vecchia” e la “nuova” generazione all’insegna di un cambiamento che per certi aspetti è più complesso rispetto al precedente. Il ruolo chiave della formazione della nuova classe dirigente del vino italiano venerdi 14 giugno 2019

Più che cambio è rivoluzione generazionale

Molte aziende del vino italiano sono alle prese con il passaggio di consegne tra la “vecchia” e la “nuova” generazione all’insegna di un cambiamento che per certi aspetti è più complesso rispetto al precedente. Il ruolo chiave della formazione della nuova classe dirigente del vino italiano

Fabio Piccoli
Una collezione di risultati che non può non essere raccontata 
venerdi 14 giugno 2019

Cantina di Soave, un 2019 da record

Una collezione di risultati che non può non essere raccontata

Abbiamo intervistato il master sommelier John Szabo su una delle categorie più affascinanti ed emergenti oggi venerdi 14 giugno 2019

Le potenzialità del "vulcano"

Abbiamo intervistato il master sommelier John Szabo su una delle categorie più affascinanti ed emergenti oggi

Agnese Ceschi
Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 
giovedi 13 giugno 2019

Hong Kong International Wine and Spirits Fair, unisciti a noi!

Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 

L'ondata di consumo di vini SOLA (sostenibile, biologico, a bassa gradazione alcolica e altri prodotti alternativi) è in aumento secondo l’ultimo rapporto Wine Intelligence giovedi 13 giugno 2019

SOLA: cosa ci dice il nuovo report di Wine Intelligence?

L'ondata di consumo di vini SOLA (sostenibile, biologico, a bassa gradazione alcolica e altri prodotti alternativi) è in aumento secondo l’ultimo rapporto Wine Intelligence

Agnese Ceschi
Analizziamo una recente tendenza di consumo che arriva da Oltreoceano mercoledi 12 giugno 2019

Il vino in lattina? È arrivato il suo momento...

Analizziamo una recente tendenza di consumo che arriva da Oltreoceano

Agnese Ceschi
Migliaia di persone, tra ospiti, appassionati e operatori del settore, hanno partecipato alle numerose iniziative in programma per il Conegliano Valdobbiadene Festival martedi 11 giugno 2019

Grande successo del Conegliano Valdobbiadene Festival per i 50 anni della Denominazione

Migliaia di persone, tra ospiti, appassionati e operatori del settore, hanno partecipato alle numerose iniziative in programma per il Conegliano Valdobbiadene Festival

Unico vino sardo premiato, primo vermentino di Gallura nella storia martedi 11 giugno 2019

Bèru di Siddùra conquista il Platino al Decanter World Wine Awards

Unico vino sardo premiato, primo vermentino di Gallura nella storia

Come è cambiato il ruolo dell'agente nel corso degli ultimi 20 anni? Perché nonostante questi cambiamenti è ancora fondamentale? martedi 11 giugno 2019

L'importanza degli agenti ieri e oggi

Come è cambiato il ruolo dell'agente nel corso degli ultimi 20 anni? Perché nonostante questi cambiamenti è ancora fondamentale?

Lorenzo Righi
I consumatori tedeschi si evolvono ed i loro acquisti si orientano su scelte diverse rispetto al passato. lunedi 10 giugno 2019

In Germania c’è poco spazio per la “brand awareness”, vincono qualità e regione d'origine

I consumatori tedeschi si evolvono ed i loro acquisti si orientano su scelte diverse rispetto al passato.

Noemi Mengo
Abbiamo degustato per voi Gironia Biferno Rosso Riserva DOC 2010 di Cantine Borgo di Colloredo sabato 08 giugno 2019

Italian wines in the world: Gironia Biferno Rosso Riserva DOC 2010 di Cantine Borgo di Colloredo

Abbiamo degustato per voi Gironia Biferno Rosso Riserva DOC 2010 di Cantine Borgo di Colloredo

Vantaggi del digitale in campo, nuove strategie di difesa della vite e analisi del quadro normativo che regola l’utilizzo di rame: Image Line e Donne della Vite fanno il punto a Enovitis in Campo 2019 venerdi 07 giugno 2019

Viticoltura sostenibile: la gestione dei vigneti è sempre più smart

Vantaggi del digitale in campo, nuove strategie di difesa della vite e analisi del quadro normativo che regola l’utilizzo di rame: Image Line e Donne della Vite fanno il punto a Enovitis in Campo 2019

Oggi si discute molto sul ruolo dei cosiddetti influencer del vino ma nella realtà spesso sono molti meno di quelli che immaginiamo, ma è solo questione di tempo e di qualcos'altro…

venerdi 07 giugno 2019

Si fa presto a dire influencer

Oggi si discute molto sul ruolo dei cosiddetti influencer del vino ma nella realtà spesso sono molti meno di quelli che immaginiamo, ma è solo questione di tempo e di qualcos'altro…

Fabio Piccoli


sfondo_wm