Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
giovedi 27 febbraio 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


vinojobs Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Cantina di Custoza WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go Vigna Belvedere https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ www.prosecco.wine  www.cantinatollo.it pradellaluna.com catullio.it cantina settesoli Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace
giovedi 17 ottobre 2019

5 punti per osservare il mondo del vino che cambia

Secondo Wine Intelligence, ci sono 10 fattori d’impatto sullo scenario mondiale del settore vitivinicolo. Abbiamo selezionato per voi i nostri Top 5.


5 punti per osservare il mondo del vino che cambia
Passiamo così tanto tempo a cercare di prevedere il futuro, che cominciamo a scordarci di goderci il presente. Vale anche, e soprattutto, per il mondo del vino, un settore che nonostante stia sempre più godendo di attenzione a livello globale, non smette mai di voler guardare alla prossima mossa sulla scacchiera. Mettiamo in pausa la partita per un minuto, giusto il tempo di un caffè, o se non è troppo presto, un bel rosso barricato, corposo e rilassante.
Ci stiamo pensando ai traguardi fino ad ora? Alle sconfitte? E se sì, sappiamo da che cosa sono derivati e perché?
Il vecchio detto “senza passato non c’è futuro” è vero, ecco perché vogliamo dare un’occhiata a ciò che sta al centro, al nostro presente, al 2019, quello che Wine Intelligence definisce in 10 punti e che noi selezioniamo in una classifica Top 5.

Occhi al cielo: il clima è cambiato

Ve lo ricordate il 2017? Nel 2018 la produzione di vino mondiale è aumentata, ben del 17%, dopo una perdita del 9% nel 2017 (secondo dati Oiv). Per quanto riguarda l’Europa, la produzione è passata da 141 milioni di ettolitri nel 2017 a 181.9 milioni lo scorso anno, una crescita del 28,3%. Tra i tanti motivi, ciò è dovuto parzialmente alle più favorevoli condizioni climatiche che hanno condito il 2018 rispetto al 2017.
Le regioni di produzione degli States sono state risparmiate da grandi incendi (vedremo ora, viste le ultime notizie inerenti nuovi incendi in California, cosa succederà), quindi hanno visto anch’esse un incremento dei livelli di produzione, promossi dalle temperature più miti. L’ondata di calore italiana del 2017 non si è fatta vedere nel 2018, caratterizzato invece da pesanti piogge che, come ben sappiamo, hanno procurato diversi danni ai vigneti.

Si abbassa il volume, si sente il valore

Lo segnala anche l’ultimo report di IWSR, e noi già ne abbiamo trattato: i consumatori stanno bevendo meno vino e pagando di più per ogni bottiglia, e le cause che determinano questo fenomeno, possono essere tre:
  • i consumatori si spostano verso i vini premium. Nei mercati più stabili i consumatori stanno pagando di più per bottiglia, mentre consumano meno frequentemente. Probabilmente si tratta di una combinazione di maggior interesse verso la salute, di una maggiore varietà di prodotti dall’alto prezzo presenti sul mercato e di un packaging alternativo, che permette ai consumatori di andare in cerca di vino di qualità, anche in formati più piccoli, ormai molto ricercati all’estero.
  • I governi mondiali ce la stanno mettendo tutta per aumentare le tasse sull’alcol, tranne (fatalità) in quei luoghi dove il vino è tutelato da una lobby di produzione “domestica”. Oltre a questo, in molti Pesi coesistono tariffe extra, che chiaramente influiscono sul prezzo del vino.
  • Alcuni consumatori stanno semplicemente uscendo dalla categoria, rivolgendosi ad altre tipologie di alcolici e bevande.

Brexit, any news?
Gli effetti della Brexit sull'economia del Regno Unito e in particolare sul mercato del vino stanno diventando sempre più difficili da prevedere, quindi vediamo cosa è successo. Tre anni dopo la votazione dell'elettorato britannico per uscire dall’Unione Europea, ancora non è stato raggiunto alcun accordo sul processo con il quale il Regno Unito lascia un'unione economica e politica della quale fa parte da oltre 40 anni. Vige la perplessità. L'ente commerciale britannico Wine and Spirits Trade Association ha presentato suggerimenti per il governo affinché l'industria delle bevande continui a funzionare nel modo più agevole possibile in caso di “no deal Brexit” per assicurare accordi di libero scambio con partner chiave, garantire l'accesso continuo a una forza lavoro qualificata e mantenere il sistema di controllo e circolazione delle accise nell'UE.

Il mercato cinese matura in valore
Nonostante un declino in volume, il valore del vino in Cina cresce e il mercato matura. Nel 2018, in accordo con il trend riscontrato globalmente, il vino importato per volume è sceso dell’8% rispetto al 2017, ma il valore è cresciuto del 2.1%. Si tratta del primo declino dal 2014 per la Cina, una discesa per la quale non c’è da preoccuparsi poiché il volume registrato resta comunque più alto delle quote del 2016. Perché? In primis, il mercato dei vini low sta perdendo attrazione, i consumatori si spostano verso un bere meno ma meglio e diventano selettivi. In secondo luogo, il mercato sta digerendo ancora adesso i grandi volumi di vino importato dagli anni precedenti.

Il boom di Est Europa e della “piccola Asia”
Paesi come Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Romania, Slovacchia e Slovenia hanno riscontrato picchi di crescita fenomenali nel ranking di attrattività dell’ultimo anno, secondo i monitor Wine Intelligence. Stessa cosa che accade, per altro, ad un’area dell’Asia fino ad ora poco discussa ma che, da pochi anni, fa parlare di sé. Le zone di Tailandia (in particolare per i vini fermi, che hanno avuto una crescita molto importante) Corea del Sud, Taiwan e Singapore sono Paesi molto interessanti per i produttori italiani, poiché c’è un crescente interesse verso gli autoctoni italiani ed anche una sufficiente educazione al vino per insediarsi. 

Noemi Mengo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
I nemici da affrontare nel 2020? A parte le guerre commerciali e la situazione politica, il vino dovrà fare i conti con un surplus di prodotto, con la fine della premiumizzazione e nuove generazioni che non interagiscono come sperato. giovedi 27 febbraio 2020

Le previsioni 2020 nel mercato americano

I nemici da affrontare nel 2020? A parte le guerre commerciali e la situazione politica, il vino dovrà fare i conti con un surplus di prodotto, con la fine della premiumizzazione e nuove generazioni che non interagiscono come sperato.

Agnese Ceschi
I produttori che verranno a Vilnius il 22 e 23 maggio troveranno una porta aperta verso i Paesi Baltici e la Bielorussia giovedi 27 febbraio 2020

Un viaggio alla scoperta del promettente mercato lituano

I produttori che verranno a Vilnius il 22 e 23 maggio troveranno una porta aperta verso i Paesi Baltici e la Bielorussia

Traduzione di un articolo di Michele Shah
Un approfondimento di due giornate per affrontare al meglio il “nuovo” mercato italiano del vino giovedi 27 febbraio 2020

Seminari Wine Meridian 2020: 18 e 19 giugno focus Vendita Italia

Un approfondimento di due giornate per affrontare al meglio il “nuovo” mercato italiano del vino

Cristian Fanzolato
Decisione concertata con le principali associazioni di settore, il presidente della Regione del Veneto ed il sindaco di Verona. Il dg Mantovani: «Il settore vino sia svolta positiva per il Paese». mercoledi 26 febbraio 2020

Veronafiere: Vinitaly conferma la data nella terza decade di Aprile 2020 (19/22)

Decisione concertata con le principali associazioni di settore, il presidente della Regione del Veneto ed il sindaco di Verona. Il dg Mantovani: «Il settore vino sia svolta positiva per il Paese».

In controtendenza, aumentano consumi, categorie, produzione, superfici, export, il biologico appare inarrestabile. mercoledi 26 febbraio 2020

Mercato vino in flessione? il bio crescerà a 3 cifre

In controtendenza, aumentano consumi, categorie, produzione, superfici, export, il biologico appare inarrestabile.

Emanuele Fiorio
Realtà storica, leader nella distribuzione con un occhio di riguardo per piccole realtà dal grande potenziale. mercoledi 26 febbraio 2020

Gruppo Meregalli, inossidabile certezza

Realtà storica, leader nella distribuzione con un occhio di riguardo per piccole realtà dal grande potenziale.

Emanuele Fiorio
Dall'1 al 2 aprile 2020 saremo a Toronto (Ontario) per un tour con b2b attraverso appuntamenti organizzati in partnership con Wonderfud
mercoledi 26 febbraio 2020

B2B a Toronto: ultimi giorni per aderire

Dall'1 al 2 aprile 2020 saremo a Toronto (Ontario) per un tour con b2b attraverso appuntamenti organizzati in partnership con Wonderfud

Strumenti pratici ed efficaci per espandere il vostro business all’estero, una singolare combinazione di conoscenze linguistiche, commerciali e di marketing relazionale martedi 25 febbraio 2020

Seminari Wine Meridian 2020: 16 e 17 giugno due giornate di “English for wineries”

Strumenti pratici ed efficaci per espandere il vostro business all’estero, una singolare combinazione di conoscenze linguistiche, commerciali e di marketing relazionale

Cristian Fanzolato
We have tasted for you Azienda Vitivinicola Cantamessa's Ciòt - Barbera d'Asti DOCG Superiore tuesday 25 february 2020

Italian wines in the world: Azienda Vitivinicola Cantamessa's Ciòt - Barbera d'Asti DOCG Superiore

We have tasted for you Azienda Vitivinicola Cantamessa's Ciòt - Barbera d'Asti DOCG Superiore

Come imparare a gestire le situazioni “critiche” di vendita, analizzando il proprio stile di comunicazione.

Come si conduce una trattativa di vendita?

Come imparare a gestire le situazioni “critiche” di vendita, analizzando il proprio stile di comunicazione.

Circa 4mila visitatori per il debuttto dell'annata 2015. lunedi 24 febbraio 2020

Vino: chiusura a 5 stelle per Benvenuto Brunello 2020

Circa 4mila visitatori per il debuttto dell'annata 2015.

Due giornate dedicate ad una figura sempre più strategica per l’export del vino, in dettaglio programma e modulo di iscrizione lunedi 24 febbraio 2020

Seminari Wine Meridian: Multibrand Export Manager il 6 e 7 maggio

Due giornate dedicate ad una figura sempre più strategica per l’export del vino, in dettaglio programma e modulo di iscrizione

Cristian Fanzolato
Dazi americani e coronavirus cinese sono una combo micidiale per il mercato 2020, previsioni al ribasso e allarme diffuso. lunedi 24 febbraio 2020

Il coronavirus contagia l’industria degli alcolici

Dazi americani e coronavirus cinese sono una combo micidiale per il mercato 2020, previsioni al ribasso e allarme diffuso.

Emanuele Fiorio
Lo spumante traina il comparto, i consumatori cercano qualità penalizzando il vino senza denominazione. lunedi 24 febbraio 2020

Mercato Italia, stabilità e premiumisation

Lo spumante traina il comparto, i consumatori cercano qualità penalizzando il vino senza denominazione.

Emanuele Fiorio
E-commerce, heath&wellness, eco-packaging, ginaissance, premiumisation: l'IWSR presenta le 5 tendenze globali che guideranno il mercato. lunedi 24 febbraio 2020

Bevande alcoliche: i 5 trends mondiali del 2020

E-commerce, heath&wellness, eco-packaging, ginaissance, premiumisation: l'IWSR presenta le 5 tendenze globali che guideranno il mercato.

Emanuele Fiorio
Il nuovo progetto di Wine Meridian per dare valore ai vini che vincono la sfida con il tempo. Alta qualità e personalità del vino entrano “in gioco” e voi siete pronti a farlo? Mandateci i vostri campioni

Longevity Wines: la nostra nuova rubrica sui vini longevi

Il nuovo progetto di Wine Meridian per dare valore ai vini che vincono la sfida con il tempo. Alta qualità e personalità del vino entrano “in gioco” e voi siete pronti a farlo? Mandateci i vostri campioni



WineMeridian