Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
mercoledi 18 ottobre 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


www.bellenda.it Tebaldi MIB valdoca pertinace vinojobs Cortemoschina wbwe IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis Michele Shah Siddura winethics Vini Cina WineNet Bixio Ceccheto Farina http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC www.farinatransparency.com
lunedi 24 luglio

Instagram & Vino: la coppia vincente nella degustazione digitale!

Il parere dell'esperta di social media marketing Elena Mazzali


Instagram & Vino: la coppia vincente nella degustazione digitale!
Incontro numerosi operatori del settore durante i miei viaggi di lavoro e i soggiorni di vacanza. Ognuno di loro mi domanda quale sia la formula segreta per comunicare il proprio prodotto in modo chiaro, relativamente semplice, ma altamente impattante “perché voglio parlare a nuovi clienti, fidelizzare maggiormente quelli storici e mappare i concorrenti nonché individuare potenziali partner” ribadiscono.
Ho un legame molto stretto con Instagram: è il
social network basato sulle immagini che amo di più fra tutti i social, seguo una community locale e nei progetti coordinati, diversi sono passati per Instagram. I risultati possono essere stupefacenti. 

Non nascondo che i grandi nomi, o comunque il brand più conosciuto disponga di maggiori budget e maggiore responsabilità ma “l’essere grosso>” non sempre fa rima con “strategia giusta”. 
Instagram è impegnativo. Bisogna saperlo. Richiede uno studio iniziale e un team apposito. Esserci perché ci sono tutti non è la scelta migliore per il tuo business. Ogni prodotto presenta caratteristiche uniche, sulle quali puntare. Anche allargando il classico modo d’uso. Solo in un secondo momento è necessario definire l’integrazione visual di Instagram con le restanti attività di comunicazione già implementate.


Creando contenuti visual puoi condividere esperienze, profumi, emozioni insomma il tuo mood. Crei oppure rafforzi un brand, anche piccolo, con tutto ciò che è visualizzabile.
1 a chi ti rivolgi? (il target)
2 tone of voice ed engagement
3 cosa pubblicare? (il contenuto)
4 con quale frequenza aggiornare il profilo (una stima)
Queste sono le domande che devo farti per approcciare a Instagram, come a qualsiasi altro social media, del resto. 

Ma ora, entriamo nel vivo con alcuni esempi reali. Spesso il mio occhio cade su alcuni profili Instagram dedicati al vino e al settore, più in generale. Diamo una rapida occhiata a quelli che secondo me funzionano meglio: 

Winerylovers - è una community di chi è appassionato di vino, che conta più di 85.000 seguaci anche internazionali. In alcune immagini tocchiamo anche picchi di 3.000 like. Il tema predominante è il vino: dalle bottiglie alle location di contorno e i paesaggi. Lo consiglio!

Wine_pass - altra community ma based in Italy, nonostante le descrizioni in lingua inglese. Si tratta sempre di un profilo dedicato a coloro che sono appassionati di vino. Registra poco più di 2.500 seguaci, vi troviamo non solo bottiglie ma anche territorio e tipicità locali sia legati alla gastronomia sia alla cultura. 

WineryExplorer - i due moderatori si divertono davvero tanto. Il loro obiettivo? Raccontare il mondo del vino a 360°, a patto che sia un racconto vissuto durante i loro viaggi. Il focus spesso è incentrato sul dettaglio. Non tanto la bottiglia per mostrare l’etichetta, ma il tappo di sughero oppure i personaggi che incontrano durante il percorso. 

E in Italia, abbiamo realtà vinicole attive anche su Instagram? Ecco quelle che mi ispirano di più…

Movimento Turismo del Vino: una community dedicata al movimento del vino nella Regione del Friuli Venezia Giulia. Composta da poco più di 5000 seguaci, gli organizzatori sono ancora al lavoro per quanto riguarda contenuti e aggiornamenti ma… questa community promette bene. 

Franciacorta: Spesso mi imbatto nelle pubblicazioni del profilo ufficiale del Franciacorta. Belle immagini, e d’impatto. Nonostante i 19.000 follower, forse, dovrebbero aggiornare con più frequenza? Dato il testo in lingua inglese, il pubblico è davvero internazionale? Anche questa community è da tenere d’occhio!


Oggi ti ho voluto coinvolgere nella mia lunga ispirazione, dando qualche suggestione, ma il mio consiglio finale è quello di sperimentare! Instagram è un social tutto da vivere e è imprescindibile non curiosare qua e là! 



Elena Mazzali, esperta di social media marketing e comunicazione
www.elenamazzali.it


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Grande successo per la seconda tappa del Wine Meridian tour a Vancouver: l'interesse per i vini italiani cresce assieme alla conoscenza anhe di denominazioni meno conosciute

Il vino italiano alla conquista della British Columbia

Grande successo per la seconda tappa del Wine Meridian tour a Vancouver: l'interesse per i vini italiani cresce assieme alla conoscenza anhe di denominazioni meno conosciute

È boom di Instagram, ma quali sono le cose a cui fare attenzione per rendere il proprio prodotto appetibile su questo canale social? martedi 17 ottobre

3 modi per trasformare il vostro vino in "instagrammabile"!

È boom di Instagram, ma quali sono le cose a cui fare attenzione per rendere il proprio prodotto appetibile su questo canale social?

Elena Mazzali, esperta di Social Media Marketing
Calgary, capitale dell’Alberta, l’unica provincia canadese dove non è attivo il monopolio, è la prima tappa del nostro Tour in Nord America che vede coinvolte 21 aziende provenienti dalla principali regioni vitivinicole italiane e, per la prima volta, anche due realtà olivicole siciliane

Parte da Calgary il Wine Meridian Canada e Usa Tour

Calgary, capitale dell’Alberta, l’unica provincia canadese dove non è attivo il monopolio, è la prima tappa del nostro Tour in Nord America che vede coinvolte 21 aziende provenienti dalla principali regioni vitivinicole italiane e, per la prima volta, anche due realtà olivicole siciliane

Fabio Piccoli
Secondo un esperimento condotto dall’Università di Oxford la qualità dei vini con un tappo di sughero è percepita migliore del 15% rispetto a quella di vini con tappi a vite

Percezioni migliori quando il tappo è di sughero

Secondo un esperimento condotto dall’Università di Oxford la qualità dei vini con un tappo di sughero è percepita migliore del 15% rispetto a quella di vini con tappi a vite

Francesco Piccoli
We tasted for you Anna Spinato Winery's Prosecco DOC “Mini Prosecco” 2016.
saturday 14 october

Italian Wines in The World: Prosecco DOC “Mini Prosecco” 2016

We tasted for you Anna Spinato Winery's Prosecco DOC “Mini Prosecco” 2016.

Nel primo semestre 2017 il nostro export negli Usa è rimasto al palo in termini di volume ed è cresciuto solo del 3% in valore, mentre la Francia nel medesimo periodo è cresciuta del 17% a volume e del 24% a valore di fatto raggiungendo la nostra stessa quota di mercato. Alcuni commentatori vedono nei ritardi di applicazione del nostro ocm vino tra i principali motivi di questo nostro calo, qui proviamo ad individuarne anche altri

Il vino italiano perde quota negli Usa, tutta colpa dell’ocm?

Nel primo semestre 2017 il nostro export negli Usa è rimasto al palo in termini di volume ed è cresciuto solo del 3% in valore, mentre la Francia nel medesimo periodo è cresciuta del 17% a volume e del 24% a valore di fatto raggiungendo la nostra stessa quota di mercato. Alcuni commentatori vedono nei ritardi di applicazione del nostro ocm vino tra i principali motivi di questo nostro calo, qui proviamo ad individuarne anche altri

Fabio Piccoli
L’opinione di Claudio ed Elena Farina tra i produttori di vino italiani maggiormente innovatori anche sul fronte della comunicazione
venerdi 13 ottobre

La comunicazione del vino che abbiamo in mente

L’opinione di Claudio ed Elena Farina tra i produttori di vino italiani maggiormente innovatori anche sul fronte della comunicazione

Fabio Piccoli
Dal 13 al 15 ottobre il Lessini Durello sarà protagonista a “Hostaria Verona” il festival dedicato al vino nel cuore della città scaligera. venerdi 13 ottobre

Aspettando Durello&Friends: il Durello a Hostaria Verona

Dal 13 al 15 ottobre il Lessini Durello sarà protagonista a “Hostaria Verona” il festival dedicato al vino nel cuore della città scaligera.

Una serie impressionante di incendi sta devastando due delle zone vitivinicole più note al mondo come Napa e Sonoma Valley in California. Distrutte anche una decina di aziende vitivinicole e moltissime gravemente danneggiate

Incendi drammatici devastano Napa e Sonoma Valley

Una serie impressionante di incendi sta devastando due delle zone vitivinicole più note al mondo come Napa e Sonoma Valley in California. Distrutte anche una decina di aziende vitivinicole e moltissime gravemente danneggiate

Fabio Piccoli
Giovedi 16 novembre  il corso focalizzato su export e marketing

Corso Export Manager: diventa un export manager di successo

Giovedi 16 novembre il corso focalizzato su export e marketing

I punti d'incontro tra Italia e Giappone sono più di quanti ci possiamo immaginare. Alcune semplici regole da rispettare in fatto di bon ton nel paese del Sol Levante. mercoledi 11 ottobre

6 regole di bon ton in Giappone

I punti d'incontro tra Italia e Giappone sono più di quanti ci possiamo immaginare. Alcune semplici regole da rispettare in fatto di bon ton nel paese del Sol Levante.

Il progetto di Tebaldi srl e il Laboratorio Excel Iberica cerca di fare luce su uno dei descrittori più complessi e dibattuti martedi 10 ottobre

Alla ricerca della mineralità

Il progetto di Tebaldi srl e il Laboratorio Excel Iberica cerca di fare luce su uno dei descrittori più complessi e dibattuti

Agnese Ceschi
Molti oggi sono impegnati nella semplificazione del linguaggio del vino ma pochi sanno evitare pericolose banalizzazioni

Semplificare la comunicazione del vino senza banalizzare

Molti oggi sono impegnati nella semplificazione del linguaggio del vino ma pochi sanno evitare pericolose banalizzazioni

Francesco Piccoli
Matt Kramer, Il noto editorialista di Wine Spectator affronta il tema, per nulla scontato, di come non sbagliare nella scelta di acquisto di un vino evidenziando una similitudine alquanto originale

Quando comprare il vino è come acquistare in Borsa

Matt Kramer, Il noto editorialista di Wine Spectator affronta il tema, per nulla scontato, di come non sbagliare nella scelta di acquisto di un vino evidenziando una similitudine alquanto originale



WineMeridian