Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
mercoledi 19 giugno 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://events.editricetemi.com/events/WorkshopFood&Beverage/registrazione.html?idpg=497 Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy
thursday 22 september 2016

Soave Next Generation: Fornaro, the courage to dare

It took only six years to Damiano Fornaro to build from zero a new winery that fully represents the qualitative value of Soave wine and the courage of its producers.


Soave Next Generation: Fornaro, the courage to dare

Fornaro's family


Damiano Fornaro is 31 years old and not only he totally represents the next generation of Soave, somehow he goes beyond that. In fact Damiano doesn't come from a long line of wine producers. In 2010, at only 25, he embraced his dream and started producing his own wine.
At the beginning, as he told us, his knowledge of the business was quite poor. He didn't complete his study at the Agricultural Technical Institute, the future was hard to define yet he had a dream to pursue, no matter how difficult it could seem.
In 2010 the economic crisis was at its peak, so Damiano had one more disadvantage to overcome. He braced himself and accepted a challenge that for many seemed impossible.
“More than one said I was a crazy" Damiano explains "but deep inside I knew I could make it. I wasn't very good at school, only at maths I could excell. That helped me a lot in doing my counts, which is (I soon realised it) fundamental when you have your own business”.
Together with maths, what helped Damiano the most were his professional experience in bars and restaurants and the sommelier course he took. “ Maybe I didn't know how to make wine" Damiano tells "but I was quite sure about how to present it, how to understand customers preferences and I had a clear idea of the characteristics of the wines I was going to make”.

But the real training for Damiano was on the field. Not only he learnt from his vineyards but also from other producers. “I visited dozens of wineries, I spoke to a number of winemakers and agronomists" Damiano points out "and I tried to grab an information,a thought, a suggestion, a productive theory from each one of them”.
Today the Azienda Agricola Fornaro owns 13 hectares, 4 of which are already productive. The production is around 35,000 bottles “not much" Damiano explaines "but enough to be forced to learn how to sell them, how to manage negotiations and somehow find marketing and positioning strategies. I have to admit I've learnt quicker how to produce wine than how to sell it”.
Damiano's idea of Soave wine is clear. “For me it has to express its true and authentic nature. For this reason I decided to concentrate on two types of Soave: one Classico, 100% Garganega, in which I tried to favour its freshness and drinkability, and another Soave Classico, Il Capitel del Tenda, in which I wanted to enhance the characteristics of a single vineyard with a wine that is still authentic and true to its territory, just slightly more complex”.
And how's the future from Damiano Fornaro's point of view?
“To sell Soave wine nowadays" says Damiano "is not the easiest thing in the world but I keep on believing in this designation. I think we should be more careful to the positioning of our products and prices should never go below a certain level because costs, especially for small producers, are huge”.
“I also think" Damiano adds "we should not only worry about growing on international markets but we should go back to care more about local markets. On this regard my goal is to get to a 50% direct sales here at home. At this point I have one more dream, I want to open my restaurant here at Azienda Fornaro, because I believe the potential of this area in terms of wine tourism is enormous and still widely unspoiled”.
Fabio Piccoli

Download sheet PDF format




News from homepage
Mercato del vino e denominazioni: documento strategico verrà proposto al Ministro Centinaio mercoledi 19 giugno 2019

Brexit: la filiera del vino incontra l'ambasciatore britannico Jill Morris

Mercato del vino e denominazioni: documento strategico verrà proposto al Ministro Centinaio

Abbiamo degustato per voi Montepulciano d'Abruzzo DOC di Cantina Wilma Il Vino di Donna Thieti mercoledi 19 giugno 2019

Italian wines in the world: Montepulciano d'Abruzzo DOC di Cantina Wilma Il Vino di Donna Thieti

Abbiamo degustato per voi Montepulciano d'Abruzzo DOC di Cantina Wilma Il Vino di Donna Thieti

È il quinto mercato al mondo per import di prodotti agroalimentari ed una meta di estremo interesse per l’export tricolore. Come potremmo non parlarne?
mercoledi 19 giugno 2019

Giappone: here we go again!

È il quinto mercato al mondo per import di prodotti agroalimentari ed una meta di estremo interesse per l’export tricolore. Come potremmo non parlarne?

Noemi Mengo
La nuova collezione propone i primi due gioielli: Müller Thurgau e Pinot Grigio martedi 18 giugno 2019

Mezzacorona lancia “MUSIVUM”, un progetto per valorizzare le eccellenze enologiche del territorio trentino

La nuova collezione propone i primi due gioielli: Müller Thurgau e Pinot Grigio

Suggerimenti sulle soft skills degli export manager nel loro habitat di caccia: la fiera internazionale del vino.
martedi 18 giugno 2019

Come essere vincenti in fiera

Suggerimenti sulle soft skills degli export manager nel loro habitat di caccia: la fiera internazionale del vino.

Dal 17 al 22 giugno al via la seconda edizione del roadshow b2b con 55 aziende espositrici e importatori da 12 province cinesi lunedi 17 giugno 2019

Vinitaly e ICE allargano la mappa del vino italiano in Cina

Dal 17 al 22 giugno al via la seconda edizione del roadshow b2b con 55 aziende espositrici e importatori da 12 province cinesi

L'Italia detiene il primato commerciale anche per il 2019 in Russia con una quota di mercato del 27% lunedi 17 giugno 2019

Solo Italiano: rinnovato l'evento IEM in Russia che esalta il vino italiano

L'Italia detiene il primato commerciale anche per il 2019 in Russia con una quota di mercato del 27%

We have tasted for you Vigna Dogarina's Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018 monday 17 june 2019

Italian wines in the world: Vigna Dogarina's Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018

We have tasted for you Vigna Dogarina's Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018

Guardiamo al futuro dell’Amarone, in un’intervista ad Alberto Zenato, nuovo Presidente dell’Associazione Famiglie Storiche lunedi 17 giugno 2019

Amarone: deve vincere il territorio, dopo le associazioni

Guardiamo al futuro dell’Amarone, in un’intervista ad Alberto Zenato, nuovo Presidente dell’Associazione Famiglie Storiche

Noemi Mengo
Wine Meridian affianca le aziende del vino italiane sui mercati esteri venerdi 14 giugno 2019

Tour Internazionali: ecco il nostro calendario

Wine Meridian affianca le aziende del vino italiane sui mercati esteri

Il rosato in Italia, una moda o puro marketing? Ne discutono i produttori venerdi 14 giugno 2019

Torna Roséxpo il Salone Internazionale dei Vini Rosati

Il rosato in Italia, una moda o puro marketing? Ne discutono i produttori

Tenuta di Angoris, la degustazione di spumanti metodo classico: 8 etichette, tra italiane, francesi e spagnole. venerdi 14 giugno 2019

Un percorso attraverso il tempo e lo spazio degli spumanti metodo classico

Tenuta di Angoris, la degustazione di spumanti metodo classico: 8 etichette, tra italiane, francesi e spagnole.

Molte aziende del vino italiano sono alle prese con il passaggio di consegne tra la “vecchia” e la “nuova” generazione all’insegna di un cambiamento che per certi aspetti è più complesso rispetto al precedente. Il ruolo chiave della formazione della nuova classe dirigente del vino italiano venerdi 14 giugno 2019

Più che cambio è rivoluzione generazionale

Molte aziende del vino italiano sono alle prese con il passaggio di consegne tra la “vecchia” e la “nuova” generazione all’insegna di un cambiamento che per certi aspetti è più complesso rispetto al precedente. Il ruolo chiave della formazione della nuova classe dirigente del vino italiano

Fabio Piccoli
Una collezione di risultati che non può non essere raccontata 
venerdi 14 giugno 2019

Cantina di Soave, un 2019 da record

Una collezione di risultati che non può non essere raccontata

Abbiamo intervistato il master sommelier John Szabo su una delle categorie più affascinanti ed emergenti oggi venerdi 14 giugno 2019

Le potenzialità del "vulcano"

Abbiamo intervistato il master sommelier John Szabo su una delle categorie più affascinanti ed emergenti oggi

Agnese Ceschi
Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 
giovedi 13 giugno 2019

Hong Kong International Wine and Spirits Fair, unisciti a noi!

Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 



sfondo_wm