Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
lunedi 23 luglio 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

wbwe Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it Farina Enartis Tebaldi

Chi dorme, non piglia... business!

Come imparare a gestire le situazioni “critiche” di vendita, analizzando il proprio stile di comunicazione.


Chi dorme, non piglia... business!
Ci siamo divertiti molto a Wine2Wine, il salone della fiera di Verona, dedicato ai nuovi trend del mondo vitivinicolo, a mettere in scena, assieme all’Associazione Nazionale delle Donne del Vino, il role play “Lei non sa chi non sono io " gli errori da evitare nella presentazione del proprio brand”. All’uditorio, composto da operatori del settore, imprenditori ed export manager, è scappata qualche risata, e anche a noi. Sotto sotto, ad essere onesti, qualche sorriso è stato dovuto al fatto di riconoscersi in qualche scenetta, dove le due interpreti ricalcavano, seppur in maniera ironica, dei copioni “dejà-vù”, piccoli grandi errori, che a volte per inesperienza, a volte per mancanza di visione sulla situazione, sono capitati a tutti.

Con la seconda newsletter di Wine People, vogliamo parlare proprio di questo: cosa vuol dire, rapportarsi in maniera efficace al nostro interlocutore, in una trattativa di vendita? Quali errori si possono evitare, facendo tesoro di esperienze già accadute, o viste su altri?

Condurre una trattativa di vendita è una vera e propria forma d’arte, e diciamola tutta, non è un lavoro adatto a chiunque, né un ruolo che può essere improvvisato. Potrebbe essere annoverato nella categoria di professioni “only for brave”! Proviamo insieme a vedere quali sono le caratteristiche principali per evitare di fare dei passi falsi, nella conduzione del nostro business.

Il primo passo da compiere, per quanto possa sembrare banale, è la scelta degli interlocutori giusti. Quante volte perdiamo tempo a cercare di vendere il nostro vino a un cliente che cerca, in realtà, un prodotto diverso dal nostro? Non si tratta di non avere un prodotto di qualità, o di non essere abbastanza incisivi. Può accadere che realmente ci stiamo focalizzando su un cliente che non è affatto interessato alla nostra proposta, con la conseguenza di perdere del tempo prezioso nella ricerca di altri potenziali buyers! Sarebbe importante, quindi, come primo passo, riuscire ad avere la cognizione di chi abbiamo di fronte, scegliendo in maniera mirata il nostro interlocutore. Questo richiede acutezza ed esperienza, ma molto spesso, è sufficiente un minimo di concentrazione e di focalizzazione: se mentre cerchiamo di portare a termine una trattativa, siamo distratti da altri pensieri, o siamo presi da altre dinamiche, difficilmente avremo la capacità, del tutto istintiva, di cogliere al volo la reale opportunità (o l’assenza di questa), che abbiamo davanti.

Un’altra dote particolarmente importante per un buon venditore, è la flessibilità: dotarsi di una strategia di vendita rigida, impostata, e “meccanica”, non ci porterà molto distanti! Ogni situazione commerciale, dalle fiere, alle trattative nei mercati esteri, ai contatti che gestiamo quotidianamente, richiede una peculiare attenzione, e un comportamento specifico. Nel libro molto divertente, ma illuminante per certi versi, “Chi ha spostato il mio formaggio?” di Spencer Johnson, viene descritta la storia di quattro topolini, che vivono costantemente alla ricerca del proprio “Formaggio” all’interno di un Labirinto. Alla fine, sarà Nasofino, il protagonista più arguto, a capire che per trovare il formaggio, sarà necessario capire dove lo hanno spostato, ed essere disposti a cercarlo in posti diversi, o con modalità diverse. Questa storia, semplice ma esemplare, è una piccola metafora della vita, e del lavoro: siamo abituati ad affidarci a consuetudini consolidate, che molto spesso ci portiamo dietro da anni, o che sono “un must” della nostra azienda, ma cosa siamo disposti a cambiare, nelle nostre strategie di comunicazione, per fare in modo di ottenere dei risultati davvero eccellenti?

Dare spazio ai nostri punti di forza! Molti errori, anche nel complesso mondo dei vini, derivano dal fatto che, nelle relazioni commerciali, spesso ci lasciamo condizionare dal pensiero delle aspettative del nostro interlocutore. Ci chiediamo di cosa avrà bisogno lui, cosa sarà disposto a comprare, e perdiamo di vista che la prima cosa che lui avrà di fronte, saremo proprio noi! Abbiamo la grande responsabilità di essere protagonisti, in prima persona, di rappresentare l’etichetta e l’azienda che proponiamo in quel momento. Quale modo migliore per farlo, se non attraverso la consapevolezza dei nostri pregi (che sicuramente avremo, assieme ai punti deboli), mettendo in gioco le nostre risorse? In anni di esperienza di recruiting e consulenza, ci siamo resi conto che spesso, sia export manager, che produttori, non hanno realmente chiaro il raggio di possibilità che hanno davanti, perché semplicemente non sono del tutto consapevoli dei punti di forza che possono mettere in campo. Non si tratta di spavalderia, ma di tirar fuori, al momento giusto, la sicurezza di riuscire puntare sulle proprie competenze, e sulle abilità che ci si riconosce.

4. Non lasciare nulla al caso. La distrazione, in ogni ambito, può rivelarsi fatale, e fonte di tanti ragionamenti, fatti al lume del “senno di poi”. Vale davvero la pena , quando abbiamo un appuntamento commerciale, prestare attenzione ai dettagli apparentemente più banali: dalla location dell’incontro, al nostro abbigliamento, alle usanze dei paesi in cui stiamo esportando, ai piccoli accorgimenti verso il nostro interlocutore. Tutto può servire per concludere il nostro business con successo. E una volta ottenuto il risultato sperato, è importante “fissarlo”, con scadenze temporali o con decisioni inequivocabili per entrambe le parti. “Il bottino”, non deve essere rimesso in discussione!

Questi spunti, sono solo un piccolo assaggio di quello che un venditore di vini dovrebbe tenere in mente, un piccolo “prontuario” per gestire al meglio, di volta in volta, la complessità della relazione di vendita. Se hai trovato utili i nostri suggerimenti, ti invitiamo a non perdere il nostro appuntamento del mercoledì: nella prossima newsletter parleremo di empowerment, un argomento molto interessante sia per gli addetti alle vendite nel mondo del vino, ma di grande importanza anche per i produttori, e troverai un prezioso report sugli errori più frequenti nella vendita, che abbiamo redatto, partendo da “fatti realmente accaduti”, visti in varie situazioni commerciali.

Ti ricordiamo, se ti è piaciuto il capitolo omaggio del nostro libro, allegato alla scorsa newsletter, che puoi acquistarlo intero qui , e che puoi scoprire qui i nostri corsi di formazione per diventare un venditore di successo, che tu sia un export manager (o aspirante tale), o un imprenditore! Visita il nostro sito www.winepeople-network.com nella pagina dedicata ai Campus, e scarica la brochure per scoprire i dettagli!

A prestissimo!

File allegato 1: Brochure campus


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
L’amore per il vino italiano cresce, cerchiamo di capire i motivi di questo successo e le possibilità ancora da esplorare.
lunedi 23 luglio

Vino italiano in Cina: quali sono i nuovi trend e chi acquista i vini importati?

L’amore per il vino italiano cresce, cerchiamo di capire i motivi di questo successo e le possibilità ancora da esplorare.

Noemi Mengo
Il 21 luglio lo spumante Akènta riemergerà dal mare, un momento di spettacolo accompagnato da tanti festeggiamenti
venerdi 20 luglio

AKÈNTA DAY (& NIGHT): una giornata speciale ed uno spettacolo imperdibile

Il 21 luglio lo spumante Akènta riemergerà dal mare, un momento di spettacolo accompagnato da tanti festeggiamenti

Lo storico presidente di Slow Food ha ricordato il dovere delle imprese vitivinicole ad investire in cultura sia per “restituire” alla collettività i benefici di cui può godere sia per esaltare ulteriormente il suo legame con le risorse culturali del nostro Paese

Grazie a Carlo Petrini per averci ricordato il primato della cultura

Lo storico presidente di Slow Food ha ricordato il dovere delle imprese vitivinicole ad investire in cultura sia per “restituire” alla collettività i benefici di cui può godere sia per esaltare ulteriormente il suo legame con le risorse culturali del nostro Paese

Fabio Piccoli
Nelle fasce più giovani di consumatori interesse nei confronti di lattine e bag in box e ormai gli inglesi non evidenziano più differenze tra i tappi in sughero e quelli a vite

Le preferenze di formati e chiusure nel mercato del Regno Unito

Nelle fasce più giovani di consumatori interesse nei confronti di lattine e bag in box e ormai gli inglesi non evidenziano più differenze tra i tappi in sughero e quelli a vite

Francesco Piccoli
Intervista a Michael Blaise, Vice Presidente per la Sostenibilità di Vinventions giovedi 19 luglio

La svolta sostenibile di Vinventions

Intervista a Michael Blaise, Vice Presidente per la Sostenibilità di Vinventions

È  la consapevolezza a fare la differenza tra un buon e un ottimo manager, tra un imprenditore capace e un imprenditore di successo

Cosa ci rende buoni manager o buoni imprenditori?

È la consapevolezza a fare la differenza tra un buon e un ottimo manager, tra un imprenditore capace e un imprenditore di successo

Roberta Zantedeschi
Ecco un aggiornamento sulla tendenza in atto del consumo di vino o bevande a basso contenuto alcolico martedi 17 luglio

Low- o No-alcohol wines, sì o no?

Ecco un aggiornamento sulla tendenza in atto del consumo di vino o bevande a basso contenuto alcolico

Agnese Ceschi
La competizione, porta d’ingresso per entrare nel mercato e portavoce dei gusti dei consumatori asiatici, lancia la “call to entries” per i produttori italiani, con scadenza al 22 luglio 2018. Affrettatevi!
lunedi 16 luglio

WM rinnova la mediapartnership con l’Hong Kong International Wine and Spirits Competition

La competizione, porta d’ingresso per entrare nel mercato e portavoce dei gusti dei consumatori asiatici, lancia la “call to entries” per i produttori italiani, con scadenza al 22 luglio 2018. Affrettatevi!

Wine Export Manager Senior e Junior lunedi 16 luglio

Offerta di Lavoro

Wine Export Manager Senior e Junior

Il parere di Andrzej Sajniak, importatore polacco e titolare di Caterteam Sp.zo.o e dei punti vendita lunedi 16 luglio

Vino italiano in Polonia: quando l'alta qualità non basta

Il parere di Andrzej Sajniak, importatore polacco e titolare di Caterteam Sp.zo.o e dei punti vendita "Piccola Italia & Mediterraneo" di Varsavia

Noemi Mengo
La freschezza del Chiaretto incontra la pizza contemporanea di Renato Bosco nella terrazza estiva di Monte Zovo venerdì 20 luglio 2018. 
lunedi 16 luglio

Chiaretto&Pizza: l’aperitivo gourmet firmato Monte Zovo e Renato Bosco

La freschezza del Chiaretto incontra la pizza contemporanea di Renato Bosco nella terrazza estiva di Monte Zovo venerdì 20 luglio 2018.

Domenica 8 luglio, luna e stelle hanno fatto luce sui vigneti di Monte Gorna, a Treccastagni, ai piedi dell'Etna per un evento speciale: Notturno in Vigna. domenica 15 luglio

Nasce sull'Etna una nuova narrazione del vino

Domenica 8 luglio, luna e stelle hanno fatto luce sui vigneti di Monte Gorna, a Treccastagni, ai piedi dell'Etna per un evento speciale: Notturno in Vigna.

Lisa Sanfilippo
We have tasted for you Siddùra's Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016 saturday 14 july

Italian wines in the world: Siddùra's Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016

We have tasted for you Siddùra's Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016

Abbiamo degustato per voi il Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016 di Siddùra sabato 14 luglio

Italian wines in the world: Maìa Vermentino di Gallura docg Superiore 2016 di Siddùra

Abbiamo degustato per voi il Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016 di Siddùra

All'attrice inglese Helen Mirren il Premio che è diventato negli anni uno degli appuntamenti più importanti nel panorama degli eventi culturali organizzati da un’azienda vitivinicola

Premio Apollonio per gli ulivi del Salento

All'attrice inglese Helen Mirren il Premio che è diventato negli anni uno degli appuntamenti più importanti nel panorama degli eventi culturali organizzati da un’azienda vitivinicola

Il nostro sistema vitivinicolo continua ad essere refrattario ad accettare una maggiore trasparenza e gestione dei prezzi delle denominazioni, anche di quelle più importanti e in crescita. Questo determina una costante fragilità del nostro sistema e il rischio di presidiare in maniera migliore il posizionamento dei vini italiani

Il tabù dei prezzi dei vini in Italia

Il nostro sistema vitivinicolo continua ad essere refrattario ad accettare una maggiore trasparenza e gestione dei prezzi delle denominazioni, anche di quelle più importanti e in crescita. Questo determina una costante fragilità del nostro sistema e il rischio di presidiare in maniera migliore il posizionamento dei vini italiani

Fabio Piccoli
Ultimi giorni per iscriversi al tour dal 2 al 4 ottobre 2018. Ecco i motivi per cui non potete perdervelo!
venerdi 13 luglio

Partecipa al Tour Vietnam 2018 con Unexpected Italian

Ultimi giorni per iscriversi al tour dal 2 al 4 ottobre 2018. Ecco i motivi per cui non potete perdervelo!

Interview with Marco Martini, CEO of Mondodelvino SpA CEO, one of the most interesting and innovative Italian wine groups of Italy and ranked 17 among Italian wine companies in terms of sales in 2017. giovedi 12 luglio

Mondodelvino: one entity, many territories

Interview with Marco Martini, CEO of Mondodelvino SpA CEO, one of the most interesting and innovative Italian wine groups of Italy and ranked 17 among Italian wine companies in terms of sales in 2017.

L'intervista ad uno dei massimi sommelier vietnamiti Alex Thinh giovedi 12 luglio

Giovane ed orientabile: il Vietnam è una delle promesse asiatiche

L'intervista ad uno dei massimi sommelier vietnamiti Alex Thinh

Agnese Ceschi
Scopri la promozione estiva pensata per supportarti nell’internazionalizzazione e comunicazione dei tuoi prodotti nel mondo
mercoledi 11 luglio

Scegli Wine Meridian come Media partner e cambia la tua comunicazione

Scopri la promozione estiva pensata per supportarti nell’internazionalizzazione e comunicazione dei tuoi prodotti nel mondo