Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
domenica 21 ottobre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

CVA Canicatti https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it www.wine2wine.net https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it info@larchetipo.it http://www.tenutaviglione.com/ http://www.fattorialamagia.it/ https://www.rigoloccio.it/ http://www.cantinapedres.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ https://www.vinica.it/it/ Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet

Anche il vino deve fare i conti con i “clean lifers”

La generazione tra i 20-29 anni evidenzia sempre di più un nuovo modello di comportamento molto più sobrio e idealista dove anche i consumi di bevande alcoliche vengono visti con una modalità molto diversa rispetto il recente passato


Anche il vino deve fare i conti con i “clean lifers”
Leggendo il report di Euromonitor International dal titolo “Top 10 Global Consumer Trends 2018”, siamo rimasti particolarmente colpiti da questa nuova categoria generazionale individuata dall’importante società di ricerca e definita con il termine di “clean lifers”, cioè persone che hanno adottato una “vita pulita”.
E si tratta di persone giovani, tra i 20-29 anni, con una stile di vita che si potrebbe definire minimalista, dove la moderazione e la probità sono i due capisaldi della loro esistenza.
Fa un certo effetto leggere attitudini di questa natura legate ad una giovane generazione ma per certi aspetti, pur non essendo noi sociologi, sempre più spesso ci accorgiamo come sia molto difficile oggi “incasellare” i giovani in pochi modelli comportamentali come nel passato.
Oggi sicuramente le giovani generazioni evidenziano una ampia segmentazione di comportamenti e attitudini e quella dei cosiddetti “clean lifers” non va assolutamente trascurata perché potrebbe avere effetti (sicuramente già li sta avendo) anche sui consumi di vino.
Si tratta di una tipologia di giovani che ha conosciuto una delle depressioni economiche più complesse della storia moderna, che ha vissute (e vive) in una delle fasi politiche più difficili convivendo costantemente con il drammatico fenomeno del terrorismo cosiddetto “religioso”.
I ricercatori di Euromonitor International la definiscono una fascia di giovani che ritiene che con il loro comportamento anche nei consumi possano cambiare il destino del mondo.
Sono decisamente più idealisti della generazione che li ha preceduti, molto meno tolleranti e molto più scettici.
In sostanza significa che non sono facilmente “condizionabili”, anche se, e questa può apparire una contraddizione, credono molto alla guida dei loro genitori, in qualche modo evidenziando così un atteggiamento tradizionalista e di minor autostima.
Un atteggiamento che li porta a dire no a molte cose, tra cui l’alcol, non a caso dall’indagine di Euromonitor International emerge la crescita impressionante del consumo di birra analcolica dal 2011 ad oggi (il cui consumo è cresciuto molto di più di quella alcolica che è rimasto nel medesimo periodo sostanzialmente stabile) con previsioni di ulteriore aumento fino al 2021.
Ma si tratta di giovani che dicono no anche agli acquisti “non misurati” e, soprattutto “non informati”. E qui entra in ballo l’importanza di una comunicazione trasparente capace di apparire realmente autentica e credibile.
Sempre in termini di stile di vita, si tratta di giovani che preferiscono rilassarsi ma non certo in discoteca o locali notturni in generale, ma soprattutto privilegiano vivere un’esperienza piuttosto che acquistare un prodotto.
Il tema di riuscire a “fare vivere esperienze” è uno degli aspetti più importanti, e lo sarà sempre di più in futuro, anche per il mondo del vino.
Più si riuscirà a non confinare il vino a semplice prodotto ma sempre di più a “venderlo”, “promuoverlo”, come uno strumento esperenziale più avremo la possibilità di renderlo affascinante e competitivo. In questa direzione il cosiddetto turismo enogastronomico in tutte le sue forme appare una scelta obbligata dove, però, ancora oggi vi sono ritardi preoccupanti nel nostro Paese.
Euromonitor International, infine, ha voluto mettere a confronto questa generazione con tutte le altre in relazione ai maggiori “strong beliefs” (forti credenze) e preferenze.
Da questo confronto sono emersi in seguenti aspetti: i “clean lifers” ritengono, molto di più del campione generale, di poter influenzare il mondo con le loro scelte di vita e di consumo; preferiscono, molto di più degli “altri” di spendere i loro soldi in esperienze piuttosto che in prodotti; preferiscono non consumare cibo che contenga prodotti animali (vegani, vegetariani); infine privilegiano, molto di più del campione totale, la vita insieme ai propri genitori.
Si tratta, pertanto, di atteggiamenti, preferenze che inevitabilmente stanno avendo e avranno sempre più influenza sui consumi e più in generale sul business delle imprese.
Ignorare queste tendenze è sempre sbagliato e pericoloso. Cercare di interpretarle e dare risposte adeguate è una scelta obbligata.
Può darsi che si tratti di una tipologia di giovani che non diventerà mai un target interessato al vino ma rimane però importante, anche per il nostro settore, comprendere da un lato la grande segmentazione dei consumatori (e non limitarsi più a considerare soprattutto i cosiddetti Millennials come una categoria uniforme), dall’altro la crescita di uno spirito “idealista” che impone anche alle nostre aziende maggiore autenticità e trasparenza.
Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Abbiamo degustato per voi il Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016 di Dal Maso sabato 20 ottobre

Italian wines in the world: Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016 di Dal Maso

Abbiamo degustato per voi il Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016 di Dal Maso

We have tasted for you Dal Maso's Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016 saturday 20 october

Italian wines in the world: Dal Maso's Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016

We have tasted for you Dal Maso's Montemitorio Colli Berici DOC Tai Rosso 2016

La cantina friulana presenta un'edizione limitata di una magnum di rosso con un uvaggio di Refosco e Pignolo. venerdi 19 ottobre

Zorzettig rosso fuoco: la forza e la passione degli autoctoni

La cantina friulana presenta un'edizione limitata di una magnum di rosso con un uvaggio di Refosco e Pignolo.

La manifestazione, organizzata dal Consorzio Tutela Vini Valpolicella, si svolgerà dal 20 al 21 ottobre a Sant’Ambrogio di Valpolicella. venerdi 19 ottobre

Nasce Valpolitech, fiera espositiva dedicata alla viticoltura sostenibile

La manifestazione, organizzata dal Consorzio Tutela Vini Valpolicella, si svolgerà dal 20 al 21 ottobre a Sant’Ambrogio di Valpolicella.

Siamo veramente convinti che il problema dello sviluppo del nostro export sia che è troppo legato alle cosiddette nicchie?

Vino italiano nel mondo: può vivere di sole nicchie?

Siamo veramente convinti che il problema dello sviluppo del nostro export sia che è troppo legato alle cosiddette nicchie?

Fabio Piccoli
Al Bassano Expo oltre 400 vini in degustazione da tutta Italia da sabato 20 a lunedì 22 ottobre giovedi 18 ottobre

Al via il Bassano Wine Festival 2018: tre giorni per scoprire, degustare a acquistare

Al Bassano Expo oltre 400 vini in degustazione da tutta Italia da sabato 20 a lunedì 22 ottobre

Sono sempre di più, grazie alle nuove tecnologie, le innovazioni che si possono realizzare sul packaging ed il settore vitivinicolo ha ancora molti margini di crescita per sfruttare al meglio una serie di opportunità già oggi a disposizione

Ultimi sviluppi nella corsa al packaging intelligente

Sono sempre di più, grazie alle nuove tecnologie, le innovazioni che si possono realizzare sul packaging ed il settore vitivinicolo ha ancora molti margini di crescita per sfruttare al meglio una serie di opportunità già oggi a disposizione

Francesco Piccoli
L'azienda veneta conferma l'impegno ecosostenibile con il progetto RafCycle giovedi 18 ottobre

Cantina di Soave ricicla 62.000 kg di supporti per etichette in 3 anni

L'azienda veneta conferma l'impegno ecosostenibile con il progetto RafCycle

Lynne Sherriff MW and Daniele Cernilli will lead the cohort of 80+ judges for 5StarWines 2019 the international wine selection that will take place in Verona from the 3rd to the 5th of April 2019. wednesday 17 october

Lynne Sherriff MW and Daniele Cernilli join Vinitaly International Grand Tasting 5StarWines 2019

Lynne Sherriff MW and Daniele Cernilli will lead the cohort of 80+ judges for 5StarWines 2019 the international wine selection that will take place in Verona from the 3rd to the 5th of April 2019.

The speed-dating interview format created by Wine People and Vinitaly International for the fourth time at the Hong Kong International Wine and Spirits Fair (HKIWSF) on 10th November 2018. wednesday 17 october

Are you expert in Asian markets? #HireMeVinitaly returns to Hong Kong to select Asian market professionals

The speed-dating interview format created by Wine People and Vinitaly International for the fourth time at the Hong Kong International Wine and Spirits Fair (HKIWSF) on 10th November 2018.

Wine Export Manager - GDO o Key Account 

mercoledi 17 ottobre

Offerta di lavoro

Wine Export Manager - GDO o Key Account

Cerchiamo un Wine Export Manager mercoledi 17 ottobre

Offerta di lavoro

Cerchiamo un Wine Export Manager

Agrifood Monitor, Nomisma e Crif rilasciano un aggiornamento importante in merito alle condizioni dell'export italiano all'interno del mercato del Regno Unito mercoledi 17 ottobre

Brexit ed export italiano: ci sono aggiornamenti?

Agrifood Monitor, Nomisma e Crif rilasciano un aggiornamento importante in merito alle condizioni dell'export italiano all'interno del mercato del Regno Unito

Focus conclusivo sui risultati emersi dalle indagini presentate a Wine Export Manager Day
mercoledi 17 ottobre

Una lobby degli export manager è possibile, ma come?

Focus conclusivo sui risultati emersi dalle indagini presentate a Wine Export Manager Day

Noemi Mengo
Un pericoloso concorrente si prepara ad avanzare nella produzione di rosé di alta qualità, il mercato italiano dovrà prepararsi ad affrontare un’ondata di successo made in Germany nei prossimi anni 
mercoledi 17 ottobre

Nel mercato tedesco impazza la moda del rosé di produzione locale

Un pericoloso concorrente si prepara ad avanzare nella produzione di rosé di alta qualità, il mercato italiano dovrà prepararsi ad affrontare un’ondata di successo made in Germany nei prossimi anni

Noemi Mengo
Un nuovo Amarone e un progetto di recupero storico martedi 16 ottobre

Tommasi lancia il nuovo brand De Buris

Un nuovo Amarone e un progetto di recupero storico

Le tipologie di consumatori si stanno evolvendo sempre di più e a velocità imprevedibili. Per capire il potenziale sviluppo dei mercati internazionali del vino sarà sempre più importante conoscere in profondità le diverse tipologie di target

I consigli di Euromonitor su come raggiungere le nuove 8 categorie di consumatori

Le tipologie di consumatori si stanno evolvendo sempre di più e a velocità imprevedibili. Per capire il potenziale sviluppo dei mercati internazionali del vino sarà sempre più importante conoscere in profondità le diverse tipologie di target

Francesco Piccoli
Se hai un passaggio generazionale in atto, scopri come formare al meglio nuovi imprenditori del vino, preparati, aggiornati e produttivi. lunedi 15 ottobre

Campus Impresa: la scelta degli imprenditori consapevoli

Se hai un passaggio generazionale in atto, scopri come formare al meglio nuovi imprenditori del vino, preparati, aggiornati e produttivi.