Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
giovedi 28 maggio 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers



Vigna Belvedere CIR http://www.grafical.it/it/  www.cantinatollo.it cantina settesoli mossi 1558 perdomini vidra.com Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Cantina di Custoza Masciarelli WineNet CVA Canicatti https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go www.unexpecteditalian.it
martedi 19 maggio 2020

Il digitale in pillole

Suggerimenti per rendere efficace una presentazione online


Il digitale in pillole
Noi di Wine Meridian abbiamo dedicato una sezione all’uso della conversazione ‘’tutta in digitale’’ proprio nella sezione del nostro ultimo webinar, dal titolo "Cambiamento? Ora o mai più: come avviarci verso un nuovo Rinascimento per il vino italiano".
Ci siamo interrogati su quali fossero le regole del ‘’bon ton digitale’’ e ne abbiamo ricavato degli immediati e semplici suggerimenti che potrebbero risultarvi utili se avete in mente o se pensate di dare spazio a un’attività di webinar online.
Prima di tutto, parliamo di
efficacia: per far sì che il prodotto venga efficacemente diffuso, si richiede una comunicazione altrettanto efficace.
Che si tratti di diffusione del prodotto tramite contenuti online piuttosto che fisici non ha molta importanza, ma in termini di efficacia il discorso cambia perché è doveroso adattare i contenuti allo strumento digitale. Per intenderci: non cambia cosa diffondiamo, ma come lo diffondiamo.
A tal scopo, è auspicabile che i contenuti siano chiari e ben strutturati prima di tutto nelle intenzioni di chi ospita il webinar. Interrogarsi su poche e semplici domande prima di ospitare una presentazione online può diventare, quindi, un fondamentale strumento di partenza: cosa vogliamo trasmettere? A chi lo vogliamo trasmettere? Cosa vogliamo ottenere dal nostro ‘’incontro online’’?
Rispondere alla seconda domanda porterà con sè due risultati importanti per raggiungere il nostro obiettivo di efficacia. Il primo riguarda i contenuti della nostra presentazione in termini intrinseci: linguaggio tecnico o linguaggio più fruibile? Dipende dal target di riferimento, appunto.
Il secondo risultato, non meno importante, riguarda lo strumento digitale attraverso il quale si intende raggiungere il pubblico in rete. In questo caso, infatti, i social network non sono garanzia di successo, ma è bene ricercare la piattaforma che meglio si adatti ai nostri contenuti comunicativi e al nostro pubblico di riferimento.
Per riuscire in questo intento, vi suggeriamo di riflettere su un altro ingrediente fondamentale affinchè i vostri incontri siano di successo: le risorse.
In tal senso parliamo di risorse umane e risorse materiali. Le prime, utile e imprescindibile strumento di supporto organizzativo per la vostra presentazione digitale, giocheranno un ruolo fondamentale nella scelta dello strumento digitale più appropriato e saranno di importante sostegno in un’attività non meno importante: il follow-up.
Ebbene sì, come ogni incontro di promozione in termini di business che si rispetti, anche il vostro incontro online merita un’attenta attività di follow-up in termini di misurazione di portata dell’evento e ottenimento di obiettivi quantificabili.

Quanto alla seconda categoria di risorse, parliamo di accorgimenti che possono apparire banali, ma che comunque contribuiscono ad alzare l’asticella dell’obiettivo finale.
Se organizzate un’attività di wine tasting online, ad esempio, non fatevi mancare il cavatappi o qualsiasi altro accorgimento avreste adoperato di persona davanti al pubblico in visita alla vostra cantina!
Volendo rimanere in tema ‘’risorse’’, sentiamo di doverne portare una alla vostra attenzione che se usata male, può compromettere l’intero risultato finale; stiamo parlando della risorsa tempo.
Parlare o bere un bicchiere di vino davanti a uno schermo, non equivale infatti ad un incontro fisico. Per questa ragione, in termini emozionali e in termini di concentrazione, siamo sfidati a tenere alta la soglia del nostro uditore gestendo il tempo nella misura piú produttiva possibile.
Infine, come se fosse un digestivo che completa un’ottima cena, vi suggeriamo di concludere sempre la vostra attività online con una call to action. Una promessa per gli obiettivi che verranno, un invito a partecipare proprio alla vostra attività di business, a quella che era e a quella che sarà.
Per una ricetta di successo, gli ingredienti principali sono questi, ma adesso sta a voi amalgamarli nella maniera corretta!
Buon lavoro!






Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
La grande enocatena italiana arriva on line e completa la Wine Experience proposta con circa 1500 referenze, selezionate dagli esperti di Signorvino fra le aziende più rappresentative di ogni zona a vocazione vinicola. giovedi 28 maggio 2020

Signorvino apre il canale e-commerce

La grande enocatena italiana arriva on line e completa la Wine Experience proposta con circa 1500 referenze, selezionate dagli esperti di Signorvino fra le aziende più rappresentative di ogni zona a vocazione vinicola.

Le prime anticipazioni della ricerca “Enoturismo: I Consorzi del vino e il territorio”, commissionata dal Consorzio Tutela del Gavi all’Università Bocconi, che verrà presentata all’assegnazione del Premio Gavi giovedi 28 maggio 2020

I Consorzi di Tutela del vino protagonisti del nuovo enoturismo

Le prime anticipazioni della ricerca “Enoturismo: I Consorzi del vino e il territorio”, commissionata dal Consorzio Tutela del Gavi all’Università Bocconi, che verrà presentata all’assegnazione del Premio Gavi "La Buona Italia 2020".

Partecipa al formato innovativo di Speedtasting digital il prossimo 7 e 8 luglio per incontrare e fare assaggiare i tuoi vini ad almeno 10 importatori di più di 10 Paesi europei. giovedi 28 maggio 2020

SPEEDTASTING B2B DIGITAL: la nuova frontiera per intercettare importatori

Partecipa al formato innovativo di Speedtasting digital il prossimo 7 e 8 luglio per incontrare e fare assaggiare i tuoi vini ad almeno 10 importatori di più di 10 Paesi europei.

Il Covid-19 ha cambiato le scelte dei consumatori britannici e americani sia in termini di modalità di acquisto, ma anche di prodotto acquistato. giovedi 28 maggio 2020

Usa e Regno Unito: le abitudini di consumo tra nuovi e vecchi trend

Il Covid-19 ha cambiato le scelte dei consumatori britannici e americani sia in termini di modalità di acquisto, ma anche di prodotto acquistato.

Agnese Ceschi
Assoenologi ha organizzato una nuova diretta per parlare del difficile momento per l'industria del vino. giovedi 28 maggio 2020

Le risposte delle Istituzioni e l'analisi degli enologi del mondo

Assoenologi ha organizzato una nuova diretta per parlare del difficile momento per l'industria del vino.

Astrid Panizza
Due terzi degli italiani disposti a pagare 20% in più per garantirsi l’italianità del prodotto. Bandiera italiana e claim “100% italiano” fanno crescere le vendite. giovedi 28 maggio 2020

Voglia di Made in Italy: il packaging “tricolore” paga

Due terzi degli italiani disposti a pagare 20% in più per garantirsi l’italianità del prodotto. Bandiera italiana e claim “100% italiano” fanno crescere le vendite.

Emanuele Fiorio
L'indagine di Global Web Index traccia i profili di alcuni comportamenti ricorrenti del consumatori mondiali. Diventeranno questi i paradigmi del panorama della Nuova Normalità? giovedi 28 maggio 2020

Il ventaglio di alternative della Nuova Normalità

L'indagine di Global Web Index traccia i profili di alcuni comportamenti ricorrenti del consumatori mondiali. Diventeranno questi i paradigmi del panorama della Nuova Normalità?

Agnese Ceschi
Per la cantina altoatesina la vendita di vino nel commercio al dettaglio di generi alimentari raggiunge il 45% e si apre la Norvegia come nuovo mercato. mercoledi 27 maggio 2020

Cantina Bolzano: strategie anti-crisi

Per la cantina altoatesina la vendita di vino nel commercio al dettaglio di generi alimentari raggiunge il 45% e si apre la Norvegia come nuovo mercato.

Siamo alla ricerca di nuove idee, testimonianze di successo per raccontare un'Italia che non si ferma. mercoledi 27 maggio 2020

Wine Meridian recruiter di storie vincenti: aspettiamo te!

Siamo alla ricerca di nuove idee, testimonianze di successo per raccontare un'Italia che non si ferma.

Astrid Panizza
Per le aziende statunitensi è una fase cruciale, rimangono le vendite online e gli happy hour virtuali ma molti puntano sulle degustazioni all’aperto. mercoledi 27 maggio 2020

Usa: i produttori affrontano la riapertura

Per le aziende statunitensi è una fase cruciale, rimangono le vendite online e gli happy hour virtuali ma molti puntano sulle degustazioni all’aperto.

Emanuele Fiorio
Slancio positivo per gli spumanti italiani che si assicurano il 35% del mercato totale, il Prosecco sta diventando un “every day wine”, un’abitudine di consumo degli americani. mercoledi 27 maggio 2020

Usa: gli spumanti italiani non perdono un colpo

Slancio positivo per gli spumanti italiani che si assicurano il 35% del mercato totale, il Prosecco sta diventando un “every day wine”, un’abitudine di consumo degli americani.

Emanuele Fiorio
We have tasted for you Masot’s Colfondo igt Colli Trevigiani 2017 wednesday 27 may 2020

Italian wines in the world: Masot’s Colfondo igt Colli Trevigiani 2017

We have tasted for you Masot’s Colfondo igt Colli Trevigiani 2017

Ottimo periodo pre-pandemia, i principali fornitori europei di vini sfusi sono cresciuti a 2 cifre in volume, ma l’emergenza globale produrrà perdite sostanziali. mercoledi 27 maggio 2020

Export vini sfusi: la “Belle Èpoque” prima del Covid-19

Ottimo periodo pre-pandemia, i principali fornitori europei di vini sfusi sono cresciuti a 2 cifre in volume, ma l’emergenza globale produrrà perdite sostanziali.

Emanuele Fiorio
In attesa dello sblocco del canale Horeca negli Usa, aziende, distributori e importatori si confrontano per pianificare lo sviluppo dell’agroalimentare italiano nel post Covid-19
mercoledi 27 maggio 2020

Prepararsi al rilancio del vino italiano negli Usa

In attesa dello sblocco del canale Horeca negli Usa, aziende, distributori e importatori si confrontano per pianificare lo sviluppo dell’agroalimentare italiano nel post Covid-19

Astrid Panizza
Un sistema di finanziamento alternativo e innovativo che crea l’incontro tra produttori vitivinicoli italiani di qualità e wine lovers trasformando l’acquisto in un’esperienza con l’inedita possibilità di acquistare anche En Primeur. martedi 26 maggio 2020

Nasce CrowdWine: la prima piattaforma di crowdfunding dedicata al vino italiano

Un sistema di finanziamento alternativo e innovativo che crea l’incontro tra produttori vitivinicoli italiani di qualità e wine lovers trasformando l’acquisto in un’esperienza con l’inedita possibilità di acquistare anche En Primeur.