Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
domenica 21 aprile 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Siddura enosocial.com

Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy http://www.varramista.it/it/
venerdi 24 agosto

Imprese del vino senza “bussola”

Difficile costruire un’impresa competitiva senza una visione aziendale chiara. L’assenza di una visione quasi sempre dipende dalla difficoltà di riconoscersi in una precisa identità produttiva


Imprese del vino senza “bussola”
Si sente spesso parlare dell’importanza della vision aziendale. Delle difficoltà che hanno gli imprenditori senza una visione aziendale precisa. Frequentemente, però, ci fermiamo ad affermazioni astratte e sono proprio queste che nel tempo hanno delegittimato in qualche misura il marketing facendolo apparire una sorta di disciplina esoterica.
In realtà il marketing rimane tuttoggi lo “strumento” più importante e utile a disposizione delle imprese non solo per sviluppare strategie di business adeguate ma anche per poter monitorare al meglio la propria attività, dando un ordine e un senso.
Tornando quindi alla “visione aziendale” rubiamo la definizione a quella che è diventata l’enciclopedia online più utilizzata (ed abusata) al mondo: Wikipedia.
Secondo Wikipedia il termine visione (vision) è utilizzato nella gestione strategica per indicare la proiezione di uno scenario futuro che rispecchia gli ideali, i valori e le aspirazioni di chi fissa gli obiettivi e incentiva all'azione. Con il termine vision si intende l'insieme degli obiettivi di lungo periodo che il Top Management vuole definire per la propria azienda, comprendere anche la visione generale del mercato e l'interpretazione di lungo periodo del ruolo dell'azienda nel contesto economico e sociale.
Ci sembra una definizione molto chiara e che fa capire senza tanti giri di parole che di fatto senza una visione non possiamo costruire un percorso di sviluppo della nostra azienda.
Diventiamo privi di una mappa da seguire e siamo obbligati a “navigare a vista”.
Nella nostra attività consulenziale alle imprese abbiamo e continuiamo ad incontrare moltissime realtà produttive che “navigano a vista”.
E lo si riesce a capire molto velocemente, chi naviga senza una mappa, senza una precisa direzione, infatti, ti racconta dei suoi problemi ma non ne conosce minimamente la genesi, le ragioni.
Basta fare qualche domanda agli imprenditori senza bussola per metterli in difficoltà.
Ti chiamano, ad esempio, per sviluppare il loro export e quando gli chiedi le ragioni di questo fabbisogno ti rispondono con un laconico:”perché in Italia è sempre più difficile”. Se allora chiedi loro cosa hanno fatto per migliorare il mercato locale non sono quasi mai in grado di darti una risposta precisa. Se allora provi a chiedere loro se hanno un’idea su dove sviluppare il loro business internazionale ti rispondono:”ho cercato un consulente proprio per questo”.
In estrema sintesi fare l’imprenditore senza una precisa visione significa essere come il protagonista del film “Il giorno della marmotta” (lo straordinario Bill Murray) che rivive sempre lo stesso giorno.
Significa, quindi, che le problematiche si ripetono costantemente e le opportunità non vengono intercettate se non in maniera casuale.
L’imprenditore senza una precisa visione, infatti, è anche quello che non solo non riesce a comprendere bene le ragioni dei suoi fallimenti ma nemmeno degli eventuali successi.
Quasi sempre si tratta di un imprenditore che non è nemmeno cosciente fino in fondo della sua reale identità produttiva.
Molte volte, infatti, ci capita di incontrare imprenditori che ci spiegano come loro sono “bravi” nel produrre, “hanno molto chiara e presidiano bene la fase produttiva”, ma poi “non sono in grado di gestire il mercato”.
Quando però andiamo ad analizzare più in profondità queste aziende ci accorgiamo come spesso le difficoltà nascano proprio dalla fase produttiva che nella realtà non è poi così ben presidiata.
Molti imprenditori guardano al mercato come il principale “nemico” ma in realtà spesso le problematiche nascono da una identità produttiva non ben definita che di fatto impedisce anche di costruire una precisa visione per intercettare un target di mercato chiaro e definito.
E’ impossibile, infatti, avere una visione legata allo sviluppo della propria azienda se non si parte da una chiara identità produttiva in cui riconoscersi e farsi riconoscere.
E’ altrettanto evidente che l’alta competenza indispensabile per costruirsi una visione aziendale forte e credibile è quella del mercato.
Ma ancora una volta, come il classico “gatto che si morde la coda”, diventa inutile conoscere il mercato se si è privi di una identità chiara e riconoscibile.


Clicca qui per conoscere meglio il nostro campus impresa.



Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
We have tasted for you Azienda Ronco Margherita's Ribolla Gialla saturday 20 april

Italian wines in the world: Azienda Ronco Margherita's Ribolla Gialla

We have tasted for you Azienda Ronco Margherita's Ribolla Gialla

Abbiamo degustato per voi Ribolla Gialla dell'Azienda Ronco Margherita sabato 20 aprile

Italian wines in the world: Ribolla Gialla dell'Azienda Ronco Margherita

Abbiamo degustato per voi Ribolla Gialla dell'Azienda Ronco Margherita

The famous Italian winery Dal Forno signs an exclusive distribution agreement: one bottle out of six is going to China friday 19 april

Export: Dal Forno’s Amarone conquers China

The famous Italian winery Dal Forno signs an exclusive distribution agreement: one bottle out of six is going to China

Federica Lago
Nel 2007 il valore del mercato del vino a livello mondiale era di circa 147 miliardi di dollari, nel 2018 ha superato i 198 miliardi e nel 2022 si prevede raggiungerà i 207 miliardi di dollari. Ma chi sono coloro che stanno guidando questa crescita e i protagonisti delle evoluzioni di futuro?

Il mercato del vino va bene, ma per chi?

Nel 2007 il valore del mercato del vino a livello mondiale era di circa 147 miliardi di dollari, nel 2018 ha superato i 198 miliardi e nel 2022 si prevede raggiungerà i 207 miliardi di dollari. Ma chi sono coloro che stanno guidando questa crescita e i protagonisti delle evoluzioni di futuro?

Fabio Piccoli
Wine Export Manager Overseas (USA, Canada, Far East) venerdi 19 aprile

Offerta di lavoro

Wine Export Manager Overseas (USA, Canada, Far East)

Domenica 19 maggio 2019, a Tenuta Frassanelle in provincia di Padova, l'evento dedicato ai vini vulcanici aperto dalla masterclass del MW John Szabo giovedi 18 aprile

Vulcanei: il più grande banco d'assaggio di vini da suolo vulcanico

Domenica 19 maggio 2019, a Tenuta Frassanelle in provincia di Padova, l'evento dedicato ai vini vulcanici aperto dalla masterclass del MW John Szabo

Domenica 12 e lunedì 13 maggio al via la prima edizione dell'evento biennale dedicato alla cultura vitivinicola del territorio e al suo vitigno principe giovedi 18 aprile

A Incontri Rotazioni 2019 protagonisti il Teroldego e i vini di Borgogna

Domenica 12 e lunedì 13 maggio al via la prima edizione dell'evento biennale dedicato alla cultura vitivinicola del territorio e al suo vitigno principe

Dal Forno sigla un accordo di distribuzione in esclusiva: una bottiglia su sei andrà in Cina.
giovedi 18 aprile

Export: l'Amarone di Dal Forno alla conquista della Cina

Dal Forno sigla un accordo di distribuzione in esclusiva: una bottiglia su sei andrà in Cina.

Federica Lago
Dal 23 aprile 2019 saranno disponibili due percorsi on-line: iscriviti alla lista d’attesa, i posti sono limitati!

Campus Online la formazione di WinePeople per tutti e ovunque

Dal 23 aprile 2019 saranno disponibili due percorsi on-line: iscriviti alla lista d’attesa, i posti sono limitati!

Maria Bandolin
Appuntamento in Russia il 31 maggio e il 1 giugno per i 25 anni di Simple Group mercoledi 17 aprile

Nuove opportunità in Russia: Simple Group racconta tendenze e prospettive di business

Appuntamento in Russia il 31 maggio e il 1 giugno per i 25 anni di Simple Group

A maggio due tappe per connettere le aziende di vino biologico ai mercati strategici di Svezia e Finlandia mercoledi 17 aprile

Organic Value: ultimi posti per il tour scandinavo nel mondo del vino biologico

A maggio due tappe per connettere le aziende di vino biologico ai mercati strategici di Svezia e Finlandia

Una Sicilia del vino nuova e diversa, la loro, ma sempre fedele a sé stessa. mercoledi 17 aprile

Cantine Settesoli, il vino salverà Selinunte

Una Sicilia del vino nuova e diversa, la loro, ma sempre fedele a sé stessa.

Carmen Guerriero
La Svezia si conferma un porto sicuro per il vino italiano nei prossimi anni. Bollicine, rosé e bianchi sono tra i favoriti, grazie al loro “healty style”. 
mercoledi 17 aprile

L’export tricolore sfreccia alto nei cieli svedesi

La Svezia si conferma un porto sicuro per il vino italiano nei prossimi anni. Bollicine, rosé e bianchi sono tra i favoriti, grazie al loro “healty style”.

Noemi Mengo
Due tappe, Mosca il 17 giugno e San Pietroburgo il 19 giugno 2019, per scoprire il mercato ed incontrare le sue figure chiave 
mercoledi 17 aprile

Partecipa alla tappa in Russia con Wine Meridian e Simply Italian Great Wines

Due tappe, Mosca il 17 giugno e San Pietroburgo il 19 giugno 2019, per scoprire il mercato ed incontrare le sue figure chiave

Il 22 e 23 maggio Wine Meridian ritorna in partnership con Wonderfud per la nuova tappa a Singapore 
mercoledi 17 aprile

Ultimi posti per il tour Singapore: agenda con b2b organizzati e masterclass

Il 22 e 23 maggio Wine Meridian ritorna in partnership con Wonderfud per la nuova tappa a Singapore

Abbiamo degustato per voi il Soave DOC Classico di Cantina del Castello mercoledi 17 aprile

Italian wines in the world: Soave DOC Classico di Cantina del Castello

Abbiamo degustato per voi il Soave DOC Classico di Cantina del Castello



sfondo_wm