Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
lunedi 18 dicembre 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC www.farinatransparency.com www.bellenda.it Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Cortemoschina wbwe IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis Michele Shah Siddura Tommasi Vini Cina WineNet Bixio Ceccheto Farina Enartis http://www.principedicorleone.it/
mercoledi 11 ottobre

6 regole di bon ton in Giappone

I punti d'incontro tra Italia e Giappone sono più di quanti ci possiamo immaginare. Alcune semplici regole da rispettare in fatto di bon ton nel paese del Sol Levante.


6 regole di bon ton in Giappone
In una precedente intervista (link) avevamo già avuto il piacere di fare due chiacchiere con Roberto Bosticco, esperto di mercati asiatici ed in particolar modo del Paese del Sol Levante, il quale ci aveva raccontato i gusti e le scelte dei giapponesi.
Dato che “l'Oriente è il futuro”, come aveva affermato Bosticco e come pensano in molti, e in vista del tour di Wine Meridian in Giappone a dicembre (per info qui), abbiamo pensato di approfondire le abitudini di questa popolazione, spesso indicata come tra le più formali al mondo, così da non trovarci impreparati al prossimo incontro.

Nonostante i preconcetti, i punti d'incontro tra Italia e Giappone sono più di quanti ci possiamo immaginare. Soprattutto quanto si tratta di gusti alimentari. Basti pensare in primis il cibo: cotture veloci, se non anche crudi a volte, il rispetto della stagionalità, della qualità e della presentazione dei piatti. Non occorre dire che tutto ciò agevola notevolmente l’approccio “alimentare” quando si parla di abbinamento cibo-vino.
Al di là dei punti di contatto, però, spesso le dinamiche relazionali non sono agevolate da una certa distanza culturale, che rende inspiegabili certi comportamenti, che necessita dei “sottotitoli”.
Per questo abbiamo pensato ad una lista di comportamenti da non sottovalutare in Giappone:

1 Mai essere individualisti e cercare di apparire rispetto agli altri. Il singolo per il giapponese è inesistente: famiglia, società per la quale lavorano e lo Stato vengono prima del singolo, tanto che il dipendente di una società non deve mai parlare in prima persona, ma sempre a nome dell'azienda di appartenenza per metterla in risalto.

2 Curare l'aspetto e la pulizia. I vestiti devono essere sempre impeccabili e se ci si macchia è necessario correre subito al primo negozio a comprare un capo sostitutivo. La cravatta, a differenza dell’Italia, è obbligatoria negli appuntamenti di lavoro.

3 Prestate attenzione a tutti gli accorgimenti che vi vengono dati. Fortunatamente, per quanto riguarda gli occidentali, i giapponesi tendono sempre a chiudere un occhio e neanche il giapponese medio è capace di usare nel modo corretto le regole della società, ma dobbiamo tenere ben presente le regole del gioco e cercare di rispettarle. Ad esempio noi italiani tendiamo a trattare in modo identico persone di diversi ceti sociali e ce ne facciamo vanto. In Giappone ciò non è ammesso.

4 Il giapponese è gentile, sempre, ma prima di concludere un contratto vi sottoporrà a mille test e farò passare molto tempo. Per noi ciò può sembrare assurdo, ma dipende dalla diversa concezione del tempo. Mentre per gli Occidentali il tempo è lineare, in Oriente è circolare e dunque il tempo che per noi è “perso” per loro si recupera.
Se non avete più notizie da mesi o anche un anno, non vuol dire che si siano dimenticati di voi. Quindi siate sempre pronti a ricevere una mail da qualcuno conosciuto anche dieci anni prima.

5 Ringraziate sempre e per tutto, dal tempo che vi hanno dedicato al fatto che vi hanno versato il the, e allo stesso modo scusatevi sempre, anche per chiedere di passarvi una penna.

6 A differenza nostra in Giappone è vietato il contatto fisico
, anche per una semplicissima stretta di mano. Non è loro usanza, quindi se non allungano loro il braccio per primi, non sta a voi farlo. L'inchino rimane il loro evergreen.

Questi sono solo alcuni dei molti accorgimenti ai quali dovremmo fare attenzione durante il nostro soggiorno in Giappone. Per facilitare l'apprendimento un altro consiglio che ci sentiamo di dare è proprio quello di cercare di comportarci nel modo “meno italiano” possibile. Infatti, alcuni atteggiamenti che per noi possono sembrare normali come il contatto fisico, il gesticolare e addirittura soffiarsi il naso in pubblico, dai giapponesi sono visti come mancanza di rispetto nei loro confronti perché non facenti parte delle loro abitudini e se succede di fare una di queste “gaffe”, non perderanno tempo a farvelo notare con una risatina sottomessa. Siete avvisati!


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
L'opinione dell'esperta Felicity Carter su enoturismo ed esempi eccellenti nel mondo lunedi 18 dicembre

L'Enoturismo oggi: tra esperienza e collaborazione

L'opinione dell'esperta Felicity Carter su enoturismo ed esempi eccellenti nel mondo

We tasted for you Siddùra's Bacco Cagnulari Isola dei Nuraghi igt 2015 saturday 16 december

Italian Wines in the world: Bàcco Cagnulari Isola dei Nuraghi igt 2015

We tasted for you Siddùra's Bacco Cagnulari Isola dei Nuraghi igt 2015

Abbiamo degustato per voi il Bàcco Cagnulari Isola dei Nuraghi IGT 2015 dell'azienda agricola Siddùra sabato 16 dicembre

Italian Wines in the world: Bàcco Cagnulari Isola dei Nuraghi igt 2015

Abbiamo degustato per voi il Bàcco Cagnulari Isola dei Nuraghi IGT 2015 dell'azienda agricola Siddùra

Con un allestimento particolare, il Bistrot diventa set fotografico per un giorno pronto ad accogliere influencer e instagrammer. venerdi 15 dicembre

Igers Veneto, la comunità veneta di instagram, brinda al Natale al caffè Dante di Verona

Con un allestimento particolare, il Bistrot diventa set fotografico per un giorno pronto ad accogliere influencer e instagrammer.

Il Giappone rimane la nostra prima frontiera sul grande mercato asiatico. Nonostante numeri ancora abbastanza ridotti per il nostro export la curiosità nei confronti dei nostri vini è in costante crescita e sono ancora molto ampi i nostri margini di sviluppo

venerdi 15 dicembre

In Giappone, dove le potenzialità di sviluppo sono ancora tante

Il Giappone rimane la nostra prima frontiera sul grande mercato asiatico. Nonostante numeri ancora abbastanza ridotti per il nostro export la curiosità nei confronti dei nostri vini è in costante crescita e sono ancora molto ampi i nostri margini di sviluppo

Fabio Piccoli
Gorancho Boshkov, capo sommelier del ristorante Scarpetta all'iconico Fontainebleau Miami Beach Hotel, ci racconta il viaggio nel vino italiano che viene offerto ai clienti del ristorante premiato da Wine Spectator giovedi 14 dicembre

A Miami il vino italiano risveglia i ricordi dei turisti

Gorancho Boshkov, capo sommelier del ristorante Scarpetta all'iconico Fontainebleau Miami Beach Hotel, ci racconta il viaggio nel vino italiano che viene offerto ai clienti del ristorante premiato da Wine Spectator

Grande interesse per i vini di The Wine Net, prima rete dell’eccellenza della cooperazione vitivinicola italiana, in una masterclass guidata dal noto giornalista giapponese Isao Miyajima nella sede ICE di Tokyo
mercoledi 13 dicembre

The Wine Net sbarca in Giappone

Grande interesse per i vini di The Wine Net, prima rete dell’eccellenza della cooperazione vitivinicola italiana, in una masterclass guidata dal noto giornalista giapponese Isao Miyajima nella sede ICE di Tokyo

Come fare il tuo lavoro di vendita con successo? Impara a gestire la trattativa di vendita

Il Venditore di vino tradizionale è in via di estinzione

Come fare il tuo lavoro di vendita con successo? Impara a gestire la trattativa di vendita

La viticoltura tutelata dal Consorzio Vini Venezia si estende per ben due province, quella di Treviso e quella di Venezia, dalle Alpi alla laguna; tra vini locali e internazionali è il Pinot Grigio Doc Venezia che viene apprezzato dal palato estero. mercoledi 13 dicembre

Consorzio Vini Venezia - una storia con radici profonde, 5 denominazioni con un solo obiettivo: raccontare il territorio!

La viticoltura tutelata dal Consorzio Vini Venezia si estende per ben due province, quella di Treviso e quella di Venezia, dalle Alpi alla laguna; tra vini locali e internazionali è il Pinot Grigio Doc Venezia che viene apprezzato dal palato estero.

La grande crescita dell’azienda di Diego Cottini oggi una delle realtà più dinamiche e moderne nel panorama vitienologico della provincia di Verona

Monte Zovo, dove qualità fa rima con modernità

La grande crescita dell’azienda di Diego Cottini oggi una delle realtà più dinamiche e moderne nel panorama vitienologico della provincia di Verona

Nonostante tutti i sondaggi e gli esperti dichiarino il grande amore dei cinesi nei confronti del vino italiano le nostre performance restano molto modeste e soprattutto sembriamo ancora privi di una strategia seria e concreta martedi 12 dicembre

Cina, dove l’Italia del vino sbaglia tutto

Nonostante tutti i sondaggi e gli esperti dichiarino il grande amore dei cinesi nei confronti del vino italiano le nostre performance restano molto modeste e soprattutto sembriamo ancora privi di una strategia seria e concreta

Fabio Piccoli
Nuova linfa per l'enoturismo e il turismo enogastronomico italiano lunedi 11 dicembre

Nasce a Castiglione del Lago 'Il Coordinamento Nazionale delle Strade del Vino, dell'Olio e dei Sapori italiani'

Nuova linfa per l'enoturismo e il turismo enogastronomico italiano

Il festival internazionale di vino e spirits sfusi: il 26 e il 27 febbraio 2018 al The Royal Horticultural Halls di Londra lunedi 11 dicembre

L’International Bulk Wine and Spirits Show sbarca a Londra

Il festival internazionale di vino e spirits sfusi: il 26 e il 27 febbraio 2018 al The Royal Horticultural Halls di Londra

Gli Usa festeggiano la ripresa con i vini francesi lunedi 11 dicembre

Impasse italiano negli Usa, Francia allunga

Gli Usa festeggiano la ripresa con i vini francesi



WineMeridian