Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
sabato 18 novembre 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


wbwe IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis Michele Shah Siddura winethics Vini Cina WineNet Bixio Ceccheto Farina http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave IWSC www.farinatransparency.com www.bellenda.it Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Cortemoschina InternationalWineTraders

Il mercato del vino americano vale 220 miliardi di dollari

Secondo l’Associazione nazionale delle cantine americane, WineAmerica, l’impatto economico dell’industria americana del vino nel 2017 sarà di oltre 186 miliardi di euro


Il mercato del vino americano vale 220 miliardi di dollari
L’ultimo articolo di Lauren Eads per The Drinks Business riporta i risultati della ricerca condotta da WineAmerica, l’associazione nazionale delle cantine americane, sull’impatto economico dell’industria americana del vino nel 2017: 219,9 miliardi di dollari, circa 186,4 miliardi di euro.
Esistevano già ricerche che riguardavano i singoli stati. Questa però è la prima che coinvolge il mercato americano nel suo insieme. È stata condotta dallo studio John Dunham & Associates (New York) e ha preso in considerazione tutti i 50 stati perché ognuno di essi, dall’Alaska alla Florida, produce vino.
Secondo Jim Trezise, presidente di WineAmerica, il vino è una forma d’arte completamente americana che si produce in ogni stato ed è un incredibile valore aggiunto in quanto preserva le zone destinate all’agricoltura, crea lavoro, attira il turismo, genera tasse e contribuisce al miglioramento generale della qualità della vita.
Lo studio ha misurato tre fattori principali: l’impatto diretto sull’economia, l’impatto sui fornitori e, infine, quello indiretto, considerando la creazione di posti di lavoro, i salari e le tasse generate.
Con impatto diretto si intende la creazione di posti di lavoro e i salari direttamente attribuibili alle cantine, assieme alle entrate dovute al turismo. Secondo il rapporto, l’industria vinicola è una fonte di attrazione incredibile per il turismo. Le regioni della wine country attraggono 43 milioni di turisti, registrando profitti per 17,7 miliardi di dollari, tutto a vantaggio delle economie locali e statali.
L’impatto dei fornitori riguarda tutti quei beni e servizi che le cantine acquistano da esterni, come affitti, tappi di sughero e servizi di consulenza, senza dimenticare i rivenditori al dettaglio e all’ingrosso.
Infine, l’impatto indiretto riguarda gli stipendi di coloro che lavorano direttamente o indirettamente nel settore del vino che rientrano nel circolo generale dell’economia del paese.
Su 219,9 miliardi di dollari, l’impatto diretto porta 84,5 miliardi di dollari, seguito da quello indiretto (76,6 miliardi di dollari) e da quello sui fornitori (58,8 miliardi di dollari).
Per quanto riguarda i posti di lavoro, quelli creati dall’industria del vino sono quasi un milione (998.496) per un totale di 33,5 miliardi di dollari in stipendi. Considerando anche gli altri due fattori (indiretto e fornitori) i numeri crescono fino a 1.738.270 posti di lavoro e 75,6 miliardi di dollari in stipendi.
John Dunham, il capo analista dello studio, ha aggiunto che la produzione, la distribuzione, la vendita ed il consumo di vini americani portano benefici a moltissimi settori dell’economia degli Stati Uniti. Si tratta di un’industria che genera 36,5 miliardi di dollari di tasse, divisi tra governo federale, statale e amministrazioni locali.
In questo momento, le cantine in tutti e 50 stati sono 10.236, per un totale di 677.629 acri di vigne su 49 stati.




Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Si può rimanere se stessi, autenticamente legati alla vocazionalità del proprio territorio e dei propri vitigni e garantirsi comunque un appeal adeguato sul mercato? Si se si accettano i limiti, a partire da quelli quantitativi

Quando la risposta è racchiusa nel limite

Si può rimanere se stessi, autenticamente legati alla vocazionalità del proprio territorio e dei propri vitigni e garantirsi comunque un appeal adeguato sul mercato? Si se si accettano i limiti, a partire da quelli quantitativi

Fabio Piccoli
Per il secondo anno consecutivo Winemeridian e WinePeople hanno “esportato” il format #HiremeVinitaly alla International Wine & Spirits Fair di Hong Kong che si è tenuta dal 10 al 12 novembre 2017.

Lo speed-dating made in Hong Kong

Per il secondo anno consecutivo Winemeridian e WinePeople hanno “esportato” il format #HiremeVinitaly alla International Wine & Spirits Fair di Hong Kong che si è tenuta dal 10 al 12 novembre 2017.

I gusti giapponesi si evolvono e ci sorprendono: cosa proporre ai palati asiatici? giovedi 16 novembre

Vini italiani in Giappone

I gusti giapponesi si evolvono e ci sorprendono: cosa proporre ai palati asiatici?

Redazione Wine Meridian
Dal 17 al 19 novembre si tiene la quindicesima edizione dell’evento dedicato al meglio delle bollicine berico-scaligere, tra degustazioni e piatti d’autore. mercoledi 15 novembre

Durello&Friends: a Verona si brinda ai trent’anni della denominazione

Dal 17 al 19 novembre si tiene la quindicesima edizione dell’evento dedicato al meglio delle bollicine berico-scaligere, tra degustazioni e piatti d’autore.

Il produttore toscano nominato sponsor ufficiale del Trofeo Frescobaldi per il migliore rivenditore indipendente ed inaugura il premio Sommelier 2018 mercoledi 15 novembre

The International Wine and Spirit Competition sigla una partnership con Frescobaldi

Il produttore toscano nominato sponsor ufficiale del Trofeo Frescobaldi per il migliore rivenditore indipendente ed inaugura il premio Sommelier 2018

Tavola rotonda sul turismo del vino il 2 dicembre a Suvereto, città del vino tra Costa degli Etruschi e Maremma
mercoledi 15 novembre

La costruzione di una Wine Destination

Tavola rotonda sul turismo del vino il 2 dicembre a Suvereto, città del vino tra Costa degli Etruschi e Maremma

Secondo le analisi di IWSR nei prossimi quattro anni si prevede un aumento di 24 milioni di casse per il vino e una perdita di ben 63,2 milioni di casse di birra

Le previsioni nel mercato Usa: cresce il vino, cala la birra

Secondo le analisi di IWSR nei prossimi quattro anni si prevede un aumento di 24 milioni di casse per il vino e una perdita di ben 63,2 milioni di casse di birra

Selezionato tra i 25 Platinum premiati dal The Wine Hunter Helmuth Köcher martedi 14 novembre

E’ il Palazzi IGT del 2015 della Tenuta di Trinoro il miglior vino del Merano WineFestival

Selezionato tra i 25 Platinum premiati dal The Wine Hunter Helmuth Köcher

Torna il 5 dicembre a Verona l’evento che mette in relazione aziende vitivinicole con potenziali figure professionali rivolte ai mercati internazionali

Vuoi lavorare nel mondo del vino? Torna #HireMeVinitaly2017 durante Wine2Wine

Torna il 5 dicembre a Verona l’evento che mette in relazione aziende vitivinicole con potenziali figure professionali rivolte ai mercati internazionali

Attualmente ci sono 369 MW, che lavorano in 29 paesi diversi lunedi 13 novembre

Institute of Masters of Wine: premiati i nuovi 18 MWs

Attualmente ci sono 369 MW, che lavorano in 29 paesi diversi

Riflessioni dall’Hong Kong International Wine & Spirits Fair su come costruire un giudizio obiettivo su una fiera del vino

Piccoli consigli per giudicare una fiera

Riflessioni dall’Hong Kong International Wine & Spirits Fair su come costruire un giudizio obiettivo su una fiera del vino

Fabio Piccoli
Il più autorevole “spazio” dedicato alle risorse umane nel settore vitienologico

Wine People: Le risorse umane per il primato del vino italiano

Il più autorevole “spazio” dedicato alle risorse umane nel settore vitienologico

Historic Tuscan wine producer will sponsor The Frescobaldi Trophy and the inaugural Frescobaldi Sommelier Prize sunday 12 november

IWSC announces Frescobaldi partnership ahead of the prestigious Annual Awards Banquet 2017

Historic Tuscan wine producer will sponsor The Frescobaldi Trophy and the inaugural Frescobaldi Sommelier Prize

Grande interesse da parte del trade di Hong Kong nei confronti delle sei cooperative del vino italiane che hanno costruito la prima rete dell’eccellenza della cooperazione vitivinicola italiana

Successo delle cooperative The Wine Net ad Hong Kong

Grande interesse da parte del trade di Hong Kong nei confronti delle sei cooperative del vino italiane che hanno costruito la prima rete dell’eccellenza della cooperazione vitivinicola italiana

Lo speed date per le aziende alla ricerca di nuove figure per l'export del vino sabato 11 novembre

Sei alla ricerca di un Export Manager? HireMeVinitaly torna a Wine2wine 2017

Lo speed date per le aziende alla ricerca di nuove figure per l'export del vino



WineMeridian