Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
martedi 16 ottobre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

http://www.cantinavicobarone.com/ https://www.vinica.it/it/ Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet CVA Canicatti https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it www.wine2wine.net https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it info@larchetipo.it http://www.tenutaviglione.com/ http://www.fattorialamagia.it/ https://www.rigoloccio.it/ http://www.cantinapedres.it/

In India cultura e religione tengono ancora lontano il vino

Nonostante le grandi potenzialità dettate dall’andamento demografico l’India continua a rimanere un mercato del vino molto marginale e cultura e religione tuttoggi appaiono “ostacoli” difficili da superare per sperare a breve un aumento di consumi in questo grande Paese


In India cultura e religione tengono ancora lontano il vino
Scriviamo questo articolo dall’India, da dove mancavamo da circa sei anni. Questa volta non abbiamo al nostro seguito aziende, ma siamo in un cosiddetto viaggio “esplorativo”, per capire cioè se esistono nuove strade per aiutare le nostre imprese del vino a trovare vie di sbocco in questo difficile mercato.
Un mercato, è bene ricordarlo, veramente marginale sul fronte delle importazioni di vino che nel 2016 ha registrato un valore inferiore ai 20 milioni di euro per un volume che di poco supera i 40 mila ettolitri. Se a questi aggiungiamo i circa 130.000 hl di vino indiano (la superficie vitata in India è di poco meno di 90.000 ettari) mediamente prodotto nell’ultimo triennio ci si rende facilmente conto di come la nostra amata bevanda sia ancora ben lontana dall’essere considerata un’opzione interessante nei consumi di questo grande Paese.
Non si hanno dati certi sul consumo di vino in India ma sono affidabili quelli relativi al consumo complessivo di bevande alcoliche raccolti dalla World Health Organization che per il 2015 vede questo Paese di quasi 1,3 miliardi di persone, fermo a 4,6 litri pro capite. Un quantitativo che colloca l’India al decimo posto tra i Paesi asiatici. In questa speciale classifica troviamo al primo posto la Corea del Sud (10,9 litri pro capite), il Vietnam (8,7 litri), la Tailandia (8,3), la Mongolia (7,8), la Cina (7,6), il Giappone (7,5), il Laos (7,5), la Cambogia (6,1) e le Filippine (5,6). Di fatto l’India è di poco sopra ai Paesi asiatici di prevalenza mussulmana come il Pakistan, il Bangladesh, l’Indonesia, dove praticamente il consumo di bevande alcoliche è assente.
A complicare ulteriormente lo sviluppo dell’export enologico in India le tasse di importazione tuttoggi esorbitanti. Tanto per intenderci ci si imbatte su un dazione federale complessivo del 160%, ma non finisce qui, ogni singolo Stato, infatti, è autorizzato ad aggiungere la propria accise (l’esempio più estremo è il Maharashtra con un +200 % sul valore CIF).
Difficile prevedere il futuro ma la sensazione che stiamo ricavando da questo nostro ennesimo viaggio in India è che difficilmente nel prossimo decennio assisteremo a crescite particolarmente interessanti di consumo di vino in India.
Qui la situazione è molto diversa, ad esempio, rispetto alla Cina dove, nonostante le note difficoltà, soprattutto per il vino italiano, il tessuto socio-economico sembra sempre più interessato al consumo di vino. Vi sono, infatti, molte meno barriere culturali e religiose in Cina rispetto all’India dove tuttoggi, in gran parte degli Stati (l’India ricordiamo è uno Stato federale), in particolare del Sud, il consumo di vino è praticamente bandito. Vi sono grandi città, come Chennay ad esempio (la ex Madras) che nonostante con i suoi oltre 5 milioni di abitanti sia la quarta metropoli indiana, risulta difficilissimo trovare ristoranti o locali dove si può degustare vino.
Questa tipologia di “barriere” culturali risultano oggi, magari meno alte rispetto al passato, ma ancora non semplici da superare.
In India risulta pertanto oggi fondamentale una forte azione educativa, partendo magari dalle tante scuole alberghiere di questo Paese. A questo proposito ricordiamo una delle iniziative più interessanti, a cui abbiamo avuto il piacere di partecipare, gestita da Unione Italiana Vini, il progetto “The Next Quality Experience”. Un progetto durato tre anni (dal 2009 al 2011) e che aveva coinvolto anche l’India attraverso una intensa attività di formazione in due Istituti turistico alberghieri nei sobborghi di Delhi. Un’esperienza straordinaria che ci ha consentito, per la prima volta, non solo di parlare di vino italiano in scuole di questa tipologia ma anche di far sperimentare ad un numero rilevante di studenti i possibili abbinamenti tra cucina indiana e vini del nostro Paese.
Purtroppo, come spesso capita nel nostro Paese, esperienze così utili e importanti si fermano nel momento stesso che si esauriscono i finanziamenti e questo non può che inevitabilmente rallentare le nostre potenzialità di sviluppo in mercati così complessi come quello indiano o cinese.

Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Le tipologie di consumatori si stanno evolvendo sempre di più e a velocità imprevedibili. Per capire il potenziale sviluppo dei mercati internazionali del vino sarà sempre più importante conoscere in profondità le diverse tipologie di target

I consigli di Euromonitor su come raggiungere le nuove 8 categorie di consumatori

Le tipologie di consumatori si stanno evolvendo sempre di più e a velocità imprevedibili. Per capire il potenziale sviluppo dei mercati internazionali del vino sarà sempre più importante conoscere in profondità le diverse tipologie di target

Francesco Piccoli
Se hai un passaggio generazionale in atto, scopri come formare al meglio nuovi imprenditori del vino, preparati, aggiornati e produttivi. lunedi 15 ottobre

Campus Impresa: la scelta degli imprenditori consapevoli

Se hai un passaggio generazionale in atto, scopri come formare al meglio nuovi imprenditori del vino, preparati, aggiornati e produttivi.

Nell’ultimo report di Euromonitor International i nuovi profili di 8 categorie di consumatori a livello mondiale  che avranno una grande influenza anche sui consumi di vino

Un nuovo modo di studiare i consumatori

Nell’ultimo report di Euromonitor International i nuovi profili di 8 categorie di consumatori a livello mondiale che avranno una grande influenza anche sui consumi di vino

Francesco Piccoli
Lo speed dating creato per trovare figure professionali nel mercato asiatico torna il 10 novembre durante la fiera di Hong Kong giovedi 11 ottobre

Nuove figure export per il mercato asiatico? #HireMeVinitaly Hong Kong ti aspetta

Lo speed dating creato per trovare figure professionali nel mercato asiatico torna il 10 novembre durante la fiera di Hong Kong

Prosegue l’attività di internazionalizzazione del Consorzio Tutela Vini Valpolicella che nel mese di ottobre farà tappa a Vancouver, Chicago, Washington DC e Zurigo. giovedi 11 ottobre

Valpolicella 50 Anniversary Tour: Canada, USA e Svizzera

Prosegue l’attività di internazionalizzazione del Consorzio Tutela Vini Valpolicella che nel mese di ottobre farà tappa a Vancouver, Chicago, Washington DC e Zurigo.

Le impressioni delle aziende e degli organizzatori al rientro dal tour in Vietnam che dal 2 al 4 ottobre ha fatto tappa ad Ho Chi Minh e Hanoi. giovedi 11 ottobre

Unexpected Italian Wines in Vietnam: come è andata?

Le impressioni delle aziende e degli organizzatori al rientro dal tour in Vietnam che dal 2 al 4 ottobre ha fatto tappa ad Ho Chi Minh e Hanoi.

Noemi Mengo
Presentato a Venezia il libro edito da Assouline giovedi 11 ottobre

Ornellaia celebra i primi 30 anni con un libro

Presentato a Venezia il libro edito da Assouline

Intervista a Jeremy Parzen, wine blogger e giornalista esperto di vini italiani, sulla nuova frontiera Usa: il mercato texano giovedi 11 ottobre

Community is the key

Intervista a Jeremy Parzen, wine blogger e giornalista esperto di vini italiani, sulla nuova frontiera Usa: il mercato texano

Considerazioni a seguito del Wine Export Manager Day 2018 di uno dei partecipanti al pomeriggio di formazione giovedi 11 ottobre

Essere un wine export manager oggi in Italia

Considerazioni a seguito del Wine Export Manager Day 2018 di uno dei partecipanti al pomeriggio di formazione

Un appuntamento mensile con le vostre considerazioni in merito ai mercati e ai cambiamenti che vivete ogni giorno con il vostro lavoro 
mercoledi 10 ottobre

La Rubrica dell'Export: "dear export manager, it's your turn!"

Un appuntamento mensile con le vostre considerazioni in merito ai mercati e ai cambiamenti che vivete ogni giorno con il vostro lavoro

Le indagini presentate a Wine Export Manager Day delineano la figura dell’export manager; da pochi è visto come un vero comunicatore
mercoledi 10 ottobre

Export manager o tuttofare?

Le indagini presentate a Wine Export Manager Day delineano la figura dell’export manager; da pochi è visto come un vero comunicatore

Noemi Mengo
Quali prospettive per l’export della denominazione veronese del Garda? martedi 09 ottobre

La nuova “era” del Bardolino

Quali prospettive per l’export della denominazione veronese del Garda?

Un parterre di ospiti internazionali di grande rilievo e una nuova formula più network oriented: alcune delle novità del prossimo forum del business del vino in programma a Verona il 26 e 27 novembre martedi 09 ottobre

What's In It For Me? Stevie Kim racconta il prossimo wine2wine

Un parterre di ospiti internazionali di grande rilievo e una nuova formula più network oriented: alcune delle novità del prossimo forum del business del vino in programma a Verona il 26 e 27 novembre

Agnese Ceschi
Partecipa gratuitamente alla presentazione dei campus dedicati ad export manager, venditori di vino e titolari di azienda

Ti aspettiamo venerdi all'open day dei campus di Wine People

Partecipa gratuitamente alla presentazione dei campus dedicati ad export manager, venditori di vino e titolari di azienda

Il 18 e il 19 novembre 2018 alla Fiera di Faenza torna la terza edizione di lunedi 08 ottobre

"Back to the wine": il vino artigianale in fiera a Faenza

Il 18 e il 19 novembre 2018 alla Fiera di Faenza torna la terza edizione di "Back to the wine"

La consulenza dedicata a chi lavora o vuole lavorare nel mondo del vino e desidera migliorare l’efficacia del proprio Curriculum Vitae.

WINE CV WRITER: come realizzare il CV che ogni impresa del vino vorrebbe leggere

La consulenza dedicata a chi lavora o vuole lavorare nel mondo del vino e desidera migliorare l’efficacia del proprio Curriculum Vitae.

A tutela dei produttori il nuovo aggiornamento verifica gli account di successo e scarta quelli su cui non investire sabato 06 ottobre

Instagram si aggiorna di nuovo a caccia dei falsi influencer

A tutela dei produttori il nuovo aggiornamento verifica gli account di successo e scarta quelli su cui non investire

Noemi Mengo
Impressioni dalla prima edizione dell’evento organizzato da Unexpected Italian in Vietnam

Vietnam, viaggio all’interno di un mercato emergente

Impressioni dalla prima edizione dell’evento organizzato da Unexpected Italian in Vietnam

Fabio Piccoli