Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
lunedi 20 agosto 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it Farina Enartis wbwe Wine Monitor
martedi 07 agosto

Comunicare con la stampa: questione di rispetto, ricerca e sensibilità

Intervista a Silvia Baratta di Gheusis, agenzia di comunicazione specializzata nel settore enogastronomico


Comunicare con la stampa: questione di rispetto, ricerca e sensibilità

Silvia Baratta


Gestire un’attività di successo è frutto di impegno su moltissimi fronti diversi. Nel caso del settore enogastronomico, avere con sé un prodotto di successo non basta a conquistare i pubblici desiderati, ci vuole una sana pianificazione e un’attenzione particolare verso i propri interlocutori.
Quando ci presentiamo ad un’altra persona, capita spesso di concentrarsi talmente tanto sul proprio nome, da dimenticare il nome della persona che sta di fronte a noi. È un errore piuttosto comune e sorprendentemente accade anche quando si parla di comunicazione aziendale. Perché
“comunicare non è ciò che noi diciamo, ma ciò che l’altro comprende”.
Questa frase, così significativa, è alla base del lavoro quotidiano di Silvia Baratta che con l’agenzia Gheusis dal 2004 affianca le aziende del settore enogastronomico nell’atto di comunicare con la stampa, e non solo.
Abbiamo deciso fare una chiacchierata con Silvia sul tema della comunicazione aziendale e dei rapporti con la stampa, per capirne ancora di più di questo argomento, che sembra essere dato per scontato da molti produttori.

Vista la Sua esperienza nel settore, quali sono gli errori più comuni delle aziende vitivinicole italiane, quando si parla di comunicazione?
L’approccio che spesso viene erroneamente utilizzato consiste nel partire dal proprio punto di vista, ovvero cosa è importante per noi, invece che di domandarsi cosa interessa all’interlocutore.
Il secondo errore comune è fermarsi a concetti ormai troppo utilizzati, come “tradizione ed innovazione, eccellenza nella produzione, etc..”
Ognuno ha la propria storia e la propria identità perché il vino non si fa mai per “caso”, servono investimenti, costanza, pazienza, per attendere di raccogliere i frutti del proprio lavoro. Sapere esprimere chi si è equivale a raccontare il proprio talento.

Rapporto con la stampa: qual è l’approccio più adatto per comunicare il lancio di un nuovo prodotto?
Anzitutto impostare un mix di azioni, tutte utili per raggiungere l’obiettivo. Tra queste, studiare le testate che si desidera contattare, verificando se il taglio di quel mezzo di informazione prevede spazio per le recensioni o le novità, produrre un comunicato stampa trovando una notizia centrale che possa incuriosire i destinatari, affiancare alla notizia un invio di campioni per la recensione, contattare personalmente i giornalisti principali per verificare il loro interesse.

Perché, secondo Lei, molte aziende ancora non investono molto nella comunicazione?
Credo vi siano più motivazioni. Nella maggior parte dei casi, le aziende investono molto nella produzione, perché considerano questo aspetto più concreto e tangibile rispetto alla comunicazione, a volte valutata di importanza secondaria. Faccio un esempio: acquistare una nuova pressa consente di toccare, ammirare e utilizzare concretamente questo strumento. La comunicazione produce invece reputazione e notorietà. Produrre un buon vino e non farlo conoscere, tuttavia, significa rinunciare a molte opportunità che il mercato offre.

Su quali aspetti è meglio concentrarsi quando ci si rapporta con dei giornalisti internazionali? Quali aspetti della realtà consiglia di mettere in evidenza?
Potremmo distinguere due parti. La prima è il contenuto. La stampa estera si aspetta di conoscere da vicino il nostro Paese e quel che lo rende così straordinario. Inserire nel proprio racconto alcuni elementi della nostra identità, come la cultura del bello e del buono, aumentano certamente il nostro appeal.
Quanto all’ esposizione, oggi si parla molto di storytelling, modalità efficace per raccontare la propria identità. Vi siete mai chiesti perché? La mente umana è “programmata” per ricordare le storie; ciò consente di mettere in ordine le informazioni date. Si tratta di qualcosa di ancestrale, che forse a volte sottovalutiamo. Si tratta, quindi, di neuroscienza, non di moda. D’altro canto, provate a pensare alla leggenda di Dom Pérignon, così nota. Non è forse una storia ben raccontata?

A Suo avviso, qual è la chiave per mantenere un buon rapporto con la stampa per un periodo di lunga durata?
Alla base vi è il rispetto reciproco. Il giornalista non è solo uno strumento che ci serve in un dato momento per promuovere una certa notizia, è un professionista, che ha esigenze precise per fare bene il proprio lavoro. Studiare una comunicazione sartoriale, che fornisca ad ognuno ciò che realmente interessa, consente di fare bene il proprio lavoro e costruire relazioni umane di valore.



Per saperne di più su Gheusis visitate il sito: www.gheusis.com 

Noemi Mengo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
La seconda edizione del campus vendita: la palestra per i venditori di vino lunedi 20 agosto

Come fare a vendere più vino?

La seconda edizione del campus vendita: la palestra per i venditori di vino

Il Gruppo vitivinicolo ha ottenuto la certificazione SA 8000:2014 lunedi 20 agosto

Mondodelvino, un altro traguardo in tema di sostenibilità

Il Gruppo vitivinicolo ha ottenuto la certificazione SA 8000:2014

The Group obtains the certification standard, SA 8000:2014
monday 20 august

Mondodelvino achieves yet another objective towards sustainability

The Group obtains the certification standard, SA 8000:2014

Intervista allo staff di The Wine and More sulle potenzialità del vino italiano nel mercato croato
venerdi 17 agosto

Croazia: le importazioni crescono e l’Italia ha la strada spianata

Intervista allo staff di The Wine and More sulle potenzialità del vino italiano nel mercato croato

Noemi Mengo
Prossima tappa in Puglia il 13 e il 14 novembre 2018

Le Donne Del Vino e Wine People per la formazione sulla comunicazione, la vendita e la valorizzazione brand territoriali e sui Consorzi di tutela

Prossima tappa in Puglia il 13 e il 14 novembre 2018

Ultimi giorni per chiedere la borsa di studio per i campus Wine People mercoledi 15 agosto

Formarsi ad un prezzo agevolato

Ultimi giorni per chiedere la borsa di studio per i campus Wine People

Cos’è un Hospitality Manager e perché ha guadagnato importanza nel settore del vino? 
lunedi 13 agosto

Wine Talent: vi segnaliamo un Hospitality Manager

Cos’è un Hospitality Manager e perché ha guadagnato importanza nel settore del vino?

Le previsioni vendemmiali in Italia sono storicamente un rito dove difficilmente si esce da solito codice di comunicazione dove alla fine si tenta di salvare sempre tutto

Quello che non ci piace dire della vendemmia 2018

Le previsioni vendemmiali in Italia sono storicamente un rito dove difficilmente si esce da solito codice di comunicazione dove alla fine si tenta di salvare sempre tutto

La “bibbia del vino internazionale” ha selezionato il prodotto italiano realizzato in Sardegna tra tanti vini, scegliendolo per l’ottimo rapporto qualità prezzo
giovedi 09 agosto

Il Vermentino Aragosta è il vino della settimana per la rivista americana Wine Spectator

La “bibbia del vino internazionale” ha selezionato il prodotto italiano realizzato in Sardegna tra tanti vini, scegliendolo per l’ottimo rapporto qualità prezzo

giovedi 09 agosto

Casale del Giglio, produzione sostenibile nell'Agro Pontino

"La gente conosce il prezzo di tutte le cose, ma non conosce il valore di nessuna": la filosofia dell'azienda di proprietà di Antonio Santarelli

L’e-commerce va gestito in maniera molto diversa rispetto ai canali di distribuzione tradizionale e la figura classica dell’agente può trasformarsi in un grande limite nello sviluppo di questo modello di vendita che cresce a doppia cifra anno dopo anno giovedi 09 agosto

E-commerce? trattatelo da cliente direzionale

L’e-commerce va gestito in maniera molto diversa rispetto ai canali di distribuzione tradizionale e la figura classica dell’agente può trasformarsi in un grande limite nello sviluppo di questo modello di vendita che cresce a doppia cifra anno dopo anno

B.P.
I Vignaioli del Morellino di Scansano sono la prima cantina italiana a certificare un proprio vino con la nuova norma europea Product Environmental Footprint - PEF.
mercoledi 08 agosto

Dai Vignaioli del Morellino di Scansano, il primo vino con la certificazione europea PEF per la sostenibilità ambientale di prodotto

I Vignaioli del Morellino di Scansano sono la prima cantina italiana a certificare un proprio vino con la nuova norma europea Product Environmental Footprint - PEF.

Al via il Campus per diventare export manager del vino

Aspiranti Export Manager, il Wine People Campus vi aspetta!

Al via il Campus per diventare export manager del vino

Intervista a Silvia Baratta di Gheusis, agenzia di comunicazione specializzata nel settore enogastronomico
martedi 07 agosto

Comunicare con la stampa: questione di rispetto, ricerca e sensibilità

Intervista a Silvia Baratta di Gheusis, agenzia di comunicazione specializzata nel settore enogastronomico

Noemi Mengo
5StarWines featuring Wine Without Walls, the annual wine selection held in the lead-up to Vinitaly, has just released the online edition of its wine guide monday 06 august

Digital version of 5StarWines - the Book 2019 now online

5StarWines featuring Wine Without Walls, the annual wine selection held in the lead-up to Vinitaly, has just released the online edition of its wine guide

Il 17 settembre 2018 durante il Wine Export Manager Day a Verona verrà presentata l'indagine condotta da Wine People. Date il vostro contributo e riceverete un omaggio molto utile! lunedi 06 agosto

Ritorna Wine Export Manager Day con un'indagine sull'export del vino

Il 17 settembre 2018 durante il Wine Export Manager Day a Verona verrà presentata l'indagine condotta da Wine People. Date il vostro contributo e riceverete un omaggio molto utile!

We tasted for you Ricossa's Barolo Riserva DOCG 2009 saturday 04 august

Italian wines in the world: Ricossa's Barolo Riserva DOCG 2009

We tasted for you Ricossa's Barolo Riserva DOCG 2009

Abbiamo degustato per voi il Ricossa Barolo Riserva DOCG 2009 sabato 04 agosto

Italian wines in the world: Barolo Riserva DOCG 2009 di Ricossa

Abbiamo degustato per voi il Ricossa Barolo Riserva DOCG 2009

In preparazione della nostra seconda edizione di Wine Campus Impresa alcune riflessioni sui limiti attuali dell’imprenditoria vitivinicola italiana che a nostro parere sono da ascrivere più a limiti “culturali” che “dimensionali”

Essere imprenditori del vino oggi

In preparazione della nostra seconda edizione di Wine Campus Impresa alcune riflessioni sui limiti attuali dell’imprenditoria vitivinicola italiana che a nostro parere sono da ascrivere più a limiti “culturali” che “dimensionali”

Fabio Piccoli
Ultimi giorni per iscriversi al tour dal 2 al 4 ottobre 2018. Ecco i motivi per cui non potete perdervelo!
venerdi 03 agosto

Partecipa al Tour Vietnam 2018: Ho Chi Minh ed Hanoi

Ultimi giorni per iscriversi al tour dal 2 al 4 ottobre 2018. Ecco i motivi per cui non potete perdervelo!

Varietà e qualità del territorio gli elementi distintivi su cui puntare per affermare la Denominazione sempre più apprezzata a livello nazionale e internazionale venerdi 03 agosto

Francesco Mazzei alla guida del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana

Varietà e qualità del territorio gli elementi distintivi su cui puntare per affermare la Denominazione sempre più apprezzata a livello nazionale e internazionale