Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
venerdi 28 febbraio 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


cantina settesoli mossi 1558 Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Cantina di Custoza WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go Vigna Belvedere https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ www.prosecco.wine  www.cantinatollo.it pradellaluna.com catullio.it

Consorzio Prosecco Doc: l’unione fa la forza

Scopriamo da vicino un Consorzio italiano, che porta alto il valore della denominazione “Prosecco” in Italia e nel mondo.


Consorzio Prosecco Doc: l’unione fa la forza
Una DOC giovane, quella del Consorzio Prosecco, che nasce dieci anni fa, nel 2009, dall’unione dei viticoltori, vinificatori ed imbottigliatori di 9 Provincie tra le regioni italiane Veneto (Treviso, Belluno, Padova, Venezia e Vicenza) e Friuli Venezia Giulia (Gorizia, Pordenone, Trieste e Udine) al fine di legare indissolubilmente questo vino al suo territorio di origine.

Prosecco rappresenta un suggestivo territorio che ha però specifiche regole, raccolte nel disciplinare di produzione, che determinano tutti i passaggi della filiera: dalla definizione dell’area di produzione all’etichettatura finale. La giovane DOC si pone come obiettivo di verificare il rispetto di queste regole, grazie all’intervento di un ente terzo che certifica il prodotto a Prosecco solo quando tutti i requisiti vengono soddisfatti, in particolar modo quelli relativi alle caratteristiche di consumo, senza spazio per gli errori. Ma dietro a tutto questo c’è una storia di origini, che si possono ricondurre alla piccola località nei pressi di Trieste che reca l’omonimo appellativo Prosecco. Una storia che guarda lontano fra i secoli e che il Consorzio ha fatto sua. I primi documenti in cui si cita un vino Prosecco risalgono addirittura alla fine del ‘600, documenti che descrivono un vino bianco, delicato, che ha origine sul carso triestino e in particolare nel territorio di Prosecco.

Bollicine in Consorzio: la situazione odierna
Il Prosecco negli anni è cresciuto, spaziando su un totale di 24.450 ettari di vigneti tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, sta vivendo oggi una stagione di successi tale da condizionare i flussi turistici di consumatori che una volta innamoratisi del prodotto, partono alla scoperta del territorio che lo origina.
Un territorio generoso dal punto di vista dell’offerta culturale ed enogastronomica, ma anche di grande bellezza, dove i vigneti si alternano a boschi, prati, borghi e città incantevoli. Una denominazione forte anche sui mercati: i tre principali, che assorbono circa i 2/3 della quota export sono, nell’ordine: UK, USA e Germania. Al quarto posto la Francia. Oltre ai tre principali mercati, sono particolarmente rilevanti anche gli sforzi compiuti in altri paesi extra europei, che stanno portando ottimi risultati, parliamo in particolare di Canada, Giappone, Russia, Norvegia, Cina, Australia e di recente anche il Sud Est Asiatico. Parlando di numeri, sono 464 milioni le bottiglie di Prosecco DOC prodotte nel 2018, il 75% delle quali vendute all’estero.

Verso le produzioni di Prosecco sono state mosse diverse discussioni in merito all’impatto ambientale da esse provocato, ma gli sforzi che il Consorzio compie ogni giorno per la sostenibilità ambientale, economica e sociale sono molti: da settembre 2018 infatti è stata avviata una collaborazione con diverse figure professionali volta a supportare le attività dei viticoltori per la migliore gestione del vigneto, al fine, non solo di ottenere una buona resa, ma anche di ottenere le migliori caratteristiche organolettiche per vini spumanti di pregio. Dal punto di vista della sostenibilità, il Consorzio promuove inoltre: la produzione Biologica (vengono favoriti i nuovi impianti, 230 ha su 1.200 di incremento 2018); gli standard Equalitas per giungere alla certificazione territoriale della denominazione, la produzione integrata (vengono favoriti i nuovi impianti, 150 ha su 1.200 di incremento 2018); la costituzione di siepi e boschetti, al fine di incrementare la bellezza e la biodiversità della denominazione.

Per il futuro il Consorzio non intende rallentare, bensì portare avanti le proprie attività per incrementare e consolidare la qualità del Prosecco DOC e la sostenibilità (ambientale, sociale, economica), oltre alla protezione del nome Prosecco nel mondo, contro falsi e imitazioni, e alla promozione nei nuovi mercati d’interesse, cavalcando l’onda di successo di cui le bollicine italiane stanno godendo negli ultimi anni.


Per maggiori info: Consorzio Prosecco Doc 


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Nel Customer Comunication Report, realizzato da Twilio, emerge come 7 aziende su 10 pensano di comunicare efficacemente con i propri clienti, ma solo 2 su 10 consumatori sono d’accordo
venerdi 28 febbraio 2020

Ma i consumatori sono soddisfatti della comunicazione delle aziende?

Nel Customer Comunication Report, realizzato da Twilio, emerge come 7 aziende su 10 pensano di comunicare efficacemente con i propri clienti, ma solo 2 su 10 consumatori sono d’accordo

Fabio Piccoli
Oltre 5 miliardi di perdite, turismo già in difficoltà, PIL 2020 stimato a -0,1%: a rischio 15mila aziende e 60mila posti di lavoro. giovedi 27 febbraio 2020

Coronavirus e stime PIL Italia, tutti concordi sarà recessione

Oltre 5 miliardi di perdite, turismo già in difficoltà, PIL 2020 stimato a -0,1%: a rischio 15mila aziende e 60mila posti di lavoro.

Emanuele Fiorio
I nemici da affrontare nel 2020? A parte le guerre commerciali e la situazione politica, il vino dovrà fare i conti con un surplus di prodotto, con la fine della premiumizzazione e nuove generazioni che non interagiscono come sperato. giovedi 27 febbraio 2020

Le previsioni 2020 nel mercato americano

I nemici da affrontare nel 2020? A parte le guerre commerciali e la situazione politica, il vino dovrà fare i conti con un surplus di prodotto, con la fine della premiumizzazione e nuove generazioni che non interagiscono come sperato.

Agnese Ceschi
I produttori che verranno a Vilnius il 22 e 23 maggio troveranno una porta aperta verso i Paesi Baltici e la Bielorussia giovedi 27 febbraio 2020

Un viaggio alla scoperta del promettente mercato lituano

I produttori che verranno a Vilnius il 22 e 23 maggio troveranno una porta aperta verso i Paesi Baltici e la Bielorussia

Traduzione di un articolo di Michele Shah
Un approfondimento di due giornate per affrontare al meglio il “nuovo” mercato italiano del vino giovedi 27 febbraio 2020

Seminari Wine Meridian 2020: 18 e 19 giugno focus Vendita Italia

Un approfondimento di due giornate per affrontare al meglio il “nuovo” mercato italiano del vino

Cristian Fanzolato
Dal 22 al  23 maggio in Lituania, un mercato dinamico dove l’interesse per i vini italiani è sempre più grande. giovedi 27 febbraio 2020

Vyno Dienos 2020: partecipa con Wine Meridian ad uno dei principali appuntamenti dedicati al vino nell’est Europa

Dal 22 al 23 maggio in Lituania, un mercato dinamico dove l’interesse per i vini italiani è sempre più grande.

Cristian Fanzolato
Decisione concertata con le principali associazioni di settore, il presidente della Regione del Veneto ed il sindaco di Verona. Il dg Mantovani: «Il settore vino sia svolta positiva per il Paese». mercoledi 26 febbraio 2020

Veronafiere: Vinitaly conferma la data nella terza decade di Aprile 2020 (19/22)

Decisione concertata con le principali associazioni di settore, il presidente della Regione del Veneto ed il sindaco di Verona. Il dg Mantovani: «Il settore vino sia svolta positiva per il Paese».

In controtendenza, aumentano consumi, categorie, produzione, superfici, export, il biologico appare inarrestabile. mercoledi 26 febbraio 2020

Mercato vino in flessione? il bio crescerà a 3 cifre

In controtendenza, aumentano consumi, categorie, produzione, superfici, export, il biologico appare inarrestabile.

Emanuele Fiorio
Realtà storica, leader nella distribuzione con un occhio di riguardo per piccole realtà dal grande potenziale. mercoledi 26 febbraio 2020

Gruppo Meregalli, inossidabile certezza

Realtà storica, leader nella distribuzione con un occhio di riguardo per piccole realtà dal grande potenziale.

Emanuele Fiorio
Dall'1 al 2 aprile 2020 saremo a Toronto (Ontario) per un tour con b2b attraverso appuntamenti organizzati in partnership con Wonderfud
mercoledi 26 febbraio 2020

B2B a Toronto: ultimi giorni per aderire

Dall'1 al 2 aprile 2020 saremo a Toronto (Ontario) per un tour con b2b attraverso appuntamenti organizzati in partnership con Wonderfud

Strumenti pratici ed efficaci per espandere il vostro business all’estero, una singolare combinazione di conoscenze linguistiche, commerciali e di marketing relazionale martedi 25 febbraio 2020

Seminari Wine Meridian 2020: 16 e 17 giugno due giornate di “English for wineries”

Strumenti pratici ed efficaci per espandere il vostro business all’estero, una singolare combinazione di conoscenze linguistiche, commerciali e di marketing relazionale

Cristian Fanzolato
We have tasted for you Azienda Vitivinicola Cantamessa's Ciòt - Barbera d'Asti DOCG Superiore tuesday 25 february 2020

Italian wines in the world: Azienda Vitivinicola Cantamessa's Ciòt - Barbera d'Asti DOCG Superiore

We have tasted for you Azienda Vitivinicola Cantamessa's Ciòt - Barbera d'Asti DOCG Superiore

Come imparare a gestire le situazioni “critiche” di vendita, analizzando il proprio stile di comunicazione.

Come si conduce una trattativa di vendita?

Come imparare a gestire le situazioni “critiche” di vendita, analizzando il proprio stile di comunicazione.

Circa 4mila visitatori per il debuttto dell'annata 2015. lunedi 24 febbraio 2020

Vino: chiusura a 5 stelle per Benvenuto Brunello 2020

Circa 4mila visitatori per il debuttto dell'annata 2015.

Due giornate dedicate ad una figura sempre più strategica per l’export del vino, in dettaglio programma e modulo di iscrizione lunedi 24 febbraio 2020

Seminari Wine Meridian: Multibrand Export Manager il 6 e 7 maggio

Due giornate dedicate ad una figura sempre più strategica per l’export del vino, in dettaglio programma e modulo di iscrizione

Cristian Fanzolato
Dazi americani e coronavirus cinese sono una combo micidiale per il mercato 2020, previsioni al ribasso e allarme diffuso. lunedi 24 febbraio 2020

Il coronavirus contagia l’industria degli alcolici

Dazi americani e coronavirus cinese sono una combo micidiale per il mercato 2020, previsioni al ribasso e allarme diffuso.

Emanuele Fiorio


WineMeridian