Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
giovedi 09 aprile 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


 www.cantinatollo.it pradellaluna.com cantina settesoli mossi 1558 perdomini Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina di Custoza WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go Vigna Belvedere https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ www.prosecco.wine Fondazione Edmund Mach

Bene la gestione coordinata del Pinot Grigio e poi?

La proposta da parte di Unione Italiana Vini e Alleanza della Cooperative è stata ben accolta dal Consorzio delle Venezie doc ma adesso è necessario definire in maniera concreta un piano di sviluppo del Pinot Grigio italiano sia in termini di qualificazione produttiva che di promozione della sua immagine


Bene la gestione coordinata del Pinot Grigio e poi?
E’ stata bene accolta dal Consorzio delle Venezie Doc (link) la proposta lanciata nei giorni scorsi da Unione Italiana Vini e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, di costituire un tavolo di confronto nazionale sul Pinot Grigio, in grado di favorire il monitoraggio delle varie aree vitate del Paese aiutando la filiera nel lavoro di tutela e valorizzazione di questo vino.
Giustamente il presidente del Consorzio Albino Armani ha auspicato che questo coordinamento nazionale “porti presto ad azioni sul mercato che aiutino l’aumento del valore della filiera produttiva del Pinot Grigio, che rappresenta il primo vino bianco fermo delle nostre esportazioni e una grande ricchezza del nostro sistema vitivinicolo”.
La domanda, pertanto, ora da porsi è proprio quella posta dal presidente Armani e cioè come aumentare il valore della filiera produttiva del Pinot Grigio.
Non vorremmo apparire i soliti facili “grilli parlanti”, vi garantiamo che odiamo questo ruolo che tra l’altro riteniamo inutile, ma è indubbio che se continuiamo a fermarci ai tavoli di confronto, alle cabine di regia, alle gestioni coordinate, senza mai entrare sui contenuti concreti delle azioni da realizzare, è difficile ipotizzare un grande futuro anche se gli obiettivi sono quelli giusti.
E’ indubbio che gli osservatori, quelli ben costruiti, bene inteso, sono essenziali per arrivare a delle fotografie veritiere di una filiera di un comparto.
E se ci fidiamo anche dei dati che ci ha fornito l’Osservatorio del vino di Unione Italiana Vini, che ci parlano di una superficie italiana di ben 31.327 ettari (circa quattro volte superiore al secondo in classifica, California e Oregon con 8.906 ettari e con la Francia addirittura al quinto posto con poco più di 3.000 ettari) si capisce presto quanto questa tipologia di vino conti per il nostro sistema vitivinicolo.
Il suo destino, pertanto, non può non stare a cuore a tutti gli attori dell’economia vitivinicola italiana.
E ci rendiamo conto che non è facile per tutti capire l’importanza di questa tipologia di vino la cui produzione (e superficie vitata) è concentrata fortemente nel Triveneto (che rappresenta da solo il 41% del vigneto mondiale di Pinot Grigio).
Non solo ma il Pinot Grigio è una sorta di vino “fantasma” per l’Italia dal momento che per circa il 95% viene esportato.
Quindi dobbiamo trovare strumenti, strategie, azioni per valorizzare un prodotto che pochi conoscono nel nostro Paese.
Sembra una banalità ma non lo è perché da questa constatazione, ad esempio, è nata l’idea diffusa che il Pinot Grigio sia sostanzialmente un vino “neutro”, con un indice di personalità alquanto basso.
Ed è questa concezione sbagliata, o comunque decisamente parziale, che porta a nostro parere ad una effettiva difficoltà di capitalizzare al meglio i valori potenziali di questa tipologia di vino.


Le strategie di posizionamento, di immagine finora realizzate, almeno dal nostro osservatorio, hanno fatto tutt’oggi fatica a fare emergere questo composito ed eterogeneo universo del Pinot Grigio italiano.
Lo abbiamo ripetuto spesso da queste pagine di Wine Meridian ma perché continuiamo a vedere ancora troppi pochi sforzi per valorizzare meglio le diverse anime del Pinot Grigio italiano.


E’ difficile, ad esempio, immaginare azioni internazionali dedicate al nostro grande bianco italiano senza una chiara e trasparente definizione del suo caleidoscopio produttivo.
Saremmo anche dei visionari illusi ma a noi piacerebbe un bel tour mondiale che raccontasse l’eccellenza del Pinot Grigio italiano attraverso le interpretazioni più peculiari, uniche, di alta personalità di alcuni protagonisti di questa produzione.
Continuiamo, infatti, a pensare che sarà sempre difficile individuare strategie di aumento del valore della filiera produttiva del Pinot Grigio, per dirla all’Armani, partendo dalla base e non investendo nei vertici qualitativi.
Ogni tentativo, anche nel passato, che ha cercato di elevare la qualità percepita di una denominazione e di conseguenza il suo valore, attraverso un esclusivo lavoro sulla base della piramide, non ha avuto successo.


E’ e sarà sempre il vertice ad innalzare questo valore. La base deve testimoniare costantemente come tutto il modello produttivo è orientato ad un innalzamento qualitativo, questo è fondamentale per non cadere addirittura nel rischio di diventare una commodities.
Noi crediamo in questo e riteniamo che la filiera del Pinot Grigio italiana posso giocare al meglio tutte le sue carte, dal vertice alla base.


Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
A Guangzhou in Cina si terranno i primi “smart events” b2b durante i quali buyer e produttori si incontreranno a distanza ma con le medesime opportunità di degustazione dei vini e comunicazione delle aziende

Wine Meridian e Wonderfud lanciano i primi b2b a distanza

A Guangzhou in Cina si terranno i primi “smart events” b2b durante i quali buyer e produttori si incontreranno a distanza ma con le medesime opportunità di degustazione dei vini e comunicazione delle aziende

Redazione Wine Meridian
Sarà presto tempo di ripartire, tempo di rinascita, un fase strategica che dovrà essere gestita al meglio. Preparatevi “indossando” il vostro “abito” migliore, quello più adatto a voi, chiedete la nostra consulenza su misura per voi.  giovedi 09 aprile 2020

“Wine Meridian Exclusive”, consulenza a misura d'azienda

Sarà presto tempo di ripartire, tempo di rinascita, un fase strategica che dovrà essere gestita al meglio. Preparatevi “indossando” il vostro “abito” migliore, quello più adatto a voi, chiedete la nostra consulenza su misura per voi. 

Cristian Fanzolato
Le scelte chiare e responsabili verso una maggiore sostenibilità a 360 gradi del gruppo Viventions. giovedi 09 aprile 2020

Quando il tappo diventa sostenibile

Le scelte chiare e responsabili verso una maggiore sostenibilità a 360 gradi del gruppo Viventions.

Agnese Ceschi
Le dichiarazioni del patron di Bottega Spa hanno suscitato polemiche ma servono come spunto di riflessione per comprendere come alleviare la crisi, grazie a supporto e cooperazione. giovedi 09 aprile 2020

Sandro Bottega al Governo cinese: ridurre dazi, semplificare procedure, implementare accordi

Le dichiarazioni del patron di Bottega Spa hanno suscitato polemiche ma servono come spunto di riflessione per comprendere come alleviare la crisi, grazie a supporto e cooperazione.

Emanuele Fiorio
Abbiamo visto su Netflix il film “Il Sommelier”, dove il mondo del vino viene visto dagli occhi dell’America di colore, con tanti luoghi comuni ma anche qualche spunto interessante di riflessione giovedi 09 aprile 2020

Quando il vino si fa black

Abbiamo visto su Netflix il film “Il Sommelier”, dove il mondo del vino viene visto dagli occhi dell’America di colore, con tanti luoghi comuni ma anche qualche spunto interessante di riflessione

Fabio Piccoli
Numeri da capogiro per l’e-commerce, impennata di nuovi consumatori online. In Italia crescita a 3 cifre. giovedi 09 aprile 2020

Pandemia, vendite online alle stelle

Numeri da capogiro per l’e-commerce, impennata di nuovi consumatori online. In Italia crescita a 3 cifre.

Emanuele Fiorio
A marzo 2020 i numeri di certificazioni e imbottigliamenti del Pinot grigio delle Venezie si attestano su valori in linea con le previsioni stagionali. Le incognite arriveranno il prossimo trimestre, ma il Consorzio vigila sul mercato a tutela del valore della filiera. Bene le misure governative per il supporto finanziario alle imprese. mercoledi 08 aprile 2020

Tiene la doc Pinot Grigio delle Venezie, ma i prossimi mesi restano un'incognita

A marzo 2020 i numeri di certificazioni e imbottigliamenti del Pinot grigio delle Venezie si attestano su valori in linea con le previsioni stagionali. Le incognite arriveranno il prossimo trimestre, ma il Consorzio vigila sul mercato a tutela del valore della filiera. Bene le misure governative per il supporto finanziario alle imprese.

Tradizione, storicità, autenticità ed un’attenzione particolare per prodotti unici, frutto di ricerche su vitigni dimenticati. mercoledi 08 aprile 2020

Vino & Design: alla ricerca dell’esclusività

Tradizione, storicità, autenticità ed un’attenzione particolare per prodotti unici, frutto di ricerche su vitigni dimenticati.

Emanuele Fiorio
We have tasted for you Col Vetoraz's Valdobbiadene DOCG Brut wednesday 08 april 2020

Italian wines in the world: Col Vetoraz's Valdobbiadene DOCG Brut

We have tasted for you Col Vetoraz's Valdobbiadene DOCG Brut

I consumatori richiedono sempre di più un ritorno a ciò che è naturale e alla trasparenza nell’indicare cosa c’è nella bottiglia. mercoledi 08 aprile 2020

Vini naturali: un fenomeno destinato a resistere anche nel futuro?

I consumatori richiedono sempre di più un ritorno a ciò che è naturale e alla trasparenza nell’indicare cosa c’è nella bottiglia.

Agnese Ceschi
Ne abbiamo parlato con Filippo Galanti, Co-Founder & Business Development Manager di Divinea, portale “made in Italy” di enoturismo e partner tecnologico per circa 200 cantine. “La risorsa è lo Smart Tasting”. mercoledi 08 aprile 2020

Enoturismo e Smart Tasting. Potrà il digitale contenere gli effetti pandemia?

Ne abbiamo parlato con Filippo Galanti, Co-Founder & Business Development Manager di Divinea, portale “made in Italy” di enoturismo e partner tecnologico per circa 200 cantine. “La risorsa è lo Smart Tasting”.

Giovanna Romeo
Prospettive, canali, turismo, dati e strumenti: ecco come e perchè prepararsi sin d’ora al post coronavirus. mercoledi 08 aprile 2020

Cosa fare adesso? Ripartire dalla Cina

Prospettive, canali, turismo, dati e strumenti: ecco come e perchè prepararsi sin d’ora al post coronavirus.

Emanuele Fiorio
L’Associazione chiede al Ministro di far parte dei tavoli di consultazione per collaborare attivamente alla ripresa economica del Paese. martedi 07 aprile 2020

Crisi coronavirus: Vinarius scrive al Ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli

L’Associazione chiede al Ministro di far parte dei tavoli di consultazione per collaborare attivamente alla ripresa economica del Paese.

A scriverlo in una lettera ai soci, presidente e direttore di Cantina Valpolicella Negrar, che fa un'azione solidale verso l'ospedale del territorio martedi 07 aprile 2020

Sostenibilità patrimoniale, diversificazione canali e mercati e un'agenda visionaria: punti di forza contro la crisi

A scriverlo in una lettera ai soci, presidente e direttore di Cantina Valpolicella Negrar, che fa un'azione solidale verso l'ospedale del territorio

La filosofia della famiglia Abbona, proprietaria della nota azienda piemontese Marchesi di Barolo, spiegata da Valentina Abbona, export manager dell’azienda, tra le migliori espressioni della nuova generazione del vino italiano. martedi 07 aprile 2020

Think locally, act globally

La filosofia della famiglia Abbona, proprietaria della nota azienda piemontese Marchesi di Barolo, spiegata da Valentina Abbona, export manager dell’azienda, tra le migliori espressioni della nuova generazione del vino italiano.

Agnese Ceschi