Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
sabato 21 luglio 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

WineNet https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it Farina Enartis Tebaldi wbwe Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi
venerdi 06 aprile

Autenticità, ricordi e rispetto per la natura: gli ingredienti di un meritato successo per Zorzettig

Intervista ad Annalisa Zorzettig, titolare di Zorzettig “Friuli Colli Orientali”


Autenticità, ricordi e rispetto per la natura: gli ingredienti di un meritato successo  per Zorzettig

Annalisa Zorzettig


Il vino è un piacere ed un dono prezioso della natura. Quando sono la passione e la tradizione a renderlo simbolo di convivialità, si può dire di aver costruito un prodotto di successo. La filosofia aziendale di Zorzettig, azienda storica friulana, vede il vino in quest’ottica: un regalo fatto dalla terra in grado di costruire relazioni ed esaltare le nostre emozioni.
Abbiamo chiacchierato con Annalisa Zorzettig, titolare dell'azienda di Cividale del Friuli, che ci ha raccontato la storia che sta dietro a questa realtà, ricca di tradizione e di amore per il prodotto vino. 


Come è nata la vostra azienda?
La storia della mia famiglia nel vino inizia più di 100 anni fa, in un Friuli uscito dalla Grande Guerra, quando sulle colline di Spessa, nel cuore dei Colli Orientali del Friuli, si riprende a valorizzare la coltura della vite, ridando una fisionomia al territorio lacerato. Le prime bottiglie arrivano circa 70 anni fa, in pieno sviluppo industriale, quando ancora erano pochi i coraggiosi che decidevano di investire risorse e fatiche nella terra.
La mia famiglia, oltre ai terreni di proprietà, coltivava le vigne dell’ospedale di Cividale. Quando l’ente ospedaliero decise di vendere le proprietà terriere, furono acquisite dalla mia famiglia e così iniziò una lenta, ma progressiva crescita, gestita dai tre fratelli Zorzettig, che ci portò a diventare una delle realtà più importanti del territorio.
Circa 30 anni fa la svolta per la famiglia: i tre fratelli intrapresero strade indipendenti attraverso tre marchi distinti. Giuseppe, mio padre, fu colui che collegò il nome della famiglia al marchio aziendale e che assieme a mia madre e ai miei fratelli, riuscì a creare un’azienda solida ed efficiente, conosciuta non solo in Friuli, ma anche al di fuori dei confini regionali.
Il resto è storia recente, negli ultimi 10 anni c’è stata una crescita e una riqualificazione che ci ha permesso di arrivare ai vertici della produzione regionale.

Come definirebbe la vostra azienda?
Un tourbillon. Siamo in continuo movimento, una perenne evoluzione che ci consente di non seguire le mode del momento ma di affermare con orgoglio un nostro modo di essere fatto di autenticità, attenzione per uno stile di vita moderno e in armonia con la natura. Sono concetti che voglio trasmettere anche con le etichette dove il vino è un’onda, un pensiero “liquido” che fluisce sul foglio come il fluire della vita e del tempo.   
Il tempo ci attraversa senza che una stagione sia mai uguale all’altra e Zorzettig asseconda il normale lavoro della natura, così il vino che scorre nei nostri bicchieri non è mai uguale a quello dell’anno precedente. 

Qual è la filosofia che sta dietro ai vostri vini?
La nostra è una viticoltura che vuole essere parte integrante di un ecosistema dove ogni componente possa portare il suo prezioso contributo nel rispetto della natura e delle sue leggi.
Grande importanza è riservata all’ospitalità, con il vino che diviene una sorta di catalizzatore del pensiero e delle emozioni di chi fa visita all’azienda. Gli ospiti arrivano nell’antica casa di contadinanza, dove si respira la storia rurale, che racconta le vicissitudini della vita contadina di queste terre. Credo fermamente nell’indissolubile binomio tra vino e cultura, che mi piace condividere anche negli spazi del nostro agriturismo, il Relais La Collina, con manifestazioni e momenti di incontro.

Che vini producete e in che territorio?
La linea principale è la Classica Zorzettig che comprende vini bianchi e rossi autoctoni. 
La mia sfida più grande, quella in cui ho creduto con tutta me stessa e che sento del tutto mia, è la selezione Myò Vigneti di Spessa. Al suo interno troviamo gli autoctoni friulani, bianchi e rossi e due vitigni alloctoni, il Pinot Bianco e il Sauvignon, che sanno esprimersi ai massimi livelli sui declivi nei dintorni di Cividale. I vigneti per questa produzione sono stati accuratamente selezionati fra i più vecchi e fra i più promettenti della tenuta e tutte le uve sono vendemmiate a mano.
Nei nostri vigneti di Spessa, a poca distanza da Cividale del Friuli, possono beneficiare di un terroir e un microclima ideali per la viticoltura, protetti dalle fredde correnti dalle Alpi e godendo della benefica ventilazione dal mare Adriatico.

Qual è il vino che vi rappresenta di più?
Sicuramente il Friulano, quello che nei nostri cuori si chiamerà sempre Tocai. Quando abbiamo dovuto abbandonare questo nome storico, ho voluto ricordare l’ultima vendemmia di Tocai con un’etichetta speciale “L’Ultin” che in friulano significa l’ultimo. Un’etichetta legata alla mia famiglia che è stata anche insignita del Label Award 2008 per la Cultura del vino “a riconoscimento dell'intuizione straordinaria di far diventare un tributo alla storia del Tocai italiano elemento di comunicazione valoriale”.
Noi, però, guardiamo sempre avanti e il cambio di nome è stato uno stimolo ancora maggiore per lavorare sulla qualità del nostro Friulano, perché potesse diventare ancor più rappresentativo del carattere della nostra terra e della nostra gente.

Qual è la sfida più grande oggi per un produttore di vino?
Preservare un insieme di valori legati ad un territorio e trasmetterli attraverso il vino ad un pubblico ampio e variegato. Dentro una bottiglia c'è la saggezza dei nostri avi, c'è il sole e l'aria che hanno maturato le uve, c'è una cultura agricola e imprenditoriale che ci ha permesso di arrivare a livelli qualitativi un tempo inimmaginabili. Se non si riesce a veicolare questi valori, se non si riesce a far comprendere l'essenza di quanto facciamo anche a chi ha una cultura molto diversa dalla nostra, tutto il nostro lavoro è vano. Dobbiamo trovare linguaggi e modi di comunicare che siano in sintonia con i ritmi di oggi, per poter affermare valori senza tempo.

Quali sono i mercati del mondo in cui siete più presenti?

Siamo presenti in diversi mercati, dall’Asia agli Stati Uniti, all’Australia oltre ovviamente all’Europa, dove Germania e Austria sono i mercati più storici. Non ci poniamo limiti: i vini Friulani portano con sé un messaggio globale, fatto di autenticità e rispetto per la natura.





Autenticità, ricordi e rispetto per la natura: gli ingredienti di un meritato successo  per Zorzettig
Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Lo storico presidente di Slow Food ha ricordato il dovere delle imprese vitivinicole ad investire in cultura sia per “restituire” alla collettività i benefici di cui può godere sia per esaltare ulteriormente il suo legame con le risorse culturali del nostro Paese

Grazie a Carlo Petrini per averci ricordato il primato della cultura

Lo storico presidente di Slow Food ha ricordato il dovere delle imprese vitivinicole ad investire in cultura sia per “restituire” alla collettività i benefici di cui può godere sia per esaltare ulteriormente il suo legame con le risorse culturali del nostro Paese

Fabio Piccoli
Nelle fasce più giovani di consumatori interesse nei confronti di lattine e bag in box e ormai gli inglesi non evidenziano più differenze tra i tappi in sughero e quelli a vite

Le preferenze di formati e chiusure nel mercato del Regno Unito

Nelle fasce più giovani di consumatori interesse nei confronti di lattine e bag in box e ormai gli inglesi non evidenziano più differenze tra i tappi in sughero e quelli a vite

Francesco Piccoli
Intervista a Michael Blaise, Vice Presidente per la Sostenibilità di Vinventions giovedi 19 luglio

La svolta sostenibile di Vinventions

Intervista a Michael Blaise, Vice Presidente per la Sostenibilità di Vinventions

È  la consapevolezza a fare la differenza tra un buon e un ottimo manager, tra un imprenditore capace e un imprenditore di successo

Cosa ci rende buoni manager o buoni imprenditori?

È la consapevolezza a fare la differenza tra un buon e un ottimo manager, tra un imprenditore capace e un imprenditore di successo

Roberta Zantedeschi
Ecco un aggiornamento sulla tendenza in atto del consumo di vino o bevande a basso contenuto alcolico martedi 17 luglio

Low- o No-alcohol wines, sì o no?

Ecco un aggiornamento sulla tendenza in atto del consumo di vino o bevande a basso contenuto alcolico

Agnese Ceschi
La competizione, porta d’ingresso per entrare nel mercato e portavoce dei gusti dei consumatori asiatici, lancia la “call to entries” per i produttori italiani, con scadenza al 22 luglio 2018. Affrettatevi!
lunedi 16 luglio

WM rinnova la mediapartnership con l’Hong Kong International Wine and Spirits Competition

La competizione, porta d’ingresso per entrare nel mercato e portavoce dei gusti dei consumatori asiatici, lancia la “call to entries” per i produttori italiani, con scadenza al 22 luglio 2018. Affrettatevi!

Wine Export Manager Senior e Junior lunedi 16 luglio

Offerta di Lavoro

Wine Export Manager Senior e Junior

Il parere di Andrzej Sajniak, importatore polacco e titolare di Caterteam Sp.zo.o e dei punti vendita lunedi 16 luglio

Vino italiano in Polonia: quando l'alta qualità non basta

Il parere di Andrzej Sajniak, importatore polacco e titolare di Caterteam Sp.zo.o e dei punti vendita "Piccola Italia & Mediterraneo" di Varsavia

Noemi Mengo
La freschezza del Chiaretto incontra la pizza contemporanea di Renato Bosco nella terrazza estiva di Monte Zovo venerdì 20 luglio 2018. 
lunedi 16 luglio

Chiaretto&Pizza: l’aperitivo gourmet firmato Monte Zovo e Renato Bosco

La freschezza del Chiaretto incontra la pizza contemporanea di Renato Bosco nella terrazza estiva di Monte Zovo venerdì 20 luglio 2018.

Domenica 8 luglio, luna e stelle hanno fatto luce sui vigneti di Monte Gorna, a Treccastagni, ai piedi dell'Etna per un evento speciale: Notturno in Vigna. domenica 15 luglio

Nasce sull'Etna una nuova narrazione del vino

Domenica 8 luglio, luna e stelle hanno fatto luce sui vigneti di Monte Gorna, a Treccastagni, ai piedi dell'Etna per un evento speciale: Notturno in Vigna.

Lisa Sanfilippo
We have tasted for you Siddùra's Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016 saturday 14 july

Italian wines in the world: Siddùra's Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016

We have tasted for you Siddùra's Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016

Abbiamo degustato per voi il Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016 di Siddùra sabato 14 luglio

Italian wines in the world: Maìa Vermentino di Gallura docg Superiore 2016 di Siddùra

Abbiamo degustato per voi il Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016 di Siddùra

All'attrice inglese Helen Mirren il Premio che è diventato negli anni uno degli appuntamenti più importanti nel panorama degli eventi culturali organizzati da un’azienda vitivinicola

Premio Apollonio per gli ulivi del Salento

All'attrice inglese Helen Mirren il Premio che è diventato negli anni uno degli appuntamenti più importanti nel panorama degli eventi culturali organizzati da un’azienda vitivinicola

Il nostro sistema vitivinicolo continua ad essere refrattario ad accettare una maggiore trasparenza e gestione dei prezzi delle denominazioni, anche di quelle più importanti e in crescita. Questo determina una costante fragilità del nostro sistema e il rischio di presidiare in maniera migliore il posizionamento dei vini italiani

Il tabù dei prezzi dei vini in Italia

Il nostro sistema vitivinicolo continua ad essere refrattario ad accettare una maggiore trasparenza e gestione dei prezzi delle denominazioni, anche di quelle più importanti e in crescita. Questo determina una costante fragilità del nostro sistema e il rischio di presidiare in maniera migliore il posizionamento dei vini italiani

Fabio Piccoli
Ultimi giorni per iscriversi al tour dal 2 al 4 ottobre 2018. Ecco i motivi per cui non potete perdervelo!
venerdi 13 luglio

Partecipa al Tour Vietnam 2018 con Unexpected Italian

Ultimi giorni per iscriversi al tour dal 2 al 4 ottobre 2018. Ecco i motivi per cui non potete perdervelo!

Interview with Marco Martini, CEO of Mondodelvino SpA CEO, one of the most interesting and innovative Italian wine groups of Italy and ranked 17 among Italian wine companies in terms of sales in 2017. giovedi 12 luglio

Mondodelvino: one entity, many territories

Interview with Marco Martini, CEO of Mondodelvino SpA CEO, one of the most interesting and innovative Italian wine groups of Italy and ranked 17 among Italian wine companies in terms of sales in 2017.

L'intervista ad uno dei massimi sommelier vietnamiti Alex Thinh giovedi 12 luglio

Giovane ed orientabile: il Vietnam è una delle promesse asiatiche

L'intervista ad uno dei massimi sommelier vietnamiti Alex Thinh

Agnese Ceschi
Scopri la promozione estiva pensata per supportarti nell’internazionalizzazione e comunicazione dei tuoi prodotti nel mondo
mercoledi 11 luglio

Scegli Wine Meridian come Media partner e cambia la tua comunicazione

Scopri la promozione estiva pensata per supportarti nell’internazionalizzazione e comunicazione dei tuoi prodotti nel mondo

Aggiungetevi a noi il 4 e 5 marzo 2019 in occasione di Vinexpo New York, la Fiera Internazionale del vino e degli spirits, nella sua seconda edizione americana! mercoledi 11 luglio

Wine Meridian torna a Vinexpo New York

Aggiungetevi a noi il 4 e 5 marzo 2019 in occasione di Vinexpo New York, la Fiera Internazionale del vino e degli spirits, nella sua seconda edizione americana!

Azienda italiana specializzata nella vendita di vino online cerca una figura da inserire nel proprio ufficio acquisti con ottima padronanza nell’uso del PC e dei pacchetti base e buona conoscenza della lingua inglese.

Offerta di Lavoro: Buyer

Azienda italiana specializzata nella vendita di vino online cerca una figura da inserire nel proprio ufficio acquisti con ottima padronanza nell’uso del PC e dei pacchetti base e buona conoscenza della lingua inglese.