Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
venerdi 14 dicembre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

http://giannitessari.wine/ Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet CVA Canicatti https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it info@larchetipo.it http://www.tenutaviglione.com/ http://www.fattorialamagia.it/ https://www.accordinistefano.it/ https://www.rigoloccio.it/ http://www.cantinapedres.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ https://www.vinica.it/it/  http://acquesi.it/ https://www.borgolacaccia.it/ https://www.carusoeminini.it/ http://www.cantinadicustoza.it/ https://tenutadelpriore.it/linea-col-del-mondo/ http://www.tenutastellacollio.it/en/ https://www.tenutedigiulio.it/site/ http://www.tenutamontemagno.it/
sabato 06 ottobre

Instagram si aggiorna di nuovo a caccia dei falsi influencer

A tutela dei produttori il nuovo aggiornamento verifica gli account di successo e scarta quelli su cui non investire


Instagram si aggiorna di nuovo a caccia dei falsi influencer
Influencer marketing, un mondo spinoso ma affascinante che nell’ultimo anno sembra essersi allargato in modo esponenziale. Se ormai anche la vostra vicina di casa, quando vi incontra, vi parla dei suoi nuovi 10k followers invece che del tempo atmosferico, potete ben intuire che stiamo parlando di un’ondata inarrestabile. Oggi gli influencer spuntano come margherite in qualsiasi campo e non è difficile capire perché: un po’ di astuzia, savoir faire una metodica strategia ed il gioco è fatto. Sì, care aziende, ma di chi ci si può fidare veramente?
Ne avevamo già parlato qui, Instagram nell’ultimo anno sta orientando i suoi obiettivi verso la salvaguardia e la promozione dei profili aziendali, e adesso vi viene nuovamente incontro, produttori italiani, lanciando il suo nuovo aggiornamento di termini e condizioni sulla verifica degli account più seguiti.

Facciamo un passo indietro. Influencer marketing: che cos’è?
Si tratta di un’attività commerciale a tutti gli effetti, svolta da un “Instagram Influencer” in possesso di un account sul social che, nello specifico, sponsorizza prodotti all’interno della propria pagina per conto di aziende che glielo hanno commissionato. Il suo lavoro consiste in attività (pubblicazione di stories e post correlati da hashtag strategici) che hanno lo scopo di influenzare una parte di utenti (e quindi potenziali consumatori), affinché questi ultimi propendano all’acquisto di determinati prodotti e/o servizi. Un influencer può essere quindi considerato a tutti gli effetti una sorta di portavoce/testimonial di una o più aziende per cui egli lavora.

Nel mondo del vino, il lavoro dell’influencer è decisamente molto piacevole: inviti ad eventi, degustazioni, esperienze enoturistiche che però, credo sappiate bene, hanno un costo, sono un investimento e che conviene quindi "donare" a chi davvero porta vantaggi ai bilanci aziendali e non a chi decanta di fare grande promozione, ma poi il seguito è tutt’altro che immediato e sicuramente discutibile.

C’è da stare all’occhio perché, come segnala anche Il Sole 24 Ore, secondo lo studio The State of the Influencer Marketing di Klear nel 2017 sono stati taggati con #ad (hashtag che ne indica la natura pubblicitaria, dall’inglese advertisement) ben 1 milione e mezzo di post, il doppio del 2016. Un aumento esponenziale, che ha visto in un solo anno una crescita del business del 198%. Moda e beauty sono le industrie che al momento vi investono di più, anche se il settore vinicolo non è da sottovalutare, perché nonostante lo faccia in misura minore questo meccanismo sta dando buoni sviluppi.

Account verificato, fake smascherato (e successo assicurato)Dunque, dove è la novità dell'ultima settimana?
Visto il rapido proliferare di account con milioni di follower e vista la difficoltà di raggiungere guadagni elevati a fronte di un numero davvero considerevole di questi nuovi professionisti del settore, si è sviluppata una serie di altri account con gli stessi obiettivi di marketing dal nome “microinfluencer”, ovvero coloro che hanno tra i 10 mila e i 100 mila follower. Ben attenti però, il fatto che abbiano meno seguito non significa che siano da scartare. 
Così come per i consumatori, anche gli influencer andrebbero targhetizzati. Un esempio semplice: se desideriamo proporre un prodotto in una specifica regione italiana, potrebbe convenire di più appoggiarci ad un influencer molto attivo in quella regione piuttosto che ad uno di fama nazionale o internazionale, molto più occupato e con meno spazio da dedicarci. 
Un po’ come per la scelta della stampa a cui rivolgersi, funziona alla stessa maniera, ma come fare a scegliere qualcuno? 
Bisogna iniziare a seguirlo, capire il suo stile, decidere se si addice al nostro approccio alle vendite e verificare le potenzialità del suo account. Il rivoluzionario aggiornamento di Instagram permette, fra le novità, di accedere alla sezione “About this account” e quindi ad alcuni dati prima “nascosti”, che ci indicano la data di creazione dell’account, il paese in cui si trova la persona, i suoi annunci promozionali attivi, una sorta di storia delle modifiche dell’username (così da rendere trasparenti eventuali cambi di rotta, spesso poco giustificabili), i profili terzi con il più alto numero di followers condivisi con il profilo in oggetto (questo per verificare una specie di autorevolezza o reputazione riflessa). Grazie a questo aggiornamento, d’ora in poi smascherare finti o poco efficaci influencer sarà semplicissimo!

Chi trova una “spunta blu” trova un tesoro.
La seconda novità dell’aggiornamento riguarda il fatto che il social prevede di aumentare significativamente il numero di account verificati per personaggi pubblici, celebrità e marchi.
La verifica è sinonimo di autenticità e buona reputazione, e Instagram si incaricherà di farla puntualmente. Chi vorrà la cosiddetta “spunta blu”, dovrà fornire obbligatoriamente nome completo e documento di identità. Chi di fake ferisce, di spunta perisce!

Qualche altro consiglio per “scannerizzare” i vostri potenziali influencer
I trucchi per capire da subito la validità di un professionista dell’influencer marketing sono pochi e intuibili. Prima di tutto, attenzione al numero di fotografie, se i follower sono molti ma le foto solo 4 o 5, si tratta palesemente di un profilo che ha comprato i propri follower (per chi non lo sapesse, il web pullula di siti che permettono l’acquisto massivo di follower). In secondo luogo, un vero influencer non si accontenterà della fama su un solo social, se notate che su altre piattaforme è praticamente inesistente (per quanto sia lecito avere un canale preferenziale con più flusso) avete il diritto di cominciare ad insospettirvi.

Sembra un paradosso, ma la nuova frontiera della dimensione digitale del retail è ricreare un contatto reale, quasi fisico. Per questo, e per l’offerta in continua espansione, i brand fanno fatica a scovare l’influencer più adatto per comunicare efficacemente, ma con un po’ di accortezza e un po’ di scouting, vedrete che non sarà una missione impossibile. 

Noemi Mengo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
In questi ultimi mesi, in particolare, vi è una proliferazione di pagine pubblicitarie di aziende del vino sui media generalisti. Quali i significati di questo grande “ritorno”?

Il gran ritorno della pubblicità sul vino

In questi ultimi mesi, in particolare, vi è una proliferazione di pagine pubblicitarie di aziende del vino sui media generalisti. Quali i significati di questo grande “ritorno”?

Fabio Piccoli
In pre-anteprima a Bardolino l’annata 2018 della DOC gardesana venerdi 14 dicembre

Il Chiaretto cavalca l’onda della pink revolution

In pre-anteprima a Bardolino l’annata 2018 della DOC gardesana

Celebrati i risultati ottenuti da Cantina di Soave e presentato il resoconto del Bilancio d’esercizio, attraverso la tradizionale Conferenza Stampa di fine anno
venerdi 14 dicembre

Cantina di Soave: traguardi, novità ed un bilancio che eleva il lavoro dei soci

Celebrati i risultati ottenuti da Cantina di Soave e presentato il resoconto del Bilancio d’esercizio, attraverso la tradizionale Conferenza Stampa di fine anno

Intervista ad Andrea Bianchi, CEO e co-fondatore dell’app Enosocial® 
giovedi 13 dicembre

Credere nel valore delle proprie idee: il successo del caso Enosocial®

Intervista ad Andrea Bianchi, CEO e co-fondatore dell’app Enosocial®

Troppo spesso l’operatività supera la progettualità con il rischio di sprecare risorse e non centrare il vero obiettivo. mercoledi 12 dicembre

Marketing e comunicazione: trova la tua strategia!

Troppo spesso l’operatività supera la progettualità con il rischio di sprecare risorse e non centrare il vero obiettivo.

Massimo Benedetti, Marketing and communication specialist
Dall'acino al bicchiere per la tracciabilità e trasparenza del processo produttivo mercoledi 12 dicembre

Wine Blockchain: quali i vantaggi per l’industria vitivinicola?

Dall'acino al bicchiere per la tracciabilità e trasparenza del processo produttivo

Agnese Ceschi
A spiegarcelo ci pensa “4 colori per vendere il vino”, il nuovo libro di Lavinia Furlani e Andrea Pozzan di WinePeople mercoledi 12 dicembre

Vendere il vino. Sì, ma a chi?

A spiegarcelo ci pensa “4 colori per vendere il vino”, il nuovo libro di Lavinia Furlani e Andrea Pozzan di WinePeople

Progetto Ponza, la novità della storica azienda vinicola dell'Agro Pontino, Casale del Giglio. mercoledi 12 dicembre

Casale del Giglio: storia di un'isola, di una famiglia ed un progetto inimitabile

Progetto Ponza, la novità della storica azienda vinicola dell'Agro Pontino, Casale del Giglio.

Il Valpolicella Classico Superiore Ripasso DOC Acinatico 2016 vince la medaglia d’oro martedi 11 dicembre

L'azienda agricola Accordini Stefano premiata al Mondial des Vins extrêmes 2018

Il Valpolicella Classico Superiore Ripasso DOC Acinatico 2016 vince la medaglia d’oro

Intervista a Maurizio Broggi, Direttore dell'Italian Wine Scholar Education Program di Wine Scholar Guild
martedi 11 dicembre

Vino italiano nel mondo: educare partendo dal principio

Intervista a Maurizio Broggi, Direttore dell'Italian Wine Scholar Education Program di Wine Scholar Guild

Noemi Mengo
  Fallimento N. 53/2017 Tribunale di Verona martedi 11 dicembre

Informazione pubblicitaria
AVVISO DI SOLLECITAZIONE OFFERTE

Fallimento N. 53/2017 Tribunale di Verona

Non è poi così difficile emergere tra i manager del vino [warning: politically incorrect contents]

Giganti in un popolo di nani

Non è poi così difficile emergere tra i manager del vino [warning: politically incorrect contents]

Andrea Pozzan
We have tasted for you Colle Moro’s Alcàde Montepulciano d’Abruzzo DOC 2014 saturday 08 december

Italian wines in the world: Colle Moro’s Alcàde Montepulciano d’Abruzzo DOC 2014

We have tasted for you Colle Moro’s Alcàde Montepulciano d’Abruzzo DOC 2014

Abbiamo degustato per voi Alcàde Montepulciano d’Abruzzo doc 2014 di Colle Moro sabato 08 dicembre

Italian wines in the world: Alcàde Montepulciano d’Abruzzo doc 2014 di Colle Moro

Abbiamo degustato per voi Alcàde Montepulciano d’Abruzzo doc 2014 di Colle Moro

L’intervista a Lorenzo Palla, titolare dell’azienda Ronco Blanchis
venerdi 07 dicembre

Il coraggio di puntare sull’identità del Collio

L’intervista a Lorenzo Palla, titolare dell’azienda Ronco Blanchis

Agnese Ceschi
L’etichetta interattiva fa il suo ingresso in scena al più importante forum sul business del vino. venerdi 07 dicembre

Winebel debutta a wine2wine 2018

L’etichetta interattiva fa il suo ingresso in scena al più importante forum sul business del vino.

Per secoli sono stati i “segreti” ad alimentare il mito dello Champagne, negli ultimi anni, invece, è raccontare la “verità” la chiave comunicativa per dare ancora prestigio alla grande bollicina francese

Si chiama trasparenza la svolta comunicativa dello Champagne

Per secoli sono stati i “segreti” ad alimentare il mito dello Champagne, negli ultimi anni, invece, è raccontare la “verità” la chiave comunicativa per dare ancora prestigio alla grande bollicina francese

Fabio Piccoli
Un esempio vincente di marketing targetizzato, spazio ai giovani! giovedi 06 dicembre

Anna Spinato: focus sui Millenials

Un esempio vincente di marketing targetizzato, spazio ai giovani!

Un Paese di contrasti, che ci somiglia e che ha bisogno dell’export italiano, ma non sarà una sfida semplice 
giovedi 06 dicembre

Brasile: il mercato di chi ama le sfide

Un Paese di contrasti, che ci somiglia e che ha bisogno dell’export italiano, ma non sarà una sfida semplice

Noemi Mengo
Ultimi posti disponibili per partecipare dal 4 al 5 marzo. Noi ci saremo, e voi? mercoledi 05 dicembre

Vinexpo New York: i 10 motivi per cui non mancare!

Ultimi posti disponibili per partecipare dal 4 al 5 marzo. Noi ci saremo, e voi?

Durante un evento milanese sono stati messi in degustazione alcuni vini dell’azienda maremmana che ha cambiato proprietà dal 2017 mercoledi 05 dicembre

Il restyling di Rigoloccio

Durante un evento milanese sono stati messi in degustazione alcuni vini dell’azienda maremmana che ha cambiato proprietà dal 2017

Il territorio veneto riconosciuto il 30 novembre dal comitato scientifico dalla FAO mercoledi 05 dicembre

Soave sito mondiale patrimonio dell’umanità per l’agricoltura

Il territorio veneto riconosciuto il 30 novembre dal comitato scientifico dalla FAO

La nuova avventura del famoso sommelier americano Jeff Porter celebra la cultura del nostro paese in America
mercoledi 05 dicembre

"Sip Trip": parte il viaggio on the road di Jeff Porter alla scoperta del vino italiano

La nuova avventura del famoso sommelier americano Jeff Porter celebra la cultura del nostro paese in America

Gestione della burocrazia e promozione, avvicinamento ai gusti europei ed esperienze degustative in prima persona mercoledi 05 dicembre

Le quattro chiavi per superare i limiti della Russia

Gestione della burocrazia e promozione, avvicinamento ai gusti europei ed esperienze degustative in prima persona

Agnese Ceschi
Intervista all’esperto Wai Xin Chang, Wine Communicator e Vinitaly International Italian Wine Expert
martedi 04 dicembre

Singapore: un mercato fertile e curioso

Intervista all’esperto Wai Xin Chang, Wine Communicator e Vinitaly International Italian Wine Expert

Noemi Mengo