Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
sabato 17 novembre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

http://www.tenutaviglione.com/ http://www.fattorialamagia.it/ https://www.accordinistefano.it/ https://www.rigoloccio.it/ http://www.cantinapedres.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ https://www.vinica.it/it/  http://acquesi.it/ https://www.borgolacaccia.it/ https://www.carusoeminini.it/ http://www.cantinadicustoza.it/ https://tenutadelpriore.it/linea-col-del-mondo/ http://www.tenutastellacollio.it/en/ https://www.tenutedigiulio.it/site/ http://www.tenutamontemagno.it/ http://giannitessari.wine/ Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet CVA Canicatti https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it www.wine2wine.net https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it info@larchetipo.it

Anche il 2017 conferma le debolezze del vino italiano in Cina

L’Italia del vino anche nel 2017 conferma la sua posizione di mezza classifica sul mercato cinese con un volume di importazioni pari a 29,4 milioni di litri per un valore totale di 111,8 milioni di euro, entrambi molto vicini a quanto ottenuto nel 2016. La fetta di mercato è stabile al 6% da molti anni


Anche il 2017 conferma le debolezze del vino italiano in Cina

A fine gennaio, Natalie Wang di The Drinks Business ha pubblicato un’interessante articolo sui Top10 dei paesi produttori di vino più importati in Cina nel corso del 2017. Mentre il primo posto della Francia non è una sorpresa per nessuno, le altre posizioni possono presentare validi spunti di riflessione.
Durante l’anno scorso, le importazioni in Cina hanno continuato a crescere fino a raggiungere i 746 milioni di litri per un valore di circa 2.200 miliardi di euro, valori doppi rispetto al 2013 giusto per fare un esempio per una crescita costante di anno in anno del 16,88% per i volumi e del 17,96% per il valore totale delle transazioni, secondo quanto dichiarato dal General Administration of Customs della Cina, un ministero che si occupa anche della gestione delle importazioni e delle esportazioni.
La provincia più importante è quella del Guangdong, a sud del paese, vicino a Hong Kong e Macau, dove le importazioni hanno raggiunto un valore di quasi 850 milioni di euro, ed è seguita dall’area di Shanghai, con quasi 700 milioni. Le altre sono Zhejiang (170 milioni), Fujian (120 milioni), Pechino (119 milioni), Tianjin (120 milioni), Shandong (100 milioni), Jiangsu (70 milioni), Liaoning (30 milioni) e infine il Sichuan (15 milioni).

Veniamo ora alla classifica dei paesi importatori, partendo dal decimo posto.
10. Argentina
L’Argentina chiude questa classifica con 5,05 milioni di litri importati per un valore totale di 17,75 milioni di euro, registrando una perdita del 9,6% rispetto al 2016 per quanto riguarda il volume e del 4,5% per il valore, scivolando dall’ottavo al decimo posto. Se questo trend dovesse continuare, il paese si troverebbe in una situazione difficile considerando anche che la sua percentuale del mercato delle importazioni è dell’1%.

9. Portogallo
Il Portogallo ha visto il valore delle sue importazioni crescere del 16,91% nel corso dell’anno appena concluso fino a raggiungere un valore di 17,83 milioni di euro. È interessante notare che se si prendesse in considerazione solo il volume delle importazioni, il Portogallo sarebbe ottavo in questa classifica.

8. Sud Africa
Il 2017 è stato un anno complicato per i vini sudafricani. Le importazioni in Cina sono crollate del 29,71% per un valore totale di 19,64 milioni di euro. A spargere sale sulla ferita ci hanno pensato anche le esportazioni in generale, calate del 15,48%, per un volume totale di 8,12 milioni di litri. Purtroppo il 2018 sarà un’altra annata difficile per il Sud Africa a causa della continua siccità che porterà molto probabilmente alla vendemmia più scarsa degli ultimi 10 anni.

7. Nuova Zelanda
Se The Drinks Business avesse preso in considerazione solo il volume per stilare questa classifica, allora la Nuova Zelanda non sarebbe nemmeno nei primi 10. Mentre, grazie all’alto valore delle sue esportazioni, ottiene il settimo posto, con un totale di quasi 24 milioni di euro, registrando una crescita del 39,89%, merito del trattato di libero commercio siglato nel 2008 e aggiornato nel 2016.
La Nuova Zelanda ha un totale di poco più di 37000 ettari vinificati, soprattutto di Sauvignon Blanc, Pinot Noir, Chardonnay e Pinot Gris, la maggior parte nell’area di Marlborough.

6. Stati Uniti
Un valore totale di 60,74 milioni di dollari è la cifra che attesta la crescita delle importazioni statunitensi in Cina (44,09% rispetto al 2016), mentre i volumi sono rimasti sostanzialmente invariati, a prova del fatto che a crescere sia stato il prezzo medio di ogni bottiglia.

5. Italia
L’Italia si piazza a metà della classifica, con un volume di importazioni pari a 29,4 milioni di litri per un valore totale di 111,8 milioni di euro, entrambi molto vicini a quanto ottenuto nel 2016. La fetta di mercato è stabile al 6% da molti anni.

4. Spagna
Rispetto al 2016, la Spagna passa dal terzo al quarto posto per quanto riguarda volumi e valore di importazioni (67,9 milioni di litri per un totale di 120,4 milioni di euro). Ma la vera sorpresa riguarda il volume importazioni di vino all’ingrosso dove la Spagna ottiene il primo posto, scavalcando il Cile, con una crescita del 200%, sebbene il Cile continui a dominare per valore delle importazioni.

3. Cile
È proprio il Cile ad aprire la Top3, grazie ad un Trattato di Libero Commercio che ha fatto sì che la Cina diventasse il mercato numero uno delle importazioni cilene. Valore e volume sono cresciuti rispettivamente del 27,5% e del 23,66% nel corso del 2017, senza considerare quanto scritto per le importazioni di vino all’ingrosso, dove comunque il Cile continua a dominare con un totale di 48,3 milioni di euro.

2. Australia
La Cina è stata il fattore principale della crescita dell’industria del vino australiana. Nel 2017, il volume delle importazioni è stato di 105,7 milioni di litri per un valore di più di 545 milioni di euro, 33,2% e 25,77% in più rispetto al 2016. Sebbene la Francia resti comunque al primo posto, l’Australia si gode un prezzo medio per bottiglia maggiore, 5,18 euro al litro contro i 3,87 della Francia. Tutto questo è dovuto al fatto che la Cina ha abbassato ulteriormente le tasse di importazione sui vini australiani, grazie a due Trattati di Libero Commercio. Tariffe che saranno completamente eliminate nel 2019.

1. Francia
Come già ampiamente anticipato e anche ampiamente prevedibile, la Francia resiste al primo posto, grazie all’amore del mercato cinese per il Bordeaux. Il valore delle importazioni ha registrato una crescita dell’8,83% nel corso del 2017, per un valore totale di quasi 850 milioni di euro, staccando di misura i 548,4 milioni di euro delle importazioni australiane. Bordeaux resta la regione preferita ma anche altre come Languedoc e l’area della Valle del Rodano stanno crescendo.

Francesco Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
We have tasted for you Rocca Sveva’s Amarone della Valpolicella DOCG Riserva 2013 saturday 17 november

Italian wines in the world: Rocca Sveva’s Amarone della Valpolicella DOCG Riserva 2013

We have tasted for you Rocca Sveva’s Amarone della Valpolicella DOCG Riserva 2013

Abbiamo degustato per voi il Rocca Sveva Amarone della Valpolicella DOCG Riserva 2013 di Rocca Sveva sabato 17 novembre

Italian wines in the world: Amarone della Valpolicella DOCG Riserva 2013 di Rocca Sveva

Abbiamo degustato per voi il Rocca Sveva Amarone della Valpolicella DOCG Riserva 2013 di Rocca Sveva

Il 17 e 18 novembre il Festival del vino cooperativo riapre i battenti venerdi 16 novembre

Torna Vivite a Milano: il meglio della cooperazione italiana ed estera

Il 17 e 18 novembre il Festival del vino cooperativo riapre i battenti

Il platino di Spèra al Decanter Asia Wine Award e le recensioni dell’enologo Suckling attestano il profilo internazionale della cantina di Luogosanto. venerdi 16 novembre

Per Siddùra si spalancano le porte del mercato globale: i vitigni autoctoni si preparano a conquistare la Cina

Il platino di Spèra al Decanter Asia Wine Award e le recensioni dell’enologo Suckling attestano il profilo internazionale della cantina di Luogosanto.

Le evoluzioni di quest’ultimo decennio hanno e stanno condizionando fortemente l’attività di internazionalizzazione delle imprese del vino e solo le realtà più organizzate sono in grado di fronteggiarle efficacemente

venerdi 16 novembre

Le rivoluzioni nell’export del vino

Le evoluzioni di quest’ultimo decennio hanno e stanno condizionando fortemente l’attività di internazionalizzazione delle imprese del vino e solo le realtà più organizzate sono in grado di fronteggiarle efficacemente

Fabio Piccoli
Dal 21 al 23 novembre il convegno scientifico è arricchito dal Wine Business Forum giovedi 15 novembre

A Palermo la prima edizione del World Wine Symposium

Dal 21 al 23 novembre il convegno scientifico è arricchito dal Wine Business Forum

Una panoramica sui vicini consumatori elvetici e qualche buona notizia sul fronte Gdo. 
giovedi 15 novembre

Svizzera: il mercato della porta accanto

Una panoramica sui vicini consumatori elvetici e qualche buona notizia sul fronte Gdo.

Noemi Mengo
Il nuovo brand di Tommasi raccoglie numerosi riconoscimenti per la comunicazione digitale mercoledi 14 novembre

Successo di De Buris anche sul web

Il nuovo brand di Tommasi raccoglie numerosi riconoscimenti per la comunicazione digitale

Piccoli tips su come affrontare un appuntamento con un giornalista in fiera mercoledi 14 novembre

Il "Come" nella gestione di una fiera

Piccoli tips su come affrontare un appuntamento con un giornalista in fiera

Lavinia Furlani
Alla tavola rotonda sul futuro del vino si è parlato di allarme sui possibili impatti del cambiamento climatico sulla vinificazione assieme a un parterre di esperti. Il climatologo: “Bisogna cambiare drasticamente le abitudini, altrimenti sarà il clima a cambiare la società martedi 13 novembre

MWF 2018, alla tavola rotonda sul futuro del vino

Alla tavola rotonda sul futuro del vino si è parlato di allarme sui possibili impatti del cambiamento climatico sulla vinificazione assieme a un parterre di esperti. Il climatologo: “Bisogna cambiare drasticamente le abitudini, altrimenti sarà il clima a cambiare la società".

È di origine italiana l’app di Interactivebel che dà voce (e tridimensionalità) ai produttori di vino
martedi 13 novembre

Winebel: l’etichetta multilingue che racconta i produttori al mondo

È di origine italiana l’app di Interactivebel che dà voce (e tridimensionalità) ai produttori di vino

Cambio di guardia nella storica cooperativa vitivinicola veneta martedi 13 novembre

Roberto Soriolo è il nuovo Presidente di Cantina di Soave

Cambio di guardia nella storica cooperativa vitivinicola veneta

Il tempo è la risorsa più importante per le aziende che vogliono essere competitive sui mercati internazionali

Il fattore tempo nell’export del vino

Il tempo è la risorsa più importante per le aziende che vogliono essere competitive sui mercati internazionali

Fabio Piccoli
Si è conclusa con successo di pubblico e operatori la prima tappa di Organic Value a Copenhagen lunedi 12 novembre

Danimarca loves Italian organic wines

Si è conclusa con successo di pubblico e operatori la prima tappa di Organic Value a Copenhagen

Agnese Ceschi
The research “Yeats and terroir” is launched by Cantine Tinazzi with the cooperation of Startogen and StarFinn. monday 12 november

Yeats and Terroir: when biodiversity meets science

The research “Yeats and terroir” is launched by Cantine Tinazzi with the cooperation of Startogen and StarFinn.

Ci sono opportunità che passano una volta sola! Ultimi due posti a disposizione per i nosti Campus. Che fai?

Prendere o lasciare?

Ci sono opportunità che passano una volta sola! Ultimi due posti a disposizione per i nosti Campus. Che fai?

Roberta Zantedeschi
On November 8th, 2018, two new Italian Wine Experts and seven new Italian Wine Ambassadors officially joined the Vinitaly International Academy (VIA) community of dedicated wine professionals worldwide friday 09 november

VIA's Italian Wine Ambassador Course celebrates two new Experts and seven new Ambassadors in Hong Kong

On November 8th, 2018, two new Italian Wine Experts and seven new Italian Wine Ambassadors officially joined the Vinitaly International Academy (VIA) community of dedicated wine professionals worldwide

Non rappresenta più il gate preferenziale per l’ingresso dei vini sul grande mercato cinese ma Hong Kong continua a rappresentare il più interessante laboratorio per capire le dinamiche di sviluppo del mercato asiatico. Intervista Jessica Anne Tan, Italian Wine Ambassador di Vinitaly International Academy venerdi 09 novembre

Ad Hong Kong, dove le rivoluzioni asiatiche arrivano prima

Non rappresenta più il gate preferenziale per l’ingresso dei vini sul grande mercato cinese ma Hong Kong continua a rappresentare il più interessante laboratorio per capire le dinamiche di sviluppo del mercato asiatico. Intervista Jessica Anne Tan, Italian Wine Ambassador di Vinitaly International Academy

Lavinia Furlani
L’iniziativa nel campo della ricerca scientifica e della tutela del territorio “Lieviti e terroir” porta la firma Cantine Tinazzi con la collaborazione di Startogen e StarFinn. venerdi 09 novembre

Lieviti e terroir: quando la biodiversità incontra la scienza

L’iniziativa nel campo della ricerca scientifica e della tutela del territorio “Lieviti e terroir” porta la firma Cantine Tinazzi con la collaborazione di Startogen e StarFinn.

Intervista all'esperto di vini italiani Thomas Ilkjaer a un giorno dall'inizio dell'evento Organic Value giovedi 08 novembre

Danimarca: dove il biologico è di casa

Intervista all'esperto di vini italiani Thomas Ilkjaer a un giorno dall'inizio dell'evento Organic Value

Agnese Ceschi
Prima puntata: la Maestrina, quando la lucida negatività non paga! mercoledi 07 novembre

Approcci al mondo del vino che non funzionano

Prima puntata: la Maestrina, quando la lucida negatività non paga!

Tutti li rincorrono, tutti li vogliono, ma quanto un premio può aiutare un vino a farsi comprare o bere dai nostri millenials? martedi 06 novembre

L'importanza dei premi per i millenials 2.0 (o 3.0?)

Tutti li rincorrono, tutti li vogliono, ma quanto un premio può aiutare un vino a farsi comprare o bere dai nostri millenials?

Bastano pochi “tap” per vendere e acquistare in modo pratico, veloce ed efficace 
martedi 06 novembre

Enosocial®, l’app che dà valore al Direct to Consumer

Bastano pochi “tap” per vendere e acquistare in modo pratico, veloce ed efficace

Veronafiere and Vinitaly International Academy (VIA) have teamed up with ICE-Italian Trade Agency in Toronto and two of the leading Canadian Monopolies, Nova Scotia Liquor Corporation (NSLC) and the Newfoundland and Labrador Liquor Corporation (NFLC), to bring Canada Roadshow Executive Seminars to cities in Eastern Canada.
tuesday 06 november

Canada Roadshow Executive Seminars offer up a taste of the "bella vita"

Veronafiere and Vinitaly International Academy (VIA) have teamed up with ICE-Italian Trade Agency in Toronto and two of the leading Canadian Monopolies, Nova Scotia Liquor Corporation (NSLC) and the Newfoundland and Labrador Liquor Corporation (NFLC), to bring Canada Roadshow Executive Seminars to cities in Eastern Canada.

Presente anche il Ministro Centinaio durante la settimana del CIIE dal 5 al 10 novembre martedi 06 novembre

Veronafiere apre una sede permanente a Shanghai

Presente anche il Ministro Centinaio durante la settimana del CIIE dal 5 al 10 novembre