Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
venerdi 14 dicembre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

http://www.cantinapedres.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ https://www.vinica.it/it/  http://acquesi.it/ https://www.borgolacaccia.it/ https://www.carusoeminini.it/ http://www.cantinadicustoza.it/ https://tenutadelpriore.it/linea-col-del-mondo/ http://www.tenutastellacollio.it/en/ https://www.tenutedigiulio.it/site/ http://www.tenutamontemagno.it/ http://giannitessari.wine/ Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet CVA Canicatti https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it info@larchetipo.it http://www.tenutaviglione.com/ http://www.fattorialamagia.it/ https://www.accordinistefano.it/ https://www.rigoloccio.it/

Campus Export Manager: entrare nel mondo del vino

Al via il Campus beginners: diventare export manager del vino


Campus Export Manager: entrare nel mondo del vino
Dal 2018-2019 si affianca ai due progetti formativi Wine Campus Impresa e Wine Campus Vendita un nuovo percorso, con l’obiettivo di dare un contributo importante alla crescita delle competenze nell’export management a supporto delle imprese del vino italiane

Da molti anni siamo impegnati in percorsi formativi dedicati al tema dell’export del vino. Abbiamo maturato una lunga esperienza in questo ambito, frutto in gran parte della nostra costante relazione con le imprese del vino nei diversi mercati internazionali.
Tale relazione e il continuo monitoraggio dei mercati ci ha reso via via più consapevoli dell’importanza delle risorse umane per capitalizzare al meglio le ancora grandi potenzialità di sviluppo dell’internazionalizzazione delle imprese del vino italiane.
Allo stato attuale, però, non vi è un numero sufficiente di risorse umane, di professionalità capaci di far crescere in maniera corretta e adeguata le nostre imprese vitivinicole nei sempre più complessi mercati internazionali.
Abbiamo pertanto deciso di concentrare la nostra attività formativa su questo versante in un unico progetto di formazione totalmente dedicato a coloro che sono oggi interessati e motivati a dare il proprio contributo professionale sul fronte dell’export del vino italiano, magari provenendo da altri settori.

Wine People presenterà a Lonigo (Vi), in via Martiri delle Foibe 9, il 12 ottobre 2018 il ciclo di formazione Campus Export Management ideato per coloro che vogliono intraprendere questa professione. Nell’Open Day ci sarà un pomeriggio gratuito dove verrà presentata nel dettaglio questa proposta formativa. Le lezioni, a cadenza mensile avranno inizio il 21 novembre 2018.

A chi è rivolto?

A tutti coloro che vogliono diventare export manager nel mondo del vino
A coloro che vogliono trasformare la passione per il vino in una professione
A chi ha una competenza linguistica e una competenza tecnica del vino e vuole acquisire competenze legate all’export


Quali sono alcuni tra gli argomenti del Campus Export Manager?
  • Il ruolo dell’export nel comparto vitivinicolo italiano: le ragioni e le modalità di internazionalizzazione del sistema vino Italia: le competenze necessarie (soft e hard skills) per dare supporto alle imprese del vino
  • La struttura del sistema vitivinicolo italiano e come adeguare le proprie competenze ad essa: l’export management delle pmi del vino italiane; l’export management delle grandi imprese del vino (industriali, imbottigliatori, cooperative).
  • I mercati europei del vino: da quelli più maturi (Germania, Regno Unito), a quelli più emergenti (Polonia, Repubblica Ceca, Paesi Baltici).
  • Il Nord America, un mercato tutt’oggi strategico per il vino italiano: come considerare gli Usa 51 Stati e non solo 6 o 7; come gestire i monopoli nelle diverse Province canadesi
  • I mercati asiatici: i più grandi (Cina e Giappone), i più piccoli (il Sud est asiatico).
  • Costruire un’identità internazionale alle imprese del vino italiane: la comunicazione internazionale del vino; gli influencer tradizionali e i new influencer; le maggiori fiere internazionali del vino; l’organizzazione di eventi di promozione all’estero.
  • La costruzione di reti di impresa per l’export del vino: come costruire “Consorzi per l’export” capaci di aumentare la propria forza competitiva e di presidio sui mercati internazionale;
  • il nuovo ruolo dell’export manager “multibrand”
  • Le misure comunitarie a supporto dell’export vitivinicolo delle imprese italiane: dall’OCM vino per la promozione nei Paesi terzi alla Misura 3.2 del Programma di sviluppo rurale 2014-2020, dedicati alla promozione dei regimi di qualità, ai voucher per i temporary export manager.
  • Come entrare nel mondo del vino? Cosa cercano le aziende italiane?
  • Case History aziendali

Che metodologie didattiche si usano?
Utilizzeremo il meglio di quello che la tecnologia digitale e multimediale può offrire in ambito di formazione. I contenuti del corso verranno via via integrati e arricchiti dai contributi dei singoli partecipanti e dal frutto dei laboratori esperienziali: il tutto utilizzando una piattaforma digitale condivisa che consentirà, al termine del Campus, di ricevere tutto il materiale prodotto durante il training.

Come è strutturato il percorso?
Oltre al corso, al materiale e al diploma, sono compresi tutti i pasti e due bonus a sorpresa: due momenti in aggiunta a programma formativo.
Con il nostro Campus Export Manager non si acquisiscono solo contenuti teorici, ma la certezza di poterli immediatamente applicare in azienda. Per questo verranno assegnate delle attività da fare tra un incontro e l’altro (inerenti agli argomenti trattati) e i partecipanti verranno affiancati ogni volta che ne avranno bisogno. Le attività esperienziali aiuteranno a chiarire tutto ciò che può risultare ancora difficoltoso, nel delicato passaggio dalla teoria alla pratica.

Perché una persona dovrebbe iscriversi al Campus Export Manager di WinePeople?
  • Perché non basta conoscere le lingue e conoscere il vino per essere un bravo export manager
  • Perché con la nostra divisione Talent ci occupiamo di ricerca e selezione di risorse umane e sappiamo quali sono le richieste delle aziende quando cercano un export manager.
  • Perché è il primo corso dedicato anche alla figura, sempre più richiesta, dell’export manager “multibrand”.
  • Perché vogliamo creare professionisti di successo nella vendita del vino italiano nel mondo!

Monte ore e frequenza
Il campus ha una durata di 80 ore di lezione e per ottenere il Diploma è necessario aver frequentato almeno il 70% del monte ore. Ogni lezione sarà comunque videoripresa e lasciata a disposizione dei frequentanti.

Date inizio corso: Novembre 2018
Le lezioni saranno sempre di mercoledì, nelle seguenti date: 21 novembre, 12 dicembre, 23 gennaio, 27 marzo, 15 maggio, 12 giugno, 25 settembre, 23 ottobre.

Responsabili didattici: Fabio Piccoli e Lavinia Furlani

Sede e orari:

Il corso si terrà a Lonigo- Vicenza dalle ore 10.30 alle ore 18.30.

E’ previsto un colloquio di ammissione?
Il campus è a numero chiuso e verrà data priorità di adesione in base all’ordine temporale di iscrizione.
Per accedere è necessario fare un colloquio ( telefonico, skipe o di persona) con uno dei responsabili didattici con l’obiettivo di capire che il campus sia in linea con le aspettative e le esigenze del partecipante.
Numero massimo Partecipanti: 15

Viene rilasciato un diploma?
Al termine del campus viene rilasciato un diploma da WinePeople e Wine Meridian che attesta la partecipazione al percorso formativo.
Inoltre i partecipanti saranno inseriti nel book degli Export Manager di WinePeople Talent, con l’obiettivo di essere fin da subito inseriti all’interno del mondo del vino.
Per chi interessato il Campus può attivarsi nella facilitazione della ricerca di aziende per effettuare stage o tirocini.

Cosa comprende l'iscrizione?
Oltre al corso, al materiale e al diploma, sono compresi tutti i pasti e due bonus a
sorpresa: due momenti in aggiunta a programma formativo.
Inoltre ad ogni lezione è prevista una degustazione di vini compresa nell’iscrizione che costituirà una parte didattica del percorso.
La quota di iscrizione è di 2.500 euro più IVA.

Sono previste delle borse di studio?
Per chi si iscrive entro il 30 agosto 2018 sono previste delle borse di studio messe a disposizione da alcuni sponsor tecnici partner di WinePeople Campus.
Le borse di studio hanno un valore di 1000 euro e saranno assegnate secondo criteri decisi dal comitato scientifico.

Per info scrivi a risorseumane@winepeople-network.com, riceverai tutte le informazioni e potrai essere messo in contatto con un nostro tutor.



Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
In questi ultimi mesi, in particolare, vi è una proliferazione di pagine pubblicitarie di aziende del vino sui media generalisti. Quali i significati di questo grande “ritorno”?

Il gran ritorno della pubblicità sul vino

In questi ultimi mesi, in particolare, vi è una proliferazione di pagine pubblicitarie di aziende del vino sui media generalisti. Quali i significati di questo grande “ritorno”?

Fabio Piccoli
In pre-anteprima a Bardolino l’annata 2018 della DOC gardesana venerdi 14 dicembre

Il Chiaretto cavalca l’onda della pink revolution

In pre-anteprima a Bardolino l’annata 2018 della DOC gardesana

Celebrati i risultati ottenuti da Cantina di Soave e presentato il resoconto del Bilancio d’esercizio, attraverso la tradizionale Conferenza Stampa di fine anno
venerdi 14 dicembre

Cantina di Soave: traguardi, novità ed un bilancio che eleva il lavoro dei soci

Celebrati i risultati ottenuti da Cantina di Soave e presentato il resoconto del Bilancio d’esercizio, attraverso la tradizionale Conferenza Stampa di fine anno

Intervista ad Andrea Bianchi, CEO e co-fondatore dell’app Enosocial® 
giovedi 13 dicembre

Credere nel valore delle proprie idee: il successo del caso Enosocial®

Intervista ad Andrea Bianchi, CEO e co-fondatore dell’app Enosocial®

Troppo spesso l’operatività supera la progettualità con il rischio di sprecare risorse e non centrare il vero obiettivo. mercoledi 12 dicembre

Marketing e comunicazione: trova la tua strategia!

Troppo spesso l’operatività supera la progettualità con il rischio di sprecare risorse e non centrare il vero obiettivo.

Massimo Benedetti, Marketing and communication specialist
Dall'acino al bicchiere per la tracciabilità e trasparenza del processo produttivo mercoledi 12 dicembre

Wine Blockchain: quali i vantaggi per l’industria vitivinicola?

Dall'acino al bicchiere per la tracciabilità e trasparenza del processo produttivo

Agnese Ceschi
A spiegarcelo ci pensa “4 colori per vendere il vino”, il nuovo libro di Lavinia Furlani e Andrea Pozzan di WinePeople mercoledi 12 dicembre

Vendere il vino. Sì, ma a chi?

A spiegarcelo ci pensa “4 colori per vendere il vino”, il nuovo libro di Lavinia Furlani e Andrea Pozzan di WinePeople

Progetto Ponza, la novità della storica azienda vinicola dell'Agro Pontino, Casale del Giglio. mercoledi 12 dicembre

Casale del Giglio: storia di un'isola, di una famiglia ed un progetto inimitabile

Progetto Ponza, la novità della storica azienda vinicola dell'Agro Pontino, Casale del Giglio.

Il Valpolicella Classico Superiore Ripasso DOC Acinatico 2016 vince la medaglia d’oro martedi 11 dicembre

L'azienda agricola Accordini Stefano premiata al Mondial des Vins extrêmes 2018

Il Valpolicella Classico Superiore Ripasso DOC Acinatico 2016 vince la medaglia d’oro

Intervista a Maurizio Broggi, Direttore dell'Italian Wine Scholar Education Program di Wine Scholar Guild
martedi 11 dicembre

Vino italiano nel mondo: educare partendo dal principio

Intervista a Maurizio Broggi, Direttore dell'Italian Wine Scholar Education Program di Wine Scholar Guild

Noemi Mengo
  Fallimento N. 53/2017 Tribunale di Verona martedi 11 dicembre

Informazione pubblicitaria
AVVISO DI SOLLECITAZIONE OFFERTE

Fallimento N. 53/2017 Tribunale di Verona

Non è poi così difficile emergere tra i manager del vino [warning: politically incorrect contents]

Giganti in un popolo di nani

Non è poi così difficile emergere tra i manager del vino [warning: politically incorrect contents]

Andrea Pozzan
We have tasted for you Colle Moro’s Alcàde Montepulciano d’Abruzzo DOC 2014 saturday 08 december

Italian wines in the world: Colle Moro’s Alcàde Montepulciano d’Abruzzo DOC 2014

We have tasted for you Colle Moro’s Alcàde Montepulciano d’Abruzzo DOC 2014

Abbiamo degustato per voi Alcàde Montepulciano d’Abruzzo doc 2014 di Colle Moro sabato 08 dicembre

Italian wines in the world: Alcàde Montepulciano d’Abruzzo doc 2014 di Colle Moro

Abbiamo degustato per voi Alcàde Montepulciano d’Abruzzo doc 2014 di Colle Moro

L’intervista a Lorenzo Palla, titolare dell’azienda Ronco Blanchis
venerdi 07 dicembre

Il coraggio di puntare sull’identità del Collio

L’intervista a Lorenzo Palla, titolare dell’azienda Ronco Blanchis

Agnese Ceschi
L’etichetta interattiva fa il suo ingresso in scena al più importante forum sul business del vino. venerdi 07 dicembre

Winebel debutta a wine2wine 2018

L’etichetta interattiva fa il suo ingresso in scena al più importante forum sul business del vino.

Per secoli sono stati i “segreti” ad alimentare il mito dello Champagne, negli ultimi anni, invece, è raccontare la “verità” la chiave comunicativa per dare ancora prestigio alla grande bollicina francese

Si chiama trasparenza la svolta comunicativa dello Champagne

Per secoli sono stati i “segreti” ad alimentare il mito dello Champagne, negli ultimi anni, invece, è raccontare la “verità” la chiave comunicativa per dare ancora prestigio alla grande bollicina francese

Fabio Piccoli
Un esempio vincente di marketing targetizzato, spazio ai giovani! giovedi 06 dicembre

Anna Spinato: focus sui Millenials

Un esempio vincente di marketing targetizzato, spazio ai giovani!

Un Paese di contrasti, che ci somiglia e che ha bisogno dell’export italiano, ma non sarà una sfida semplice 
giovedi 06 dicembre

Brasile: il mercato di chi ama le sfide

Un Paese di contrasti, che ci somiglia e che ha bisogno dell’export italiano, ma non sarà una sfida semplice

Noemi Mengo
Ultimi posti disponibili per partecipare dal 4 al 5 marzo. Noi ci saremo, e voi? mercoledi 05 dicembre

Vinexpo New York: i 10 motivi per cui non mancare!

Ultimi posti disponibili per partecipare dal 4 al 5 marzo. Noi ci saremo, e voi?

Durante un evento milanese sono stati messi in degustazione alcuni vini dell’azienda maremmana che ha cambiato proprietà dal 2017 mercoledi 05 dicembre

Il restyling di Rigoloccio

Durante un evento milanese sono stati messi in degustazione alcuni vini dell’azienda maremmana che ha cambiato proprietà dal 2017

Il territorio veneto riconosciuto il 30 novembre dal comitato scientifico dalla FAO mercoledi 05 dicembre

Soave sito mondiale patrimonio dell’umanità per l’agricoltura

Il territorio veneto riconosciuto il 30 novembre dal comitato scientifico dalla FAO

La nuova avventura del famoso sommelier americano Jeff Porter celebra la cultura del nostro paese in America
mercoledi 05 dicembre

"Sip Trip": parte il viaggio on the road di Jeff Porter alla scoperta del vino italiano

La nuova avventura del famoso sommelier americano Jeff Porter celebra la cultura del nostro paese in America

Gestione della burocrazia e promozione, avvicinamento ai gusti europei ed esperienze degustative in prima persona mercoledi 05 dicembre

Le quattro chiavi per superare i limiti della Russia

Gestione della burocrazia e promozione, avvicinamento ai gusti europei ed esperienze degustative in prima persona

Agnese Ceschi
Intervista all’esperto Wai Xin Chang, Wine Communicator e Vinitaly International Italian Wine Expert
martedi 04 dicembre

Singapore: un mercato fertile e curioso

Intervista all’esperto Wai Xin Chang, Wine Communicator e Vinitaly International Italian Wine Expert

Noemi Mengo