Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
domenica 26 gennaio 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


http://www.grafical.it/it/ cantamessa vini www.prosecco.wine http://www.colmello.it/  www.cantinatollo.it pradellaluna.com Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Cantina di Custoza WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go https://www.accordinistefano.it/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/
mercoledi 08 gennaio 2020

Countdown: i dazi, Trump e il mondo del vino

Dazi doganali fino al 100% potrebbero colpire il mondo del vino in una guerra commerciale tutta rivolta all’Unione Europea.


Countdown: i dazi, Trump e il mondo del vino
Il prossimo 13 gennaio il panorama dell’export del vino italiano negli USA potrebbe radicalmente cambiare. La decisione definitiva è in mano al USTR, Office of United States Trade Rapresentatives, che valuterà la necessità di estendere i dazi commerciali fino al 100% del valore dei beni in ingresso nel territorio americano, posizione che questa volta riguarderà anche l’Italia. Se nell’Aprile e nel Luglio 2019 infatti le tasse imposte dal Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, avevano risparmiato l’Italia colpendo invece un numero cospicuo di prodotti provenienti dall’Unione Europea, in particolar modo da stati come Francia, Spagna e Germania con tassazioni fino al 25%, oggi anche noi possiamo dire di essere sotto attacco. Scelte assurde che sferrano un’offensiva ad un settore che nulla ha a che vedere con le motivazioni e le origini del contenzioso: “The U.S. Trade Representative is reviewing the action being taken in the Section 301 investigation involving the enforcement of U.S. WTO rights in the Large Civil Aircraft dispute. Annex I to this notice contains a list of products currently subject to additional duties. Annex II contains a list of products, originally published in the April 2019 and July 2019 notices in this investigation, under consideration for the imposition of additional ad valorem duties of up to 100 percent. The Office of the United States Trade Representative (USTR) requests comments with respect to whether products listed in Annex I should be removed from the list or remain on the list; whether the rate of additional duty on specific products should be increased up to a level of 100 percent; whether additional duties should be imposed on specific products listed in Annex II; and on the rate of additional duty to be applied to products drawn from Annex II”(tratto dal sito www.regulations.gov)
Come si evince dal testo la situazione è ben contorta e alquanto strana. Tutto avrebbe origine dalla controversia nel mondo dell’aviazione civile in relazione ai finanziamenti europei a Boeing. Ma cosa c’entrerebbe allora il mondo del vino? Che senso avrebbe colpire tutto il comparto vitivinicolo, produttori, distributori, importatori americani specializzati nel vino europeo? Sarebbero probabilmente solo delle “scuse”: alla base della più complessa guerra iniziata da tempo da Donald Trump ci sarebbe l’esigenza di dare evidenza ai prodotti americani nel tentativo di riequilibrare la bilancia del mercato interno.
Le conseguenze sono facilmente ipotizzabili in una calamità commerciale. Per coloro che vi operano e al quale hanno affidato buona parte delle loro vendite, per i piccoli produttori che in questi anni hanno preferito gli USA destinando fino all’85% della produzione. Un mercato, quello statunitense, considerato la più importante piazza del mondo, che importa 5,2 miliardi di euro di vino e che, nel corso del 2018, ha tagliato le imposte introducendo una progressività, e favorendo così proprio quei piccoli produttori che realizzano fino a 180mila bottiglie l’anno, vignaioli Made in Italy.
Della vicenda se ne stanno occupando con poca spinta e interesse sia le autorità italiane, sia la stampa, ignorando non solo la gravità della situazione ma anche il fatto che, USTR ha accettato di ricevere “public comment” fino al 13 gennaio, giorno in cui deciderà quali tra i beni già colpiti dai dazi rimarranno nella lista e quali, della seconda lista (Annex II), ne faranno parte.
Chiunque, produttore, operatore del settore o semplicemente amante del vino può intervenire dando il proprio supporto e contributo al link www.regulations.gov
Giovanna Romeo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Nonostante numerose sentenze, scontri e confronti, la querelle tra Consorzio di Tutela e Famiglie storiche sembra destinata a proseguire nelle aule dei tribunali a svantaggio complessivo dell’immagine di questo straordinario vino e del suo territorio di produzione
venerdi 24 gennaio 2020

Nella querelle Amarone abbiamo perso tutti

Nonostante numerose sentenze, scontri e confronti, la querelle tra Consorzio di Tutela e Famiglie storiche sembra destinata a proseguire nelle aule dei tribunali a svantaggio complessivo dell’immagine di questo straordinario vino e del suo territorio di produzione

Fabio Piccoli
Paese stabile, moderno, con condizioni di medio reddito e servizi di qualità, oltre che una località turistica molto rinomata e frequentata nel Sud- est asiatico, la Thailandia sta registrando crescite a doppia cifra nel settore vino e apre la strada alla premiumization. venerdi 24 gennaio 2020

Thailandia: il prossimo mercato emergente in cui vale davvero la pena esserci

Paese stabile, moderno, con condizioni di medio reddito e servizi di qualità, oltre che una località turistica molto rinomata e frequentata nel Sud- est asiatico, la Thailandia sta registrando crescite a doppia cifra nel settore vino e apre la strada alla premiumization.

Parole molto forti: proposta economica - definita giovedi 23 gennaio 2020

Il Consorzio Tutela Vini Valpolicella risponde alla proposta de Le Famiglie Storiche

Parole molto forti: proposta economica - definita "semplice lascito di una somma di denaro" a fronte di una condanna grave - bocciata dal consiglio di amministrazione del Consorzio, e augurio di una riconciliazione gestita da professionisti e non a mezzo stampa.

Le tredici aziende hanno elaborato una proposta scritta inviata al Consorzio Vini Valpolicella, che offre la disponibilità a pagare la cifra corrispondente alla pubblicazione della sentenza - quantificata in oltre 160 mila euro - incrementata di un 10-15% dell’importo per un progetto di valorizzazione e protezione della stessa Denominazione “Valpolicella”. 
giovedi 23 gennaio 2020

Le Famiglie Storiche offrono al Consorzio Vini Valpolicella una soluzione per chiudere il contenzioso pendente

Le tredici aziende hanno elaborato una proposta scritta inviata al Consorzio Vini Valpolicella, che offre la disponibilità a pagare la cifra corrispondente alla pubblicazione della sentenza - quantificata in oltre 160 mila euro - incrementata di un 10-15% dell’importo per un progetto di valorizzazione e protezione della stessa Denominazione “Valpolicella”.

La formazione, specie quella professionale, deve stare al passo con i cambiamenti sociali e di mercato: la parola d’ordine per la Wine Education 2020 è “globalità”. 
giovedi 23 gennaio 2020

Wine education 2020: perché 18.206 cinesi e solo 1.127 italiani scelgono WSET?

La formazione, specie quella professionale, deve stare al passo con i cambiamenti sociali e di mercato: la parola d’ordine per la Wine Education 2020 è “globalità”.

Lituania, un mercato dinamico dove l’interesse per i vini italiani è sempre più grande.

Vyno Dienos a Vilnius in Lituania: uno dei principali appuntamenti dedicati al vino nell’est Europa

Lituania, un mercato dinamico dove l’interesse per i vini italiani è sempre più grande.

Cristian Fanzolato
Ecco cosa cercano i consumatori di alcolici statunitensi, le tendenze che guideranno le loro scelte giovedi 23 gennaio 2020

Cocktail trends in the U.S.? benessere, qualità, sostenibilità ed un tocco di stravaganza

Ecco cosa cercano i consumatori di alcolici statunitensi, le tendenze che guideranno le loro scelte

Emanuele Fiorio
2020 Tour to include San Francisco, Seattle, Denver, New York and Boston wednesday 22 january 2020

2020 Slow Wine Us Tour celebrates the 10th anniversary of its annual English language guide and a decade of success

2020 Tour to include San Francisco, Seattle, Denver, New York and Boston

La scelta del consumatore parte dall’etichetta: parola ad Anna Lonardi, manager dell’azienda veronese Grafical. mercoledi 22 gennaio 2020

Quando l’abito fa (davvero) il monaco…

La scelta del consumatore parte dall’etichetta: parola ad Anna Lonardi, manager dell’azienda veronese Grafical.

Versatile e moderno, il Prosecco continua la sua forte ascesa negli USA. Ampi margini per la DOCG, ancora poco conosciuta e valorizzata mercoledi 22 gennaio 2020

DOCG, la vera sfida del Prosecco negli USA

Versatile e moderno, il Prosecco continua la sua forte ascesa negli USA. Ampi margini per la DOCG, ancora poco conosciuta e valorizzata

Emanuele Fiorio
Il Canada non è un mercato unico, è un miscela di realtà. Partendo da questo dato di fatto, Gurvinder Bhatia fornisce consigli e strategie molto utili per fronteggiare questo mercato. mercoledi 22 gennaio 2020

I concetti chiave per affrontare il mercato canadese

Il Canada non è un mercato unico, è un miscela di realtà. Partendo da questo dato di fatto, Gurvinder Bhatia fornisce consigli e strategie molto utili per fronteggiare questo mercato.

Tre regole d’oro per costruire la partnership ideale martedi 21 gennaio 2020

Cosa abbiamo imparato osservando le trattative nelle fiere internazionali

Tre regole d’oro per costruire la partnership ideale

Lavinia Furlani
Ecco il calendario di eventi Unit Wine Tour: Azerbaijan, Taiwan, Thailandia, Kazakhstan, Vietnam e Corea. martedi 21 gennaio 2020

Mission Asia 2020

Ecco il calendario di eventi Unit Wine Tour: Azerbaijan, Taiwan, Thailandia, Kazakhstan, Vietnam e Corea.

Ultimi posti per il nuovo ciclo di formazione in partenza l'11 febbraio 2020

Campus Export Manager: diventa export manager del vino

Ultimi posti per il nuovo ciclo di formazione in partenza l'11 febbraio 2020

Dal 27 gennaio una settimana di eventi e focus economici con ospiti, tasting e incontri internazionali. lunedi 20 gennaio 2020

Anteprima Amarone: l'annata 2016 a battesimo l'1 e 2 febbraio a Verona

Dal 27 gennaio una settimana di eventi e focus economici con ospiti, tasting e incontri internazionali.

I dati previsionali di IWSR rivelano che il vino biologico continua a conquistare quote di mercato, entro il 2023 saranno consumate quasi un miliardo di bottiglie lunedi 20 gennaio 2020

Il futuro appare radioso per il vino biologico, +34% entro il 2023

I dati previsionali di IWSR rivelano che il vino biologico continua a conquistare quote di mercato, entro il 2023 saranno consumate quasi un miliardo di bottiglie

Emanuele Fiorio


WineMeridian