Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

http://www.winemeridian.com/
domenica 20 gennaio 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

CVA Canicatti https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/  http://acquesi.it/ wm Vyno Dienos Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Michele Shah Siddura WineNet
giovedi 23 agosto

Croazia: le importazioni crescono e l’Italia ha la strada spianata

Intervista allo staff di The Wine and More sulle potenzialità del vino italiano nel mercato croato


Croazia: le importazioni crescono e l’Italia ha la strada spianata
Nell’ottica di ampliare il nostro osservatorio sul vino italiano nel mondo, abbiamo chiacchierato con lo staff di The Wine and More, un gruppo di amici wine lovers che condivide l’amore per il vino del proprio Paese, nello specifico la Croazia, e ne ha fatto un business. Proprio così, come noi di Wine Meridian, il loro obiettivo è promuovere il vino a livello internazionale, creando una commmunity di wine lovers e diffondere la conoscenza del vino croato nel mondo.

Il mercato della Croazia non presenzia all’interno delle classifiche dei “top mercati globali”, ma è una nazione da non sottovalutare. Negli ultimi anni, infatti, l’amore per il vino all’interno del paese è cresciuto, non tanto da far schizzare alle stelle le loro esportazioni, che sono diminuite rispetto al passato, ma tanto da far arrivare buone notizie per noi: le importazioni dall’estero vanno meglio e l’Italia rientra fra i paesi con più appeal in questo mercato. Come segnala anche il sito croato Plava Kamenica in un report di quest’anno, nei primi sei mesi del 2017, il prezzo al litro di vino importato cresceva rispetto al 2016, passando da 0.96 a 1.01 euro al litro.

Sicuramente c’è margine di crescita per le importazioni italiane in Croazia, ma come viene percepito il vino italiano in questo paese?
Lasciamo che ce lo racconti “The Wine and More”

Chi siete e in cosa consiste la vostra attività?
Siamo una coppia di amici, fermamente convinti che il nostro paese sia meraviglioso, ma non siamo certi che il mondo se ne sia ancora accorto. Inoltre, crediamo che anche il vino croato sia irresistibile ma, ancora, non siamo certi che se ne siano resi conto tutti. Certo, ci piacerebbe essere una agenzia turistica, per permettere a tutti di amare la Croazia quanto noi, ma il vino è qualcosa che ci piace ancora di più, pertanto abbiamo deciso di promuoverlo e di farne il nostro core business. Sappiamo tutto di esso e conosciamo diversi produttori che vorrebbero farlo conoscere maggiormente, quindi il nostro obiettivo è quello di fare in modo che ciò avvenga e che il vino della Croazia venga adorato da tutti.

Che tipo di consumatori ci sono in Croazia?

Sicuramente ci sono dei bevitori entusiasti e preparati in materia, ma rappresentano una percentuale davvero piccola, la maggior parte dei consumatori infatti beve il vino solo quando va al ristorante. Il tipico consumatore croato si fa molto condizionare dalla tradizione e dal buon marketing, si lascia impressionare e ci si affeziona, infatti i brand con maggiore successo in Croazia sono quelli che hanno investito in comunicazione e promozione agli eventi locali e ai party. Inoltre, i consumatori croati sono influenzati moltissimo dalle decisioni lanciate dall’industria del vino, dai cosiddetti opinion leader e il panorama di blogger e influencer è vivo e attivo, poiché il vino nel nostro Paese sta diventando un vero e proprio trend.

Che vino, in genere, preferiscono?

La gran parte dei consumatori preferisce vini bianchi, freschi e beverini. In termini di valore però, i vini rossi corposi e potenti sono percepiti molto bene, classificati genericamente nella classe “premium” e considerati dei prodotti che valgono la spesa.

Come vengono percepiti i vini italiani in Croazia e che percentuale occupano?
L’Italia ed in particolare alcune regioni (tendenzialmente quelle che riescono meglio a sviluppare l’enoturismo) sono altamente considerate in Croazia. Possiamo affermare che l’Italia occupi uno status di produttore “premium” all’interno dello Stato.

Che suggerimento vi sentireste di dare ai produttori italiani per diffondere e vendere meglio i loro prodotti all’interno del vostro Paese?
Sicuramente organizzare conferenze e incontri per informare il pubblico croato delle varietà esistenti e donargli una migliore conoscenza dei brand italiani. Come ogni consumatore, anche i croati amano percepire una storia dietro al brand, non solamente apprezzarne il gusto. Inoltre credo che dovrebbero tentare la strada di entrata attraverso i ristoranti, Zagabria, la capitale, ad esempio ospita le maggiori vendite durante l’anno e considerato che i ristoranti sono il luogo di maggior consumo di vino, riteniamo che puntare a inserirsi nei listini sia un buon punto di partenza. 



Noemi Mengo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Presentato il 14 gennaio il primo master al mondo dedicato alla formazione di manager per i patrimoni agricoli dell’umanità venerdi 18 gennaio

Patrimonio dell’umanità: il Soave fa scuola

Presentato il 14 gennaio il primo master al mondo dedicato alla formazione di manager per i patrimoni agricoli dell’umanità

Quale scegliere? La parola a Nicola Dal Maso
venerdi 18 gennaio

Durello Metodo Classico o Durello Charmat?

Quale scegliere? La parola a Nicola Dal Maso

Il 30 gennaio la presentazione del primo progetto di rete per le piccole e medie imprese del vino italiano. Un progetto per condividere azioni di comunicazione, di commercializzazione in Italia e all’estero e di gestione comune di risorse umane

Wine Meridian presenta il progetto Rete di Impresa per le pmi del vino italiane

Il 30 gennaio la presentazione del primo progetto di rete per le piccole e medie imprese del vino italiano. Un progetto per condividere azioni di comunicazione, di commercializzazione in Italia e all’estero e di gestione comune di risorse umane

Fabio Piccoli
Produzione sostenibile e territorio incontaminato sono gli ingredienti base dell’azienda piemontese che punta a sposare i mercati del mondo. Come? Grazie al rapporto con la cucina italiana all’estero
venerdi 18 gennaio

Oltre il Bio, la visione di Tenuta Montemagno che esalta i vitigni autoctoni

Produzione sostenibile e territorio incontaminato sono gli ingredienti base dell’azienda piemontese che punta a sposare i mercati del mondo. Come? Grazie al rapporto con la cucina italiana all’estero

Ecco le nostre tappe internazionali previste per il 2019
venerdi 18 gennaio

Wine Meridian around the world

Ecco le nostre tappe internazionali previste per il 2019

Preparati a mettere in agenda i prossimi appuntamenti internazionali del progetto che promuove il biologico nel mondo giovedi 17 gennaio

Organic Value: il calendario del 2019 è pronto!

Preparati a mettere in agenda i prossimi appuntamenti internazionali del progetto che promuove il biologico nel mondo

Sono in tanti a chiedere da anni la riforma delle Anteprime delle nostre principali denominazioni ma poi non viene mai presentato un progetto concreto. Se questo è vero quali le ragioni di questa difficoltà a rinnovare un format che a noi appare da tempo obsoleto?

Ma quali nuove Anteprime?

Sono in tanti a chiedere da anni la riforma delle Anteprime delle nostre principali denominazioni ma poi non viene mai presentato un progetto concreto. Se questo è vero quali le ragioni di questa difficoltà a rinnovare un format che a noi appare da tempo obsoleto?

Fabio Piccoli
Il nuovo anno di Vinventions: tappi all’insegna dello sviluppo sostenibile dalla A alla Z
giovedi 17 gennaio

Quando la sostenibilità passa anche per il tappo

Il nuovo anno di Vinventions: tappi all’insegna dello sviluppo sostenibile dalla A alla Z

La testata americana premia la regione gardesana grazie al suo vino e al paesaggio e il Chiaretto di Bardolino è indicato come “uno dei migliori rosati d’Italia” giovedi 17 gennaio

Il Garda: unica area italiana tra le Top 10 destinazioni vinicole al mondo, secondo Wine Enthusiast

La testata americana premia la regione gardesana grazie al suo vino e al paesaggio e il Chiaretto di Bardolino è indicato come “uno dei migliori rosati d’Italia”

Imprenditrice del vino toscana, resterà in carica per il triennio 2019 - 2022 mercoledi 16 gennaio

Donatella Cinelli Colombini confermata Presidente Nazionale delle Donne Del Vino

Imprenditrice del vino toscana, resterà in carica per il triennio 2019 - 2022

Quando ascoltiamo la versione dell’azienda e la versione del manager e ci domandiamo chi dei due ha ragione...

Le due campane delle risorse umane

Quando ascoltiamo la versione dell’azienda e la versione del manager e ci domandiamo chi dei due ha ragione...

Andrea Pozzan
Scenari futuri e consigli degli esperti in un mercato in rapida e certa evoluzione come quello oltremanica martedi 15 gennaio

La grande B (come Brexit)

Scenari futuri e consigli degli esperti in un mercato in rapida e certa evoluzione come quello oltremanica

Agnese Ceschi
Focus su Slovacchia, Repubblica Ceca e Lettonia, mete ambite da molti esportatori, ma fonte di successo di pochi, ecco svelato il perché. lunedi 14 gennaio

Est Europa e Baltico: quali prospettive future?

Focus su Slovacchia, Repubblica Ceca e Lettonia, mete ambite da molti esportatori, ma fonte di successo di pochi, ecco svelato il perché.

Noemi Mengo
In aumento gli under 35 e le quote rosa che vogliono approfondire il mondo del vino venerdi 11 gennaio

AIS Veneto: più giovani e più donne tra i sommelier

In aumento gli under 35 e le quote rosa che vogliono approfondire il mondo del vino

Da alcuni anni ormai si parla di riformare le anteprime dei grandi vini italiani ma alla fine nulla cambia con il rischio sempre più evidente di trovarsi di fronte ad iniziative costose con un’efficacia sempre più limitata

Anteprime vini, una riforma che non si può più rimandare

Da alcuni anni ormai si parla di riformare le anteprime dei grandi vini italiani ma alla fine nulla cambia con il rischio sempre più evidente di trovarsi di fronte ad iniziative costose con un’efficacia sempre più limitata

Fabio Piccoli
La storica cantina sociale dei Castelli romani vuole andare oltre i preconcetti, per affermare la bontà e le potenzialità delle sue produzioni venerdi 11 gennaio

Gotto D’Oro: il Lazio che rivendica la qualità in Italia e all'estero

La storica cantina sociale dei Castelli romani vuole andare oltre i preconcetti, per affermare la bontà e le potenzialità delle sue produzioni

Nuova edizione ad aprile 2019: diventare export manager del vino

Campus Export Manager: entrare nel mondo del vino

Nuova edizione ad aprile 2019: diventare export manager del vino

Sarah Norell ci fa comprendere come la sostenibilità stia diventando un fattore sempre più di impatto nell’industria vinicola svedese.
giovedi 10 gennaio

Ekologiskt? Yes, please!

Sarah Norell ci fa comprendere come la sostenibilità stia diventando un fattore sempre più di impatto nell’industria vinicola svedese.

Agnese Ceschi
Responsabile Vendite Italia - Canale HORECA mercoledi 09 gennaio

Offerta di lavoro

Responsabile Vendite Italia - Canale HORECA

Punti di forza e di debolezza di un Paese storicamente interessante per i produttori italiani, che però mostra oggi qualche resistenza. Tre consigli chiave per ridare smalto al vino italiano 
mercoledi 09 gennaio

Come recuperare l'appeal del vino italiano in Svizzera

Punti di forza e di debolezza di un Paese storicamente interessante per i produttori italiani, che però mostra oggi qualche resistenza. Tre consigli chiave per ridare smalto al vino italiano

Federica Lago
Per il secondo anno Wine Meridian, in partnership con Unexpected Italian, ritorna in Vietnam: il 30 settembre ad Ho Chi Minh e il 3 ottobre ad Hanoi martedi 08 gennaio

Vietnam Wine Tour 2019: due tappe per presidiare uno dei più promettenti mercati asiatici

Per il secondo anno Wine Meridian, in partnership con Unexpected Italian, ritorna in Vietnam: il 30 settembre ad Ho Chi Minh e il 3 ottobre ad Hanoi



http://www.winemeridian.com/