Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
domenica 15 dicembre 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ cantamessa vini www.prosecco.wine http://www.colmello.it/ La Torraccia  www.cantinatollo.it Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Cantina di Custoza Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go https://www.accordinistefano.it/
venerdi 15 novembre 2019

E se il mercato del futuro fosse l’Italia?

I primi risultati della nostra ricerca sul mercato del vino in Italia realizzata attraverso le opinioni di agenti e distributori


E se il mercato del futuro fosse l’Italia?
Non vogliamo darvi troppe anticipazioni altrimenti gli amici di Wine2Wine giustamente si arrabbiano.
Lunedì 25 novembre alle ore 14, infatti - presso l’Innovation Hub di Wine2Wine (Forum internazionale del wine business in programma alla Fiera di Verona il 25 e 26 novembre) " presenteremo i risultati di una ricerca sul mercato italiano del vino che abbiamo realizzato in collaborazione con il Club Excellence (il prestigioso Club che mette insieme alcuni dei più autorevoli distributori e importatori nazionali di vini e distillati di eccellenza).
Abbiamo realizzato questa ricerca attraverso la voce degli agenti del vino italiani, quelli che ogni giorno accettano la sfida di vendere il vino nel nostro Paese.
È stata un’esperienza straordinaria perché ci ha consentito, finalmente, di utilizzare un osservatorio privilegiato, come quello degli agenti e dei distributori, gli unici che sono oggi in grado di dare le informazioni più aggiornate e credibili rispetto all’andamento del mercato del vino in Italia e, soprattutto, riguardo le sue prospettive future.
Ci permettiamo di affermare, senza voler apparire presuntuosi, che raramente è stata data voce a questa categoria così strategica per l’economia del nostro sistema vitivinicolo.
Grazie alla collaborazione con Club Excellence, e di questo ringraziamo sinceramente il suo direttore Lorenzo Righi, abbiamo potuto accedere ai professionisti più autorevoli coinvolti a vari livelli nella vendita di vino in Italia.
Vi vogliamo rivelare alcune anticipazioni ma vi esortiamo, qualora non l’aveste ancora fatto, ad iscrivervi al Wine2Wine di Verona, perché rappresenta, a nostro parere, non solo un eccellente appuntamento per approfondire le conoscenze sul mercato del vino, ma anche un luogo ideale per fare prezioso networking.
Abbiamo rivolto ai “nostri” agenti 11 domande, oggi vi evidenziamo le risposte “solo” ad un paio di queste.
La prima domanda era la seguente: ‘Dal tuo osservatorio ci puoi dire quali sono state le principali modifiche nel mercato del vino in Italia in quest’ultimo decennio?
Potremmo cavarcela evidenziando, in estrema sintesi, che tutti hanno risposto, in vari modi, di avere assistito ad una vera e propria rivoluzione.
Una rivoluzione, però, che secondo gli agenti commerciali italiani ha diversi volti.
Da un lato troviamo la “rivoluzione” che ha coinvolto i produttori, dall’altro quella che ha profondamente modificato anche il tessuto della distribuzione dei vini.
Sul primo versante un agente della zona di Venezia, ad esempio, ha sintetizzato questi cambiamenti con questa sua constatazione: ‘In quest’ultimo decennio i grandi brand del vino italiano hanno visto ridimensionare il loro appeal per varie ragioni: la loro presenza in gdo, la facile reperibilità presso canali paralleli. Al contempo sono comparse molte piccole aziende artigianali molto interessanti che si stanno facendo pian piano strada nel mercato, ed essendo moltissime hanno eroso non poche quote di mercato ai big”.
Sul fronte della “distribuzione”, invece, interessante l’osservazione di un agente lombardo: ‘Sicuramente la presenza di vari siti online dedicati alla vendita di vino hanno cambiato il modo di vendere e di rapportarsi con i clienti. In quanto per il cliente il punti di riferimento è diventato il prezzo che trovano facilmente reperibile nei diversi siti. Oltre a ciò è sempre più evidente la necessità delle aziende di doversi avvalere di distributori e sono poche le realtà strutturate con una rete commerciale capace di essere autonoma sul mercato italiano. Per questa ragione è facile prevedere che in breve tempo gran parte delle piccole realtà produttive italiane dovranno scegliere la via di un distributore, anche per la difficoltà oggi di trovare agenti disponibili e competenti sul mercato”.
Ci fermiamo qui ma riteniamo che siano due stimoli, o per qualcuno provocazioni, per approfondire un tema strategico come lo sviluppo del mercato italiano.
Quello che ci preme evidenziare, in conclusione, come oggi non possiamo non guardare la nostro mercato nazionale.
Negli ultimi vent’anni non abbiamo fatto altro che parlare di export. Ad un certo punto abbiamo addirittura pensato che il mercato del vino in Italia fosse praticamente morto. Abbiamo enfatizzato gli aumenti di consumo di vino in gran parte del mondo e guardato tristemente il declino di consumi nel nostro Paese. Poi, soprattutto in quest’ultimo biennio, abbiamo iniziato a rivedere non solo segnali di vitalità sul nostro mercato ma abbiamo anche capito che dovevamo riprendere ad essere profeti in Patria, consapevoli che la reputazione ce la dobbiamo costruire soprattutto tra le mura amiche.
Con questa nostra ricerca abbiamo voluto dare un piccolo ma speriamo utile contributo alla costruzione di nuove strategie commerciali per il mercato nazionale.
A questo si aggiunge il nostro Campus Agenti vino Italia che partirà a gennaio, nell’auspicio che il mercato del futuro sia proprio quello che parla la nostra lingua.
Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Artigianalità, identità, ruralità ma anche monitoraggio di costi e margini, pianificazione strategica e sostenibilità economica. Il bilanciamento rappresenta la chiave di volta. sabato 14 dicembre 2019

Il successo? Un equilibrio tra pragmatismo e idealismo

Artigianalità, identità, ruralità ma anche monitoraggio di costi e margini, pianificazione strategica e sostenibilità economica. Il bilanciamento rappresenta la chiave di volta.

Emanuele Fiorio
Abbiamo degustato per voi il Barolo DOCG del Comune di Barolo di Marchesi di Barolo sabato 14 dicembre 2019

Italian wines in the world: Barolo DOCG del Comune di Barolo di Marchesi di Barolo

Abbiamo degustato per voi il Barolo DOCG del Comune di Barolo di Marchesi di Barolo

I programmi formativi di successo sono quelli in grado di creare un network di contatti tra mercato, media, influencer e consumatori. venerdi 13 dicembre 2019

Il segreto di un percorso formativo qualificante sono i legami personali. Community significa maggior apprendimento e visibilità

I programmi formativi di successo sono quelli in grado di creare un network di contatti tra mercato, media, influencer e consumatori.

Emanuele Fiorio
I consumatori nel mondo sono sempre meno fossilizzati su un’unica bevanda alcolica. Dobbiamo considerare un fatto positivo la fine delle “ideologie” nel mercato del vino? venerdi 13 dicembre 2019

Sempre più “laico” il mercato del vino

I consumatori nel mondo sono sempre meno fossilizzati su un’unica bevanda alcolica. Dobbiamo considerare un fatto positivo la fine delle “ideologie” nel mercato del vino?

Fabio Piccoli
La viticoltura eroica, negli ultimi anni al centro di forte interesse, è ben rappresentata in Italia dalla Valle d’Aosta, territorio che nonostante le grandi fragilità, si è reso protagonista di questo fenomeno mondiale. giovedi 12 dicembre 2019

Valle d’Aosta: avanguardia di una viticoltura tra terra e cielo

La viticoltura eroica, negli ultimi anni al centro di forte interesse, è ben rappresentata in Italia dalla Valle d’Aosta, territorio che nonostante le grandi fragilità, si è reso protagonista di questo fenomeno mondiale.

Giovanna Romeo
Concretezza, praticità, aggiornamento, confronto costante con la realtà del  settore vinicolo: questa è la sintesi della proposta WinePeople Campus.  giovedi 12 dicembre 2019

WinePeople Campus, formazione a contatto con le esigenze aziendali: “insegniamo quello che facciamo e facciamo quello che insegniamo”

Concretezza, praticità, aggiornamento, confronto costante con la realtà del settore vinicolo: questa è la sintesi della proposta WinePeople Campus.

Emanuele Fiorio
Dal Gruppo Veronafiere nasce la nuova fiera Wine to Asia, programmata dal 9 all'11 novembre 2020, con l'obiettivo di diventare un riferimento permanente per il Far East, mercato che vale, solo per il comparto vino, 6,4 miliardi di euro di import. giovedi 12 dicembre 2019

Nasce la società Shenzen Baina International Exhibitions per operare sul mercato cinese e asiatico

Dal Gruppo Veronafiere nasce la nuova fiera Wine to Asia, programmata dal 9 all'11 novembre 2020, con l'obiettivo di diventare un riferimento permanente per il Far East, mercato che vale, solo per il comparto vino, 6,4 miliardi di euro di import.

La Master of Wine Annette Scarfe esplora questo competitivo mercato, hub commerciale nel sud est asiatico giovedi 12 dicembre 2019

Singapore: tra accise e premium wines

La Master of Wine Annette Scarfe esplora questo competitivo mercato, hub commerciale nel sud est asiatico

Agnese Ceschi
Roberto Salis, Direttore Commerciale di Cantina Santa Maria La Palma, ci racconta origini e aneddoti del vino da “record” Aragosta 
giovedi 12 dicembre 2019

Linea Aragosta, un’etichetta storica dal futuro scintillante

Roberto Salis, Direttore Commerciale di Cantina Santa Maria La Palma, ci racconta origini e aneddoti del vino da “record” Aragosta

Abbiamo degustato per voi mercoledi 11 dicembre 2019

Italian wines in the world: "Reius" Amarone della Valpolicella Classico di Casa Vinicola Sartori

Abbiamo degustato per voi "Reius" Amarone della Valpolicella Classico di Casa Vinicola Sartori

Con il progetto “lieviti e terroir”, realizzato in collaborazione con Startogen e con StarFinn, Tinazzi investe sui lieviti autoctoni per la produzione di Corvina e Primitivo 2019 e sposa la causa della ricerca innovativa e della salvaguardia del proprio patrimonio microbiologico. mercoledi 11 dicembre 2019

"Innovazione tradizionale": Tinazzi punta sui lieviti autoctoni nella vendemmia 2019

Con il progetto “lieviti e terroir”, realizzato in collaborazione con Startogen e con StarFinn, Tinazzi investe sui lieviti autoctoni per la produzione di Corvina e Primitivo 2019 e sposa la causa della ricerca innovativa e della salvaguardia del proprio patrimonio microbiologico.

Ha risposto a questa domanda Jonas H Röjerman, Master of Wine e Responsabile Qualità Prodotto per il monopolio svedese, durante un'interessante simulazione di un tender. mercoledi 11 dicembre 2019

Come faccio a vincere un tender in Svezia?

Ha risposto a questa domanda Jonas H Röjerman, Master of Wine e Responsabile Qualità Prodotto per il monopolio svedese, durante un'interessante simulazione di un tender.

Agnese Ceschi
Tramutare le sciagure in opportunità: andata e ritorno dall’Inferno martedi 10 dicembre 2019

Yannick Benjamin, l’Araba Fenice dell’Hospitality

Tramutare le sciagure in opportunità: andata e ritorno dall’Inferno

Emanuele Fiorio
Considerazioni e consigli preziosi sul mercato cinese martedi 10 dicembre 2019

Ombre cinesi

Considerazioni e consigli preziosi sul mercato cinese

Graziano Molon
Viaggio negli eventi internazionali, quali sono le reali probabilità di successo? martedi 10 dicembre 2019

Evento B2B: un contenitore perfetto

Viaggio negli eventi internazionali, quali sono le reali probabilità di successo?

Lavinia Furlani
We have tasted for you Tenuta Montemagno's Invictus tuesday 10 december 2019

Italian wines in the world: Tenuta Montemagno's Invictus

We have tasted for you Tenuta Montemagno's Invictus

Un focus sulle strategie di costruzione del brand per misurare la propria forza sul mercato
martedi 10 dicembre 2019

Come si costruisce un brand?

Un focus sulle strategie di costruzione del brand per misurare la propria forza sul mercato

Noemi Mengo


WineMeridian