Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
giovedi 19 luglio 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

Tebaldi wbwe Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it Farina Enartis
venerdi 15 dicembre

In Giappone, dove le potenzialità di sviluppo sono ancora tante

Il Giappone rimane la nostra prima frontiera sul grande mercato asiatico. Nonostante numeri ancora abbastanza ridotti per il nostro export la curiosità nei confronti dei nostri vini è in costante crescita e sono ancora molto ampi i nostri margini di sviluppo


In Giappone, dove le potenzialità di sviluppo sono ancora tante
Siamo in Giappone nel nostro tour organizzato in collaborazione con l’Italian Trade Commission di Tokyo e Wonderfud, uno società italiana che in questi anni si è specializzata nell’accompagnamento di imprese italiane soprattutto in questo importante mercato.
Ottima l’organizzazione dell’Italian Trade Commission che a Tokyo ha funzionari di primissimo livello come Toshiko Omichi, responsabile della trade promotion section presso l’Ambasciata Italiana. Spesso si “parla male” delle nostre organizzazioni istituzionali di promozione all’estero ma queste generalizzazioni sono molto pericolose perché in realtà, come sempre, il valore degli enti, delle istituzioni risiede nella competenza e professionalità delle persone, dei funzionari. Dove queste competenze sono presenti le istituzioni diventano partner straordinariamente importanti per le nostre imprese sui mercati internazionali.
Il Giappone rimane un paese straordinariamente strategico per l’export vitivinicolo internazionale, non solo per i numeri attuali (nel 2016 oltre 1,3 miliardi di euro il valore dei vini importanti in questo Paese), ma anche per le sue ancora notevoli potenzialità di sviluppo. Basti pensare che stiamo parlando di un Paese di oltre 127 milioni di abitanti e ad oggi il loro valore di importazione è di poco superiore ad un Paese come l’Olanda che di abitanti ne ha solo 17 milioni.
Lo sappiamo bene che questi sono parallelismi che poco si adattano ad mercato come quello del vino che risente fortemente delle influenze culturali, dell’educazione dei consumatori.
Ma su questi ultimi due fronti il Giappone appare comunque la frontiera asiatica più vicina a noi perché, pur rimanendo notevoli le differenze culturali, è straordinariamente elevata la curiosità nei confronti dei nostri vini e, più in generale, l’apprezzamento verso il nostro Paese.
“Quando ho iniziato ad occuparmi di vino italiano in Giappone - ci ha raccontato Shigeru Hayashi, il noto sommelier giapponese che potremmo definire il più storico ambasciatore del vino italiano in questo Paese - oltre trent’anni fa la quota di mercato dei vostri vini era sotto il 2% e soprattutto la vostra offerta vitienologica era pressoché sconosciuta”.
In trent’anni sono cambiate sicuramente molte cose ma si ha tuttoggi la sensazione che molto ancora si possa fare per crescere.
“Non c’è ombra di dubbio - ci ha spiegato Isao Miyajima, uno dei più autorevoli giornalisti del vino in Giappone grande esperto di vini italiani - che la percezione dell’Italia del vino in Giappone è cresciuta molto in questi ultimi anni ma i margini di sviluppo sono ancora ampi soprattutto se riuscirete ad aumentare le attività di promozione ed educative nel nostro Paese. Avete senza ombra di dubbio la più grande diversità enologica al mondo ma proprio per questo per voi è indispensabile realizzare costanti iniziative di educazione sulle vostre innumerevoli denominazioni”.
Curiosità, oggi una parola molto utilizzata quando si parla di mercati del vino. In Giappone la percezione che sia in forte crescita la curiosità nei confronti dei nostri vini, anche quelli appartenenti alle denominazioni meno note, è alquanto evidente.
Il problema è come riuscire a tradurre questa “curiosità” in reali opportunità di business. E anche su questa tema noi siamo costretti a ricorrere ad una nostra frequente “ricetta” e cioè quella di presidiare meglio i mercati, viverli in maniera più costante.
Ed è chiaro che per le piccole e medie imprese italiane, soprattutto quelle di territori meno famosi, il presidio dei mercati appare spesso come una strategia impossibile.
In questa direzione si inserisce l’opportunità oggi offerta dalle reti di impresa che consentono anche alle imprese di dimensioni più ridotte (la maggioranza del sistema vitivinicolo italiano) di gestire una presenza più adeguata sui mercati internazionali condividendo azioni e risorse umane con altri partner complementari tra di loro.
Ma l’altro elemento che sta sempre di più contraddistinguendo tutti i mercati del vino, Giappone compreso, è la proliferazione di piccoli importatori, i cosiddetti “boutique importers”.
Ne abbiamo incontrati molti in questa nostra missione giapponese e il denominatore comune della loro ricerca è “vini nuovi a prezzi abbordabili”. “Noi siamo alla costante ricerca di vini fuori dal mainstream classico italiano - ci ha raccontato Kay Ezawa, Ceo di La Divina Kay Corp. - perché abbiamo clienti sempre più preparati e pronti a scoprire cose diverse. Ci siamo resi conto nel tempo quanto l’Italia del vino possa oggi offrire prodotti ancora poco noti ma dalla grande personalità. Si tratta di vini che spesso hanno prezzi molto interessanti e possono diventare pertanto particolarmente appetibili sul nostro mercato. Per esempio durante questa iniziativa ho apprezzato particolarmente vini come il Morellino di Scansano e il Montecucco, due denominazioni toscane qui in Giappone ancora pressoché sconosciute ma con prodotti che hanno caratteristiche molto adeguate ai nostri consumatori e alla nostra cucina”.



Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Nelle fasce più giovani di consumatori interesse nei confronti di lattine e bag in box e ormai gli inglesi non evidenziano più differenze tra i tappi in sughero e quelli a vite

Le preferenze di formati e chiusure nel mercato del Regno Unito

Nelle fasce più giovani di consumatori interesse nei confronti di lattine e bag in box e ormai gli inglesi non evidenziano più differenze tra i tappi in sughero e quelli a vite

Francesco Piccoli
È  la consapevolezza a fare la differenza tra un buon e un ottimo manager, tra un imprenditore capace e un imprenditore di successo

Cosa ci rende buoni manager o buoni imprenditori?

È la consapevolezza a fare la differenza tra un buon e un ottimo manager, tra un imprenditore capace e un imprenditore di successo

Roberta Zantedeschi
Ecco un aggiornamento sulla tendenza in atto del consumo di vino o bevande a basso contenuto alcolico martedi 17 luglio

Low- o No-alcohol wines, sì o no?

Ecco un aggiornamento sulla tendenza in atto del consumo di vino o bevande a basso contenuto alcolico

Agnese Ceschi
La competizione, porta d’ingresso per entrare nel mercato e portavoce dei gusti dei consumatori asiatici, lancia la “call to entries” per i produttori italiani, con scadenza al 22 luglio 2018. Affrettatevi!
lunedi 16 luglio

WM rinnova la mediapartnership con l’Hong Kong International Wine and Spirits Competition

La competizione, porta d’ingresso per entrare nel mercato e portavoce dei gusti dei consumatori asiatici, lancia la “call to entries” per i produttori italiani, con scadenza al 22 luglio 2018. Affrettatevi!

Wine Export Manager Senior e Junior lunedi 16 luglio

Offerta di Lavoro

Wine Export Manager Senior e Junior

Il parere di Andrzej Sajniak, importatore polacco e titolare di Caterteam Sp.zo.o e dei punti vendita lunedi 16 luglio

Vino italiano in Polonia: quando l'alta qualità non basta

Il parere di Andrzej Sajniak, importatore polacco e titolare di Caterteam Sp.zo.o e dei punti vendita "Piccola Italia & Mediterraneo" di Varsavia

Noemi Mengo
La freschezza del Chiaretto incontra la pizza contemporanea di Renato Bosco nella terrazza estiva di Monte Zovo venerdì 20 luglio 2018. 
lunedi 16 luglio

Chiaretto&Pizza: l’aperitivo gourmet firmato Monte Zovo e Renato Bosco

La freschezza del Chiaretto incontra la pizza contemporanea di Renato Bosco nella terrazza estiva di Monte Zovo venerdì 20 luglio 2018.

Domenica 8 luglio, luna e stelle hanno fatto luce sui vigneti di Monte Gorna, a Treccastagni, ai piedi dell'Etna per un evento speciale: Notturno in Vigna. domenica 15 luglio

Nasce sull'Etna una nuova narrazione del vino

Domenica 8 luglio, luna e stelle hanno fatto luce sui vigneti di Monte Gorna, a Treccastagni, ai piedi dell'Etna per un evento speciale: Notturno in Vigna.

Lisa Sanfilippo
We have tasted for you Siddùra's Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016 saturday 14 july

Italian wines in the world: Siddùra's Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016

We have tasted for you Siddùra's Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016

Abbiamo degustato per voi il Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016 di Siddùra sabato 14 luglio

Italian wines in the world: Maìa Vermentino di Gallura docg Superiore 2016 di Siddùra

Abbiamo degustato per voi il Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016 di Siddùra

All'attrice inglese Helen Mirren il Premio che è diventato negli anni uno degli appuntamenti più importanti nel panorama degli eventi culturali organizzati da un’azienda vitivinicola

Premio Apollonio per gli ulivi del Salento

All'attrice inglese Helen Mirren il Premio che è diventato negli anni uno degli appuntamenti più importanti nel panorama degli eventi culturali organizzati da un’azienda vitivinicola

Il nostro sistema vitivinicolo continua ad essere refrattario ad accettare una maggiore trasparenza e gestione dei prezzi delle denominazioni, anche di quelle più importanti e in crescita. Questo determina una costante fragilità del nostro sistema e il rischio di presidiare in maniera migliore il posizionamento dei vini italiani

Il tabù dei prezzi dei vini in Italia

Il nostro sistema vitivinicolo continua ad essere refrattario ad accettare una maggiore trasparenza e gestione dei prezzi delle denominazioni, anche di quelle più importanti e in crescita. Questo determina una costante fragilità del nostro sistema e il rischio di presidiare in maniera migliore il posizionamento dei vini italiani

Fabio Piccoli
Ultimi giorni per iscriversi al tour dal 2 al 4 ottobre 2018. Ecco i motivi per cui non potete perdervelo!
venerdi 13 luglio

Partecipa al Tour Vietnam 2018 con Unexpected Italian

Ultimi giorni per iscriversi al tour dal 2 al 4 ottobre 2018. Ecco i motivi per cui non potete perdervelo!

Interview with Marco Martini, CEO of Mondodelvino SpA CEO, one of the most interesting and innovative Italian wine groups of Italy and ranked 17 among Italian wine companies in terms of sales in 2017. giovedi 12 luglio

Mondodelvino: one entity, many territories

Interview with Marco Martini, CEO of Mondodelvino SpA CEO, one of the most interesting and innovative Italian wine groups of Italy and ranked 17 among Italian wine companies in terms of sales in 2017.

L'intervista ad uno dei massimi sommelier vietnamiti Alex Thinh giovedi 12 luglio

Giovane ed orientabile: il Vietnam è una delle promesse asiatiche

L'intervista ad uno dei massimi sommelier vietnamiti Alex Thinh

Agnese Ceschi
Scopri la promozione estiva pensata per supportarti nell’internazionalizzazione e comunicazione dei tuoi prodotti nel mondo
mercoledi 11 luglio

Scegli Wine Meridian come Media partner e cambia la tua comunicazione

Scopri la promozione estiva pensata per supportarti nell’internazionalizzazione e comunicazione dei tuoi prodotti nel mondo

Aggiungetevi a noi il 4 e 5 marzo 2019 in occasione di Vinexpo New York, la Fiera Internazionale del vino e degli spirits, nella sua seconda edizione americana! mercoledi 11 luglio

Wine Meridian torna a Vinexpo New York

Aggiungetevi a noi il 4 e 5 marzo 2019 in occasione di Vinexpo New York, la Fiera Internazionale del vino e degli spirits, nella sua seconda edizione americana!

Azienda italiana specializzata nella vendita di vino online cerca una figura da inserire nel proprio ufficio acquisti con ottima padronanza nell’uso del PC e dei pacchetti base e buona conoscenza della lingua inglese.

Offerta di Lavoro: Buyer

Azienda italiana specializzata nella vendita di vino online cerca una figura da inserire nel proprio ufficio acquisti con ottima padronanza nell’uso del PC e dei pacchetti base e buona conoscenza della lingua inglese.

Il mercato del lavoro nel mondo vino si muove con le stesse dinamiche del marcato del pesce fresco: non si può tergiversare troppo nella decisione, perché c'è il rischio che qualcun altro si porti via i pezzi migliori

La tempestività nel recruiting: l'importanza di arrivare in tempo

Il mercato del lavoro nel mondo vino si muove con le stesse dinamiche del marcato del pesce fresco: non si può tergiversare troppo nella decisione, perché c'è il rischio che qualcun altro si porti via i pezzi migliori

Lavinia Furlani
La storia di un’azienda secolare nel settore dei distillati che si rinnova nell’immagine e nella gamma di prodotti
mercoledi 11 luglio

DOMENIS1898: quando la tradizione dei distillati incontra il restyling

La storia di un’azienda secolare nel settore dei distillati che si rinnova nell’immagine e nella gamma di prodotti