Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

http://www.winemeridian.com/
giovedi 21 febbraio 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

italian wine academy Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura Tommasi WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/  http://acquesi.it/ wm Vyno Dienos
mercoledi 10 ottobre

Export manager o tuttofare?

Le indagini presentate a Wine Export Manager Day delineano la figura dell’export manager; da pochi è visto come un vero comunicatore


Export manager o tuttofare?
Durante Wine Export Manager Day, lo scorso 17 settembre, abbiamo presentato il risultato delle indagini svolte grazie alla collaborazione di imprenditori del vino ed export manager, che hanno risposto ai nostri sondaggi evidenziando le principali problematiche che incontrano sul loro lavoro tutti i giorni.
Siamo certi che molte di queste vi siano familiari, ecco perciò che ci auguriamo che questo articolo, ed i prossimi in uscita sull’argomento, vi possano aiutare e che siano l’occasione per un’autovalutazione strategica.
Oggi parliamo con voi, cari Export Manager, protagonisti assoluti dell’evento a voi dedicato.  

Come viene retribuito un export manager oggi?

Le indagini che abbiamo svolto hanno interrogato 223 export manager, si cui 76 sono assunti come dipendenti dalle aziende per cui lavorano, 94 liberi professionisti monomandatari, 47 liberi professionisti plurimandatari, e 6 come società di consulenza export.
Visto che nel precedente articolo si è parlato delle problematiche da parte degli imprenditori e fra queste è emerso il problema della retribuzione, andiamo a toccare questo argomento da vicino.
Degli export manager interrogati, il 44% viene retribuito con retribuzione fissa su provvigione percentuale sulle vendite, il 27% solo con retribuzione fissa, l’11% solo con provvigione sul venduto, il 4% con retribuzione fissa più un bonus annuale a raggiungimento di obiettivo, il 2% viene retribuito con un mix fra retribuzione fissa e retribuzione fissa più provvigione, a seconda delle aziende per cui lavora. Infine, il 12% dei candidati non ha risposto a questa domanda del sondaggio.

In quali mercati lavora un export manager?

Una seconda problematica espressa dagli imprenditori riguardava la scarsa disponibilità alle trasferte e la poca apertura ai mercati. Vediamo quindi cosa dichiarano gli export manager in merito a questa tematica.
Alla domanda:
“Ti è stata assegnata una specifica area di mercato o tutto il mondo?” il 74% degli intervistati dichiara di vedersi assegnati solo alcuni specifici mercati, mentre solo l’11% lavora in tutto il mondo. Il restante 15% dichiara un mix di entrambe, per alcune cantine lavora su specifici mercati e per altre copre tutti i continenti.
Coloro che hanno risposto “solo in alcuni specifici mercati” hanno fatto emergere USA, Germania, Canada, Cina e Regno Unito fra i mercati più richiesti, mentre fra i meno richiesti il Sud Est Asiatico (Singapore, Vietnam, Thailandia) e Brasile.

Ma cosa fa davvero un export manager?
Resta da affrontare un ultimo dato emerso in comune dalle dichiarazioni di imprenditori ed export manager, ovvero: Cosa fa un export manager? O meglio, cosa “gli fanno fare”?
Molti imprenditori sembrano non aver chiarissime le funzioni di un export manager, il valore aggiunto che può portare all’attività e le mansioni a cui è meglio destinato. Infatti, pare che le risposte più gettonate siano state le seguenti:
  • Partecipazione a fiere ed eventi b2b. Ma non erano attività che non servivano più? Molti imprenditori scelgono di non parteciparvi perché è una spesa e non si può avere feedback positivi e contatti utili con certezza;Accompagnamento degli importatori. Ma non dovrebbero essere più autonomi? Delegando alcune attività, gli export manager sarebbero più liberi di fare la loro principale attività: quale? La trovate all’ultimo punto. 
  • Preparazione proposte commerciali e negoziazione. E i commerciali quindi cosa fanno? 
  • Relazioni a distanza con gli importatori. Ma quanto possono essere efficaci degli scambi di mail in confronto al rapporto umano diretto?
  • Preparazione materiale promozionale e di comunicazione. Finalmente! Peccato che a segnalare questa funzione fra quelle assegnate agli export manager, siano stati pochissimi produttori, per la precisione solo 6 di loro considerano gli export manager come una risorsa utile sul fronte della comunicazione. 

E il brand manager o wine ambassador? Che fine ha fatto?
La differenziazione ormai è venuta meno, ciò che è certo è che per essere bravi comunicatori occorre essere preparati e competenti sui prodotti di cui si parla. E l’export manager non è forse questo?

Noemi Mengo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Venerdì 1 marzo 2019 ritorna giovedi 21 febbraio

Ritorna "L'Amarone" a Villa de Winckels

Venerdì 1 marzo 2019 ritorna "L'Amarone" a Villa de Winckels, l'appuntamento di degustazione con le Aziende Agricole Veronesi, giunto ormai alla sua decima edizione

Focus su un grande interprete del Brunello: a tu per tu con Giacomo Neri di Casanova di Neri. giovedi 21 febbraio

Interpreti del Brunello

Focus su un grande interprete del Brunello: a tu per tu con Giacomo Neri di Casanova di Neri.

Giovanna Romeo
Intervista a Timo Jokinen, uno dei maggiori esperti del mercato finlandese, importatore e con un'intensa attività di formazione, e grande conoscitore di vini italiani. Il Monopolio continua ad essere un grande ostacolo ma sono in crescita le importazioni private dell'horeca.
giovedi 21 febbraio

Finlandia, così lontana eppure così vicina al vino italiano

Intervista a Timo Jokinen, uno dei maggiori esperti del mercato finlandese, importatore e con un'intensa attività di formazione, e grande conoscitore di vini italiani. Il Monopolio continua ad essere un grande ostacolo ma sono in crescita le importazioni private dell'horeca.

Noemi Mengo
Un’opportunità straordinaria per le piccole e medie imprese del vino italiane per aumentare la propria forza comunicativa e il proprio appeal commerciale in Italia e all’estero

Ultimi giorni per aderire alla Rete delle pmi del vino italiane

Un’opportunità straordinaria per le piccole e medie imprese del vino italiane per aumentare la propria forza comunicativa e il proprio appeal commerciale in Italia e all’estero

8 punti chiave per descrivere il mercato polacco e i suoi consumatori mercoledi 20 febbraio

Polonia: da mercato emergente ad economia in crescita

8 punti chiave per descrivere il mercato polacco e i suoi consumatori

Noemi Mengo
Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera più importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio
mercoledi 20 febbraio

Wine Meridian vola in Lituania, il mercato driver dei paesi Baltici

Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera più importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio

AGENTI VINO province Como, Varese, Milano martedi 19 febbraio

Offerta di Lavoro

AGENTI VINO province Como, Varese, Milano

I numeri di Nomisma-Wine Monitor, presentati a Benvenuto Brunello, confermano scenari importanti e unici per questo grande rosso toscano martedi 19 febbraio

Benvenuto Brunello, la grande sfida tra passato e futuro

I numeri di Nomisma-Wine Monitor, presentati a Benvenuto Brunello, confermano scenari importanti e unici per questo grande rosso toscano

Giovanna Romeo
Domenica 3 e lunedì 4 marzo torna l’appuntamento con le produzioni artigianali di qualità con centocinquanta cantine italiane e estere
martedi 19 febbraio

Live Wine 2019: a Milano la quinta edizione del Salone Internazionale del Vino Artigianale

Domenica 3 e lunedì 4 marzo torna l’appuntamento con le produzioni artigianali di qualità con centocinquanta cantine italiane e estere

Intervista a Sergio Bucci, Direttore della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano 
martedi 19 febbraio

Viaggio nel mondo della cooperazione e delle denominazioni

Intervista a Sergio Bucci, Direttore della Cantina Vignaioli del Morellino di Scansano

I problemi nascono perché ogni persona è differente, così come lo sono i mercati, i vini e i canali distributivi, mentre noi tendiamo a trattare tutti nello stesso modo. martedi 19 febbraio

Perchè è cosi difficile vendere vino?

I problemi nascono perché ogni persona è differente, così come lo sono i mercati, i vini e i canali distributivi, mentre noi tendiamo a trattare tutti nello stesso modo.

Roberta Zantedeschi
Intervista a Richard Alderson, appassionato ed esperto di vino in Nuova Zelanda, che ci svela i lunedi 18 febbraio

Nuova Zelanda: l’educazione al vino italiano partendo dalla GDO

Intervista a Richard Alderson, appassionato ed esperto di vino in Nuova Zelanda, che ci svela i "segreti" di questo piccolo ma interessante mercato del vino che presenta anche buone opportunità di sviluppo per le nostre imprese

Noemi Mengo
We have tasted for you Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3 saturday 16 february

Italian wines in the world: Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3

We have tasted for you Ronco Blanchis' Chardonnay Particella 3

Abbiamo degustato per voi Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis 
sabato 16 febbraio

Italian wines in the world: Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis

Abbiamo degustato per voi Chardonnay Particella 3 di Ronco Blanchis

Image Line raccoglie le testimonianze delle aziende vitivinicole che hanno adottato soluzioni digitali per la gestione dei loro vigneti e l’ottimizzazione del lavoro in campo.
venerdi 15 febbraio

Innovazione in vigneto: la parola a chi ha accolto la sfida

Image Line raccoglie le testimonianze delle aziende vitivinicole che hanno adottato soluzioni digitali per la gestione dei loro vigneti e l’ottimizzazione del lavoro in campo.

Anche le attuali difficoltà dei produttori di latte in Sardegna ci evidenziano il maggiore limite del nostro agroalimentare, la cultura di vendita, e anche nel settore vitivinicolo il problema è evidente

AAA cultura di vendita cercasi

Anche le attuali difficoltà dei produttori di latte in Sardegna ci evidenziano il maggiore limite del nostro agroalimentare, la cultura di vendita, e anche nel settore vitivinicolo il problema è evidente

Fabio Piccoli
Cerchiamo un Wine Sales Manager - Piemonte

Offerta di lavoro

Cerchiamo un Wine Sales Manager - Piemonte

In previsione del nostro tour a Singagore, il 22 e 23 maggio prossimi, presentiamo le previsioni al 2022 di IWSR su questo importante mercato del sud est asiatico dove l'Italia ha ampi margini di crescita
giovedi 14 febbraio

A Singapore dove il Prosecco fa recuperare quote all'Italia del vino

In previsione del nostro tour a Singagore, il 22 e 23 maggio prossimi, presentiamo le previsioni al 2022 di IWSR su questo importante mercato del sud est asiatico dove l'Italia ha ampi margini di crescita

Noemi Mengo


http://www.winemeridian.com/