Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
lunedi 29 maggio 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC Apollonio www.farinatransparency.com HKIWSC IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis Michele Shah Siddura Tommasi winethics Wine2Digital WineNet Bixio Farina

Authentic Valpolicella e Lugana Experience

Consorzi di Tutela Vini della Valpolicella e del Lugana a Londra, Varsavia e Praga per promuovere territorio e Made in Italy


Authentic Valpolicella e Lugana Experience
Il Consorzio Tutela Vini Valpolicella torna in Europa per l’“Authentic Valpolicella & Lugana Experience”, una serie di tasting e incontri istituzionali esclusivi, in collaborazione con il Consorzio di Tutela Vini Lugana, che avranno come protagoniste tre capitali importanti: Londra, Varsavia e Praga. Obiettivo: promuovere e valorizzare i territori unici delle due DOC in mercati strategici. La Gran Bretagna è una solida e storica base del nostro export, Polonia e Repubblica Ceca vantano un PIL in costante crescita ormai da anni e un interesse diffuso per il bon vivre.
Il 17 e 18 maggio si parte alla volta della capitale britannica che, nonostante le incertezze future create dalla Brexit, ad oggi risulta ancora il canale principale di tutte le merci che confluiscono nel Regno Unito, secondo Paese importatore a livello mondiale.
“Di Brexit se ne è parlato anche a Vinitaly infatti” spiega Olga Bussinello, direttore del Consorzio Tutela Vini Valpolicella “e i dati che sono emersi, vedono l’UE esportare verso il Regno Unito 1mld di bottiglie di vino per un valore di oltre 2 mld di euro. Frenare quindi la portata di un’economia simile risulterebbe sconveniente per tutti”.
“La Valpolicella esporta nel Regno Unito il 14% della sua intera produzione” continua Olga Bussinello “rendendo il mercato britannico il terzo principale per le nostre DOC e il secondo per il vino italiano in generale. I londinesi in particolar modo, sono inoltre fondamentali per il nostro turismo, specialmente nel segmento del lusso, che li vede nei prossimi anni occupare le prime posizioni nella classifica mondiale dei “big spender”.
Dopo un incontro istituzionale con personalità autorevoli del settore e non solo, come Stefano Tura, Steven Spurrier, Tom Stevenson e Margaret Rand, presso il famoso Gordon Ramsey Savoy Grill Restaurant del Savoy Hotel, si terrà una masterclass organizzata per alcuni sommelier dei più prestigiosi ristoranti e alberghi di Londra, guidata da Andrea Rinaldi, presidente della UK Sommelier Association.

A chiudere gli appuntamenti di maggio sarà Varsavia, dove il 29, sulla scia degli eventi realizzati in UK, le aziende della Valpolicella e del Lugana faranno conoscere il proprio vino ad una platea di professionisti polacchi nella masterclass tenuta da Wojciech Bońkowski, personaggio di fama internazionale tra i più influenti nel mondo del vino in Polonia. A seguire, un incontro istituzionale presso l’esclusivo ristorante-enoteca Dekant, reso noto dalla rivista americana Wine Spectator, come uno dei ristoranti con la migliore lista vini del mondo.
La Polonia è uno dei mercati più ampi dell’Europa orientale, dove la classe media continua a crescere e a influenzare le abitudini di consumo di vino, che viene quasi completamente importato, con numeri sorprendenti per quanto riguarda l’Italia, che ha visto il suo export crescere del 300% in volume nell’ultimo decennio (dati Wine Monitor).
“La Polonia è senz’altro un mercato affascinante per il vino italiano” conclude il direttore “e questo evento è senz’altro un’occasione importante per far conoscere i vini della Valpolicella ad un pubblico che ad oggi predilige per il 54% rossi semi-dry e semi-sweet e ci permette quindi di porre le basi di un business sempre più concreto”.


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Continua la rubrica lunedi 29 maggio

Il complicato sistema americano del Three Tier System

Continua la rubrica "legale" applicata al mondo del vino con gli esperti dello Studio Legale Withers

L’ultimo rapporto Istat sul consumo di alcolici ha evidenziato ancora una volta l’aumento dei consumatori saltuari che rappresentano oltre il 53% dei consumatori di vino del nostro Paese. In crescita costante anche il consumo fuori pasto. Cosa implica tutto questo per la nostra filiera vitivinicola?

Il consumo del vino in Italia sempre più saltuario e fuori pasto

L’ultimo rapporto Istat sul consumo di alcolici ha evidenziato ancora una volta l’aumento dei consumatori saltuari che rappresentano oltre il 53% dei consumatori di vino del nostro Paese. In crescita costante anche il consumo fuori pasto. Cosa implica tutto questo per la nostra filiera vitivinicola?

Fabio Piccoli
Il pensiero coraggioso, talvolta rivoluzionario, quasi sempre in controtendenza, di Claudio Farina, titolare di una delle aziende più storiche della Valpolicella

Il mercato del vino visto da Claudio Farina

Il pensiero coraggioso, talvolta rivoluzionario, quasi sempre in controtendenza, di Claudio Farina, titolare di una delle aziende più storiche della Valpolicella

Fabio Piccoli
Focus sulla degustazione di più di 80 vini e la loro importanza nei diversi mercati internazionali giovedi 25 maggio

Aperte le iscrizioni al corso di WSET livello 3

Focus sulla degustazione di più di 80 vini e la loro importanza nei diversi mercati internazionali

Interessante ricerca sulle innovazioni di marketing

Tutto quello che sai sul vino è sbagliato

Interessante ricerca sulle innovazioni di marketing

Fabio Piccoli
Come rendere efficace la vostra promozione grazie agli strumenti di Wine Meridian mercoledi 24 maggio

Quattro buone ragioni per scegliere la promozione su Wine Meridian

Come rendere efficace la vostra promozione grazie agli strumenti di Wine Meridian

L’intervista a Marino Braccu, Sommelier e General Manager del ristorante tristellato 8½ Otto e Mezzo BOMBANA di Hong Kong. martedi 23 maggio

“Tipicità e qualità” fanno rima con “alta cucina”

L’intervista a Marino Braccu, Sommelier e General Manager del ristorante tristellato 8½ Otto e Mezzo BOMBANA di Hong Kong.

Dal 26 al 28 maggio in Maremma 3 giorni per addetti ai lavori, istituzioni e  pubblico generico per un confronto di saperi e sapori lunedi 22 maggio

Maremma Toscana Meets Bordeaux: Forum Invention Talent in Open World

Dal 26 al 28 maggio in Maremma 3 giorni per addetti ai lavori, istituzioni e pubblico generico per un confronto di saperi e sapori

Come le nuove tecnologie posso aiutarci a conoscere il cliente, a vendere di più e meglio? lunedi 22 maggio

Siamo ancora troppo indietro rispetto alle nuove frontiere del digitale

Come le nuove tecnologie posso aiutarci a conoscere il cliente, a vendere di più e meglio?

Alice Alberti
We tasted for you Le Bombarde Cannonau di Sardegna doc 2015 by Cantina Santa Maria La Palma from Alghero, Sardinia

Italian Wines in the World: Le Bombarde Cannonau di Sardegna doc 2015 by Cantina Santa Maria La Palma

We tasted for you Le Bombarde Cannonau di Sardegna doc 2015 by Cantina Santa Maria La Palma from Alghero, Sardinia

Dai primi risultati della nostra indagine sui fabbisogni in risorse umane delle aziende vitivinicole italiane, presentata a Wine2Digital,  emerge come la gran parte di esse (oltre il 70%) dichiara di avere bisogno di aumentare la propria struttura ma questa necessità è spesso rallentata soprattutto da investimenti in altre aree tecniche dell’impresa
venerdi 19 maggio

Quasi tutti sono alla ricerca di risorse umane ma…..

Dai primi risultati della nostra indagine sui fabbisogni in risorse umane delle aziende vitivinicole italiane, presentata a Wine2Digital, emerge come la gran parte di esse (oltre il 70%) dichiara di avere bisogno di aumentare la propria struttura ma questa necessità è spesso rallentata soprattutto da investimenti in altre aree tecniche dell’impresa

Fabio Piccoli


WineMeridian