Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
giovedi 18 aprile 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Siddura enosocial.com

Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy http://www.varramista.it/it/
giovedi 04 aprile

È il vino bio a trainare il mercato dei vini sostenibili nel mondo

La sostenibilità è un concetto sempre più importante nella percezione del trade e dei consumatori di gran parte del mondo, ma sono i vini biologici certificati quelli a dare maggiori sicurezze su questo fronte. Il nostro impegno nel progetto Organic Value per la valorizzazione e l’internazionalizzazione delle imprese del vino biologiche italiane


È il vino bio a trainare il mercato dei vini sostenibili nel mondo
Si fa presto a dire sostenibile ma poi alla fine il rischio è che questo concetto, oggi spesso abusato, si trasformi in qualcosa di sterile, di astratto. Un po’ come è capitato al termini “qualità” che una volta, molti anni fa per la verità, aveva un senso ben preciso oggi rappresenta una parola quasi priva di significato.
Per questa ragione non ci siamo meravigliati leggendo l’indagine di Wine Intelligence sui cosiddetti S.O.L.A., l’acronimo di Sustainable, Organic, Lower-Alcohol, Alternative Wines. I bravi ricercatori inglesi hanno ideato un indice capace di monitorare le percezioni nei confronti di vini S.O.L.A. in 11 mercati molto importanti anche per questa tipologia di vini: Usa, Regno Unito, Svezia, Nuova Zelanda, Giappone, Germania, Canada, Finlandia, Australia, Irlanda e Portogallo. Parliamo di un panel di 12.000 consumatori di vino rappresentativi di un aggregato complessivo di ben 220 milioni di consumatori.
I risultati di questa prima indagine sono decisamente interessanti e ci forniscono importanti indicazioni. La prima che è il vino biologico a trainare il mercato dei vini sostenibili nel mondo.
E non si tratta di un aspetto di poco conto. Tutt’oggi, infatti, dibattiamo spesso sul ruolo della certificazione dei vini biologici, talvolta anche con la puzza sotto il naso quasi nel dire che si tratta ormai di un elemento “datato”, “vecchio” che non riveste più l’importanza del passato.
Ma l’analisi di Wine Intelligence, invece, ci riporta alla realtà e ci fa capire come i consumatori nei principali mercati mondiali vedono nel vino biologico la prima certezza sul fronte del tema, spesso astratto e generico, del cosiddetto vino sostenibile.
Il vino biologico, secondo quanto riportato da Wine Intelligence, rappresenta, infatti, la tipologia di vino alternativo più riconosciuto sia dagli operatori che dai consumatori e questo grazie ai sistemi di certificazione esterni e alla maggiore conoscenza del biologico sul fronte degli alimenti e delle bevande e di categorie merceologiche come il caffè e la cioccolata.
Wine Intelligence, inoltre, ha constatato una maggiore comprensione dei principi del biologico nonostante oggi esistano ben 300 organismi di certificazione per il vino bio e diverse normative all’interno dei mercati.
Sono, in particolare, Finlandia, Svezia e Germania a spingere il sistema distributivo alla vendita sempre maggiore di vini biologici.
Quest’ultimo aspetto testimonia ulteriormente la bontà del progetto Organic Value, al quale Wine Meridian sta dando un importante contributo. Si tratta, infatti, lo ricordiamo, di un progetto nato per promuovere il vino biologico italiano sui mercati internazionali. È costituito sia da una intensa attività comunicativa (una guida ai vini bio italiani) ma anche da numerose iniziative internazionali al fine di avvicinare le imprese del vino bio del nostro Paese ad autorevoli buyer specializzati in questa tipologia di vini.
Abbiamo iniziato lo scorso anno con una prima tappa a Copenaghen in Danimarca, che avuto un ottimo successo (e che si ripeterà anche quest’anno, il prossimo 15 novembre). Ma le prime tre tappe di quest’anno saranno proprio i tre Paesi citati da Wine Intelligence come quelli traino della vendita di vini bio: la Svezia, con la tappa di Stoccolma il 20 maggio; la Finlandia con la tappa di Helsinki il 22 maggio; la Germania con la tappa di Berlino il 31 ottobre.
Saranno quattro occasioni straordinarie, a nostro parere, per le imprese del vino bio italiane non “solo” per incontrare buyer autorevoli per sviluppare il loro business in mercati strategici ma anche per esaltare i valori della vitivinicoltura biologica italiana che con i suoi 103.000 ettari di superficie ha raggiunto in vetta la Spagna. In termini, però, di percentuale di superficie bio sul totale, l’Italia con il suo 16% è nettamente al primo posto a livello mondiale, precedendo la Spagna (11%), la Francia (9%), la Germania (7%), la Moldavia (6%), la Nuova Zelanda (6%) e gli Usa (4%).
Un primato che necessita di essere ulteriormente comunicato e promosso e questo è uno degli obiettivi primari di Organic Value, insieme alla formazione di imprenditori e manager del vino bio italiani che devono essere sempre più pronti ad intercettare le opportunità del mercato.
In conclusione, sempre la ricerca di Wine Intelligence ha fatto emergere come al secondo posto, nella percezione dell’importanza dei vini sostenibili da parte dei 12.000 consumatori indagati, vi è proprio il “vino sostenibile”, seguito dal “Fairtrade wine” (marchio di certificazione etica), il “vino environmentally friendly”, “vino senza conservanti” e “vino senza solfiti”.
Le tipologie, apparentemente più popolari tra i cosiddetti vini sostenibili, naturali, come il “vino biodinamico” e gli “orange wine”, invece, hanno attualmente un indice di “opportunità” più basso secondo quanto si evince dalla ricerca di Wine Intelligence.
La ragione probabilmente di tale inferiore “fiducia” è legata ad una minore conoscenza di queste tipologie di vino, anche ad una perdurante “diffidenza” e sicuramente ancora una non chiara normativa sul fronte delle certificazioni.
Il tutto all’insegna del fatto che ciò che meglio si riesce a dimostrare, con trasparenza, risulta essere anche quello che dà maggiore fiducia ai consumatori


Per maggiori info sulle tappe scrivi a redazione@winemeridian.com

Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Domenica 19 maggio 2019, a Tenuta Frassanelle in provincia di Padova, l'evento dedicato ai vini vulcanici aperto dalla masterclass del MW John Szabo giovedi 18 aprile

Vulcanei: il più grande banco d'assaggio di vini da suolo vulcanico

Domenica 19 maggio 2019, a Tenuta Frassanelle in provincia di Padova, l'evento dedicato ai vini vulcanici aperto dalla masterclass del MW John Szabo

Domenica 12 e lunedì 13 maggio al via la prima edizione dell'evento biennale dedicato alla cultura vitivinicola del territorio e al suo vitigno principe giovedi 18 aprile

A Incontri Rotazioni 2019 protagonisti il Teroldego e i vini di Borgogna

Domenica 12 e lunedì 13 maggio al via la prima edizione dell'evento biennale dedicato alla cultura vitivinicola del territorio e al suo vitigno principe

Dal Forno sigla un accordo di distribuzione in esclusiva: una bottiglia su sei andrà in Cina.
giovedi 18 aprile

Export: l'Amarone di Dal Forno alla conquista della Cina

Dal Forno sigla un accordo di distribuzione in esclusiva: una bottiglia su sei andrà in Cina.

Federica Lago
Dal 23 aprile 2019 saranno disponibili due percorsi on-line: iscriviti alla lista d’attesa, i posti sono limitati!

Campus Online la formazione di WinePeople per tutti e ovunque

Dal 23 aprile 2019 saranno disponibili due percorsi on-line: iscriviti alla lista d’attesa, i posti sono limitati!

Maria Bandolin
Appuntamento in Russia il 31 maggio e il 1 giugno per i 25 anni di Simple Group mercoledi 17 aprile

Nuove opportunità in Russia: Simple Group racconta tendenze e prospettive di business

Appuntamento in Russia il 31 maggio e il 1 giugno per i 25 anni di Simple Group

A maggio due tappe per connettere le aziende di vino biologico ai mercati strategici di Svezia e Finlandia mercoledi 17 aprile

Organic Value: ultimi posti per il tour scandinavo nel mondo del vino biologico

A maggio due tappe per connettere le aziende di vino biologico ai mercati strategici di Svezia e Finlandia

Una Sicilia del vino nuova e diversa, la loro, ma sempre fedele a sé stessa. mercoledi 17 aprile

Cantine Settesoli, il vino salverà Selinunte

Una Sicilia del vino nuova e diversa, la loro, ma sempre fedele a sé stessa.

Carmen Guerriero
La Svezia si conferma un porto sicuro per il vino italiano nei prossimi anni. Bollicine, rosé e bianchi sono tra i favoriti, grazie al loro “healty style”. 
mercoledi 17 aprile

L’export tricolore sfreccia alto nei cieli svedesi

La Svezia si conferma un porto sicuro per il vino italiano nei prossimi anni. Bollicine, rosé e bianchi sono tra i favoriti, grazie al loro “healty style”.

Noemi Mengo
Due tappe, Mosca il 17 giugno e San Pietroburgo il 19 giugno 2019, per scoprire il mercato ed incontrare le sue figure chiave 
mercoledi 17 aprile

Partecipa alla tappa in Russia con Wine Meridian e Simply Italian Great Wines

Due tappe, Mosca il 17 giugno e San Pietroburgo il 19 giugno 2019, per scoprire il mercato ed incontrare le sue figure chiave

Il 22 e 23 maggio Wine Meridian ritorna in partnership con Wonderfud per la nuova tappa a Singapore 
mercoledi 17 aprile

Ultimi posti per il tour Singapore: agenda con b2b organizzati e masterclass

Il 22 e 23 maggio Wine Meridian ritorna in partnership con Wonderfud per la nuova tappa a Singapore

Abbiamo degustato per voi il Soave DOC Classico di Cantina del Castello mercoledi 17 aprile

Italian wines in the world: Soave DOC Classico di Cantina del Castello

Abbiamo degustato per voi il Soave DOC Classico di Cantina del Castello

Nel 2018 il volume è cresciuto del 10,5% nei canali Nielsen (2,25 milioni di casse), con vendite aumentate del 14,2% (347 milioni di dollari). Aumenti del 12,3% (1,6 milioni di casse) anche nei canali IRI per un valore aumentato del 16,4% (247 milioni di dollari)
martedi 16 aprile

Il Prosecco guida il boom degli sparkling anche negli Usa

Nel 2018 il volume è cresciuto del 10,5% nei canali Nielsen (2,25 milioni di casse), con vendite aumentate del 14,2% (347 milioni di dollari). Aumenti del 12,3% (1,6 milioni di casse) anche nei canali IRI per un valore aumentato del 16,4% (247 milioni di dollari)

Fabio Piccoli
Interessante tasting a Vinitaly per capire se esiste uno stile italiano nel Pinot Grigio che consentirebbe una comunicazione più chiara di uno dei vini del nostro Paese di maggior successo sui mercati internazionali
lunedi 15 aprile

Pinot Grigio, esiste uno stile italiano?

Interessante tasting a Vinitaly per capire se esiste uno stile italiano nel Pinot Grigio che consentirebbe una comunicazione più chiara di uno dei vini del nostro Paese di maggior successo sui mercati internazionali

Fabio Piccoli
Un convegno sui temi del vino in relazione alla territorialità e quindi alla sostenibilità e all’efficienza di azioni concrete, ed una cena di chiusura con specialità delle 4 regioni protagoniste. lunedi 15 aprile

Le Donne del Vino delle Marche protagoniste a Vinitaly 2019

Un convegno sui temi del vino in relazione alla territorialità e quindi alla sostenibilità e all’efficienza di azioni concrete, ed una cena di chiusura con specialità delle 4 regioni protagoniste.

A Verona l'evento di Vinea Domini con lo Chef Stellato Ciro Scamardella del Ristorante Pipero lunedi 15 aprile

Gotto D'oro a Vinitaly: Vinea Domini mostra il suo lato Nobile alla Roma Stellata

A Verona l'evento di Vinea Domini con lo Chef Stellato Ciro Scamardella del Ristorante Pipero

We have tasted for you Principe di Corleone's San Loé Metodo Classico saturday 13 april

Italian wines in the world: Principe di Corleone's San Loé Metodo Classico

We have tasted for you Principe di Corleone's San Loé Metodo Classico

Abbiamo degustato per voi San Loé Metodo Classico dell'azienda Principe di Corleone sabato 13 aprile

Italian wines in the world: San Loé Metodo Classico dell'azienda Principe di Corleone

Abbiamo degustato per voi San Loé Metodo Classico dell'azienda Principe di Corleone

Sono solo cinque negli Usa i territori del vino italiani nella classifica delle prime 45 regioni vitivinicole riconosciute dai consumatori regolari di vino statunitensi venerdi 12 aprile

Allarme “riconoscibilità origine” anche negli Usa

Sono solo cinque negli Usa i territori del vino italiani nella classifica delle prime 45 regioni vitivinicole riconosciute dai consumatori regolari di vino statunitensi

Fabio Piccoli


sfondo_wm