Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
martedi 18 settembre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

roncoblanchis.it www.wine2wine.net Farina Enartis Tebaldi Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali
lunedi 09 aprile

Dal marmo al vino: l’azienda agricola Coali nel cuore della Valpolicella Classica

Una filosofia produttiva che lavora sull’attenta selezione e su un affinamento più lungo delle previsioni del disciplinare


Dal marmo al vino: l’azienda agricola Coali nel cuore della Valpolicella Classica

Marina (a destra) con la cugina Silvia


Nove ettari di terreni calcareo-marnosi dove viene estratto il duro marmo sulle colline di Sant’Ambrogio di Valpolicella (Verona). È qui che nascono, da una terra dura e all’apparenza difficile da lavorare, vini gentili e morbidi, massima espressione della “vera” Valpolicella.
La Valpolicella degli agricoltori e vignaioli orgogliosi, di chi crede nel valore del proprio territorio. Proprio come la famiglia Savoia che della valorizzazione del proprio territorio nel bicchiere ha fatto una ragione di vita, scegliendo le uve migliori e aspettando con pazienza che il vino sia pronto. Ci vuole pazienza infatti per aspettare ben oltre i tempi di affinamento normali. E loro lo fanno…
Abbiamo intervistato Marina Savoia, responsabile commerciale dell’azienda agricola Coali (Tenuta Savoia).

Come è nata la passione per il vino in casa Savoia?
Prima ancora che la passione per il vino, è nata la passione per la campagna, per la bellezza del nostro territorio. Noi siamo gente di campagna, vignaioli orgogliosi, e mio papà che ha voluto questa azienda vitivinicola, lo sapeva fin dall’inizio, tanto da coinvolgere prima suo fratello, in quest’avventura, e poi tutti noi.
La visione aziendale fin da principio è stata quella di una realtà che punta a una valorizzazione dell’autoctono, alla cura della vigna, al rispetto e alla bellezza del territorio circostante.

Qual è l’origine del nome Coali e cosa rappresenta?

Il nome è una derivazione dialettale della parola “Covali”, località già conosciuta storicamente e presente sui mappali napoleonici, che a sua volta deriva da “covo”, perché questa era zona di estrazione di marmo. Le pietre di quest’area, infatti, sono state usate per ricostruire Castelvecchio dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale. Tutto ciò esprime al meglio ciò che è fondamentale per noi, ossia rimanere ancorati alla nostra terra, e creare dei vini che ne siano messaggeri.

Che tipologia di vini producete?

Le doc Valpolicella Classico, Superiore e Ripasso e la Docg Recioto. E solo nelle annate più favorevoli l’Amarone Docg (anche riserva, ma a tiratura limitatissima) e un anno ogni cinque il Rosso Veronese Igt, massima espressione della creatività produttiva.
C’è spazio infine anche per un po' di bianco, un passito Igt, e naturalmente per la grappa di Amarone.

I vostri vini hanno dei nomi particolari…
Siamo legati a questo magnifico territorio a tal punto che i nostri vini hanno nomi ispirati alla storia e alla vita locale: ecco il Ripasso “Carlin” o il Superiore “Pipioni”, in onore di amici e famiglie del posto, o il Passito “Don Angelo” dedicato al prete di Sant’Ambrogio che una notte di Natale apprezzò molto brindare con questo dolce nettare.

Qual è la vostra filosofia produttiva?
Coltiviamo esclusivamente vitigni autoctoni come Corvina, Corvinone, Rondinella e Molinara e le nostre uve vengono selezionate in tre tempi diversi: in un primo momento alla vendemmia, che da noi è effettuata a mano, poi prima della messa a riposo e infine dopo l’appassimento. Ma prima di tutto cerchiamo di lavorare bene in campagna: la qualità è figlia della cura in vigna.
Un’altra peculiarità di casa Savoia è l’attenzione ai numeri: nelle piccole botti da 11 o 20 ettolitri messe a riposo nella bottaia dell’antica struttura della cantina i nostri vini riposano più a lungo di quanto prescritto nel disciplinare. Tre anni anziché uno per il Valpolicella Classico Superiore e cinque anziché tre per l’Amarone.
Ciò conferisce ai vini un gusto rotondo e femminile, gentile e morbido. E pensare che il terreno è quello da cui viene estratto il duro marmo!

Come definiresti l’azienda con un aggettivo?
Autentica: la nostra è un’azienda che parla un linguaggio schietto e diretto, esprime la nostra terra in maniera limpida senza troppi “artifizi”, mantenendo la nostra impronta identitaria come fil rouge in tutti i nostri vini.

Qual è il vostro vino più rappresentativo?
Sicuramente il nostro IGT Veronese “i Simieri”: un vino, dalla spiccata personalità, che produciamo in quantità molto ridotte e solo nelle annate migliori. Il nome deriva dal particolare suolo tripartito, tipico di alcune zone collinari ambrosiane, costituito da rosa corallo, biancone e rosso verona. Nel bicchiere si traduce in un vino superbo, austero adatto sia con piatti di selvaggina e carni rosse ma soprattutto da concepire come vino da degustare a fine pasto ovvero un vero e proprio vino “da ozio”.
Dal marmo al vino: l’azienda agricola Coali nel cuore della Valpolicella Classica

Il paesaggio


Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Ieri si è svolta a Verona la seconda edizione del Wine Export Manager Day, l’appuntamento dedicato alla figura dell’export manager del vino. 
Presentata l’indagine Wine People-Wine Meridian svolta interrogando aziende ed export manager sul delicato tema delle risorse umane nel mondo vinicolo

Wine Export Manager Day: quando gli export manager fanno network

Ieri si è svolta a Verona la seconda edizione del Wine Export Manager Day, l’appuntamento dedicato alla figura dell’export manager del vino. Presentata l’indagine Wine People-Wine Meridian svolta interrogando aziende ed export manager sul delicato tema delle risorse umane nel mondo vinicolo

Agnese Ceschi
Una classifica Top #8 dei migliori suggerimenti per promuovere alti riconoscimenti a livello internazionale
lunedi 17 settembre

Wine scores: come promuovere i punteggi ottenuti in 8 semplici passi

Una classifica Top #8 dei migliori suggerimenti per promuovere alti riconoscimenti a livello internazionale

Noemi Mengo
Alcune anticipazioni sulle nostre due indagini che presenteremo all’Export Manager Day il prossimo 17 settembre a Verona

Export manager, se ci sei batti un colpo

Alcune anticipazioni sulle nostre due indagini che presenteremo all’Export Manager Day il prossimo 17 settembre a Verona

Fabio Piccoli
Carmelo Bonetta ci racconta l’azienda che gestisce e porta nel cuore 
venerdi 14 settembre

Baglio del Cristo di Campobello, un’azienda siciliana legata alla propria terra e ai propri ricordi

Carmelo Bonetta ci racconta l’azienda che gestisce e porta nel cuore

Ultimi posti per aderire all'evento dedicato ai produttori di biologico nella città danese giovedi 13 settembre

Organic Value vola a Copenhagen

Ultimi posti per aderire all'evento dedicato ai produttori di biologico nella città danese

I giovani talenti del mondo del vino si incontrano a Villa Della Torre, a Fumane (Verona), per il primo Allegrini Boot Camp. giovedi 13 settembre

Allegrini Boot Camp: i giovani talenti del vino si incontrano in Valpolicella

I giovani talenti del mondo del vino si incontrano a Villa Della Torre, a Fumane (Verona), per il primo Allegrini Boot Camp.

Abruzzo’s preeminent winegrower adds to its collection of prestigious national and international awards
thursday 13 september

Codice Citra: Montepulciano d’Abruzzo DOC tops the podium

Abruzzo’s preeminent winegrower adds to its collection of prestigious national and international awards

L'intervista al MW greco Yiannis Karakasis a proposito di vini italiani e non solo giovedi 13 settembre

Grecia, aperto e dinamico, il mercato del vino strizza l’occhio all’Italia

L'intervista al MW greco Yiannis Karakasis a proposito di vini italiani e non solo

Carmen Guerriero
Il 17 settembre 2018 durante il Wine Export Manager Day a Verona verrà presentata l'indagine condotta da Wine People. mercoledi 12 settembre

Ultimi 10 posti per iscriversi al Wine Export Manager Day

Il 17 settembre 2018 durante il Wine Export Manager Day a Verona verrà presentata l'indagine condotta da Wine People.

Chi è la persona adatta all’accoglienza allo stand e come fare? mercoledi 12 settembre

Guida alla buona riuscita della fiera

Chi è la persona adatta all’accoglienza allo stand e come fare?

Agnese Ceschi
Ottimi riscontri per le bollicine italiane nel mercato canadese, si prevede una crescita inarrestabile
martedi 11 settembre

L’Italia fra i maggiori esportatori in Canada: è il Prosecco a scalare le classifiche

Ottimi riscontri per le bollicine italiane nel mercato canadese, si prevede una crescita inarrestabile

Noemi Mengo
Il wine bar di proprietà dell'azienda italiana Avignonesi offre 100 referenze rigorosamente rispettose dell'ambiente lunedi 10 settembre

Un angolo di Italia (biologica e biodinamica) nel cuore di Notting Hill

Il wine bar di proprietà dell'azienda italiana Avignonesi offre 100 referenze rigorosamente rispettose dell'ambiente

Agnese Ceschi
Il progetto Volcanic Wines racconta a ViniMilo i suoi primi 10 anni e presenta le nuove iniziative dell’associazione. venerdi 07 settembre

Sull’Etna si festeggiano le 10 candeline del progetto Volcanic Wines

Il progetto Volcanic Wines racconta a ViniMilo i suoi primi 10 anni e presenta le nuove iniziative dell’associazione.

Mai come in questi ultimi anni si è acceso il dibattito sulle diverse tipologie di tappi che nel tempo hanno assunto un ruolo sempre più importante non solo nella qualificazione dei vini ma anche nella percezione da parte dei consumatori

Il futuro del vino visto dai “tappi”

Mai come in questi ultimi anni si è acceso il dibattito sulle diverse tipologie di tappi che nel tempo hanno assunto un ruolo sempre più importante non solo nella qualificazione dei vini ma anche nella percezione da parte dei consumatori

Fabio Piccoli
Il periodo più importante dell’anno in cui si decide il futuro dell’intera produzione 
venerdi 07 settembre

La vendemmia dei ricordi di Dal Maso

Il periodo più importante dell’anno in cui si decide il futuro dell’intera produzione

Inizia la corsa ai biglietti per partecipare alla 27^ edizione di Merano WineFestival dal 9 al 13 novembre 2018 venerdi 07 settembre

Merano WineFestival 2018: ecco tutti gli appuntamenti da non perdere

Inizia la corsa ai biglietti per partecipare alla 27^ edizione di Merano WineFestival dal 9 al 13 novembre 2018

L’Osservatorio del Vino ha presentato le previsioni vendemmiali 2018 giovedi 06 settembre

Vendemmia 2018: l'Italia si conferma primo produttore al mondo

L’Osservatorio del Vino ha presentato le previsioni vendemmiali 2018

Lettera invito al Wine Export Manager Day del direttore di Wine Meridian a tutti coloro che sono impegnati a conseguire il successo del vino italiano nel mondo: produttori, export manager, imprenditori

Caro export manager ti scrivo….

Lettera invito al Wine Export Manager Day del direttore di Wine Meridian a tutti coloro che sono impegnati a conseguire il successo del vino italiano nel mondo: produttori, export manager, imprenditori

Fabio Piccoli
Con l’incoronazione di Carlo Pagano dal Molise come miglior sommelier del Soave, si chiude la kermesse veronese con ampia partecipazione di pubblico e ristoratori.

Soave Versus: un successo annunciato per i 50 anni della DOC

Con l’incoronazione di Carlo Pagano dal Molise come miglior sommelier del Soave, si chiude la kermesse veronese con ampia partecipazione di pubblico e ristoratori.

Come si è evoluta in questi ultimi anni la figura del wine ambassador nato per spingere la notorietà di un brand a vantaggio dell’azione commerciale ed oggi spesso messa in discussione

C’era una volta il brand ambassador

Come si è evoluta in questi ultimi anni la figura del wine ambassador nato per spingere la notorietà di un brand a vantaggio dell’azione commerciale ed oggi spesso messa in discussione

Fabio Piccoli
I vini della Cantina Santa Maria La Palma hanno ricevuto due prestigiosi riconoscimenti durante l’importante fiera internazionale mercoledi 05 settembre

Medaglia d’oro e d’argento per Aragosta Vermentino di Sardegna DOC e Cannonau Riserva all’Asia Wine Trophy

I vini della Cantina Santa Maria La Palma hanno ricevuto due prestigiosi riconoscimenti durante l’importante fiera internazionale