Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
venerdi 28 luglio 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Siddura winethics Vini Cina WineNet Bixio Farina http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC www.farinatransparency.com SWF MIB valdoca pertinace vinojobs Cortemoschina IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis Michele Shah
giovedi 20 aprile

I cinquantenni, i maggiori acquirenti di vino sul canale online italiano

Wine Monitor Nomisma e VINO75.COM tracciano l'identikit dell'acquirente di vino online in Italia


I cinquantenni, i maggiori acquirenti di vino sul canale online italiano
Maschio, età media 48 anni, prezzo medio pagato a bottiglia pari a 13 euro, con preferenza verso i vini rossi: questo l’identikit dell’acquirente di vino online in Italia, come evidenziato da uno studio realizzato da Wine Monitor Nomisma in collaborazione con VINO75.COM.
Sebbene l’e-commerce pesi ancora per meno del 2% sulle vendite off trade di vino in Italia, i tassi di crescita a doppia cifra percentuale che stanno interessando, anno dopo anno, gli acquisti in questo canale non possono passare certo inosservati, soprattutto da parte dei produttori.
E proprio in considerazione di questo sviluppo, Wine Monitor attraverso la partnership con VINO75.COM, l’enoteca specializzata per la vendita online nata a Firenze nel 2014, ha realizzato un Report sul profilo dell’acquirente italiano di vino online.
L’approfondimento ha messo in luce come l’identikit del “consumatore tipo” riguardi una persona di genere maschile, di 48 anni di età (il 61% degli acquirenti appartiene alla cosiddetta “generazione X”, di fascia di età 36-55 anni), residente nelle regioni del Centro-Nord Italia e con una predilezione verso i vini rossi fermi e gli spumanti.

“Sebbene in Italia l’e-commerce del vino pesi in maniera ancora marginale sulle vendite totali, è indubbio che il trend sia in crescita; basti guardare a cosa sta accadendo al di fuori dei confini nazionali dove in mercati come Francia o Regno Unito l’incidenza delle vendite di vino online supera il 10% o addirittura il 20% nel caso della Cina”, dichiara Denis Pantini, Responsabile Wine Monitor di Nomisma.

Sul fatto che si tratti di un fenomeno in crescita non ci sono dubbi e gli stessi produttori di vino ne sono consapevoli, così come hanno dichiarato le circa 200 imprese vinicole intervistate da Wine Monitor in occasione dell’approfondimento. “Già oggi circa il 50% delle imprese intervistate vendono online i propri vini, direttamente o tramite siti specializzati, mentre un altro 17% ha intenzione di ricorrere a questo canale nei prossimi anni”, continua Pantini.

Ma quanto si spende mediamente nell’acquisto di vino online? Il prezzo medio di una bottiglia acquistata (da 0,75 ml, iva inclusa) si aggira attorno ai 13 euro, ma arriva a superare i 14 nel caso dei rossi fermi e degli spumanti. Facendo poi un confronto per fascia di età degli acquirenti, è interessante scoprire che i Millennials italiani, per quanto pesino meno (almeno per ora) negli acquisti rispetto alla generazione X e ai baby boomers (56-65 anni), comprano però bottiglie più costose: nel caso dei rossi fermi il prezzo medio a bottiglia arriva vicino ai 16 euro mentre negli spumanti supera addirittura questo livello.

“Dalla nostra esperienza come piattaforma tecnologica di riferimento per le piccole e medie imprese vitivinicole di eccellenza, l’e-commerce rappresenta sempre di più un canale di vendita fondamentale per la strategia commerciale delle cantine” dichiara Andrea Nardi Dei, Fondatore e CEO di VINO75.COM “Il motivo risiede nel fatto che l’e-commerce valorizza il prodotto grazie a contenuti divulgativi facilmente fruibili, oltre a poter far raggiungere mercati lontani e complessi come quello cinese, dove la distribuzione tradizionale del vino italiano fatica ad entrare“ conclude Nardi Dei.
Pur a fronte di una crescita di oltre il 30% nelle importazioni cinesi di vino dall’Italia registrata nel 2016 rispetto all’anno precedente, la quota dei nostri prodotti sul totale degli acquisti di questo paese resta ancora marginale, non arrivando al 6%, segno che ancora molto deve essere fatto sotto il profilo della comunicazione. Tuttavia riteniamo che la progressiva crescita del mercato interno dell'e-commerce sia un fattore del tutto positivo ed auspicabile, poiché fa si che i produttori prendano confidenza con questo mezzo, permettendo loro di essere più inclini ad espande il proprio commercio online anche oltre confine.


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Nel mondo vi è una crescente domanda di vino “etico”, non solo rispettoso dell’ambiente ma anche delle regole di comportamento nei confronti dei lavoratori del settore

Nel mondo sempre più voglia di vino etico

Nel mondo vi è una crescente domanda di vino “etico”, non solo rispettoso dell’ambiente ma anche delle regole di comportamento nei confronti dei lavoratori del settore

Fabio Piccoli
Importanti aziende del vino sudafricane stanno investendo nel Nebbiolo considerata una varietà capace di adattarsi al meglio al loro terroir. Cresce l'interesse e l'investimento nelle nostre varietà in vari paesi produttori nel mondo, un aspetto che fa riflettere

Le potenzialità “uniche” del Nebbiolo in Sud Africa

Importanti aziende del vino sudafricane stanno investendo nel Nebbiolo considerata una varietà capace di adattarsi al meglio al loro terroir. Cresce l'interesse e l'investimento nelle nostre varietà in vari paesi produttori nel mondo, un aspetto che fa riflettere

Fabio Piccoli
Scegli Wine Meridian come partner per i mercati internazionali giovedi 27 luglio

Promozione Media partnership

Scegli Wine Meridian come partner per i mercati internazionali

6 aziende vinicole mediterranee a Gibellina (Trapani) dal 28 al 30 luglio per parlare di cultura, vino e mediterraneo mercoledi 26 luglio

Scirocco Wine Fest: una manifestazione per parlare di Mediterraneo

6 aziende vinicole mediterranee a Gibellina (Trapani) dal 28 al 30 luglio per parlare di cultura, vino e mediterraneo

Agnese Ceschi
L'intervista alla proprietaria del ristorante italiano a Bangkok Charlotte Buzzanca mercoledi 26 luglio

Sensi Restaurant: il fascino chic del vino italiano in Thailandia

L'intervista alla proprietaria del ristorante italiano a Bangkok Charlotte Buzzanca

Il gruppo vinicolo rafforza la leadership nel comparto dei vini bianchi, acquisendo l'azienda bandiera del Lugana DOC mercoledi 26 luglio

Santa Margherita Gruppo Vinicolo acquisisce il controllo di Cà Maiol, storico produttore del Lugana DOC.

Il gruppo vinicolo rafforza la leadership nel comparto dei vini bianchi, acquisendo l'azienda bandiera del Lugana DOC

Proseguiranno i programmi in un'ottica di innovazione per il nuovo presidente mercoledi 26 luglio

Ernesto Abbona è il nuovo presidente di Unione Italiana Vini

Proseguiranno i programmi in un'ottica di innovazione per il nuovo presidente

Mentre noi continuiamo ad interrogarci sull’utilità di una promozione “istituzionale” del vino italiano nel mondo, l’Australia ci fornisce quotidianamente esempi illuminanti e utili

Quando il sistema Paese funziona, l’esempio dell’Australia

Mentre noi continuiamo ad interrogarci sull’utilità di una promozione “istituzionale” del vino italiano nel mondo, l’Australia ci fornisce quotidianamente esempi illuminanti e utili

Fabio Piccoli
Il parere dell'esperta di social media marketing Elena Mazzali lunedi 24 luglio

Instagram & Vino: la coppia vincente nella degustazione digitale!

Il parere dell'esperta di social media marketing Elena Mazzali

L'intervista tripla ai fondatori di The Wine Net sabato 22 luglio

Aldo Franchi, Cesare Barbero e Daniele Accordini: gli uomini del cambiamento nel mondo delle cooperative italiane

L'intervista tripla ai fondatori di The Wine Net

Agnese Ceschi
Per uno storytelling del vino che sia efficace è necessario esaltare sempre di più il valore “eroico” di alcuni elementi chiave della produzione. Il parere del prof. Attilio Scienza e i vitigni mito secondo Rupert Millar di The Drink Business

Quando i vitigni diventano “eroi”

Per uno storytelling del vino che sia efficace è necessario esaltare sempre di più il valore “eroico” di alcuni elementi chiave della produzione. Il parere del prof. Attilio Scienza e i vitigni mito secondo Rupert Millar di The Drink Business

Fabio Piccoli
La decisione ponderata nasce dalla difficoltà di coniugare impegni di azienda ed Associazione giovedi 20 luglio

Antonio Rallo lascia la Presidenza di Unione Italiana Vini

La decisione ponderata nasce dalla difficoltà di coniugare impegni di azienda ed Associazione

La certificazione più ambita di TripAdvisor, che analizza lo stato di gradimento della sua utenza, premia le aziende che si sono distinte sulle altre giovedi 20 luglio

TripAdvisor premia ancora Rocca Sveva con il Certificato di Eccellenza

La certificazione più ambita di TripAdvisor, che analizza lo stato di gradimento della sua utenza, premia le aziende che si sono distinte sulle altre



WineMeridian