Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
giovedi 28 maggio 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers



Masciarelli WineNet CVA Canicatti https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go www.unexpecteditalian.it Vigna Belvedere CIR http://www.grafical.it/it/  www.cantinatollo.it cantina settesoli mossi 1558 perdomini vidra.com Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina di Custoza valdoca Fondazione Edmund Mach

A John Turturro il premio Apollonio 2019

Al bravo attore italo-americano il riconoscimento rilasciato quest’anno dalla nota azienda vitivinicola salentina nella 15a edizione del Premio


A John Turturro il premio Apollonio 2019
Il premio Apollonio è diventato, attraverso ormai le sue ben 15 edizioni, uno dei maggiori eventi culturali organizzati da un’azienda vitivinicola.
Ormai è da alcuni anni che partecipiamo a questa iniziativa nella suggestiva cornice del Chiostro del Rettorato dell’Università del Salento e di anno in anno il Premio si arricchisce di valori grazie anche all’ottima direzione artistica del pluritalentuoso Neri Marcoré.
Doveroso quindi complimentarsi ancora una volta con Massimiliano e Marcello Apollonio che raccogliendo alcuni anni fa il testimone lasciato dal padre, hanno proseguito nell’organizzazione di un evento di altissimo livello.
Dopo il riconoscimento andato lo scorso anno alla due volte premio Oscar, Helen Mirren, era difficile immaginare che si potesse rimanere a livelli così alti in termini di personalità premiate.
E invece quest’anno l’azienda salentina ci ha stupiti ulteriormente riuscendo a portare a Lecce uno dei migliori attori a livello mondiale, John Turturro, per il quale basterebbe citare la straordinaria interpretazione di Primo Levi nel film “La Tregua” (nel 1997 con la regia di Francesco Rosi) per farne capire lo spessore.
Come è noto, il Premio Apollonio viene assegnato a personalità della cultura e dello spettacolo che a vari livelli danno visibilità e prestigio alla Puglia.
Turturro è stato scelto per le sue origini pugliesi, sempre evidenziate nelle interviste e dichiarazioni. Il padre, infatti, era originario di Giovinazzo (Bari) e, come ha riconosciuto nel suo intervento finale, ha avuto un ruolo molto importante nella crescita umana del bravo attore italo-americano.
Durante l’intervista con Marcoré, Turturro ha sottolineato come le sue origine italiane l’hanno sempre accompagnato nella sua attività artistica e non le ha mai volute rinnegare perché le considera elemento fondante della sua personalità “e anche del mio gesticolare decisamente italiano”.
“Anche dal punto di vista artistico " ha evidenziato Turturro " devo molto al cinema italiano e dai diciotto anni in su ho iniziato ad immergermi nei grandi registi italiani, da Antonioni a Fellini, da Rosi a Germi, Pontecorvo per arrivare a Nanni Moretti con cui ho realizzato un film a mio parere molto originale e interessante (Mia Madre del 2015 ndr)”.
“Se con Rosi erano sufficienti due o tre ciack al massimo " ha detto scherzosamente Turturro " con Moretti si arrivava anche oltre a 50 ciack”.
E alla domanda sulle differenze tra il cinema americano e quello italiano Turturro ha risposto in maniera ironica: “L’Italia ha attori, registi, scenografi, curatori della fotografia straordinari, forse se devo trovare qualche difetto è nell’organizzazione….”.
Turturro, infine, ha lasciato intendere che proprio la Puglia potrebbe essere a breve il set di un suo film: “Ho già qualcosa in mente " ha detto Turturro, stimolando così un grande applauso da parte di un pubblico numerosissimo come sempre.
E adesso non ci resta che aspettare l’edizione 2020 e con l’asticella così alta facciamo fatica ad immaginare come i bravi e coraggiosi fratelli Apollonio saranno in grado di fare per stupirci ancora una volta.
Ma ci riusciranno, ne siamo certi.

Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Il Covid-19 ha cambiato le scelte dei consumatori britannici e americani sia in termini di modalità di acquisto, ma anche di prodotto acquistato. giovedi 28 maggio 2020

Usa e Regno Unito: le abitudini di consumo tra nuovi e vecchi trend

Il Covid-19 ha cambiato le scelte dei consumatori britannici e americani sia in termini di modalità di acquisto, ma anche di prodotto acquistato.

Agnese Ceschi
Assoenologi ha organizzato una nuova diretta per parlare del difficile momento per l'industria del vino. giovedi 28 maggio 2020

Le risposte delle Istituzioni e l'analisi degli enologi del mondo

Assoenologi ha organizzato una nuova diretta per parlare del difficile momento per l'industria del vino.

Astrid Panizza
Due terzi degli italiani disposti a pagare 20% in più per garantirsi l’italianità del prodotto. Bandiera italiana e claim “100% italiano” fanno crescere le vendite. giovedi 28 maggio 2020

Voglia di Made in Italy: il packaging “tricolore” paga

Due terzi degli italiani disposti a pagare 20% in più per garantirsi l’italianità del prodotto. Bandiera italiana e claim “100% italiano” fanno crescere le vendite.

Emanuele Fiorio
L'indagine di Global Web Index traccia i profili di alcuni comportamenti ricorrenti del consumatori mondiali. Diventeranno questi i paradigmi del panorama della Nuova Normalità? giovedi 28 maggio 2020

Il ventaglio di alternative della Nuova Normalità

L'indagine di Global Web Index traccia i profili di alcuni comportamenti ricorrenti del consumatori mondiali. Diventeranno questi i paradigmi del panorama della Nuova Normalità?

Agnese Ceschi
Per la cantina altoatesina la vendita di vino nel commercio al dettaglio di generi alimentari raggiunge il 45% e si apre la Norvegia come nuovo mercato. mercoledi 27 maggio 2020

Cantina Bolzano: strategie anti-crisi

Per la cantina altoatesina la vendita di vino nel commercio al dettaglio di generi alimentari raggiunge il 45% e si apre la Norvegia come nuovo mercato.

Siamo alla ricerca di nuove idee, testimonianze di successo per raccontare un'Italia che non si ferma. mercoledi 27 maggio 2020

Wine Meridian recruiter di storie vincenti: aspettiamo te!

Siamo alla ricerca di nuove idee, testimonianze di successo per raccontare un'Italia che non si ferma.

Astrid Panizza
Per le aziende statunitensi è una fase cruciale, rimangono le vendite online e gli happy hour virtuali ma molti puntano sulle degustazioni all’aperto. mercoledi 27 maggio 2020

Usa: i produttori affrontano la riapertura

Per le aziende statunitensi è una fase cruciale, rimangono le vendite online e gli happy hour virtuali ma molti puntano sulle degustazioni all’aperto.

Emanuele Fiorio
Slancio positivo per gli spumanti italiani che si assicurano il 35% del mercato totale, il Prosecco sta diventando un “every day wine”, un’abitudine di consumo degli americani. mercoledi 27 maggio 2020

Usa: gli spumanti italiani non perdono un colpo

Slancio positivo per gli spumanti italiani che si assicurano il 35% del mercato totale, il Prosecco sta diventando un “every day wine”, un’abitudine di consumo degli americani.

Emanuele Fiorio
We have tasted for you Masot’s Colfondo igt Colli Trevigiani 2017 wednesday 27 may 2020

Italian wines in the world: Masot’s Colfondo igt Colli Trevigiani 2017

We have tasted for you Masot’s Colfondo igt Colli Trevigiani 2017

Ottimo periodo pre-pandemia, i principali fornitori europei di vini sfusi sono cresciuti a 2 cifre in volume, ma l’emergenza globale produrrà perdite sostanziali. mercoledi 27 maggio 2020

Export vini sfusi: la “Belle Èpoque” prima del Covid-19

Ottimo periodo pre-pandemia, i principali fornitori europei di vini sfusi sono cresciuti a 2 cifre in volume, ma l’emergenza globale produrrà perdite sostanziali.

Emanuele Fiorio
In attesa dello sblocco del canale Horeca negli Usa, aziende, distributori e importatori si confrontano per pianificare lo sviluppo dell’agroalimentare italiano nel post Covid-19
mercoledi 27 maggio 2020

Prepararsi al rilancio del vino italiano negli Usa

In attesa dello sblocco del canale Horeca negli Usa, aziende, distributori e importatori si confrontano per pianificare lo sviluppo dell’agroalimentare italiano nel post Covid-19

Astrid Panizza
Un sistema di finanziamento alternativo e innovativo che crea l’incontro tra produttori vitivinicoli italiani di qualità e wine lovers trasformando l’acquisto in un’esperienza con l’inedita possibilità di acquistare anche En Primeur. martedi 26 maggio 2020

Nasce CrowdWine: la prima piattaforma di crowdfunding dedicata al vino italiano

Un sistema di finanziamento alternativo e innovativo che crea l’incontro tra produttori vitivinicoli italiani di qualità e wine lovers trasformando l’acquisto in un’esperienza con l’inedita possibilità di acquistare anche En Primeur.

Il business media britannico, premiato dalla UK Press Gazette come migliore iniziativa giornalistica durante la pandemia del Coronavirus, ci accompagna in uno dei principali mercati del vino mondiale in una delle crisi più complesse della storia moderna. martedi 26 maggio 2020

Con “The Buyer” nel Regno Unito in epoca Covid-19

Il business media britannico, premiato dalla UK Press Gazette come migliore iniziativa giornalistica durante la pandemia del Coronavirus, ci accompagna in uno dei principali mercati del vino mondiale in una delle crisi più complesse della storia moderna.

Federica Mataluna
Come convertire il paradosso di Cenerentola nella vita aziendale. martedi 26 maggio 2020

Prepararsi alla ripresa: la gestione del capitale umano

Come convertire il paradosso di Cenerentola nella vita aziendale.

Astrid Panizza
Il parere di Emilio Pedron, uno dei più autorevoli manager del vino italiano, che auspica l’affermarsi di una nuova élite manageriale ed una rinascita del mercato domestico e delle denominazioni, non dimenticando gli errori del passato. martedi 26 maggio 2020

Puntare sull’Italia con nuovi dirigenti capaci di fare rete

Il parere di Emilio Pedron, uno dei più autorevoli manager del vino italiano, che auspica l’affermarsi di una nuova élite manageriale ed una rinascita del mercato domestico e delle denominazioni, non dimenticando gli errori del passato.

Emanuele Fiorio