Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
venerdi 24 novembre 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


winethics Vini Cina WineNet Bixio Ceccheto Farina http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC www.farinatransparency.com www.bellenda.it Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Cortemoschina wbwe IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis Michele Shah Siddura
venerdi 14 luglio

Assovini: Alessio Planeta nuovo presidente

Una nuova immagine della Sicilia grazie al sistema Assovini


Assovini: Alessio Planeta nuovo presidente

Alessio Planeta


È Alessio Planeta il nuovo presidente di Assovini Sicilia, l'associazione di cui fanno parte 76 aziende vinicole siciliane. Alessio Planeta, nato nel 1966, è amministratore delegato di Planeta, azienda familiare che è presente in diverse zone vitivinicole della Sicilia. Planeta subentra a Francesco Ferreri, che ultima il suo mandato alla presidenza durato tre anni. “Continuerò a portare avanti il brand Sicilia, ruolo che Assovini si è dato fin dalla sua costituzione nel 1998” - ha detto Alessio Planeta subito dopo la nomina a presidente decisa dal nuovo consiglio di amministrazione che si è riunito a Radicepura di Giarre. “Non sarà facile fare di meglio rispetto ai risultati raggiunti negli ultimi sei anni da Assovini e non c'è motivo per intraprendere una linea diversa da quella finora seguita. La Sicilia sta vivendo un momento in cui si stanno liberando energie positive, e il mondo del vino ha forse fatto da apripista” - ha aggiunto Planeta. “Stiamo raccontando un’immagine della Sicilia diversa e Assovini è diventata ambasciatore di questo fenomeno”. Continuando sul tracciato del presidente uscente Ferreri, Planeta metterà al centro della sua presidenza il lavoro di squadra e lo scambio di opinioni.

“Assovini è un esempio unico di sistema tra produttori in grado di interloquire con le istituzioni” - ha sottolineato Planeta. “Coinvolgerò direttamente i consiglieri che rappresentano aziende distribuite su tutti i territori siciliani”.

Del nuovo consiglio di amministrazione di Assovini fanno parte:
Alessio Planeta (Planeta);
Mariangela Cambria, vicepresidente (Cottanera);
Josè Rallo (Donnafugata);
Lilly Ferro (Fazio);
Francesco Ferreri (Valle dell'Acate);
Laurent Bernard de la Gatinais (Rapitalà);
Alberto Tasca (Tasca);
Michele Faro (Faro);
Federico Lombardo (Firriato).

“Negli ultimi sei anni Assovini ha subito una profonda metamorfosi” - ha ricostruito Ferreri nel suo intervento. “Si è trasformata da associazione che faceva da piccolo sindacato e presentava l’ultima annata dei vini tramite Sicilia en Primeur ad associazione che contribuisce ad implementare i servizi per le imprese per la promozione dei marchi commerciali e la promozione dei prodotti di qualità sul mercato nazionale ed internazionale”.

Ferreri ha ricordato che durante il proprio mandato Assovini ha raggiunto diversi obiettivi: i vini siciliani sono ormai presenti in 140 paesi del mondo e hanno una percezione di qualità media molto alta. “Grazie alla comunicazione molto orientata sul micro-territorio di produzione abbiamo registrato un incremento turistico sull’isola molto grande” - ha detto Ferreri. “L’enoturismo, che fino a qualche anno fa non era assolutamente complementare alle nostre aziende, oggi per alcune è nuova fonte di reddito. Le visite nelle aziende vinicole sono passate da 200 persone di media a 4.000”.



Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
A febbraio inizio il nostro nuovo progetto formativo per imprenditori basato totalmente sulle esperienze, i fabbisogni degli imprenditori del vino italiani

Wine People Campus, quando la formazione parla il linguaggio degli imprenditori

A febbraio inizio il nostro nuovo progetto formativo per imprenditori basato totalmente sulle esperienze, i fabbisogni degli imprenditori del vino italiani

Arte e buona tavola protagonisti di UP!ART il 5 dicembre 2017 @ Cucina Madre, Treviso giovedi 23 novembre

L’arte è di casa a Cucina Madre

Arte e buona tavola protagonisti di UP!ART il 5 dicembre 2017 @ Cucina Madre, Treviso

Un importante gruppo vitivinicolo abruzzese ricerca WINE SALES AND MARKETING MANAGER giovedi 23 novembre

Offerta di lavoro

Un importante gruppo vitivinicolo abruzzese ricerca WINE SALES AND MARKETING MANAGER

Intervista a Jacqueline Pirolo, General Manager e Beverage Director del ristorante Macchialina giovedi 23 novembre

Miami: quando il vino diventa generoso e si fa conoscere a tutti…

Intervista a Jacqueline Pirolo, General Manager e Beverage Director del ristorante Macchialina

Prossima edizione 9-13 novembre 2018. The Wine Hunter, Helmuth Köcher, torna a caccia dei migliori vini e prodotti gastronomici
giovedi 23 novembre

Numeri e highlights del 26° Merano WineFestival

Prossima edizione 9-13 novembre 2018. The Wine Hunter, Helmuth Köcher, torna a caccia dei migliori vini e prodotti gastronomici

Un nuovo modo di comunicare, un nuovo modo di vendere...il giro d'Italia più gustoso dell'anno, giovedì 23 Novembre da Signorvino a Bologna mercoledi 22 novembre

"Il giro d'Italia del vino"

Un nuovo modo di comunicare, un nuovo modo di vendere...il giro d'Italia più gustoso dell'anno, giovedì 23 Novembre da Signorvino a Bologna

Lo speed date per le aziende alla ricerca di nuove figure per l'export del vino mercoledi 22 novembre

Sei alla ricerca di un Export Manager? HireMeVinitaly torna a Wine2wine 2017

Lo speed date per le aziende alla ricerca di nuove figure per l'export del vino

Vinitaly International e Wine People propongono il format di incontro domanda e offerta. Ecco quando, dove e come potrai partecipare il 5 dicembre a Verona mercoledi 22 novembre

Cerchi lavoro per l'export? #HireMeVinitaly ti presenta le migliori aziende in cerca di Export Manager durante Wine2wine a Verona

Vinitaly International e Wine People propongono il format di incontro domanda e offerta. Ecco quando, dove e come potrai partecipare il 5 dicembre a Verona

Parte a febbraio il primo corso, unico in Italia, dedicato alla vendita del vino.

Wine Campus, la scuola dei venditori del vino

Parte a febbraio il primo corso, unico in Italia, dedicato alla vendita del vino.

Una chiacchierata con Massimo Ruggero, ad di Siddùra, su export, Sardegna, nuove tecnologie e gusti del consumatore odierno. 
lunedi 20 novembre

Vini sardi: tra longevità, terroir e il concetto di "autoctono"

Una chiacchierata con Massimo Ruggero, ad di Siddùra, su export, Sardegna, nuove tecnologie e gusti del consumatore odierno.

Agnese Ceschi
Domenica 19 novembre, la presentazione del primo Panettone artigianale con perle di Amarone della Valpolicella DOCG realizzato da Faber Dulcis con l’azienda vinicola Farina venerdi 17 novembre

Il Panettone sposa l’Amarone

Domenica 19 novembre, la presentazione del primo Panettone artigianale con perle di Amarone della Valpolicella DOCG realizzato da Faber Dulcis con l’azienda vinicola Farina

Noemi Mengo
Tra vini locali e internazionali è il Pinot Grigio Doc Venezia che viene apprezzato dal palato estero venerdi 17 novembre

Consorzio Vini Venezia, cinque denominazioni con un solo obiettivo: raccontare il territorio.

Tra vini locali e internazionali è il Pinot Grigio Doc Venezia che viene apprezzato dal palato estero

Un viaggio alla scoperta di storie di vita, di vino, di produttori locali in giro per l'Italia

venerdi 17 novembre

Born to be wine. Persone oltre il vino

Un viaggio alla scoperta di storie di vita, di vino, di produttori locali in giro per l'Italia

World-renowned International Wine & Spirit Competition reveals the wine and spirit trends for the new year, following 2017 Awards Banquet friday 17 november

The 2018 tipples to watch

World-renowned International Wine & Spirit Competition reveals the wine and spirit trends for the new year, following 2017 Awards Banquet

Si può rimanere se stessi, autenticamente legati alla vocazionalità del proprio territorio e dei propri vitigni e garantirsi comunque un appeal adeguato sul mercato? Si se si accettano i limiti, a partire da quelli quantitativi

Quando la risposta è racchiusa nel limite

Si può rimanere se stessi, autenticamente legati alla vocazionalità del proprio territorio e dei propri vitigni e garantirsi comunque un appeal adeguato sul mercato? Si se si accettano i limiti, a partire da quelli quantitativi

Fabio Piccoli


WineMeridian