Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
giovedi 18 luglio 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ Farina
lunedi 24 giugno 2019

Data has a better idea

Cosa sono i big data? Cosa significa oggi interpretare i dati provenienti dal mondo social? Quali opportunità e quali rischi comportano?


Data has a better idea
In questo panorama dei media in rapida evoluzione, sono emersi nuovi modi, multipli ed emergenti con cui le persone comunicano le proprie opinioni su questioni attuali, ed è proprio lì che si annidano le opportunità per la ricerca sociale.
Stiamo parlando in particolar modo dei social media, che sono diventati una piattaforma importante in cui le persone forniscono, condividono e discutono notizie e opinioni.
Questi nuovi canali aprono numerose opportunità per chi studia e analizza i comportamenti sociali, ma non solo, anche delle sfide da un punto di vista etico. Queste opportunità e sfide riguardano i dati online.
Vediamo assieme alcuni consigli che ci ha fornito il CEO di Maxfone, Paolo Errico, titolare dell’azienda che ha sviluppato per prima in Italia un brevetto nazionale (estensione USA pending) di Big Data Analysis per “apparecchiatura e metodo di acquisizione, analisi e monitoraggio dati”: il modello SocialMeter Analysis. Qualche giorno fa Errico ha presentato la nuova SocialMeter Suite che raccoglie al proprio interno molti servizi volti a dare alle aziende un’utilità concreta in questo senso.

1 Ogni azione genera dati. Sono ovunque intorno a noi, in aumento esponenziale.
“I Big Data sono generati da qualunque dispositivo connesso alla rete: ogni gesto compiuto attraverso smartphone, smartwatch, computer, auto intelligenti, domotica… Esistono sul web sotto forma di masse destrutturate, ma analizzati correttamente possono fornire informazioni strategiche”. Il mercato italiano dei Big Data è cresciuto del 26% nel solo 2018, raggiungendo un valore di quasi 1,4 miliardi di Euro.

2 È fondamentale sapersi orientare: avere l’abilità di interpretare i dati per avere consapevolezza del loro significato.
“Maggiore è la nostra capacità di trarre informazioni utili nel minor tempo possibile, maggiore sarà il valore, per potersi orientare nel prendere le decisioni migliori. Il valore che realmente offriamo sta nell’analisi dei dati raccolti: l’interpretazione volta ad individuarne il significato, per dare risposte alle incognite poste dal mercato”.

3 Oggi non è più sufficiente essere presente sui social.
“Ormai oggi il grado di visibilità di un contenuto rischia di essere visto da pochissime persone se oltre al piano editoriale non metto un piano di advertising. Fare contenuti di valore non è più sufficiente, ma bisogna calibrare gli investimenti. Ciò sta cambiando le regole del gioco”.

Che utilità pratica può avere per le aziende vinicole accedere a questi dati e trarne un’utilità? “Essere un’azienda data driven significa usare i dati per sviluppare delle strategie. Oggi riusciamo a lavorare su grandi volumi di dati e analizzare l’esperienza di milioni di persone: posso ad esempio ascoltare il parlato di milioni di persone sull’Amarone o sul Prosecco. Possiamo capire se il consumatore apre la bottiglia da solo, con amici, dove si trova, che vino e annata sta degustando… Individuo in modo specifico come l’utente finale vive l’esperienza del vino” spiega Errico.

A questo punto ci permettiamo di fare delle considerazioni a margine di questo articolo. Tutto questo è molto bello e potenzialmente molto interessante, purché venga fatto con un’approccio preciso e pratico. Infatti sorgono due ordini di considerazioni, a nostro avviso, che non vanno dimenticate.
In primo luogo, il filtro delle fonti. Non tutte le fonti da cui si traggono i dati sono utili ed autorevoli. Sappiamo bene che oggi è possibile falsare e gonfiare i dati sui social. Dunque a quali fonti dare autorevolezza?
In secondo luogo, avere i dati significa saperli interpretare: come tradurre le informazioni in strategie operative? I dati possono fornirci delle magnifiche evidenze su cui basare un nuovo storytelling aziendale, strategie di marketing personalizzate, purché non si perda di vista quello che a nostro avviso è un importante punto di riferimento: la ricerca di dati veritieri e soprattutto la loro giusta interpretazione ed applicazione pratica. 
Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Il sondaggio di Lastminute.com, uno dei maggiori portali di offerta turistica, rivela la predilezione per l'Italia del vino. giovedi 18 luglio 2019

L’Italia nominata miglior Paese mondiale per il vino dai wine lovers internazionali

Il sondaggio di Lastminute.com, uno dei maggiori portali di offerta turistica, rivela la predilezione per l'Italia del vino.

Export a +7,9% o a -14,4%? La babele di numeri contrastanti continua ad incombere. giovedi 18 luglio 2019

Cina: dati Istat in contrasto con le dogane cinesi

Export a +7,9% o a -14,4%? La babele di numeri contrastanti continua ad incombere.

Intervista a Valentina Abbona, sesta generazione della storica cantina Marchesi di Barolo giovedi 18 luglio 2019

Marchesi di Barolo: una storia dalle nobili origini e un grande futuro avanti a sé

Intervista a Valentina Abbona, sesta generazione della storica cantina Marchesi di Barolo

Noemi Mengo
L'Italia continua a guidare la classifica con una quota di mercato del 33% in volume
giovedi 18 luglio 2019

La nuova meta delle bollicine italiane è il Canada

L'Italia continua a guidare la classifica con una quota di mercato del 33% in volume

Noemi Mengo
Interviene la Confraternita di Valdobbiadene ricordando che il riconoscimento UNESCO si riferisce al territorio e non al prodotto mercoledi 17 luglio 2019

Colline di Conegliano Valdobbiadene Unesco: ben oltre il fenomeno Prosecco

Interviene la Confraternita di Valdobbiadene ricordando che il riconoscimento UNESCO si riferisce al territorio e non al prodotto

A ricevere il prestigioso riconoscimento sabato 28 settembre Jeannie Cho Lee, Roberto Citran, Alain Finkielkraut, Piero Luxardo e Nando Pagnoncelli. mercoledi 17 luglio 2019

Annunciati i vincitori del trentottesimo Premio Masi

A ricevere il prestigioso riconoscimento sabato 28 settembre Jeannie Cho Lee, Roberto Citran, Alain Finkielkraut, Piero Luxardo e Nando Pagnoncelli.

Abbiamo degustato per voi Venere di Azienda Agricola Nenci mercoledi 17 luglio 2019

Italian wines in the world: Venere di Azienda Agricola Nenci

Abbiamo degustato per voi Venere di Azienda Agricola Nenci

Intervista ad Armin H. Mueller, esperto conoscitore del mercato svizzero
mercoledi 17 luglio 2019

Vino italiano in Svizzera: bisogna osservare con gli occhi del consumatore

Intervista ad Armin H. Mueller, esperto conoscitore del mercato svizzero

Noemi Mengo
Secondo il presidente Sartori è una misura necessaria per tutelare l'equilibrio tra mercato e produzione. 
martedi 16 luglio 2019

Consorzio della Valpolicella: pubblicata dalla Regione Veneto la richiesta di blocco totale degli impianti

Secondo il presidente Sartori è una misura necessaria per tutelare l'equilibrio tra mercato e produzione.

Masè subentra a Beniamino Garofalo, che ha terminato il 30 giugno un positivo percorso all’interno del Gruppo martedi 16 luglio 2019

Simone Masè è il nuovo Direttore Generale del Gruppo Lunelli

Masè subentra a Beniamino Garofalo, che ha terminato il 30 giugno un positivo percorso all’interno del Gruppo

Venerdì 12 luglio, il primo incontro: un grande inizio per il corso di avvicinamento al vino di Alberto Ugolini
martedi 16 luglio 2019

Degustare il vino da un’altra prospettiva, la propria

Venerdì 12 luglio, il primo incontro: un grande inizio per il corso di avvicinamento al vino di Alberto Ugolini

Noemi Mengo
We have tasted for you Fattoria Varramista's Frasca tuesday 16 july 2019

Italian wines in the world: Fattoria Varramista's Frasca

We have tasted for you Fattoria Varramista's Frasca

Continua il Simply Italian Great Wines World Tour che il 23 settembre conquista Oslo, in Norvegia, per il quarto anno consecutivo martedi 16 luglio 2019

Simply Italian Great Wines, l’Italia del vino vola in Norvegia

Continua il Simply Italian Great Wines World Tour che il 23 settembre conquista Oslo, in Norvegia, per il quarto anno consecutivo

Valore, varietà e sostenibilità stanno facendo scalare le classifiche americane ai vini siciliani
lunedi 15 luglio 2019

Il successo a stelle e strisce della Sicilia

Valore, varietà e sostenibilità stanno facendo scalare le classifiche americane ai vini siciliani

Agnese Ceschi
Acquisti e motivazione vanno a braccetto, anche nel mondo del vino. 
lunedi 15 luglio 2019

La ricetta di un brand di successo? Pochi (ma buoni) ingredienti, tra questi uno scopo

Acquisti e motivazione vanno a braccetto, anche nel mondo del vino.

Noemi Mengo
L'11 e 12 novembre 2019 saremo a Tokyo con un gruppo di produttori italiani in partnership con Wonderfud. sabato 13 luglio 2019

Partecipa con noi alla missione in Giappone con b2b con agenda programmata

L'11 e 12 novembre 2019 saremo a Tokyo con un gruppo di produttori italiani in partnership con Wonderfud.



sfondo_wm