Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
lunedi 25 giugno 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

Azienda Agricola Coali Farina Enartis http://www.principedicorleone.it/ Iron3 Tebaldi valdoca pertinace wbwe Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet https://www.cantinafrentana.it

A Tenute Salvaterra per capire il futuro del vino e non solo

Gran successo della “Giornata Salvaterra” all’insegna della sostenibilità, dell’etica e delle analisi sul futuro del vino


A Tenute Salvaterra per capire il futuro del vino e non solo
Siamo entrati per la prima volta nella suggestiva sede di Tenute Salvaterra, a San Pietro in Cariano, nel cuore della Valpolicella Classica, il 18 maggio scorso. E siamo rimasti assolutamente affascinati sia dalla bellezza del luogo ma anche, e soprattutto, dall’originale “Giornata” che è stata organizzata dal gruppo vitivinicolo veronese.
Un format originale, come in qualche misura è “fuori dal comune” nel settore vitivinicolo l’impostazione societaria di quest’azienda che mette insieme una famiglia produttrice storica, i Furia ad un gruppo di imprenditori che hanno messo a disposizione alcuni anni fa competenze ed esperienze anche di altri settori.
Sarà stata probabilmente anche questa “contaminazione” a spingere l’azienda ad organizzare, in collaborazione con Gambero Rosso, una giornata di incontri e confronti su temi che non afferivano esclusivamente al vino ma in maniera molto più ampia a tematiche come la sostenibilità e l’etica.
Per capire l’impostazione di questa giornata, per chi non ha avuto la fortuna di partecipare, è opportuno riportare l’obiettivo dichiarato dagli organizzatori: “L’obiettivo di «Giornata SalvaTerra» è ridefinire una visione del mondo del vino più attuale e in linea con i mutamenti della nostra società. Vivremo confronti e contaminazioni di storie, esperienze, scelte di persone che, in settori diversi, hanno saputo anticipare, interpretare, governare i cambiamenti.
Un obiettivo, quindi, molto ambizioso e, a nostro parere, raggiunto grazie ad un format ben congeniato (che ha evitato le solite modalità convegnistiche o le “false” tavole rotonde) e al valore dei numerosi relatori che sono intervenuti.
Sono stati talmente tanti i temi messi sul piatto che diventa difficile sintetizzarli in un articolo. Noi non abbiamo quindi la pretesa di raccontarveli tutti ma abbiamo provato a raccogliere quelli che ci sono sembrati più interessanti.
In articoli successivi proveremo a raccontarvi altri tra i numerosi stimoli emersi durante la giornata.
A partire da quelli proposti dai primi 8 interventi dei relatori “visionari” presenti ai lavori della mattinata, ben moderati dalla nota giornalista di Repubblica Licia Granello.
Quattro faccia a faccia suddivisi in quattro macro temi: Valore ed Etica, la Sostenibilità sostenibile, Connessioni con… e il Tempo.
Molto positivo ed istruttivo l’intervento del più autorevole chef italiano Massimo Bottura, ricordando come vengano sprecati 1,3 bilioni di tonnellate di cibo ogni anno, ha raccontato la sua esperienza all’interno del progetto Food for Soul, la cucina solidale nei refettori per i senzatetto, che dimostra che “la cucina non è solo qualità del cibo, ma anche delle idee”. I Refettori sono attualmente 5 in tutto il mondo (Bologna, Modena, Milano, Rio de Janeiro e Londra) ma a breve si apriranno anche quelli di Torino, Parigi e negli Stati Uniti. Migliaia di pasti al giorno, cucinati da oltre 200 chef, offerti gratuitamente ai poveri grazie anche ad una forte collaborazione con l’universo del volontario.
Ma l’esperienza raccontata da Bottura evidenzia due aspetti molto importanti e troppo spesso sottaciuti: da un lato l’impegno di privati, privilegiati e competenti come lui, che mettono a disposizione le loro relazioni, le loro capacità anche per il bene degli altri, dei meno fortunati, degli emarginati. E’ vero che la beneficienza si fa in silenzio ma a nostro parere è anche importante enfatizzare esperienze di questa natura che evidenziano che si possano realizzare cose straordinarie per il bene della comunità, soprattutto di quella meno privilegiata, con l’impegno profuso da persone illuminate come Massimo Bottura.
Ma l’altro aspetto evidenziato da Bottura è che si possono recuperare vite distrutte anche attraverso il “recupero del bello”. Per questa ragione i Refettori non sono solo luoghi funzionali ma anche belli che consentono a chi li frequenta di recuperare anche una relazione con la qualità della vita, con la bellezza che rappresenta un elemento essenziale dell’esistenza.
Sul tema del “bello” è intervenuto anche Maurizio Riva, imprenditore e designer impegnato da tempo su progetti attraverso il recupere e riciclo del legno:”è fondamentale stimolare il senso del bello, in particolare ai giovani e per questo, ad esempio, ci siamo impegnati in progetti con i ragazzi della Comunità di San Patrignano con i quali abbiamo creato oggetti di design attraverso il recupero di vecchie barrique”.
Chiudiamo questo primo articolo sulla giornata SalvaTerra con la riflessione portata dal noto climatologo Luca Mercalli che ha sottolineato che il cambiamento climatico in atto sta incidendo fortemente anche sulla geografia attuale del vino “perché oggi stiamo vivendo nel periodo più caldo da almeno 2000 anni. E’ come se avessimo 38 di febbre ma senza la possibilità di guarire me solo provare ad evitare che la febbre salga ulteriormente”.

Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Non lasciatevi spaventare dai consumi decrescenti degli scorsi anni, il mercato della Thailandia ritorna a vivere
lunedi 25 giugno

La grande ripresa del mercato Thailandese: spazio all’export italiano

Non lasciatevi spaventare dai consumi decrescenti degli scorsi anni, il mercato della Thailandia ritorna a vivere

Noemi Mengo
Il 10 luglio al Complesso Monumentale di Abbadia Isola Monteriggioni in Toscana, una giornata dedicata alle imprese vitivinicole lunedi 25 giugno

Management DiVino, un progetto per le imprese vitivinicole che vogliono eccellere

Il 10 luglio al Complesso Monumentale di Abbadia Isola Monteriggioni in Toscana, una giornata dedicata alle imprese vitivinicole

Vediamo la delicata ed ambigua questione sui Paesi in cui sono state già svolte azioni di promozione finanziate 
domenica 24 giugno

L’Italia rischia di vedere drasticamente diminuiti i fondi OCM?

Vediamo la delicata ed ambigua questione sui Paesi in cui sono state già svolte azioni di promozione finanziate

La campagna di promozione del vino italiano negli Usa, coordinata dall’Italian Trade Agency, attraverso le pagine pubblicitarie

Eleganza, passione e gusto, le tre parole per convincere gli americani a scegliere vino italiano

La campagna di promozione del vino italiano negli Usa, coordinata dall’Italian Trade Agency, attraverso le pagine pubblicitarie

Fabio Piccoli
Intervista a Marco Martini, CEO di Mondodelvino SpA, una delle realtà più interessanti ed innovative del panorama vitivinicolo italiano. 
venerdi 22 giugno

Mondo del Vino: una realtà, tanti territori

Intervista a Marco Martini, CEO di Mondodelvino SpA, una delle realtà più interessanti ed innovative del panorama vitivinicolo italiano.

Agnese Ceschi
Stipulato un accordo fra Tenute Piccini e Banca IFIS per una migliore gestione dei pagamenti per la consegna dell'uva e una facilitazione all'accesso del credito per le imprese agricole fornitrici coinvolte

giovedi 21 giugno

Tenute Piccini e Banca IFIS insieme per la crescita della filiera vitivinicola in Italia

Stipulato un accordo fra Tenute Piccini e Banca IFIS per una migliore gestione dei pagamenti per la consegna dell'uva e una facilitazione all'accesso del credito per le imprese agricole fornitrici coinvolte

Vini fermi accolti a braccia aperte dal mercato di Singapore, meno margine di crescita per gli sparkling, ma le previsioni per il 2021 vedono buono spazio di consolidamento per i brand italiani
giovedi 21 giugno

Il solido mercato di Singapore, vecchio amico con il quale sperimentare

Vini fermi accolti a braccia aperte dal mercato di Singapore, meno margine di crescita per gli sparkling, ma le previsioni per il 2021 vedono buono spazio di consolidamento per i brand italiani

Noemi Mengo
La presentazione dei nuovi Campus Vendita, Impresa ed Export Manager di Wine People mercoledi 20 giugno

Open Day Wine People Campus: il 12 ottobre presenteremo i nuovi corsi pensati per voi!

La presentazione dei nuovi Campus Vendita, Impresa ed Export Manager di Wine People

A version of Sicily inside Castelluccimiano’s glass 

wednesday 20 june

Catarratto and Perricone: mountain natives

A version of Sicily inside Castelluccimiano’s glass

Oltre venti espositori, tra aziende vitivinicole e produttori artigianali di specialità gastronomiche, si sono riuniti nel cuore del centro storico di Vicenza all'interno del Palazzo delle Opere Sociali in piazza Duomo in occasione di Garganica 2018 dal 9 all'11 giugno mercoledi 20 giugno

GARGANICA 2018: un evento per scoprire il Gambellara Doc

Oltre venti espositori, tra aziende vitivinicole e produttori artigianali di specialità gastronomiche, si sono riuniti nel cuore del centro storico di Vicenza all'interno del Palazzo delle Opere Sociali in piazza Duomo in occasione di Garganica 2018 dal 9 all'11 giugno

Una versione della Sicilia nel calice dell’azienda Castelluccimiano martedi 19 giugno

Catarratto e Perricone: gli indigeni di montagna

Una versione della Sicilia nel calice dell’azienda Castelluccimiano

Agnese Ceschi
I danni delle gravi grandinate che hanno coinvolto recentemente importanti territori produttivi della Francia sono stati comunicati in una maniera molto più chiara, dettagliata e trasparente rispetto alla modalità con cui questi eventi vengono raccontati nel nostro Paese

martedi 19 giugno

Danni da grandine, cosa ci insegna la Francia

I danni delle gravi grandinate che hanno coinvolto recentemente importanti territori produttivi della Francia sono stati comunicati in una maniera molto più chiara, dettagliata e trasparente rispetto alla modalità con cui questi eventi vengono raccontati nel nostro Paese

Fabio Piccoli
Interview with Pierangelo Tommasi, executive director of Tommasi Family Estates
monday 18 june

Tommasi: a history of family values and resourcefulness

Interview with Pierangelo Tommasi, executive director of Tommasi Family Estates

Il mercato cinese rappresenta una straordinaria opportunità anche per dimostrare finalmente la nostra capacità di coordinare attività di promozione, di selezionare i progetti con un criterio meritocratico e di monitorare con attenzione e trasparenza i risultati e l’efficacia delle iniziative

Il nostro pensiero sulla promozione del vino in Cina

Il mercato cinese rappresenta una straordinaria opportunità anche per dimostrare finalmente la nostra capacità di coordinare attività di promozione, di selezionare i progetti con un criterio meritocratico e di monitorare con attenzione e trasparenza i risultati e l’efficacia delle iniziative

Fabio Piccoli
Il Tai Rosso dei Colli Berici raccontato da Nicola Dal Maso venerdi 15 giugno

Focus sugli autoctoni: il Tai Rosso

Il Tai Rosso dei Colli Berici raccontato da Nicola Dal Maso

Medaglie importanti per i vini di Cantina di Soave al Decanter World Wine Awards 2018
venerdi 15 giugno

Best in show all’Amarone e Platino al Ripasso di Cantina Soave

Medaglie importanti per i vini di Cantina di Soave al Decanter World Wine Awards 2018

Negli Stati Uniti attualmente si consuma il 20% della produzione mondiale di vini rosé, dietro solo alla Francia. Sono la tipologia di vini dalla maggior crescita anche nel 2017 con un +59% rispetto all’anno precedente. La Francia con il 51% di quota di mercato è la leader seguita da Usa (37%) e Italia (5%). Ma quanto durerà questa evoluzione? giovedi 14 giugno

Non si arresta la crescita dei rosè negli Usa

Negli Stati Uniti attualmente si consuma il 20% della produzione mondiale di vini rosé, dietro solo alla Francia. Sono la tipologia di vini dalla maggior crescita anche nel 2017 con un +59% rispetto all’anno precedente. La Francia con il 51% di quota di mercato è la leader seguita da Usa (37%) e Italia (5%). Ma quanto durerà questa evoluzione?

Fabio Piccoli
Una panoramica sui fattori che rendono l’India un mercato potenziale giovedi 14 giugno

La nuova sfida futura in Asia passa dall’India

Una panoramica sui fattori che rendono l’India un mercato potenziale

Noemi Mengo