Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
lunedi 29 maggio 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Michele Shah Siddura Tommasi winethics Wine2Digital WineNet Bixio Farina http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders IWSC Apollonio www.farinatransparency.com HKIWSC IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis

Italian Wines in the World: Savuto Superiore doc 2012 di Antiche Vigne

Abbiamo degustato per voi Savuto Superiore doc 2012 dell’azienda calabrese Antiche Vigne


Italian Wines in the World: Savuto Superiore doc 2012 di Antiche Vigne
Savuto Superiore doc 2012
Vino: Savuto Superiore Rosso
Anno: 2012
Prezzo (iva inclusa) : 22€
Produzione annua (bottiglie): 3500/5000
Invecchiamento: Matura in tonneaux di rovere francese per almeno 22/24 mesi e ulteriori 12 mesi in bottiglia.
Denominazione: DOC
Uvaggio (%): Magliocco Dolce 80% (Arvino) ,Greco Nero 20%.

Antiche Vigne, l’azienda di Gianfranco Pironti ha poco più di 10 anni ma sono stati più che sufficienti per questo giovane produttore per dimostrare il suo valore e anche l’ottima vocazionalità qualitativa del suo territorio. Siamo nel cuore della Valle del Savuto (da qui il nome di questa piccola doc calabrese) una delle più interessanti, a nostro parere, sotto il profilo qualitativo, del terroir vitati della Calabria.
Fin da subito l’azienda ha fortemente investito sul concetto dell’esaltazione delle peculiarità di ogni singola vigna (da Vigna Carito a 500 m slm nel comune di Altilia a Vigna Colle Pietà che svetta a 800 m slm nel comune di Carpanzano).
In gran parte di si tratta di vecchie vigne in particolare di Magliocco e Greco Nero, la spina dorsale della doc Savuto e in questa denominazione Pironti si sta accreditando come uno dei più autorevoli rappresentanti.
Ci ha convinto appieno il suo Savuto Superiore 2012 che al naso si è presentato con un quadro olfattivo alquanto ampio, a partire dalla frutta rossa dalla ciliegia alla susina, dalla marasca alla mora; intense anche le note speziate, in particolare pepe rosa e vaniglia, come pure evidenti le sensazioni terrose. Uno spettro olfattivo che conferma anche l’ottima capacità di gestione dell’azienda degli affinamenti in legno (2 anni in tonneaux di rovere francese prima di 8 mesi in bottiglia). In bocca è ben equilibrato e anche qui il “legno” è riuscito a stemperare bene le asperità del tannino rendendolo molto più morbido e aumentandone la bevibilità. Bello il ritorno finale di sensazioni fruttate ben persistenti.
L’abbiamo abbinato ad uno dei migliori brasati di manzo che ci è capitato di mangiare recentemente ed è stata una scelta azzeccatissima.


ANTICHE VIGNE

L’azienda Antiche Vigne si trova nel cuore della Valle del Savuto in Calabria, o Enotria come veniva indicata nell’atichità questa regione, ”terra ove si coltiva la vite e si produce il vino...”. Nasce nel 2004, con l’obiettivo di raggiungere un’elevata qualità nella produzione grazie a tecniche capaci di creare un vino D.O.C. tipico ed ottimale, avvalendosi di vitigni autoctoni di zona come il Magliocco dolce, localmente noto come Arvino, il Greco Nero, il Pecorello e il Mantonico, principali attori della qualità dei vini prodotti.
La ricerca aziendale, costantemente centrata a sperimentare nuovi aspetti tecnologici che interessano le più moderne tecniche agronomiche e le novità del panorama enologico, ha così permesso di coniugare tradizione, rispetto del territorio e innovazione, determinando una produzione di vini a forte carattere personale accentuato dall’uso esclusivo di uve provenienti dai propri vigneti e vinificate nella cantina di proprietà.

Antiche Vigne di Pironti Gianfranco
Via regina elena 110, 87054 Rogliano (CS)
amministrazione@antichevigne.com
www.antichevigne.com
Tel: 0984/961818 ; +393208194246


Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Continua la rubrica lunedi 29 maggio

Il complicato sistema americano del Three Tier System

Continua la rubrica "legale" applicata al mondo del vino con gli esperti dello Studio Legale Withers

L’ultimo rapporto Istat sul consumo di alcolici ha evidenziato ancora una volta l’aumento dei consumatori saltuari che rappresentano oltre il 53% dei consumatori di vino del nostro Paese. In crescita costante anche il consumo fuori pasto. Cosa implica tutto questo per la nostra filiera vitivinicola?

Il consumo del vino in Italia sempre più saltuario e fuori pasto

L’ultimo rapporto Istat sul consumo di alcolici ha evidenziato ancora una volta l’aumento dei consumatori saltuari che rappresentano oltre il 53% dei consumatori di vino del nostro Paese. In crescita costante anche il consumo fuori pasto. Cosa implica tutto questo per la nostra filiera vitivinicola?

Fabio Piccoli
Il pensiero coraggioso, talvolta rivoluzionario, quasi sempre in controtendenza, di Claudio Farina, titolare di una delle aziende più storiche della Valpolicella

Il mercato del vino visto da Claudio Farina

Il pensiero coraggioso, talvolta rivoluzionario, quasi sempre in controtendenza, di Claudio Farina, titolare di una delle aziende più storiche della Valpolicella

Fabio Piccoli
Focus sulla degustazione di più di 80 vini e la loro importanza nei diversi mercati internazionali giovedi 25 maggio

Aperte le iscrizioni al corso di WSET livello 3

Focus sulla degustazione di più di 80 vini e la loro importanza nei diversi mercati internazionali

Interessante ricerca sulle innovazioni di marketing

Tutto quello che sai sul vino è sbagliato

Interessante ricerca sulle innovazioni di marketing

Fabio Piccoli
Come rendere efficace la vostra promozione grazie agli strumenti di Wine Meridian mercoledi 24 maggio

Quattro buone ragioni per scegliere la promozione su Wine Meridian

Come rendere efficace la vostra promozione grazie agli strumenti di Wine Meridian

L’intervista a Marino Braccu, Sommelier e General Manager del ristorante tristellato 8½ Otto e Mezzo BOMBANA di Hong Kong. martedi 23 maggio

“Tipicità e qualità” fanno rima con “alta cucina”

L’intervista a Marino Braccu, Sommelier e General Manager del ristorante tristellato 8½ Otto e Mezzo BOMBANA di Hong Kong.

Dal 26 al 28 maggio in Maremma 3 giorni per addetti ai lavori, istituzioni e  pubblico generico per un confronto di saperi e sapori lunedi 22 maggio

Maremma Toscana Meets Bordeaux: Forum Invention Talent in Open World

Dal 26 al 28 maggio in Maremma 3 giorni per addetti ai lavori, istituzioni e pubblico generico per un confronto di saperi e sapori

Come le nuove tecnologie posso aiutarci a conoscere il cliente, a vendere di più e meglio? lunedi 22 maggio

Siamo ancora troppo indietro rispetto alle nuove frontiere del digitale

Come le nuove tecnologie posso aiutarci a conoscere il cliente, a vendere di più e meglio?

Alice Alberti
We tasted for you Le Bombarde Cannonau di Sardegna doc 2015 by Cantina Santa Maria La Palma from Alghero, Sardinia

Italian Wines in the World: Le Bombarde Cannonau di Sardegna doc 2015 by Cantina Santa Maria La Palma

We tasted for you Le Bombarde Cannonau di Sardegna doc 2015 by Cantina Santa Maria La Palma from Alghero, Sardinia

Dai primi risultati della nostra indagine sui fabbisogni in risorse umane delle aziende vitivinicole italiane, presentata a Wine2Digital,  emerge come la gran parte di esse (oltre il 70%) dichiara di avere bisogno di aumentare la propria struttura ma questa necessità è spesso rallentata soprattutto da investimenti in altre aree tecniche dell’impresa
venerdi 19 maggio

Quasi tutti sono alla ricerca di risorse umane ma…..

Dai primi risultati della nostra indagine sui fabbisogni in risorse umane delle aziende vitivinicole italiane, presentata a Wine2Digital, emerge come la gran parte di esse (oltre il 70%) dichiara di avere bisogno di aumentare la propria struttura ma questa necessità è spesso rallentata soprattutto da investimenti in altre aree tecniche dell’impresa

Fabio Piccoli


WineMeridian