Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

http://www.winemeridian.com/
mercoledi 20 febbraio 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

Vyno Dienos italian wine academy Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura Tommasi WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/  http://acquesi.it/ wm
lunedi 09 luglio

Danimarca: mercato maturo e aperto al biologico

Intervista ad Elisa Spada, food and wine consultant ed esperta di mercati internazionali, tra i fondatori di Organic Value


Danimarca: mercato maturo e aperto al biologico

Copenhagen


Come descriveresti il mercato danese?
Un El Dorado. In questo momento storico rappresenta uno dei mercati di punta tra quelli europei. Sono necessarie alcune precisazioni però. Innanzitutto è un mercato piccolo, anche se molto florido ed interessante.
Per quanto riguarda il mondo dell’importazione una percentuale altissima, circa dell’80%, è occupata da importatori della GDO e sono presenti moltissimi importatori medio-piccoli, in quanto c’è la liberalizzazione delle licenze.
Due sono i poli principali per il mondo del vino: Copenhagen e dintorni, e Aarhus, la seconda città più popolosa della Danimarca.
La cosa interessante di questo Paese è che uno stesso produttore può tranquillamente avere più importatori per diverse ragioni.

Quali sono?
La prima è che essendo gli importatori maggiormente di medio-piccole dimensioni coprono aree territoriali geograficamente circoscritte. Dunque
si può avere un importatore a Copenhagen e uno a Aarhus. In secondo luogo, non esiste come in altri Paesi, mi viene in mente il Giappone, una dinamica di fidelizzazione estrema. Dunque gli importatori mettono in conto che il produttore possa avere più referenti commerciali nel loro Paese.

Danimarca: mercato emergente o maturo?
Assolutamente maturo e culturalmente predisposto al consumo del vino, grazie alla consistente crescita avuta negli ultimi 10 anni. La Danimarca è inoltre un mercato ponte, la “principessa degli stati scandinavi”: rappresenta uno stile di vita scandinavo senza avere l’ostacolo del monopolio. Io consiglio sempre ai produttori che vogliano approcciarsi alla Scandinavia di partire dalla Danimarca, senza ombra di dubbio.

Chi è il consumatore medio di vino?
Il consumatore medio occupa una fascia di età tra i 30 e i 60 anni. Ama consumare vini più strutturati, con predilezione per i rossi, tende a preferire i brand, ma si sta anche aprendo sempre di più al consumo di vini alternativi, vitigni autoctoni o biologico.
Il consumatore medio è anche molto curioso verso le novità, viaggia molto e ama visitare le cantine e acquistare vino in loco. L’Italia, per nostra fortuna, è la meta privilegiata dell’enoturismo danese.

Che attitudine ha il consumatore verso i vini biologici?
Questo è il momento dei vini biologici in Danimarca. Da diversi anni c’è richiesta di vini sostenibili (biologici o naturali) e si sta facendo avanti un’attenzione verso l’ecosostenibilità e il wellness di tutta la filiera (dall’ambiente al consumatore finale). C’è da dire che c’è molta concorrenza di vini francesi, che sono per la maggior parte biologici, ma il rapporto qualità-prezzo dei vini italiani ci privilegia. Per questo i vini italiani sono i primi in valore e in volume in Danimarca.
Quello che non ho ancora ben capito però è la reale percezione del consumatore della differenza tra i vini certificati bio, naturali e vini senza solfiti.

Perché un produttore italiano di biologico dovrebbe puntare sulla Danimarca?
Perché non ci ha puntato prima? Mi chiedo. Se dovessi fare un’analisi di posizionamento strategico per un produttore, anche medio-piccolo, di vini biologici punterei senza dubbio sulla Danimarca: costo della vita più alto, attenzione al wellness, potere di spesa maggiore.

Con che strumenti ci si può muovere?
In questo momento mi rivolgo ai produttori medio-piccoli (per volumi o posizionamento qualitativo). Ci sono diverse opportunità, secondo la mia opinione: organizzare o partecipare a degli incoming, anche tramite il Consorzio di riferimento; partecipare a degli eventi B2B in loco dove ci sono importatori, referenti Horeca o agenti, una grande massa di contatti possibili; oppure pagare un export manager, anche plurimandatario, che fa un lavoro di selezione di quelli che sono i mercati ed eventi di riferimento.
Con il secondo scopo, organizzare eventi B2B o B2C, è nato Organic Value, che il 9 novembre 2018 sarà in Danimarca per il primo evento del tour europeo.  

Di cosa si tratta?
Si tratta di un evento prettamente B2B, ma con una finestra dedicata al consumatore finale, rivolto esclusivamente ai produttori di biologico italiani. Qual è la sua forza? Che non esiste un evento dedicato a vini italiani bio certificati in Danimarca, ma anche nel resto del mondo e ciò attirerà l’attenzione degli importatori.

Come è organizzato l’evento di Organic Wine in Danimarca? Con che finalità ed interlocutori?
L’evento prevede due parti: una mattinata e primo pomeriggio dedicata al B2B, con la presenza di importatori, esponenti del mondo Horeca, giornalisti, sommelier ed agenti. Nel tardo pomeriggio invece una finestra di due ore sarà dedicata ai consumatori finali, perché in questo mercato maturo il pubblico finale è importante a prescindere, per avere un confronto ma anche un riscontro economico diretto, perché i danesi viaggiano molto e acquistano andando in cantina. 

Informazioni sul Tour di Copenhagen
Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
8 punti chiave per descrivere il mercato polacco e i suoi consumatori mercoledi 20 febbraio

Polonia: da mercato emergente ad economia in crescita

8 punti chiave per descrivere il mercato polacco e i suoi consumatori

Noemi Mengo
Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera più importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio
mercoledi 20 febbraio

Wine Meridian vola in Lituania, il mercato driver dei paesi Baltici

Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera più importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio

AGENTI VINO province Como, Varese, Milano martedi 19 febbraio

Offerta di Lavoro

AGENTI VINO province Como, Varese, Milano

I numeri di Nomisma-Wine Monitor, presentati a Benvenuto Brunello, confermano scenari importanti e unici per questo grande rosso toscano martedi 19 febbraio

Benvenuto Brunello, la grande sfida tra passato e futuro

I numeri di Nomisma-Wine Monitor, presentati a Benvenuto Brunello, confermano scenari importanti e unici per questo grande rosso toscano

Giovanna Romeo
Domenica 3 e lunedì 4 marzo torna l’appuntamento con le produzioni artigianali di qualità con centocinquanta cantine italiane e estere
martedi 19 febbraio

Live Wine 2019: a Milano la quinta edizione del Salone Internazionale del Vino Artigianale

Domenica 3 e lunedì 4 marzo torna l’appuntamento con le produzioni artigianali di qualità con centocinquanta cantine italiane e estere

Intervista a Sergio Bucci, Direttore della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano 
martedi 19 febbraio

Viaggio nel mondo della cooperazione e delle denominazioni

Intervista a Sergio Bucci, Direttore della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano

I problemi nascono perché ogni persona è differente, così come lo sono i mercati, i vini e i canali distributivi, mentre noi tendiamo a trattare tutti nello stesso modo. martedi 19 febbraio

Perchè è cosi difficile vendere vino?

I problemi nascono perché ogni persona è differente, così come lo sono i mercati, i vini e i canali distributivi, mentre noi tendiamo a trattare tutti nello stesso modo.

Roberta Zantedeschi
Intervista a Richard Alderson, appassionato ed esperto di vino in Nuova Zelanda, che ci svela i lunedi 18 febbraio

Nuova Zelanda: l’educazione al vino italiano partendo dalla GDO

Intervista a Richard Alderson, appassionato ed esperto di vino in Nuova Zelanda, che ci svela i "segreti" di questo piccolo ma interessante mercato del vino che presenta anche buone opportunità di sviluppo per le nostre imprese

Noemi Mengo
We have tasted for you Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3 saturday 16 february

Italian wines in the world: Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3

We have tasted for you Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3

Abbiamo degustato per voi Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis 
sabato 16 febbraio

Italian wines in the world: Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis

Abbiamo degustato per voi Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis

Image Line raccoglie le testimonianze delle aziende vitivinicole che hanno adottato soluzioni digitali per la gestione dei loro vigneti e l’ottimizzazione del lavoro in campo.
venerdi 15 febbraio

Innovazione in vigneto: la parola a chi ha accolto la sfida

Image Line raccoglie le testimonianze delle aziende vitivinicole che hanno adottato soluzioni digitali per la gestione dei loro vigneti e l’ottimizzazione del lavoro in campo.

Anche le attuali difficoltà dei produttori di latte in Sardegna ci evidenziano il maggiore limite del nostro agroalimentare, la cultura di vendita, e anche nel settore vitivinicolo il problema è evidente

AAA cultura di vendita cercasi

Anche le attuali difficoltà dei produttori di latte in Sardegna ci evidenziano il maggiore limite del nostro agroalimentare, la cultura di vendita, e anche nel settore vitivinicolo il problema è evidente

Fabio Piccoli
Cerchiamo un Wine Sales Manager - Piemonte

Offerta di lavoro

Cerchiamo un Wine Sales Manager - Piemonte

In previsione del nostro tour a Singagore, il 22 e 23 maggio prossimi, presentiamo le previsioni al 2022 di IWSR su questo importante mercato del sud est asiatico dove l'Italia ha ampi margini di crescita
giovedi 14 febbraio

A Singapore dove il Prosecco fa recuperare quote all'Italia del vino

In previsione del nostro tour a Singagore, il 22 e 23 maggio prossimi, presentiamo le previsioni al 2022 di IWSR su questo importante mercato del sud est asiatico dove l'Italia ha ampi margini di crescita

Noemi Mengo
Basta vini a basso prezzo, solo Shiraz o vini dal medesimo stile, il cambio di rotta degli australiani negli Usa sta generando un nuovo rinascimento del vino made in Australia nel Paese a stelle e strisce
mercoledi 13 febbraio

Fascia premium e diversità le parole chiave della rinascita del vino australiano in Usa

Basta vini a basso prezzo, solo Shiraz o vini dal medesimo stile, il cambio di rotta degli australiani negli Usa sta generando un nuovo rinascimento del vino made in Australia nel Paese a stelle e strisce

Agnese Ceschi
Raccontaci cosa fai per promuovere e per comunicare il tuo vino. Siamo alla ricerca di progetti e di idee originali per valorizzarlo e comunicarlo. mercoledi 13 febbraio

Partecipa al concorso "Il Meridiano del vino": Wine Meridian premia le migliori idee di comunicazione e promozione del vino italiano

Raccontaci cosa fai per promuovere e per comunicare il tuo vino. Siamo alla ricerca di progetti e di idee originali per valorizzarlo e comunicarlo.

Un manuale per chi vuole fare impresa e non solo produrre buon vino

Un libro per gli imprenditori del mondo del vino di oggi

Un manuale per chi vuole fare impresa e non solo produrre buon vino

Roberta Zantedeschi
Intervista ad Andrea Fioratti, coordinatore del WSET Approved Programme Provider di Verona Italian Wine Academy

lunedi 11 febbraio

Uno sguardo all’interno di Italian Wine Academy

Intervista ad Andrea Fioratti, coordinatore del WSET Approved Programme Provider di Verona Italian Wine Academy



http://www.winemeridian.com/