Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
martedi 22 agosto 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


valdoca pertinace vinojobs Cortemoschina IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis Michele Shah Siddura winethics Vini Cina WineNet Bixio Farina http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC www.farinatransparency.com Tebaldi MIB
lunedi 24 luglio

Instagram & Vino: la coppia vincente nella degustazione digitale!

Il parere dell'esperta di social media marketing Elena Mazzali


Instagram & Vino: la coppia vincente nella degustazione digitale!
Incontro numerosi operatori del settore durante i miei viaggi di lavoro e i soggiorni di vacanza. Ognuno di loro mi domanda quale sia la formula segreta per comunicare il proprio prodotto in modo chiaro, relativamente semplice, ma altamente impattante “perché voglio parlare a nuovi clienti, fidelizzare maggiormente quelli storici e mappare i concorrenti nonché individuare potenziali partner” ribadiscono.
Ho un legame molto stretto con Instagram: è il
social network basato sulle immagini che amo di più fra tutti i social, seguo una community locale e nei progetti coordinati, diversi sono passati per Instagram. I risultati possono essere stupefacenti. 

Non nascondo che i grandi nomi, o comunque il brand più conosciuto disponga di maggiori budget e maggiore responsabilità ma “l’essere grosso>” non sempre fa rima con “strategia giusta”. 
Instagram è impegnativo. Bisogna saperlo. Richiede uno studio iniziale e un team apposito. Esserci perché ci sono tutti non è la scelta migliore per il tuo business. Ogni prodotto presenta caratteristiche uniche, sulle quali puntare. Anche allargando il classico modo d’uso. Solo in un secondo momento è necessario definire l’integrazione visual di Instagram con le restanti attività di comunicazione già implementate.


Creando contenuti visual puoi condividere esperienze, profumi, emozioni insomma il tuo mood. Crei oppure rafforzi un brand, anche piccolo, con tutto ciò che è visualizzabile.
1 a chi ti rivolgi? (il target)
2 tone of voice ed engagement
3 cosa pubblicare? (il contenuto)
4 con quale frequenza aggiornare il profilo (una stima)
Queste sono le domande che devo farti per approcciare a Instagram, come a qualsiasi altro social media, del resto. 

Ma ora, entriamo nel vivo con alcuni esempi reali. Spesso il mio occhio cade su alcuni profili Instagram dedicati al vino e al settore, più in generale. Diamo una rapida occhiata a quelli che secondo me funzionano meglio: 

Winerylovers - è una community di chi è appassionato di vino, che conta più di 85.000 seguaci anche internazionali. In alcune immagini tocchiamo anche picchi di 3.000 like. Il tema predominante è il vino: dalle bottiglie alle location di contorno e i paesaggi. Lo consiglio!

Wine_pass - altra community ma based in Italy, nonostante le descrizioni in lingua inglese. Si tratta sempre di un profilo dedicato a coloro che sono appassionati di vino. Registra poco più di 2.500 seguaci, vi troviamo non solo bottiglie ma anche territorio e tipicità locali sia legati alla gastronomia sia alla cultura. 

WineryExplorer - i due moderatori si divertono davvero tanto. Il loro obiettivo? Raccontare il mondo del vino a 360°, a patto che sia un racconto vissuto durante i loro viaggi. Il focus spesso è incentrato sul dettaglio. Non tanto la bottiglia per mostrare l’etichetta, ma il tappo di sughero oppure i personaggi che incontrano durante il percorso. 

E in Italia, abbiamo realtà vinicole attive anche su Instagram? Ecco quelle che mi ispirano di più…

Movimento Turismo del Vino: una community dedicata al movimento del vino nella Regione del Friuli Venezia Giulia. Composta da poco più di 5000 seguaci, gli organizzatori sono ancora al lavoro per quanto riguarda contenuti e aggiornamenti ma… questa community promette bene. 

Franciacorta: Spesso mi imbatto nelle pubblicazioni del profilo ufficiale del Franciacorta. Belle immagini, e d’impatto. Nonostante i 19.000 follower, forse, dovrebbero aggiornare con più frequenza? Dato il testo in lingua inglese, il pubblico è davvero internazionale? Anche questa community è da tenere d’occhio!


Oggi ti ho voluto coinvolgere nella mia lunga ispirazione, dando qualche suggestione, ma il mio consiglio finale è quello di sperimentare! Instagram è un social tutto da vivere e è imprescindibile non curiosare qua e là! 



Elena Mazzali, esperta di social media marketing e comunicazione
www.elenamazzali.it


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Lunedì 18 settembre a Verona si terrà il Wine Export Manager Day, il primo appuntamento dedicato esclusivamente agli export manager del vino italiano. Un evento dove confrontarsi sul tema dell’export e soprattutto sul ruolo strategico di questa figura professionale fondamentale per il settore vitivinicolo italiano

Wine Export Manager Day: partecipa il 18 settembre alla prima giornata dell’Export Manager del vino

Lunedì 18 settembre a Verona si terrà il Wine Export Manager Day, il primo appuntamento dedicato esclusivamente agli export manager del vino italiano. Un evento dove confrontarsi sul tema dell’export e soprattutto sul ruolo strategico di questa figura professionale fondamentale per il settore vitivinicolo italiano

Una ricerca sull'enoturismo condotta da MIB Trieste School of Management e Wine Intelligence mercoledi 16 agosto

I vini friulani tra export ed ospitalità

Una ricerca sull'enoturismo condotta da MIB Trieste School of Management e Wine Intelligence

Con la nuova linea “Le Comete” la nota azienda altoatesina si conferma essere una delle più visionarie nel panorama vitienologico italiano. Intervista a Clemens Lageder

Sulle Comete di Alois Lageder per guardare più lontano

Con la nuova linea “Le Comete” la nota azienda altoatesina si conferma essere una delle più visionarie nel panorama vitienologico italiano. Intervista a Clemens Lageder

Fabio Piccoli
Per tutti gli interessati ad accrescere il proprio know-how sul business del vino, la MIB Trieste School of Management apre le iscrizioni al programma Wine Business Management (WBM) che inizierà il prossimo 30 novembre 2017. giovedi 10 agosto

Un Master per il Business del Vino

Per tutti gli interessati ad accrescere il proprio know-how sul business del vino, la MIB Trieste School of Management apre le iscrizioni al programma Wine Business Management (WBM) che inizierà il prossimo 30 novembre 2017.

Lo dice il rapporto sul primo semestre 2017 dell'Italian Wine and Food Institute mercoledi 09 agosto

L'Italia mantiene le posizioni nel mercato USA

Lo dice il rapporto sul primo semestre 2017 dell'Italian Wine and Food Institute

Lo dice il giovane talento Oliver Zhou, tra i fondatori della piattaforma cinese Vinehoo.com martedi 08 agosto

Il vino italiano? Ha bisogno di una voce unificata che si rivolga ai giovani consumatori cinesi

Lo dice il giovane talento Oliver Zhou, tra i fondatori della piattaforma cinese Vinehoo.com

Agnese Ceschi
We tasted for you Paternoster winery’s Vulcanico, Basilicata IGT Falanghina 2016 sabato 05 agosto

Italian Wines in the World: Paternoster’s Vulcanico, Basilicata IGT Falanghina 2016

We tasted for you Paternoster winery’s Vulcanico, Basilicata IGT Falanghina 2016

Lorena Lancia (best sommelier FISAR 2016)
Intervista a tutto campo a Riccardo Cotarella, presidente di Assoenologi e tra i principali protagonisti della vitienologia moderna

Umile e competente sul mercato: l’identikit dell’enologo del futuro

Intervista a tutto campo a Riccardo Cotarella, presidente di Assoenologi e tra i principali protagonisti della vitienologia moderna

Fabio Piccoli
Presentato ufficialmente durante l’ultima edizione di Vinexpo a Bordeaux, è risultato come una delle novità enologiche più interessanti e per certi aspetti trasgressive che testimonia ancora una volta il coraggio innovativo dell’azienda Piccini giovedi 03 agosto

Mario Primo, quando il Chianti diventa trasgressivo

Presentato ufficialmente durante l’ultima edizione di Vinexpo a Bordeaux, è risultato come una delle novità enologiche più interessanti e per certi aspetti trasgressive che testimonia ancora una volta il coraggio innovativo dell’azienda Piccini

Il mondo del vino a metà tra Fast e Slow Brain presenta caratteristiche uniche rispetto ad altri settori merceologici mercoledi 02 agosto

Veloce o lento?

Il mondo del vino a metà tra Fast e Slow Brain presenta caratteristiche uniche rispetto ad altri settori merceologici

Agnese Ceschi
Tra le straordinarie peculiarità del cibo, delle produzioni tipiche della terra vi è quella della naturale tolleranza ed integrazione culturale. Lo straordinario esempio della prima esperienza dello Scirocco Wine Fest, dove culture enogastronomiche del Mediterraneo si incontrano

Nel cibo le “diversità” uniscono

Tra le straordinarie peculiarità del cibo, delle produzioni tipiche della terra vi è quella della naturale tolleranza ed integrazione culturale. Lo straordinario esempio della prima esperienza dello Scirocco Wine Fest, dove culture enogastronomiche del Mediterraneo si incontrano

Lavinia Furlani
Intervista al General Manager, Roberto Sanso, del ristorante italiano Quattro Gastronomia Italiana a South Beach lunedi 31 luglio

Ristorazione a Miami: il rapporto vino-piatto è fondamentale nella scelta del consumatore

Intervista al General Manager, Roberto Sanso, del ristorante italiano Quattro Gastronomia Italiana a South Beach

Agnese Ceschi
Si è aperta a Gibellina la prima edizione dello Scirocco Wine Fest, un evento innovativo che vuole fare della Sicilia il punto di riferimento della vitienologia del Mediterraneo

Scirocco Wine Fest, quando il vino unisce il Mediterraneo

Si è aperta a Gibellina la prima edizione dello Scirocco Wine Fest, un evento innovativo che vuole fare della Sicilia il punto di riferimento della vitienologia del Mediterraneo

Fabio Piccoli
We tasted for you Paolo Leo’s Dorso Rosso, Puglia IGT Negroamaro 2013 sabato 29 luglio

Italian Wines in the World: Paolo Leo’s Dorso Rosso, Puglia IGT Negroamaro 2013

We tasted for you Paolo Leo’s Dorso Rosso, Puglia IGT Negroamaro 2013

Lorena Lancia (miglior sommelier FISAR 2016)


WineMeridian