Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
mercoledi 19 giugno 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://events.editricetemi.com/events/WorkshopFood&Beverage/registrazione.html?idpg=497 Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio
martedi 11 giugno 2019

L'importanza degli agenti ieri e oggi

Come è cambiato il ruolo dell'agente nel corso degli ultimi 20 anni? Perché nonostante questi cambiamenti è ancora fondamentale?


L'importanza degli agenti ieri e oggi
Devo dire la verità: tutto quello che so, l’ho imparato dagli agenti!
Ho avuto la fortuna di lavorare con alcuni dei più affascinati personaggi della storia della rappresentanza italiana. Ero un ragazzo con diversi problemi alle spalle da risolvere, poche idee e tanto confuse, ma mi è apparso chiaro fin dall’inizio che gli agenti hanno talmente tante cose da raccontare, che se solo si ha l’umiltà di starli ad ascoltare, sono un pozzo inesauribile di conoscenza. Questo è stato il mio approccio, da lì è nata più o meno la mia professione di direttore commerciale, che ha coniugato in modo inaspettato, ma perfetto (almeno per me), la mia passione per il vino con la gestione delle risorse umane.

Questo excursus personale per introdurre una delle professioni determinanti per il business del vino in Italia: l’agente.
Negli ultimi anni il ruolo degli agenti è cambiato radicalmente (stiamo pensando ad un libro tanto è complesso l’argomento), e non tutti sono stati capaci di adattarsi al mercato attuale. Quel ruolo che era tutto basato sull’empatia, sulle relazioni, sull’istinto, ora richiede organizzazione, strategia, controllo. Fare l’agente oggi è un lavoro che è molto più tecnico, difficile e costoso, rispetto a 10 o 20 anni fa.

Spesso mi viene chiesto se in un’epoca di comunicazione globale, il ruolo degli agenti non sia anacronistico. La mia risposta è assolutamente no!
L’agente ha ancora un ruolo fondamentale: più volte nel corso degli ultimi decenni abbiamo teorizzato la fine degli agenti (come con l’uscita del fax, e la nascita del web, che lasciavano presagire un contatto diretto tra produttore e cliente).
20 o 30 anni fa l’informazione era concentrata su pochi media, l’agente pertanto aveva un ruolo di collegamento e di promozione che era necessario al cliente. Oggi, al contrario, c’è troppa offerta, troppa promozione, e a maggior ragione il ruolo dell’agente ci è necessario per scremare, e capire cosa è più adatto al nostro locale.

Sicuramente alcuni degli agenti storici, i così detti “baroni”, che ho conosciuto, potrebbero essere oggi, a loro insaputa, dei docenti di marketing, tanto hanno fatto per creare marchi importanti, oltre che produrre vendite. Allo stesso modo, molti degli agenti più significativi di oggi potrebbero essere degli esperti di strategia aziendale e logistica, per la loro capacità di organizzare un team di lavoro e di pianificarne le attività.

Pertanto: viva gli agenti! Che sono ancora il cardine fondamentale tra produttore e mercato, soprattutto quelli che interpretano le esigenze della distribuzione attuale intuendo le nuove esigenze del mercato.

Ho sempre creduto che il lavoro dell’agente, pur con tutte le complessità del caso, si basasse su una semplice, ma essenziale, equazione: “L’agente giusto vende il prodotto giusto al cliente giusto”.
Qualora uno dei tre elementi fosse diverso il conto non tornerebbe. Alla luce del variegato mercato moderno, influenzato da molteplici fatti che un tempo non esistevano, realizzare tale equazione risulta sicuramente più impegnativo di un tempo. Questo è il motivo per il quale il ruolo dell’agente non può più essere lasciato alla improvvisazione.


Nota della redazione:

In Italia non esiste una scuola per agenti operanti nel mondo del vino, proprio per questo con WinePeople abbiamo organizzato un campus dedicato a questa figura. Per info leggi qui.



Lorenzo Righi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Mercato del vino e denominazioni: documento strategico verrà proposto al Ministro Centinaio mercoledi 19 giugno 2019

Brexit: la filiera del vino incontra l'ambasciatore britannico Jill Morris

Mercato del vino e denominazioni: documento strategico verrà proposto al Ministro Centinaio

Abbiamo degustato per voi Montepulciano d'Abruzzo DOC di Cantina Wilma Il Vino di Donna Thieti mercoledi 19 giugno 2019

Italian wines in the world: Montepulciano d'Abruzzo DOC di Cantina Wilma Il Vino di Donna Thieti

Abbiamo degustato per voi Montepulciano d'Abruzzo DOC di Cantina Wilma Il Vino di Donna Thieti

È il quinto mercato al mondo per import di prodotti agroalimentari ed una meta di estremo interesse per l’export tricolore. Come potremmo non parlarne?
mercoledi 19 giugno 2019

Giappone: here we go again!

È il quinto mercato al mondo per import di prodotti agroalimentari ed una meta di estremo interesse per l’export tricolore. Come potremmo non parlarne?

Noemi Mengo
La nuova collezione propone i primi due gioielli: Müller Thurgau e Pinot Grigio martedi 18 giugno 2019

Mezzacorona lancia “MUSIVUM”, un progetto per valorizzare le eccellenze enologiche del territorio trentino

La nuova collezione propone i primi due gioielli: Müller Thurgau e Pinot Grigio

Suggerimenti sulle soft skills degli export manager nel loro habitat di caccia: la fiera internazionale del vino.
martedi 18 giugno 2019

Come essere vincenti in fiera

Suggerimenti sulle soft skills degli export manager nel loro habitat di caccia: la fiera internazionale del vino.

Dal 17 al 22 giugno al via la seconda edizione del roadshow b2b con 55 aziende espositrici e importatori da 12 province cinesi lunedi 17 giugno 2019

Vinitaly e ICE allargano la mappa del vino italiano in Cina

Dal 17 al 22 giugno al via la seconda edizione del roadshow b2b con 55 aziende espositrici e importatori da 12 province cinesi

L'Italia detiene il primato commerciale anche per il 2019 in Russia con una quota di mercato del 27% lunedi 17 giugno 2019

Solo Italiano: rinnovato l'evento IEM in Russia che esalta il vino italiano

L'Italia detiene il primato commerciale anche per il 2019 in Russia con una quota di mercato del 27%

We have tasted for you Vigna Dogarina's Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018 monday 17 june 2019

Italian wines in the world: Vigna Dogarina's Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018

We have tasted for you Vigna Dogarina's Prosecco Spumante Brut Millesimato 2018

Guardiamo al futuro dell’Amarone, in un’intervista ad Alberto Zenato, nuovo Presidente dell’Associazione Famiglie Storiche lunedi 17 giugno 2019

Amarone: deve vincere il territorio, dopo le associazioni

Guardiamo al futuro dell’Amarone, in un’intervista ad Alberto Zenato, nuovo Presidente dell’Associazione Famiglie Storiche

Noemi Mengo
Wine Meridian affianca le aziende del vino italiane sui mercati esteri venerdi 14 giugno 2019

Tour Internazionali: ecco il nostro calendario

Wine Meridian affianca le aziende del vino italiane sui mercati esteri

Il rosato in Italia, una moda o puro marketing? Ne discutono i produttori venerdi 14 giugno 2019

Torna Roséxpo il Salone Internazionale dei Vini Rosati

Il rosato in Italia, una moda o puro marketing? Ne discutono i produttori

Tenuta di Angoris, la degustazione di spumanti metodo classico: 8 etichette, tra italiane, francesi e spagnole. venerdi 14 giugno 2019

Un percorso attraverso il tempo e lo spazio degli spumanti metodo classico

Tenuta di Angoris, la degustazione di spumanti metodo classico: 8 etichette, tra italiane, francesi e spagnole.

Molte aziende del vino italiano sono alle prese con il passaggio di consegne tra la “vecchia” e la “nuova” generazione all’insegna di un cambiamento che per certi aspetti è più complesso rispetto al precedente. Il ruolo chiave della formazione della nuova classe dirigente del vino italiano venerdi 14 giugno 2019

Più che cambio è rivoluzione generazionale

Molte aziende del vino italiano sono alle prese con il passaggio di consegne tra la “vecchia” e la “nuova” generazione all’insegna di un cambiamento che per certi aspetti è più complesso rispetto al precedente. Il ruolo chiave della formazione della nuova classe dirigente del vino italiano

Fabio Piccoli
Una collezione di risultati che non può non essere raccontata 
venerdi 14 giugno 2019

Cantina di Soave, un 2019 da record

Una collezione di risultati che non può non essere raccontata

Abbiamo intervistato il master sommelier John Szabo su una delle categorie più affascinanti ed emergenti oggi venerdi 14 giugno 2019

Le potenzialità del "vulcano"

Abbiamo intervistato il master sommelier John Szabo su una delle categorie più affascinanti ed emergenti oggi

Agnese Ceschi
Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 
giovedi 13 giugno 2019

Hong Kong International Wine and Spirits Fair, unisciti a noi!

Dal 7 al 9 novembre 2019, torna l'HKIWSF, presso l’HK Convention and Exhibition Centre. Non perdere l’occasione di fare business con noi! 



sfondo_wm