Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
giovedi 09 aprile 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Cantina di Custoza WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go Vigna Belvedere https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ www.prosecco.wine  www.cantinatollo.it pradellaluna.com cantina settesoli mossi 1558 perdomini Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs
mercoledi 26 febbraio 2020

Gruppo Meregalli, inossidabile certezza

Realtà storica, leader nella distribuzione con un occhio di riguardo per piccole realtà dal grande potenziale.


Gruppo Meregalli, inossidabile certezza

Marcello Meregalli - CEO Gruppo Meregalli


In collaborazione con Club Excellence, che riunisce i più autorevoli distributori e importatori di vino italiani, abbiamo dato avvio ad una importante analisi del sistema distributivo italiano attraverso una serie di interviste ai maggiori protagonisti della vendita di vino nel nostro Paese.

Gruppo Meregalli, leader nella distribuzione Wine&Spirits in Italia, Francia, Svizzera e Principato di Monaco, è specialista del canale Ho.re.ca. per la vendita di vino, liquori, distillati, champagne.
Una realtà storica (oltre 160 anni) e affermata con oltre 10.000 clienti in Italia, più di 4 milioni di bottiglie spedite ogni anno, 1200 articoli a catalogo provenienti da tutto il mondo e 13.000 mq dedicati alla logistica.
La nuova scommessa del Gruppo Meregalli si chiama Visconti43, realtá distributiva che si prefigge l'obiettivo di valorizzare le piccole realtà italiane a conduzione familiare con un posizionamento medio alto e con un numero modico di bottiglie.

Abbiamo intervistato Marcello Meregalli CEO di Gruppo Meregalli, a cui abbiamo posto alcune domande:

Cosa l'ha spinta a scegliere di entrare a far parte di Club Excellence?
Siamo stati tra i fondatori di Club Excellence, un unicum importante nel panorama italiano che spesso tende alla frammentazione piuttosto che alla cooperazione. È una visione più anglosassone, “fare lobby” è utile anche per poter incidere maggiormente sulle scelte di politica economica. È necessario che chi lavora nel settore della distribuzione, abbia voce in capitolo su questioni che la riguardano, Club Excellence serve anche a questo.
Inoltre si occupa di formazione degli agenti - Lorenzo Righi sta lavorando molto bene in questo senso - e dei clienti per far si che la figura ormai storica del distributore sia riconosciuta a livello sempre più professionale.

Come si è evoluta la distribuzione del vino dal vostro osservatorio in questi ultimi anni?
I consumi in Italia sono stabili, al momento non c’è possibilità di crescita. I produttori però si stanno sempre più affidando a servizi di distribuzione, l’incremento in questo senso è evidente. Le opportunità sono concrete ed affidarsi ad un distributore professionale non è più percepito come un passaggio superfluo o infruttuoso, al contrario ora sono le aziende che cercano i distributori che possono garantirgli agevolazioni e vantaggi.

Quale è il valore aggiunto per una azienda di avvalersi di una società di distribuzione?
Al nostro interno abbiamo diversi uffici che si occupano di grafica, ufficio stampa, eventi, commerciale. Garantiamo un servizio a 360° e per i produttori questo rappresenta un plus. Non ci appoggiamo ad imprese esterne, tutto ciò che riguarda la logistica è di nostra proprietà ed assicuriamo consegne molto più veloci a tariffe favorevoli dato che movimentiamo grandi volumi di merce.
Mediamente le aziende italiane fatturano circa 500mila euro, con queste cifre pensare di investire nello sviluppo commerciale - avvalendosi di agenti, area manager e partecipando ad eventi - diventa veramente ostico.
Un servizio di distribuzione come il nostro permette ai produttori di usufruire di servizi a cui non potrebbero accedere autonomamente, con una incidenza molto minore sul budget aziendale.
Con Visconti43 vale lo stesso ragionamento, dato che si avvale dello stesso supporto in termini di comunicazione e logistica, garantendo ai produttori un’ottimizzazione dei costi.

Quali sono le prospettive del mercato del vino in Italia?
Come spiegavo precedentemente, non vediamo una crescita della domanda, ma rileviamo una crescente differenziazione dei consumi, soprattutto fuori casa. Fuori casa c’è un consumo più qualitativo, la tendenza che si profila è di stampo anglosassone.
La possibilità e l’offerta del vino a bicchiere si è ampliata, si stanno aprendo nuove prospettive e questo è molto positivo. Stanno nascendo ottime enoteche che fanno anche delivery di qualità, questo è un vantaggio per mantenere i consumi.
Ci sono migliorie tecnologiche che sono utili, ma l’e-commerce in Italia al momento non sembra un canale interessante.
Stiamo sviluppando un canale di e-commerce B2B che non sia solo una piattaforma a sé stante ma che vada a supporto del lavoro degli agenti. Per quanto riguarda il B2C in Italia si attesta sotto l’1% delle vendite totali e quindi non rientra nelle nostre linee di investimento.

Ci può descrivere la vostra struttura e organizzazione?
Siamo 78 persone interne solo per la parte commerciale e distributiva, gli unici che hanno questa struttura internalizzata. Abbiamo un museo, ci occupiamo anche di incoming e formazione. Siamo proprietari di Tenuta Fertuna in Toscana e di alcune aziende nel campo automotive e luxury. Abbiamo anche consociate estere in Francia, Svizzera e Principato di Monaco.
Visconti43 dal canto suo, si avvale della professionalità di 3 esperti nel settore commerciale e si appoggia al Gruppo Meregalli per qualsiasi esigenza.

Quali sono i criteri di selezione delle aziende del vino?
Come Gruppo Meregalli ci relazioniamo con aziende che fatturano almeno 500mila euro in Italia, aziende strutturate che abbiano una riconoscibilità di brand e che garantiscano un determinato appeal commerciale.
Diversamente Visconti43 tratta con aziende italiane più piccole, a conduzione familiare, con un potenziale qualitativo elevato e preferibilmente biologiche o biodinamiche.

Che tipo di supporto chiedete alle aziende per svolgere al meglio il ruolo di distribuzione?
L’unica cosa che chiediamo al produttore è che ci indichi un referente aziendale che possa partecipare ad eventi o serate sul territorio o che sia disponibile a qualche affiancamento con gli agenti. Per il resto ci occupiamo noi di tutto.
Emanuele Fiorio

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Sarà presto tempo di ripartire, tempo di rinascita, un fase strategica che dovrà essere gestita al meglio. Preparatevi “indossando” il vostro “abito” migliore, quello più adatto a voi, chiedete la nostra consulenza su misura per voi.  giovedi 09 aprile 2020

“Wine Meridian Exclusive”, consulenza a misura d'azienda

Sarà presto tempo di ripartire, tempo di rinascita, un fase strategica che dovrà essere gestita al meglio. Preparatevi “indossando” il vostro “abito” migliore, quello più adatto a voi, chiedete la nostra consulenza su misura per voi. 

Cristian Fanzolato
Le scelte chiare e responsabili verso una maggiore sostenibilità a 360 gradi del gruppo Viventions. giovedi 09 aprile 2020

Quando il tappo diventa sostenibile

Le scelte chiare e responsabili verso una maggiore sostenibilità a 360 gradi del gruppo Viventions.

Agnese Ceschi
Le dichiarazioni del patron di Bottega Spa hanno suscitato polemiche ma servono come spunto di riflessione per comprendere come alleviare la crisi, grazie a supporto e cooperazione. giovedi 09 aprile 2020

Sandro Bottega al Governo cinese: ridurre dazi, semplificare procedure, implementare accordi

Le dichiarazioni del patron di Bottega Spa hanno suscitato polemiche ma servono come spunto di riflessione per comprendere come alleviare la crisi, grazie a supporto e cooperazione.

Emanuele Fiorio
Abbiamo visto su Netflix il film “Il Sommelier”, dove il mondo del vino viene visto dagli occhi dell’America di colore, con tanti luoghi comuni ma anche qualche spunto interessante di riflessione giovedi 09 aprile 2020

Quando il vino si fa black

Abbiamo visto su Netflix il film “Il Sommelier”, dove il mondo del vino viene visto dagli occhi dell’America di colore, con tanti luoghi comuni ma anche qualche spunto interessante di riflessione

Fabio Piccoli
Numeri da capogiro per l’e-commerce, impennata di nuovi consumatori online. In Italia crescita a 3 cifre. giovedi 09 aprile 2020

Pandemia, vendite online alle stelle

Numeri da capogiro per l’e-commerce, impennata di nuovi consumatori online. In Italia crescita a 3 cifre.

Emanuele Fiorio
A marzo 2020 i numeri di certificazioni e imbottigliamenti del Pinot grigio delle Venezie si attestano su valori in linea con le previsioni stagionali. Le incognite arriveranno il prossimo trimestre, ma il Consorzio vigila sul mercato a tutela del valore della filiera. Bene le misure governative per il supporto finanziario alle imprese. mercoledi 08 aprile 2020

Tiene la doc Pinot Grigio delle Venezie, ma i prossimi mesi restano un'incognita

A marzo 2020 i numeri di certificazioni e imbottigliamenti del Pinot grigio delle Venezie si attestano su valori in linea con le previsioni stagionali. Le incognite arriveranno il prossimo trimestre, ma il Consorzio vigila sul mercato a tutela del valore della filiera. Bene le misure governative per il supporto finanziario alle imprese.

Tradizione, storicità, autenticità ed un’attenzione particolare per prodotti unici, frutto di ricerche su vitigni dimenticati. mercoledi 08 aprile 2020

Vino & Design: alla ricerca dell’esclusività

Tradizione, storicità, autenticità ed un’attenzione particolare per prodotti unici, frutto di ricerche su vitigni dimenticati.

Emanuele Fiorio
We have tasted for you Col Vetoraz's Valdobbiadene DOCG Brut wednesday 08 april 2020

Italian wines in the world: Col Vetoraz's Valdobbiadene DOCG Brut

We have tasted for you Col Vetoraz's Valdobbiadene DOCG Brut

I consumatori richiedono sempre di più un ritorno a ciò che è naturale e alla trasparenza nell’indicare cosa c’è nella bottiglia. mercoledi 08 aprile 2020

Vini naturali: un fenomeno destinato a resistere anche nel futuro?

I consumatori richiedono sempre di più un ritorno a ciò che è naturale e alla trasparenza nell’indicare cosa c’è nella bottiglia.

Agnese Ceschi
Ne abbiamo parlato con Filippo Galanti, Co-Founder & Business Development Manager di Divinea, portale “made in Italy” di enoturismo e partner tecnologico per circa 200 cantine. “La risorsa è lo Smart Tasting”. mercoledi 08 aprile 2020

Enoturismo e Smart Tasting. Potrà il digitale contenere gli effetti pandemia?

Ne abbiamo parlato con Filippo Galanti, Co-Founder & Business Development Manager di Divinea, portale “made in Italy” di enoturismo e partner tecnologico per circa 200 cantine. “La risorsa è lo Smart Tasting”.

Giovanna Romeo
Prospettive, canali, turismo, dati e strumenti: ecco come e perchè prepararsi sin d’ora al post coronavirus. mercoledi 08 aprile 2020

Cosa fare adesso? Ripartire dalla Cina

Prospettive, canali, turismo, dati e strumenti: ecco come e perchè prepararsi sin d’ora al post coronavirus.

Emanuele Fiorio
L’Associazione chiede al Ministro di far parte dei tavoli di consultazione per collaborare attivamente alla ripresa economica del Paese. martedi 07 aprile 2020

Crisi coronavirus: Vinarius scrive al Ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli

L’Associazione chiede al Ministro di far parte dei tavoli di consultazione per collaborare attivamente alla ripresa economica del Paese.

A scriverlo in una lettera ai soci, presidente e direttore di Cantina Valpolicella Negrar, che fa un'azione solidale verso l'ospedale del territorio martedi 07 aprile 2020

Sostenibilità patrimoniale, diversificazione canali e mercati e un'agenda visionaria: punti di forza contro la crisi

A scriverlo in una lettera ai soci, presidente e direttore di Cantina Valpolicella Negrar, che fa un'azione solidale verso l'ospedale del territorio

La filosofia della famiglia Abbona, proprietaria della nota azienda piemontese Marchesi di Barolo, spiegata da Valentina Abbona, export manager dell’azienda, tra le migliori espressioni della nuova generazione del vino italiano. martedi 07 aprile 2020

Think locally, act globally

La filosofia della famiglia Abbona, proprietaria della nota azienda piemontese Marchesi di Barolo, spiegata da Valentina Abbona, export manager dell’azienda, tra le migliori espressioni della nuova generazione del vino italiano.

Agnese Ceschi
Selezione e ricerca costanti, identità e radicamento territoriale, aroma, eleganza e sapidità, uve raccolte a mano per produrre esclusivamente Valdobbiadene e Cartizze DOCG. Col Vetoraz è il fedele ritratto di un territorio ineguagliabile. martedi 07 aprile 2020

Col Vetoraz: in ogni calice, tutta la perfezione di un territorio

Selezione e ricerca costanti, identità e radicamento territoriale, aroma, eleganza e sapidità, uve raccolte a mano per produrre esclusivamente Valdobbiadene e Cartizze DOCG. Col Vetoraz è il fedele ritratto di un territorio ineguagliabile.