Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

http://www.winemeridian.com/
giovedi 21 marzo 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Siddura enosocial.com

WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ italian wine academy Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura Tebaldi pertinace
martedi 13 marzo

Brexit: sarà un duro colpo per il vino italiano?

I dati del Ceev, che parlano di 327 milioni di euro di perdita dal 2021 al 2027, non sono molto incoraggianti


Brexit: sarà un duro colpo per il vino italiano?
La Brexit potrebbe portare a pesanti conseguenze per il settore vinicolo italiano e per quello europeo in generale nei prossimi 10 anni.
Questo è quanto emerso da un articolo pubblicato a inizio febbraio sul noto quotidiano britannico Daily Express, che ha analizzato il recente studio condotto dal Comitato europeo delle imprese vinicole (Ceev), un organismo professionale rappresentante 23 associazioni nazionali, importanti società di settore europee e le 2 associazioni degli osservatori non UE di Svizzera ed Ucraina.
Secondo le stime dell’associazione, l’uscita della Gran Bretagna dall’UE potrebbe portare ad un
buco finanziario stimato di 14 miliardi di euro - che corrisponde al saldo tra quanto Londra corrisponde a Bruxelles e quanto invece riceve sotto forma di aiuti dalle casse comunitarie- generando a sua volta pesanti conseguenze sulla PAC (Politica Agricola Comune). Quest’ultima, nello scenario di una preoccupante reazione a catena negativa, impatterebbe sul settore vinicolo con tagli fino al 15% dei contributi del settore
Cosa potrebbe accadere al settore vinicolo italiano in conseguenza di ciò? La Brexit potrebbe rappresentare un pesante fardello da portare sulle spalle dell’UE in generale, ma ancora meno leggero per la filiera vinicola italiana. L’Italia potrebbe subire una perdita dal 2021 al 2027 di 327 milioni di euro, il che significa 52 milioni di euro in meno sul budget annuale dei finanziamenti rivolti al territorio italiano. A farne le maggiori spese sarebbe l’attività di manutenzione dei vigneti, che registrerebbe una cospicua perdita di 26 milioni di euro all’anno, ma subirebbero importanti conseguenze anche l’investimento nelle cantine e la commercializzazione delle bottiglie italiane, che hanno contribuito a migliorare l’export del settore, raddoppiando dal 2009 al 2016 il fatturato sui mercati Extra UE (passando da 3,5 a 5,6 miliardi di euro).

In accordo con quanto espresso dal Ceev, il segretario generale dell’Unione Italiana Vini,
Paolo Castelletti, ha recentemente dichiarato: “Queste sono preoccupanti previsioni che speriamo di evitare, perché potrebbero penalizzare alcune leve chiave della competitività del vino italiano. Lotteremo per il vino e per mantenere la sua specificità nel settore agricolo dell’UE” (fonte).
All’inizio di questo mese, in virtù delle evidenti preoccupazioni, i rappresentanti dell’industria vinicola e degli alcolici provenienti dai vari paesi membri UE hanno incontrato Michel Barnier (membro della Commissione Europea e a capo del workgroup per i negoziati sulla Brexit) al fine di raggiungere al più presto un accordo commerciale adeguato sul libero scambio con il Paese uscente e di garantire un periodo appropriato di attuazione.
Questa volontà è stata ribadita ed espressa con fermezza anche dal Segretario Generale del CEEV Ignazio Sanchez, che ha dichiarato: “Tutti noi vogliamo una soluzione che ci permetta di continuare a fare affari dopo la Brexit e che garantisca ai consumatori del Regno Unito e dell’Unione Europea di poter godere dell’intera gamma di prodotti” (fonte).

A fronte dell’analisi di questi dati, dal 2019 -anno in cui l’uscita del Regno Unito dall’UE produrrà tutti i suoi effetti- sarà necessario fronteggiare tempestivamente e con spirito lungimirante ogni problematica scaturita dalla Brexit, tenendo sempre a mente che la Gran Bretagna è la seconda importatrice di vino al mondo e rappresenta pertanto un significativo mercato per i vini prodotti nell’UE. In che modo le aziende italiane sapranno e dovranno reagire alla Brexit? Non c’è tempo da perdere. Sarà fondamentale agire sin da ora per arginare il più possibile le realistiche conseguenze negative scaturite dalla Brexit.
Francesca Sinardi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Drink less, but drink better: il nuovo mantra del consumatore inglese giovedi 21 marzo

L'esplosione del biologico nel Regno Unito

Drink less, but drink better: il nuovo mantra del consumatore inglese

Agnese Ceschi
General Manager mercoledi 20 marzo

Offerta di Lavoro

General Manager

La manifestazione di Düsseldorf non solo rappresenta oggi la miglior “piazza” commerciale del vino nel mondo ma anche uno straordinario osservatorio per capire come si è evoluto e si sta evolvendo il settore vitivinicolo a livello mondiale

mercoledi 20 marzo

Prowein 2019, una fiera didattica

La manifestazione di Düsseldorf non solo rappresenta oggi la miglior “piazza” commerciale del vino nel mondo ma anche uno straordinario osservatorio per capire come si è evoluto e si sta evolvendo il settore vitivinicolo a livello mondiale

Fabio Piccoli
L’organizzazione aziendale ha spesso bisogno di un professionista esterno per valorizzare le proprie risorse mercoledi 20 marzo

La figura del Business Coach nel mondo del vino: Chi è? A cosa serve?

L’organizzazione aziendale ha spesso bisogno di un professionista esterno per valorizzare le proprie risorse

Massimo Benedetti, Marketing and communication specialist
Abbiamo girato per i padiglioni italiani alla ricerca delle impressioni dei produttori su questa edizione della nota kermesse tedesca martedi 19 marzo

ProWein 2019: buona la seconda (giornata)!

Abbiamo girato per i padiglioni italiani alla ricerca delle impressioni dei produttori su questa edizione della nota kermesse tedesca

Agnese Ceschi e Noemi Mengo
Report dalla prima giornata di ProWein. Dal Business Report della fiera di Düsseldorf grande crescita in attrattività del mercato cinese 
lunedi 18 marzo

ProWein 2019: deboli piogge, ma previste schiarite

Report dalla prima giornata di ProWein. Dal Business Report della fiera di Düsseldorf grande crescita in attrattività del mercato cinese

Noemi Mengo e Agnese Ceschi
L'intervista a Marius Berlemann, Global Head Wine & Spirits e direttore di ProWein domenica 17 marzo

ProWein here we go!

L'intervista a Marius Berlemann, Global Head Wine & Spirits e direttore di ProWein

Agnese Ceschi
Ci prepariamo all’edizione 2019 della kermesse più attesa in Europa 
sabato 16 marzo

ProWein: 3 punti chiave per fare il giusto ingresso in fiera

Ci prepariamo all’edizione 2019 della kermesse più attesa in Europa

We have tasted for you Tenuta Montemagno's Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso saturday 16 march

Italian wines in the world: Tenuta Montemagno's Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso

We have tasted for you Tenuta Montemagno's Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso

Abbiamo degustato per voi Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso di Tenuta Montemagno sabato 16 marzo

Italian wines in the world: Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso di Tenuta Montemagno

Abbiamo degustato per voi Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso di Tenuta Montemagno

Sembrava stata cancellata dal vocabolario del vino e invece mai come oggi si continua a parlare di tipicità e di quel legame straordinario tra il vino e la sua origine. Ma perché?

venerdi 15 marzo

Il ritorno “silenzioso” ma prezioso della tipicità

Sembrava stata cancellata dal vocabolario del vino e invece mai come oggi si continua a parlare di tipicità e di quel legame straordinario tra il vino e la sua origine. Ma perché?

Fabio Piccoli
Ettore Nicoletto, dal 2008 Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo, è il nuovo Presidente del Consorzio di Tutela del Lugana DOC, una delle denominazioni emergenti del panorama vitivinicolo nazionale. giovedi 14 marzo

Ettore Nicoletto, Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo, è il nuovo Presidente del Consorzio di Tutela del Lugana DOC.

Ettore Nicoletto, dal 2008 Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo, è il nuovo Presidente del Consorzio di Tutela del Lugana DOC, una delle denominazioni emergenti del panorama vitivinicolo nazionale.

Salvato dal fallimento uno dei marchi storici del Chianti, salvaguardato anche il futuro dei soci conferitori del soci di una delle più importanti cooperative giovedi 14 marzo

Tenute Piccini rilanciano il Geografico

Salvato dal fallimento uno dei marchi storici del Chianti, salvaguardato anche il futuro dei soci conferitori del soci di una delle più importanti cooperative

Fabio Piccoli
Intervista a Debora Bonora, fondatrice di Organic Value, sul mercato svedese e la prossima tappa dell’OV Tour a Stoccolma giovedi 14 marzo

Svezia, la terra dove il biologico ha preso il volo

Intervista a Debora Bonora, fondatrice di Organic Value, sul mercato svedese e la prossima tappa dell’OV Tour a Stoccolma

Agnese Ceschi
I consumatori negli Usa stanno ampliando il loro repertorio di gusti aprendosi anche all’amaro. Un allargamento di preferenze che potrebbe condizionare non poco anche le scelte sui vini con qualche vantaggio nuovo per l’Italia del vino

Il gusto amaro conquista gli americani

I consumatori negli Usa stanno ampliando il loro repertorio di gusti aprendosi anche all’amaro. Un allargamento di preferenze che potrebbe condizionare non poco anche le scelte sui vini con qualche vantaggio nuovo per l’Italia del vino

Fabio Piccoli
Il 22 e 23 maggio Wine Meridian ritorna in partnership con Wonderfud per la nuova tappa a Singapore 
giovedi 14 marzo

Si vola a Singapore, alla ricerca di nuove opportunità con Wonderfud

Il 22 e 23 maggio Wine Meridian ritorna in partnership con Wonderfud per la nuova tappa a Singapore

Raccontaci cosa fai per promuovere e per comunicare il tuo vino. Siamo alla ricerca di progetti e di idee originali per valorizzarlo e comunicarlo. giovedi 14 marzo

Partecipa al concorso "Il Meridiano del vino": Wine Meridian premia le migliori idee di comunicazione e promozione del vino italiano

Raccontaci cosa fai per promuovere e per comunicare il tuo vino. Siamo alla ricerca di progetti e di idee originali per valorizzarlo e comunicarlo.



http://www.winemeridian.com/