Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

http://www.winemeridian.com/
venerdi 22 marzo 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Siddura enosocial.com

Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ italian wine academy
lunedi 09 aprile

Dal marmo al vino: l’azienda agricola Coali nel cuore della Valpolicella Classica

Una filosofia produttiva che lavora sull’attenta selezione e su un affinamento più lungo delle previsioni del disciplinare


Dal marmo al vino: l’azienda agricola Coali nel cuore della Valpolicella Classica

Marina (a destra) con la cugina Silvia


Nove ettari di terreni calcareo-marnosi dove viene estratto il duro marmo sulle colline di Sant’Ambrogio di Valpolicella (Verona). È qui che nascono, da una terra dura e all’apparenza difficile da lavorare, vini gentili e morbidi, massima espressione della “vera” Valpolicella.
La Valpolicella degli agricoltori e vignaioli orgogliosi, di chi crede nel valore del proprio territorio. Proprio come la famiglia Savoia che della valorizzazione del proprio territorio nel bicchiere ha fatto una ragione di vita, scegliendo le uve migliori e aspettando con pazienza che il vino sia pronto. Ci vuole pazienza infatti per aspettare ben oltre i tempi di affinamento normali. E loro lo fanno…
Abbiamo intervistato Marina Savoia, responsabile commerciale dell’azienda agricola Coali (Tenuta Savoia).

Come è nata la passione per il vino in casa Savoia?
Prima ancora che la passione per il vino, è nata la passione per la campagna, per la bellezza del nostro territorio. Noi siamo gente di campagna, vignaioli orgogliosi, e mio papà che ha voluto questa azienda vitivinicola, lo sapeva fin dall’inizio, tanto da coinvolgere prima suo fratello, in quest’avventura, e poi tutti noi.
La visione aziendale fin da principio è stata quella di una realtà che punta a una valorizzazione dell’autoctono, alla cura della vigna, al rispetto e alla bellezza del territorio circostante.

Qual è l’origine del nome Coali e cosa rappresenta?

Il nome è una derivazione dialettale della parola “Covali”, località già conosciuta storicamente e presente sui mappali napoleonici, che a sua volta deriva da “covo”, perché questa era zona di estrazione di marmo. Le pietre di quest’area, infatti, sono state usate per ricostruire Castelvecchio dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale. Tutto ciò esprime al meglio ciò che è fondamentale per noi, ossia rimanere ancorati alla nostra terra, e creare dei vini che ne siano messaggeri.

Che tipologia di vini producete?

Le doc Valpolicella Classico, Superiore e Ripasso e la Docg Recioto. E solo nelle annate più favorevoli l’Amarone Docg (anche riserva, ma a tiratura limitatissima) e un anno ogni cinque il Rosso Veronese Igt, massima espressione della creatività produttiva.
C’è spazio infine anche per un po' di bianco, un passito Igt, e naturalmente per la grappa di Amarone.

I vostri vini hanno dei nomi particolari…
Siamo legati a questo magnifico territorio a tal punto che i nostri vini hanno nomi ispirati alla storia e alla vita locale: ecco il Ripasso “Carlin” o il Superiore “Pipioni”, in onore di amici e famiglie del posto, o il Passito “Don Angelo” dedicato al prete di Sant’Ambrogio che una notte di Natale apprezzò molto brindare con questo dolce nettare.

Qual è la vostra filosofia produttiva?
Coltiviamo esclusivamente vitigni autoctoni come Corvina, Corvinone, Rondinella e Molinara e le nostre uve vengono selezionate in tre tempi diversi: in un primo momento alla vendemmia, che da noi è effettuata a mano, poi prima della messa a riposo e infine dopo l’appassimento. Ma prima di tutto cerchiamo di lavorare bene in campagna: la qualità è figlia della cura in vigna.
Un’altra peculiarità di casa Savoia è l’attenzione ai numeri: nelle piccole botti da 11 o 20 ettolitri messe a riposo nella bottaia dell’antica struttura della cantina i nostri vini riposano più a lungo di quanto prescritto nel disciplinare. Tre anni anziché uno per il Valpolicella Classico Superiore e cinque anziché tre per l’Amarone.
Ciò conferisce ai vini un gusto rotondo e femminile, gentile e morbido. E pensare che il terreno è quello da cui viene estratto il duro marmo!

Come definiresti l’azienda con un aggettivo?
Autentica: la nostra è un’azienda che parla un linguaggio schietto e diretto, esprime la nostra terra in maniera limpida senza troppi “artifizi”, mantenendo la nostra impronta identitaria come fil rouge in tutti i nostri vini.

Qual è il vostro vino più rappresentativo?
Sicuramente il nostro IGT Veronese “i Simieri”: un vino, dalla spiccata personalità, che produciamo in quantità molto ridotte e solo nelle annate migliori. Il nome deriva dal particolare suolo tripartito, tipico di alcune zone collinari ambrosiane, costituito da rosa corallo, biancone e rosso verona. Nel bicchiere si traduce in un vino superbo, austero adatto sia con piatti di selvaggina e carni rosse ma soprattutto da concepire come vino da degustare a fine pasto ovvero un vero e proprio vino “da ozio”.
Dal marmo al vino: l’azienda agricola Coali nel cuore della Valpolicella Classica

Il paesaggio


Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
In occasione di ProWein, svelato a Düsseldorf il concept dell’edizione 2019
venerdi 22 marzo

Milano Wine Week punta all'internazionalità

In occasione di ProWein, svelato a Düsseldorf il concept dell’edizione 2019

On March 10th, 2019, the Italian Wine Podcast celebrated its second anniversary since its first weekly episodes were launched on dedicated digital platforms. friday 22 march

Italian Wine Podcast: two years of “cin cin” with Italian wine people

On March 10th, 2019, the Italian Wine Podcast celebrated its second anniversary since its first weekly episodes were launched on dedicated digital platforms.

Climate change is a huge subject that touches everyone. Many of us cannot even conceive the dangers inflicted on our planet by climate change. Time is running out, we need to take charge now! friday 22 march

World's Leading Wine Experts Share Tried and Tested Solutions to Mitigate Climate Change

Climate change is a huge subject that touches everyone. Many of us cannot even conceive the dangers inflicted on our planet by climate change. Time is running out, we need to take charge now!

Michele Shah
Dall’indagine di Wine Intelligence emerge il ruolo delle donne nel consumo dei vini, sempre più vicino a quello dei maschi. Negli Usa preoccupante calo di consumatori abituali tra i più giovani

Donne e vino: più sensibili alla sostenibilità ma meno disposte a spendere

Dall’indagine di Wine Intelligence emerge il ruolo delle donne nel consumo dei vini, sempre più vicino a quello dei maschi. Negli Usa preoccupante calo di consumatori abituali tra i più giovani

Fabio Piccoli
Drink less, but drink better: il nuovo mantra del consumatore inglese giovedi 21 marzo

L'esplosione del biologico nel Regno Unito

Drink less, but drink better: il nuovo mantra del consumatore inglese

Agnese Ceschi
General Manager mercoledi 20 marzo

Offerta di Lavoro

General Manager

La manifestazione di Düsseldorf non solo rappresenta oggi la miglior “piazza” commerciale del vino nel mondo ma anche uno straordinario osservatorio per capire come si è evoluto e si sta evolvendo il settore vitivinicolo a livello mondiale

mercoledi 20 marzo

Prowein 2019, una fiera didattica

La manifestazione di Düsseldorf non solo rappresenta oggi la miglior “piazza” commerciale del vino nel mondo ma anche uno straordinario osservatorio per capire come si è evoluto e si sta evolvendo il settore vitivinicolo a livello mondiale

Fabio Piccoli
L’organizzazione aziendale ha spesso bisogno di un professionista esterno per valorizzare le proprie risorse mercoledi 20 marzo

La figura del Business Coach nel mondo del vino: Chi è? A cosa serve?

L’organizzazione aziendale ha spesso bisogno di un professionista esterno per valorizzare le proprie risorse

Massimo Benedetti, Marketing and communication specialist
Abbiamo girato per i padiglioni italiani alla ricerca delle impressioni dei produttori su questa edizione della nota kermesse tedesca martedi 19 marzo

ProWein 2019: buona la seconda (giornata)!

Abbiamo girato per i padiglioni italiani alla ricerca delle impressioni dei produttori su questa edizione della nota kermesse tedesca

Agnese Ceschi e Noemi Mengo
Report dalla prima giornata di ProWein. Dal Business Report della fiera di Düsseldorf grande crescita in attrattività del mercato cinese 
lunedi 18 marzo

ProWein 2019: deboli piogge, ma previste schiarite

Report dalla prima giornata di ProWein. Dal Business Report della fiera di Düsseldorf grande crescita in attrattività del mercato cinese

Noemi Mengo e Agnese Ceschi
L'intervista a Marius Berlemann, Global Head Wine & Spirits e direttore di ProWein domenica 17 marzo

ProWein here we go!

L'intervista a Marius Berlemann, Global Head Wine & Spirits e direttore di ProWein

Agnese Ceschi
Ci prepariamo all’edizione 2019 della kermesse più attesa in Europa 
sabato 16 marzo

ProWein: 3 punti chiave per fare il giusto ingresso in fiera

Ci prepariamo all’edizione 2019 della kermesse più attesa in Europa

We have tasted for you Tenuta Montemagno's Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso saturday 16 march

Italian wines in the world: Tenuta Montemagno's Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso

We have tasted for you Tenuta Montemagno's Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso

Abbiamo degustato per voi Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso di Tenuta Montemagno sabato 16 marzo

Italian wines in the world: Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso di Tenuta Montemagno

Abbiamo degustato per voi Solis Vis Monferrato Bianco DOC Timorasso di Tenuta Montemagno

Sembrava stata cancellata dal vocabolario del vino e invece mai come oggi si continua a parlare di tipicità e di quel legame straordinario tra il vino e la sua origine. Ma perché?

venerdi 15 marzo

Il ritorno “silenzioso” ma prezioso della tipicità

Sembrava stata cancellata dal vocabolario del vino e invece mai come oggi si continua a parlare di tipicità e di quel legame straordinario tra il vino e la sua origine. Ma perché?

Fabio Piccoli
Ettore Nicoletto, dal 2008 Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo, è il nuovo Presidente del Consorzio di Tutela del Lugana DOC, una delle denominazioni emergenti del panorama vitivinicolo nazionale. giovedi 14 marzo

Ettore Nicoletto, Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo, è il nuovo Presidente del Consorzio di Tutela del Lugana DOC.

Ettore Nicoletto, dal 2008 Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo, è il nuovo Presidente del Consorzio di Tutela del Lugana DOC, una delle denominazioni emergenti del panorama vitivinicolo nazionale.

Salvato dal fallimento uno dei marchi storici del Chianti, salvaguardato anche il futuro dei soci conferitori del soci di una delle più importanti cooperative giovedi 14 marzo

Tenute Piccini rilanciano il Geografico

Salvato dal fallimento uno dei marchi storici del Chianti, salvaguardato anche il futuro dei soci conferitori del soci di una delle più importanti cooperative

Fabio Piccoli


http://www.winemeridian.com/