Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
venerdi 24 novembre 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Social Meter Analysis Michele Shah Siddura winethics Vini Cina WineNet Bixio Ceccheto Farina http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC www.farinatransparency.com www.bellenda.it Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Cortemoschina wbwe IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach

Il "magico" mondo del biologico

Secondo un’analisi Wine Monitor Nomisma, raddoppiati i dati di consumo nell’ultimo anno in Italia, ma vola anche l’export: 137 milioni le vendite sui mercati internazionali.


Il
Il biologico è un fenomeno che sta sempre più prendendo piede a fronte di un crescente interesse da parte dei consumatori verso vini più salutari e naturali. Il marchio biologico è senza dubbio un elemento di grande distinzione che sta direzionando una parte del business del vino in destinazioni con logiche di consumo, consumatori e regole diverse dalla vendita di prodotti standard. Un esempio è sicuramente legato ad un’analisi del consumatore: quali sono i fattori che spingono il consumatore a bere biologico? Naturalità senza perdere le qualità organolettiche di un prodotto per cui i consumatori (il 75%) sono disposti a spendere di più che per un vino "normale". Questi primi e non esaustivi dati ci fanno intuire che quello del biologico è, per ora, un mondo con connotazioni proprie e tutte da comprendere.

Sondiamo per prima cosa il versante dei produttori. I numeri della viticoltura biologica ci danno conferma del fatto che anche i produttori stanno adottando sempre più questo stile di produzione: +259% in Europa, +261% nel mondo (periodo 2004/2014). Analizzando l’interessante indagine di Wine Monitor Nomisma su dati FIBL, l’Europa copre la superficie più vasta di biologico nel mondo, l’84%, mentre il 4,5% dell’intera superficie vitata mondiale è bio. In testa Paesi come il Messico (15,6%), seguito dall’Austria (10,7%), mentre l’Italia è al terzo posto (10,3%) precedendo Spagna, Francia, Germania, Nuova Zelanda, Bulgaria e Grecia. Spostando l’obiettivo sulla superficie a vite biologica per regione, in Italia guida la Sicilia (38% sul totale italiano e +43% rispetto al 2011); seguono Puglia e Toscana.

Anche nel biologico, ancora una volta, la più grande opportunità è rappresentata dall’export. Se il mercato interno sta rispondendo in modo positivo alla presenza di vini biologici, con 68 milioni di euro di giro d’affari, suddivisi tra tutti i canali (GDO, catene specializzate in prodotti bio, enoteche, ristorazione e vendita diretta), la maggiore vendita si fa all’estero sui mercati internazionali (137 milioni di euro). "Il successo non si ferma ai confini nazionali: l’export di vino bio nell’ultimo anno cresce del 38% â€" a fronte di una crescita complessiva del vino italiano del 5%. Questo significa che la qualità dei vini biologici italiani ha un ottimo posizionamento anche all’estero, soprattutto in Germania (38% dell’export), primo mercato di destinazione per l’Italia" ha detto Silvia Zucconi, Survey Coordinator Wine Monitor-Nomisma.
Molte imprese italiane credono nell'export e ritengono che nei prossimi tre anni il loro fatturato estero possa continuare a cresce ogni anno a doppia cifra, individuando, in USA, Unione europea, Giappone e Canada i mercati più promettenti. La Germania è il primo Paese di destinazione del vino bio italiano (dove il mercato italiano del vino bio produce il 38% del fatturato complessivo), seguita da USA e Svizzera.
L’ostacolo più grande in questo momento sembra essere rappresentato però dalla mancanza di un coordinamento istituzionale per la promozione dei vini biologici. Sicuramente se le difficoltà si presentano per i vini standard, non possono che essere presenti anche per l’export di questa che è, nonostante le ottime premesse, ancora una nicchia del consumo del vino. 

Il
Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
A febbraio inizio il nostro nuovo progetto formativo per imprenditori basato totalmente sulle esperienze, i fabbisogni degli imprenditori del vino italiani

Wine People Campus, quando la formazione parla il linguaggio degli imprenditori

A febbraio inizio il nostro nuovo progetto formativo per imprenditori basato totalmente sulle esperienze, i fabbisogni degli imprenditori del vino italiani

Arte e buona tavola protagonisti di UP!ART il 5 dicembre 2017 @ Cucina Madre, Treviso giovedi 23 novembre

L’arte è di casa a Cucina Madre

Arte e buona tavola protagonisti di UP!ART il 5 dicembre 2017 @ Cucina Madre, Treviso

Un importante gruppo vitivinicolo abruzzese ricerca WINE SALES AND MARKETING MANAGER giovedi 23 novembre

Offerta di lavoro

Un importante gruppo vitivinicolo abruzzese ricerca WINE SALES AND MARKETING MANAGER

Intervista a Jacqueline Pirolo, General Manager e Beverage Director del ristorante Macchialina giovedi 23 novembre

Miami: quando il vino diventa generoso e si fa conoscere a tutti…

Intervista a Jacqueline Pirolo, General Manager e Beverage Director del ristorante Macchialina

Prossima edizione 9-13 novembre 2018. The Wine Hunter, Helmuth Köcher, torna a caccia dei migliori vini e prodotti gastronomici
giovedi 23 novembre

Numeri e highlights del 26° Merano WineFestival

Prossima edizione 9-13 novembre 2018. The Wine Hunter, Helmuth Köcher, torna a caccia dei migliori vini e prodotti gastronomici

Un nuovo modo di comunicare, un nuovo modo di vendere...il giro d'Italia più gustoso dell'anno, giovedì 23 Novembre da Signorvino a Bologna mercoledi 22 novembre

"Il giro d'Italia del vino"

Un nuovo modo di comunicare, un nuovo modo di vendere...il giro d'Italia più gustoso dell'anno, giovedì 23 Novembre da Signorvino a Bologna

Lo speed date per le aziende alla ricerca di nuove figure per l'export del vino mercoledi 22 novembre

Sei alla ricerca di un Export Manager? HireMeVinitaly torna a Wine2wine 2017

Lo speed date per le aziende alla ricerca di nuove figure per l'export del vino

Vinitaly International e Wine People propongono il format di incontro domanda e offerta. Ecco quando, dove e come potrai partecipare il 5 dicembre a Verona mercoledi 22 novembre

Cerchi lavoro per l'export? #HireMeVinitaly ti presenta le migliori aziende in cerca di Export Manager durante Wine2wine a Verona

Vinitaly International e Wine People propongono il format di incontro domanda e offerta. Ecco quando, dove e come potrai partecipare il 5 dicembre a Verona

Parte a febbraio il primo corso, unico in Italia, dedicato alla vendita del vino.

Wine Campus, la scuola dei venditori del vino

Parte a febbraio il primo corso, unico in Italia, dedicato alla vendita del vino.

Una chiacchierata con Massimo Ruggero, ad di Siddùra, su export, Sardegna, nuove tecnologie e gusti del consumatore odierno. 
lunedi 20 novembre

Vini sardi: tra longevità, terroir e il concetto di "autoctono"

Una chiacchierata con Massimo Ruggero, ad di Siddùra, su export, Sardegna, nuove tecnologie e gusti del consumatore odierno.

Agnese Ceschi
Domenica 19 novembre, la presentazione del primo Panettone artigianale con perle di Amarone della Valpolicella DOCG realizzato da Faber Dulcis con l’azienda vinicola Farina venerdi 17 novembre

Il Panettone sposa l’Amarone

Domenica 19 novembre, la presentazione del primo Panettone artigianale con perle di Amarone della Valpolicella DOCG realizzato da Faber Dulcis con l’azienda vinicola Farina

Noemi Mengo
Tra vini locali e internazionali è il Pinot Grigio Doc Venezia che viene apprezzato dal palato estero venerdi 17 novembre

Consorzio Vini Venezia, cinque denominazioni con un solo obiettivo: raccontare il territorio.

Tra vini locali e internazionali è il Pinot Grigio Doc Venezia che viene apprezzato dal palato estero

Un viaggio alla scoperta di storie di vita, di vino, di produttori locali in giro per l'Italia

venerdi 17 novembre

Born to be wine. Persone oltre il vino

Un viaggio alla scoperta di storie di vita, di vino, di produttori locali in giro per l'Italia

World-renowned International Wine & Spirit Competition reveals the wine and spirit trends for the new year, following 2017 Awards Banquet friday 17 november

The 2018 tipples to watch

World-renowned International Wine & Spirit Competition reveals the wine and spirit trends for the new year, following 2017 Awards Banquet

Si può rimanere se stessi, autenticamente legati alla vocazionalità del proprio territorio e dei propri vitigni e garantirsi comunque un appeal adeguato sul mercato? Si se si accettano i limiti, a partire da quelli quantitativi

Quando la risposta è racchiusa nel limite

Si può rimanere se stessi, autenticamente legati alla vocazionalità del proprio territorio e dei propri vitigni e garantirsi comunque un appeal adeguato sul mercato? Si se si accettano i limiti, a partire da quelli quantitativi

Fabio Piccoli


WineMeridian