Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

http://www.winemeridian.com/
giovedi 21 febbraio 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/  http://acquesi.it/ wm Vyno Dienos italian wine academy Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura Tommasi WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it

“Cercasi giovani con esperienza”

I paradossi del mondo del lavoro riguardano anche il settore vinicolo?
Purtroppo sì, rispondiamo noi.


“Cercasi giovani con esperienza”
Prendendo spunto dalle parole di un aspirante manager che ci ha scritto tempo fa, dobbiamo constatare che le aziende disposte a investire nella costruzione di un profilo professionale solido, fatto di esperienza maturata sul campo e non solo di qualifiche e formazione, siano davvero poche.

Molti sono i giovani in Italia che spendono tempo e risorse per acquisire competenze e riconoscimenti formativi, ma pochi sono quelli che poi vengono realmente sostenuti nel mondo del lavoro. La conseguenza è che molti si ritrovano a non avere la possibilità di “costruire le fondamenta”, di acquisire la sicurezza e la dimestichezza necessaria per affrontare realmente i successivi sviluppi professionali che, si sa, richiedono l’affinamento del tempo e della pratica.

Il giovane che abbiamo citato prima, scrive: “(…) ad oggi, pur consultando costantemente le varie offerte di lavoro per ruoli in cantine e aziende vitivinicole, non ne ho trovata neanche una volenterosa di investire in una figura junior, con molta passione per il prodotto e conoscenze tecniche, ma senza un portafoglio clienti consolidato. Quindi mi chiedo: come hanno fatto i vari export manager attivi sul mercato ad iniziare, e dove andrà a finire il mondo del vino di questo passo se nessuno vuole investire su figure giovani?”.

Effettivamente ce lo chiediamo anche noi, perché è un problema abbastanza comune quello di molte figure “troppo giovani” che hanno investito molto nella propria formazione per poi ritrovarsi improvvisamente “troppo vecchie”, senza aver avuto la possibilità di maturare esperienze lavorative significative.
La problematica è trasversale e comune a molti settori in cui l’occupazione giovanile risente di situazioni paradossali: da un lato si cercano figure giovani, con un bagaglio formativo degno di nota, con la tipica freschezza mentale e tanta disponibilità, dall’altro si richiede unitamente un’esperienza professionale altrettanto notevole.
In tutto questo, cosa non deve sfuggire alla nostra attenzione?
In primo luogo, è da sottolineare che da parte delle aziende dovrebbe esserci una presa di coscienza forte di come spesso non sia così produttivo, soprattutto nel medio lungo termine, attingere solo da figure professionali già affermate ed “esperte”. Pur avendo magari un portafoglio clienti già ampio, spesso questi manager non operano davvero in sintonia con la vision dell’azienda e rincorrono i “propri” obiettivi. Sarebbe molto più proficuo dare la possibilità di crescere alle figure interne all’impresa, trasmettendo loro il più possibile non solo le conoscenze necessarie ma anche il senso profondo dello spirito aziendale, in modo da trasformarli in efficaci ambasciatori del proprio brand.

Come abbiamo notato anche nelle esperienze dei partecipanti al nostro Campus Vendita, il settore del vino ha un’attrattiva molto forte sulle persone e questo spinge molti giovani ad avventurarsi nella ricerca di sbocchi professionali in tale ambito. Ovviamente, per rendere realizzabile questa possibilità, il primo requisito è iniziare un percorso formativo adeguato, che possa dare le conoscenze indispensabili per affrontare il settore vinicolo e la vendita del vino nei mercati internazionali. E così sono molti i giovani, e anche meno “giovani” a dire il vero, che hanno deciso di dare una svolta alla loro carriera, intraprendendo un percorso formativo “su misura” per lavorare nel mondo del vino. Alcuni provengono da settori molto diversi, ma questo non ci ha lasciati per nulla perplessi, anzi: nel prossimo articolo metteremo meglio in luce quali sono i punti di forza di questi professionisti “ibridi”, portatori di un bagaglio di contaminazioni preziose con altri settori.

Non sarebbe necessario, ma forse è importante dirlo: anche in un mondo particolarmente autoreferenziale come quello del vino, si può imparare molto da ambiti professionali diversi. Questo rispecchierebbe anche in modo più fedele l’eterogeneità delle dinamiche di mercato odierne.



Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Venerdì 1 marzo 2019 ritorna giovedi 21 febbraio

Ritorna "L'Amarone" a Villa de Winckels

Venerdì 1 marzo 2019 ritorna "L'Amarone" a Villa de Winckels, l'appuntamento di degustazione con le Aziende Agricole Veronesi, giunto ormai alla sua decima edizione

Focus su un grande interprete del Brunello: a tu per tu con Giacomo Neri di Casanova di Neri. giovedi 21 febbraio

Interpreti del Brunello

Focus su un grande interprete del Brunello: a tu per tu con Giacomo Neri di Casanova di Neri.

Giovanna Romeo
Intervista a Timo Jokinen, uno dei maggiori esperti del mercato finlandese, importatore e con un'intensa attività di formazione, e grande conoscitore di vini italiani. Il Monopolio continua ad essere un grande ostacolo ma sono in crescita le importazioni private dell'horeca.
giovedi 21 febbraio

Finlandia, così lontana eppure così vicina al vino italiano

Intervista a Timo Jokinen, uno dei maggiori esperti del mercato finlandese, importatore e con un'intensa attività di formazione, e grande conoscitore di vini italiani. Il Monopolio continua ad essere un grande ostacolo ma sono in crescita le importazioni private dell'horeca.

Noemi Mengo
Un’opportunità straordinaria per le piccole e medie imprese del vino italiane per aumentare la propria forza comunicativa e il proprio appeal commerciale in Italia e all’estero

Ultimi giorni per aderire alla Rete delle pmi del vino italiane

Un’opportunità straordinaria per le piccole e medie imprese del vino italiane per aumentare la propria forza comunicativa e il proprio appeal commerciale in Italia e all’estero

8 punti chiave per descrivere il mercato polacco e i suoi consumatori mercoledi 20 febbraio

Polonia: da mercato emergente ad economia in crescita

8 punti chiave per descrivere il mercato polacco e i suoi consumatori

Noemi Mengo
Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera più importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio
mercoledi 20 febbraio

Wine Meridian vola in Lituania, il mercato driver dei paesi Baltici

Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera più importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio

AGENTI VINO province Como, Varese, Milano martedi 19 febbraio

Offerta di Lavoro

AGENTI VINO province Como, Varese, Milano

I numeri di Nomisma-Wine Monitor, presentati a Benvenuto Brunello, confermano scenari importanti e unici per questo grande rosso toscano martedi 19 febbraio

Benvenuto Brunello, la grande sfida tra passato e futuro

I numeri di Nomisma-Wine Monitor, presentati a Benvenuto Brunello, confermano scenari importanti e unici per questo grande rosso toscano

Giovanna Romeo
Domenica 3 e lunedì 4 marzo torna l’appuntamento con le produzioni artigianali di qualità con centocinquanta cantine italiane e estere
martedi 19 febbraio

Live Wine 2019: a Milano la quinta edizione del Salone Internazionale del Vino Artigianale

Domenica 3 e lunedì 4 marzo torna l’appuntamento con le produzioni artigianali di qualità con centocinquanta cantine italiane e estere

Intervista a Sergio Bucci, Direttore della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano 
martedi 19 febbraio

Viaggio nel mondo della cooperazione e delle denominazioni

Intervista a Sergio Bucci, Direttore della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano

I problemi nascono perché ogni persona è differente, così come lo sono i mercati, i vini e i canali distributivi, mentre noi tendiamo a trattare tutti nello stesso modo. martedi 19 febbraio

Perchè è cosi difficile vendere vino?

I problemi nascono perché ogni persona è differente, così come lo sono i mercati, i vini e i canali distributivi, mentre noi tendiamo a trattare tutti nello stesso modo.

Roberta Zantedeschi
Intervista a Richard Alderson, appassionato ed esperto di vino in Nuova Zelanda, che ci svela i lunedi 18 febbraio

Nuova Zelanda: l’educazione al vino italiano partendo dalla GDO

Intervista a Richard Alderson, appassionato ed esperto di vino in Nuova Zelanda, che ci svela i "segreti" di questo piccolo ma interessante mercato del vino che presenta anche buone opportunità di sviluppo per le nostre imprese

Noemi Mengo
We have tasted for you Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3 saturday 16 february

Italian wines in the world: Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3

We have tasted for you Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3

Abbiamo degustato per voi Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis 
sabato 16 febbraio

Italian wines in the world: Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis

Abbiamo degustato per voi Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis

Image Line raccoglie le testimonianze delle aziende vitivinicole che hanno adottato soluzioni digitali per la gestione dei loro vigneti e l’ottimizzazione del lavoro in campo.
venerdi 15 febbraio

Innovazione in vigneto: la parola a chi ha accolto la sfida

Image Line raccoglie le testimonianze delle aziende vitivinicole che hanno adottato soluzioni digitali per la gestione dei loro vigneti e l’ottimizzazione del lavoro in campo.

Anche le attuali difficoltà dei produttori di latte in Sardegna ci evidenziano il maggiore limite del nostro agroalimentare, la cultura di vendita, e anche nel settore vitivinicolo il problema è evidente

AAA cultura di vendita cercasi

Anche le attuali difficoltà dei produttori di latte in Sardegna ci evidenziano il maggiore limite del nostro agroalimentare, la cultura di vendita, e anche nel settore vitivinicolo il problema è evidente

Fabio Piccoli
Cerchiamo un Wine Sales Manager - Piemonte

Offerta di lavoro

Cerchiamo un Wine Sales Manager - Piemonte

In previsione del nostro tour a Singagore, il 22 e 23 maggio prossimi, presentiamo le previsioni al 2022 di IWSR su questo importante mercato del sud est asiatico dove l'Italia ha ampi margini di crescita
giovedi 14 febbraio

A Singapore dove il Prosecco fa recuperare quote all'Italia del vino

In previsione del nostro tour a Singagore, il 22 e 23 maggio prossimi, presentiamo le previsioni al 2022 di IWSR su questo importante mercato del sud est asiatico dove l'Italia ha ampi margini di crescita

Noemi Mengo


http://www.winemeridian.com/