Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
mercoledi 19 giugno 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://events.editricetemi.com/events/WorkshopFood&Beverage/registrazione.html?idpg=497 Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy
giovedi 06 giugno 2019

Giappone: proviamo ad andare oltre ai vini francesi con la formazione

L'intervista a Shigeru Hayashi, esperto di vino nel mercato giapponese


Giappone: proviamo ad andare oltre ai vini francesi con la formazione
Dopo aver assistito a un suo convegno durante Vinitaly 2019 ed esserne rimasti affascinati (ne abbiamo parlato qui), abbiamo intervistato Shigeru Hayashi, uno dei maggiori conoscitori del settore vitivinicolo in Giappone. Hayashi è un sommelier, che si occupa principalmente di servizi di consulenza per aziende giapponesi e italiane: ricerca di importatori partner, organizzazione di incontri B2B, promozione dei consorzi di tutela del vino, attività di formazione e pubblicazione di libri incentrati principalmente sui vini italiani, come la “bibbia” dei vini italiani per i giapponesi scritta già nel lontano 1996. 
Con lui siamo andati alla ricerca di quelle che sono le potenzialità di questo mercato, dove oggi dominano (purtroppo) ancora molto i vini francesi, ma che offre per il vino italiano una grande possibilità di crescita, purché lo si spieghi meglio ai giapponesi.

Qual è il principale suggerimento che può dare ai produttori di vino italiani per comunicare e vendere i loro prodotti in Giappone?
Per prima cosa è necessario avere consapevolezza di quel che si è: che produttore sono? Che posizione voglio ricoprire nel settore del vino? Che vini produco? Queste sono le domande che i produttori si devono porre.
Lo step successivo è avere una conoscenza del mercato giapponese, così da capire anche quale importatore potrebbe essere il più adatto. È fondamentale avere le informazioni giuste in modo costante, per poter procedere in maniera mirata: i giapponesi vogliono conoscere i prodotti e sono molto esigenti sul rispetto delle tempistiche.

Quale immagine hanno i vini italiani nel suo Paese di origine?
La maggior parte dei giapponesi ha iniziato ad entrate in contatto con il mondo del vino approcciando i vini francesi, e oggi esiste la convinzione che i vini italiani siano più difficili da comprendere. D'altra parte in Giappone ci sono più di 10.000 ristoranti italiani, e tante persone hanno imparato a familiarizzare anche con questi vini. Nel menù vengono inseriti i più riconosciuti e famosi, dunque è importante approfondire l'informazione.

In Giappone si registra il più alto numero di sommelier al mondo. Oggi si cerca di proporre una nuova idea di sommelier, non più solo come professionista della cantina, ma anche come promotore del territorio…
La maggior parte dei giapponesi che hanno preso il diploma da sommelier hanno cominciato a studiare dai vini francesi. Mancando la conoscenza dei vini italiani è difficile diventarne promotori, e questo vale anche per il territorio. A titolo esemplificativo: il 70% delle domande all’esame per diventare sommelier in Giappone riguarda i vini francesi. È un lento e graduale processo che va affrontato partendo dai luoghi dove il vino italiano viene proposto.

La sua carriera Le ha permesso di maturare una vasta esperienza anche nel settore della ristorazione. Quali tipologie di vino italiano potrebbero accostarsi al cibo giapponese?
Protagonista della cucina giapponese è il dashi, un brodo semplice e alla base di molte ricette. Il suo gusto è delicato, per questo anche i vini da abbinare devono essere semplici: spumanti secchi (brut), bianchi saporiti, i rossi non troppo fruttati. Non sono adeguati i vini con forti sentori legnosi.

Una critica e un vantaggio dei vini italiani in Giappone...
Tra i punti critici, come già detto, c'è una difficoltà di comprensione per i vini italiani. Mi spiego con un esempio: volendo acquistare un Chianti, troviamo prezzi che vanno da 800 a più di 10.000 yen, una differenza di prezzo che andrebbe giustificata ai clienti. Mancano poi ancora alcune tipologie di vino italiano nei liquor shop. D'altra parte sono convinto che il vino italiano offra una varietà indiscutibile, da scoprire in continuazione, dove anche le fasce di vino più economico possono riservare belle sorprese. Può essere interessante abbinare il vino italiano alle cucine regionali, conoscendo così anche i vari territori.
C’è ancora molta strada da fare, ma i presupposti sono i migliori. 

Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Mercato del vino e denominazioni: documento strategico verrà proposto al Ministro Centinaio mercoledi 19 giugno 2019

Brexit: la filiera del vino incontra l'ambasciatore britannico Jill Morris

Mercato del vino e denominazioni: documento strategico verrà proposto al Ministro Centinaio

Abbiamo degustato per voi Montepulciano d'Abruzzo DOC di Cantina Wilma Il Vino di Donna Thieti mercoledi 19 giugno 2019

Italian wines in the world: Montepulciano d'Abruzzo DOC di Cantina Wilma Il Vino di Donna Thieti

Abbiamo degustato per voi Montepulciano d'Abruzzo DOC di Cantina Wilma Il Vino di Donna Thieti

È il quinto mercato al mondo per import di prodotti agroalimentari ed una meta di estremo interesse per l’export tricolore. Come potremmo non parlarne?
mercoledi 19 giugno 2019

Giappone: here we go again!

È il quinto mercato al mondo per import di prodotti agroalimentari ed una meta di estremo interesse per l’export tricolore. Come potremmo non parlarne?

Noemi Mengo
La nuova collezione propone i primi due gioielli: Müller Thurgau e Pinot Grigio martedi 18 giugno 2019

Mezzacorona lancia “MUSIVUM”, un progetto per valorizzare le eccellenze enologiche del territorio trentino

La nuova collezione propone i primi due gioielli: Müller Thurgau e Pinot Grigio

Suggerimenti sulle soft skills degli export manager nel loro habitat di caccia: la fiera internazionale del vino.
martedi 18 giugno 2019

Come essere vincenti in fiera

Suggerimenti sulle soft skills degli export manager nel loro habitat di caccia: la fiera internazionale del vino.

Dal 17 al 22 giugno al via la seconda edizione del roadshow b2b con 55 aziende espositrici e importatori da 12 province cinesi lunedi 17 giugno 2019

Vinitaly e ICE allargano la mappa del vino italiano in Cina

Dal 17 al 22 giugno al via la seconda edizione del roadshow b2b con 55 aziende espositrici e importatori da 12 province cinesi

L'Italia detiene il primato commerciale anche per il 2019 in Russia con una quota di mercato del 27% lunedi 17 giugno 2019

Solo Italiano: rinnovato l'evento IEM in Russia che esalta il vino italiano

L'Italia detiene il primato commerciale anche per il 2019 in Russia con una quota di mercato del 27%

We have tasted for you Vigna Dogarina's Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018 monday 17 june 2019

Italian wines in the world: Vigna Dogarina's Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018

We have tasted for you Vigna Dogarina's Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018

Guardiamo al futuro dell’Amarone, in un’intervista ad Alberto Zenato, nuovo Presidente dell’Associazione Famiglie Storiche lunedi 17 giugno 2019

Amarone: deve vincere il territorio, dopo le associazioni

Guardiamo al futuro dell’Amarone, in un’intervista ad Alberto Zenato, nuovo Presidente dell’Associazione Famiglie Storiche

Noemi Mengo
Wine Meridian affianca le aziende del vino italiane sui mercati esteri venerdi 14 giugno 2019

Tour Internazionali: ecco il nostro calendario

Wine Meridian affianca le aziende del vino italiane sui mercati esteri

Il rosato in Italia, una moda o puro marketing? Ne discutono i produttori venerdi 14 giugno 2019

Torna Roséxpo il Salone Internazionale dei Vini Rosati

Il rosato in Italia, una moda o puro marketing? Ne discutono i produttori

Tenuta di Angoris, la degustazione di spumanti metodo classico: 8 etichette, tra italiane, francesi e spagnole. venerdi 14 giugno 2019

Un percorso attraverso il tempo e lo spazio degli spumanti metodo classico

Tenuta di Angoris, la degustazione di spumanti metodo classico: 8 etichette, tra italiane, francesi e spagnole.

Molte aziende del vino italiano sono alle prese con il passaggio di consegne tra la “vecchia” e la “nuova” generazione all’insegna di un cambiamento che per certi aspetti è più complesso rispetto al precedente. Il ruolo chiave della formazione della nuova classe dirigente del vino italiano venerdi 14 giugno 2019

Più che cambio è rivoluzione generazionale

Molte aziende del vino italiano sono alle prese con il passaggio di consegne tra la “vecchia” e la “nuova” generazione all’insegna di un cambiamento che per certi aspetti è più complesso rispetto al precedente. Il ruolo chiave della formazione della nuova classe dirigente del vino italiano

Fabio Piccoli
Una collezione di risultati che non può non essere raccontata 
venerdi 14 giugno 2019

Cantina di Soave, un 2019 da record

Una collezione di risultati che non può non essere raccontata

Abbiamo intervistato il master sommelier John Szabo su una delle categorie più affascinanti ed emergenti oggi venerdi 14 giugno 2019

Le potenzialità del "vulcano"

Abbiamo intervistato il master sommelier John Szabo su una delle categorie più affascinanti ed emergenti oggi

Agnese Ceschi
Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 
giovedi 13 giugno 2019

Hong Kong International Wine and Spirits Fair, unisciti a noi!

Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 



sfondo_wm