Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

http://www.winemeridian.com/
mercoledi 20 febbraio 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

italian wine academy Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura Tommasi WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/  http://acquesi.it/ wm Vyno Dienos
mercoledi 11 luglio

DOMENIS1898: quando la tradizione dei distillati incontra il restyling

La storia di un’azienda secolare nel settore dei distillati che si rinnova nell’immagine e nella gamma di prodotti


DOMENIS1898: quando la tradizione dei distillati incontra il restyling

Cristina Domenis, Responsabile della Produzione e Maître de Chai


Non sempre si può contare solo sulla storicità e la buona reputazione; serve mettersi in gioco, cambiare prospettiva ed innovarsi per continuare a cavalcare la cresta dell’onda. Lo sa bene DOMENIS1898, un’azienda che produce distillati da molto, molto tempo, come il nome ricorda.

Fondata appunto nel
1898 da Pietro Domenis a Cividale del Friuli, inizia a distribuire i suoi prodotti nel territorio friulano uscendo dai confini di consumo regionale, affermandosi progressivamente in tutto il mercato nazionale. La percezione della grappa comincia a cambiare nel dopoguerra, grazie ai mutamenti culturali degli anni dello sviluppo, ed essa passa dall’essere un prodotto artigianale all’essere un raffinato distillato di dignità pari a molti e più noti prodotti esteri. Durante gli anni il know how aziendale viene brevettato: se inizialmente si era partiti da un solo alambicco, ad oggi l’impianto ne conta otto.
Nel 1998, in occasione del festeggiamento dei 100 anni di attività di distillazione, nasce Storica Nera, il prodotto che può considerarsi la punta di diamante dell’azienda e subito dopo Secolo, una grappa con cui Domenis spinge tutta la sua arte, si tratta di una grappa a 60°, un omaggio al fondatore Pietro per la sfida vinta, ossia quella di creare un distillato armonico, elegante, intenso e allo stesso tempo morbido e vellutato.
Sempre nel 1998, nasce la Linea Biologica di Domenis, segno chiaro della volontà di avvicinarsi alla sensibilità dei consumatori per i prodotti derivati da materie prime biologiche, e scelta che resta in linea con la recente decisione di investire nella produzione futura di liquori biologici e vegani, a breve sul mercato.

E oggi?
Chiacchierando con Cristina Domenis, Responsabile della Produzione e Maître de Chai, abbiamo capito a cosa sta puntando DOMENIS1898 per concorrere sul mercato, un cambio di rotta che riteniamo d’ispirazione.
“Trovatami a dover risolvere al meglio il passaggio generazionale, ho fatto i conti con una necessaria innovazione dal punto di vista organizzativo e non solo. La scelta, ad oggi potremmo dire giusta, è stata quella di donare un completo restyling nell’immagine e nel concetto del distillato come prodotto” spiega Cristina.

Cercando di spostare e ringiovanire il canale di dialogo per questi tipi di prodotti ad alta gradazione, quindi consumabili in contesti più ristretti rispetto al parallelo mondo del vino, ci si è chiesti cosa dovrebbe aspettarsi il consumatore. “Ci vuole una comunicazione semplice e diretta, chiara anche nel design del prodotto. Il mondo dei distillati si sta svecchiando, ed è giusto mantenere la storicità come punto cardine, ma emerge un’esigenza di rendere le grappe e i liquori prodotti più contemporanei e vicini anche alle nuove generazioni” racconta Cristina.

“Proprio in quest’ottica di freschezza si sono sviluppate le due novità presentate allo scorso Vinitaly 2018 " racconta "la grappa, LA 120, una riserva di 41.2 gradi il cui nome omaggia i 120 anni di attività dell’azienda e la linea di liquori tutta dedicata al mondo femminile “Lady Domenis”, ottima in purezza ma ideale come base di cocktail”.

Importante sottolineare la filosofia aziendale di DOMENIS1898: si punta tutto sulla qualità e non sui grandi numeri, da sempre. “Proprio per questo l’evoluzione negli anni ha portato a due cambiamenti di rilevanza: innanzitutto un miglioramento nella qualità della materia prima e poi nel miglioramento dell’impianto di distillazione, che possa garantire la produzione di una grappa adatta anche ai più esigenti, un prodotto raffinato” conclude Cristina.

Il messaggio che trasmette in tutto e per tutto DOMENIS1898 è chiaro e decisamente condivisibile dai più: il mercato evolve in fretta e l’azienda deve evolvere con esso, sebbene si posseggano radici fondate nel passato, l’innovazione deve avvenire, nel rispetto del prodotto e puntando all’assoluta qualità, aprendosi a nuove idee e mercati. 





Link all'intervista con Alain Rubeli, Amministratore Unico di DOMENIS1898 durante Vinitaly 2018.
DOMENIS1898: quando la tradizione dei distillati incontra il restyling

Alain Rubeli, Amministratore Unico, Cristina Domenis, Responsabile della Produzione e Maître de Chai e Paolo Cogliati, Responsabile Mercato Italia con la bottiglia di grappa LA 120




Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
8 punti chiave per descrivere il mercato polacco e i suoi consumatori mercoledi 20 febbraio

Polonia: da mercato emergente ad economia in crescita

8 punti chiave per descrivere il mercato polacco e i suoi consumatori

Noemi Mengo
Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera più importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio
mercoledi 20 febbraio

Wine Meridian vola in Lituania, il mercato driver dei paesi Baltici

Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera più importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio

AGENTI VINO province Como, Varese, Milano martedi 19 febbraio

Offerta di Lavoro

AGENTI VINO province Como, Varese, Milano

I numeri di Nomisma-Wine Monitor, presentati a Benvenuto Brunello, confermano scenari importanti e unici per questo grande rosso toscano martedi 19 febbraio

Benvenuto Brunello, la grande sfida tra passato e futuro

I numeri di Nomisma-Wine Monitor, presentati a Benvenuto Brunello, confermano scenari importanti e unici per questo grande rosso toscano

Giovanna Romeo
Domenica 3 e lunedì 4 marzo torna l’appuntamento con le produzioni artigianali di qualità con centocinquanta cantine italiane e estere
martedi 19 febbraio

Live Wine 2019: a Milano la quinta edizione del Salone Internazionale del Vino Artigianale

Domenica 3 e lunedì 4 marzo torna l’appuntamento con le produzioni artigianali di qualità con centocinquanta cantine italiane e estere

Intervista a Sergio Bucci, Direttore della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano 
martedi 19 febbraio

Viaggio nel mondo della cooperazione e delle denominazioni

Intervista a Sergio Bucci, Direttore della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano

I problemi nascono perché ogni persona è differente, così come lo sono i mercati, i vini e i canali distributivi, mentre noi tendiamo a trattare tutti nello stesso modo. martedi 19 febbraio

Perchè è cosi difficile vendere vino?

I problemi nascono perché ogni persona è differente, così come lo sono i mercati, i vini e i canali distributivi, mentre noi tendiamo a trattare tutti nello stesso modo.

Roberta Zantedeschi
Intervista a Richard Alderson, appassionato ed esperto di vino in Nuova Zelanda, che ci svela i lunedi 18 febbraio

Nuova Zelanda: l’educazione al vino italiano partendo dalla GDO

Intervista a Richard Alderson, appassionato ed esperto di vino in Nuova Zelanda, che ci svela i "segreti" di questo piccolo ma interessante mercato del vino che presenta anche buone opportunità di sviluppo per le nostre imprese

Noemi Mengo
We have tasted for you Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3 saturday 16 february

Italian wines in the world: Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3

We have tasted for you Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3

Abbiamo degustato per voi Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis 
sabato 16 febbraio

Italian wines in the world: Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis

Abbiamo degustato per voi Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis

Image Line raccoglie le testimonianze delle aziende vitivinicole che hanno adottato soluzioni digitali per la gestione dei loro vigneti e l’ottimizzazione del lavoro in campo.
venerdi 15 febbraio

Innovazione in vigneto: la parola a chi ha accolto la sfida

Image Line raccoglie le testimonianze delle aziende vitivinicole che hanno adottato soluzioni digitali per la gestione dei loro vigneti e l’ottimizzazione del lavoro in campo.

Anche le attuali difficoltà dei produttori di latte in Sardegna ci evidenziano il maggiore limite del nostro agroalimentare, la cultura di vendita, e anche nel settore vitivinicolo il problema è evidente

AAA cultura di vendita cercasi

Anche le attuali difficoltà dei produttori di latte in Sardegna ci evidenziano il maggiore limite del nostro agroalimentare, la cultura di vendita, e anche nel settore vitivinicolo il problema è evidente

Fabio Piccoli
Cerchiamo un Wine Sales Manager - Piemonte

Offerta di lavoro

Cerchiamo un Wine Sales Manager - Piemonte

In previsione del nostro tour a Singagore, il 22 e 23 maggio prossimi, presentiamo le previsioni al 2022 di IWSR su questo importante mercato del sud est asiatico dove l'Italia ha ampi margini di crescita
giovedi 14 febbraio

A Singapore dove il Prosecco fa recuperare quote all'Italia del vino

In previsione del nostro tour a Singagore, il 22 e 23 maggio prossimi, presentiamo le previsioni al 2022 di IWSR su questo importante mercato del sud est asiatico dove l'Italia ha ampi margini di crescita

Noemi Mengo
Basta vini a basso prezzo, solo Shiraz o vini dal medesimo stile, il cambio di rotta degli australiani negli Usa sta generando un nuovo rinascimento del vino made in Australia nel Paese a stelle e strisce
mercoledi 13 febbraio

Fascia premium e diversità le parole chiave della rinascita del vino australiano in Usa

Basta vini a basso prezzo, solo Shiraz o vini dal medesimo stile, il cambio di rotta degli australiani negli Usa sta generando un nuovo rinascimento del vino made in Australia nel Paese a stelle e strisce

Agnese Ceschi
Raccontaci cosa fai per promuovere e per comunicare il tuo vino. Siamo alla ricerca di progetti e di idee originali per valorizzarlo e comunicarlo. mercoledi 13 febbraio

Partecipa al concorso "Il Meridiano del vino": Wine Meridian premia le migliori idee di comunicazione e promozione del vino italiano

Raccontaci cosa fai per promuovere e per comunicare il tuo vino. Siamo alla ricerca di progetti e di idee originali per valorizzarlo e comunicarlo.

Un manuale per chi vuole fare impresa e non solo produrre buon vino

Un libro per gli imprenditori del mondo del vino di oggi

Un manuale per chi vuole fare impresa e non solo produrre buon vino

Roberta Zantedeschi
Intervista ad Andrea Fioratti, coordinatore del WSET Approved Programme Provider di Verona Italian Wine Academy

lunedi 11 febbraio

Uno sguardo all’interno di Italian Wine Academy

Intervista ad Andrea Fioratti, coordinatore del WSET Approved Programme Provider di Verona Italian Wine Academy



http://www.winemeridian.com/