Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
venerdi 19 luglio 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura
giovedi 07 marzo 2019

Dietro alle quinte dei corsi WSET dell’Italian Wine Academy

Sistematizzazione e preparazione dei corsi: che cosa accade veramente in queste fasi?


Dietro alle quinte dei corsi WSET dell’Italian Wine Academy
Negli ambienti del wine business si parla spesso di WSET, del suo approccio alla wine education e del prestigio delle sue certificazioni. Ciò che non viene approfondito però, è cosa esattamente avvenga durante i corsi: quali sono gli argomenti trattati? C’è una parte di degustazione pratica? E, soprattutto, come è strutturato l’esame finale? Queste e molte altre sono le domande che si pongono decine di aspiranti studenti WSET ogni anno: proprio per questo, l’Italian Wine Academy (IWA) di Verona ha deciso di farci fare un tour virtuale delle sue lezioni, attraverso poche semplici tappe.

Tappa #1 - Il Wine & Spirit Education Trust

Con sede a Londra, il Wine & Spirit Education Trust (WSET) è il leader mondiale nella formazione dedicata a vini, distillati e sake. I corsi di formazione WSET propongono uno standard educativo in lingua inglese e sono riconosciuti dalle maggiori organizzazioni internazionali del settore delle bevande. Con WSET possiamo dimenticare gli approcci educativi delle associazioni di riferimento italiane: l’ente inglese offre infatti corsi progressivi che si basano sulla presentazione dei contenuti con un diverso grado di approfondimento. Livello dopo livello.

Tappa #2 - Struttura e contenuti dei corsi WSET


Per quanto riguarda i corsi offerti dall’Italian Wine Academy, ossia il Livello 2 e il Livello 3, è importante sottolineare come la struttura di entrambi sia pressappoco la stessa. Attenzione però: ciò non significa che i contenuti affrontati nei due livelli siano esattamente identici, ma solo che l’organizzazione delle lezioni segue un iter pressoché uguale.

Entrambi i corsi cominciano con una Induction. Si tratta di una presentazione generale durante la quale l’insegnante spiega il Systematic Approach to Tasting (SAT), ossia il metodo di degustazione sistematico brevettato WSET che gli studenti devono imparare per affrontare al meglio lo studio dei vini in esame.

Finita la parte introduttiva, gli studenti del Livello 2 cominciano a studiare il Tasting WSET Style, una tabella di insegnamento che servirà per imparare a descrivere un vino secondo precise caratteristiche. Gli studenti del Livello 3, invece, si immergono in un Mock Exam, una simulazione dell’esame finale.

Al secondo giorno di lezioni, per entrambi i livelli cominciano i tasting, le sessioni di degustazione. Anche in questo caso, l’approccio alle degustazioni è simile: per prima cosa, l’insegnante dà una panoramica sulle regioni di provenienza del vino, spiegandone le caratteristiche climatiche e geografiche. Passa poi ai principali tipi di uva vinificati sul territorio e ai metodi di vinificazione più usati in quella data zona. Ovviamente, più alto è il livello del corso e maggiore è l’approfondimento degli aspetti trattati. La più grande differenza tra i vari corsi è infatti questa: il dettaglio nell’analisi degli argomenti.

Il Livello 2 si sviluppa su tre giorni, affrontando tematiche inerenti alle caratteristiche peculiari delle uve e spaziando tra una vasta gamma di argomenti come aroma, profumo e palato. In aggiunta, il corso mira a fornire allo studente una conoscenza propedeutica di quelle che possono essere considerate le zone principali di produzione mondiale. Diversamente, il Livello 3 si sviluppa su cinque giorni. Il suo obiettivo è quello di approfondire le conoscenze dello studente rispetto a cicli vitali della vite, gestione dei vigneti, processo di vinificazione e opzione di maturazione. Il corso fornisce inoltre informazioni dettagliate sulle principali aree vitivinicole mondiali e prevede che le due sessioni di teoria siano affiancate da una di degustazione.



Tappa #3 - L’esame finale

Come nel caso dei contenuti delle lezioni, anche la distinzione tra le prove finali dei due corsi si basa sul livello di approfondimento. L’esame del Livello 2 consiste esclusivamente in una prova scritta di 50 domande a risposta multipla. Il test del Livello 3 è strutturato in due parti: la prima composta da 50 domande a risposta multipla e 4 domande aperte, la seconda da una prova di degustazione.

È un aspetto di questa ultima tappa ciò che differenzia l’operato dell’Italian Wine Academy da quello di altre scuole. L’accademia veronese è infatti l’unica in tutto il Paese a lasciare al candidato circa due mesi di tempo per prepararsi all’esame. Scopo di questa operazione è quello di dare più tempo agli studenti per concentrarsi sullo studio e assimilare i contenuti con più precisione.

Tappa #4 - Perché preferire l’Italian Wine Academy

La possibilità di posticipare la prova finale è solo uno dei motivi per cui scegliere l’Italian Wine Academy. Si aggiungono la validità internazionale delle certificazioni WSET, la credibilità e la grande professionalità dell’insegnante della scuola, Jean-Charles Viens, l’opportunità di acquisire un lessico specifico del settore vino che viene condiviso a in tutto il mondo. Non ultima è la possibilità di usufruire di formule speciali, come la scontistica riservata ai membri di Wine People.

I prossimi appuntamenti per l’anno accademico 2019 dell’Italian Wine Academy sono dal 12 al 14 aprile, con il WSET Livello 2, dal 7 al 9 giugno, di nuovo con il WSET Livello 2, e dal 12 al 16 giugno con il WSET Livello 3. Le iscrizioni sono già aperte: per ulteriori dettagli e informazioni è possibile contattare lo staff dell’istituto all’indirizzo e-mail info@italianwineacademy.org. 

Dietro alle quinte dei corsi WSET dell’Italian Wine Academy


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
In queste settimane alcuni Consorzi si stanno muovendo per ridurre le produzioni con lo stop di nuovi impianti e, come per la Valpolicella, diminuire la percentuale di uve per l'Amarone. Ma è giusto che a pagare le eccedenze produttive e i bassi posizionamenti siano anche i produttori virtuosi? venerdi 19 luglio 2019

E se la miglior regola fosse la libertà e il controllo?

In queste settimane alcuni Consorzi si stanno muovendo per ridurre le produzioni con lo stop di nuovi impianti e, come per la Valpolicella, diminuire la percentuale di uve per l'Amarone. Ma è giusto che a pagare le eccedenze produttive e i bassi posizionamenti siano anche i produttori virtuosi?

Fabio Piccoli
Il sondaggio di Lastminute.com, uno dei maggiori portali di offerta turistica, rivela la predilezione per l'Italia del vino. giovedi 18 luglio 2019

L’Italia nominata miglior Paese mondiale per il vino dai wine lovers internazionali

Il sondaggio di Lastminute.com, uno dei maggiori portali di offerta turistica, rivela la predilezione per l'Italia del vino.

Export a +7,9% o a -14,4%? La babele di numeri contrastanti continua ad incombere. giovedi 18 luglio 2019

Cina: dati Istat in contrasto con le dogane cinesi

Export a +7,9% o a -14,4%? La babele di numeri contrastanti continua ad incombere.

Intervista a Valentina Abbona, sesta generazione della storica cantina Marchesi di Barolo giovedi 18 luglio 2019

Marchesi di Barolo: una storia dalle nobili origini e un grande futuro avanti a sé

Intervista a Valentina Abbona, sesta generazione della storica cantina Marchesi di Barolo

Noemi Mengo
L'Italia continua a guidare la classifica con una quota di mercato del 33% in volume
giovedi 18 luglio 2019

La nuova meta delle bollicine italiane è il Canada

L'Italia continua a guidare la classifica con una quota di mercato del 33% in volume

Noemi Mengo
Interviene la Confraternita di Valdobbiadene ricordando che il riconoscimento UNESCO si riferisce al territorio e non al prodotto mercoledi 17 luglio 2019

Colline di Conegliano Valdobbiadene Unesco: ben oltre il fenomeno Prosecco

Interviene la Confraternita di Valdobbiadene ricordando che il riconoscimento UNESCO si riferisce al territorio e non al prodotto

A ricevere il prestigioso riconoscimento sabato 28 settembre Jeannie Cho Lee, Roberto Citran, Alain Finkielkraut, Piero Luxardo e Nando Pagnoncelli. mercoledi 17 luglio 2019

Annunciati i vincitori del trentottesimo Premio Masi

A ricevere il prestigioso riconoscimento sabato 28 settembre Jeannie Cho Lee, Roberto Citran, Alain Finkielkraut, Piero Luxardo e Nando Pagnoncelli.

Abbiamo degustato per voi Venere di Azienda Agricola Nenci mercoledi 17 luglio 2019

Italian wines in the world: Venere di Azienda Agricola Nenci

Abbiamo degustato per voi Venere di Azienda Agricola Nenci

Intervista ad Armin H. Mueller, esperto conoscitore del mercato svizzero
mercoledi 17 luglio 2019

Vino italiano in Svizzera: bisogna osservare con gli occhi del consumatore

Intervista ad Armin H. Mueller, esperto conoscitore del mercato svizzero

Noemi Mengo
Secondo il presidente Sartori è una misura necessaria per tutelare l'equilibrio tra mercato e produzione. 
martedi 16 luglio 2019

Consorzio della Valpolicella: pubblicata dalla Regione Veneto la richiesta di blocco totale degli impianti

Secondo il presidente Sartori è una misura necessaria per tutelare l'equilibrio tra mercato e produzione.

Masè subentra a Beniamino Garofalo, che ha terminato il 30 giugno un positivo percorso all’interno del Gruppo martedi 16 luglio 2019

Simone Masè è il nuovo Direttore Generale del Gruppo Lunelli

Masè subentra a Beniamino Garofalo, che ha terminato il 30 giugno un positivo percorso all’interno del Gruppo

Venerdì 12 luglio, il primo incontro: un grande inizio per il corso di avvicinamento al vino di Alberto Ugolini
martedi 16 luglio 2019

Degustare il vino da un’altra prospettiva, la propria

Venerdì 12 luglio, il primo incontro: un grande inizio per il corso di avvicinamento al vino di Alberto Ugolini

Noemi Mengo
We have tasted for you Fattoria Varramista's Frasca tuesday 16 july 2019

Italian wines in the world: Fattoria Varramista's Frasca

We have tasted for you Fattoria Varramista's Frasca

Continua il Simply Italian Great Wines World Tour che il 23 settembre conquista Oslo, in Norvegia, per il quarto anno consecutivo martedi 16 luglio 2019

Simply Italian Great Wines, l’Italia del vino vola in Norvegia

Continua il Simply Italian Great Wines World Tour che il 23 settembre conquista Oslo, in Norvegia, per il quarto anno consecutivo

Valore, varietà e sostenibilità stanno facendo scalare le classifiche americane ai vini siciliani
lunedi 15 luglio 2019

Il successo a stelle e strisce della Sicilia

Valore, varietà e sostenibilità stanno facendo scalare le classifiche americane ai vini siciliani

Agnese Ceschi
Acquisti e motivazione vanno a braccetto, anche nel mondo del vino. 
lunedi 15 luglio 2019

La ricetta di un brand di successo? Pochi (ma buoni) ingredienti, tra questi uno scopo

Acquisti e motivazione vanno a braccetto, anche nel mondo del vino.

Noemi Mengo


sfondo_wm