Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
sabato 22 settembre 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

Michele Shah Tommasi WineNet https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it www.wine2wine.net www.ilvinocomunica.it Farina Enartis Tebaldi Wine Monitor Fondazione Edmund Mach
martedi 11 settembre

L’Italia fra i maggiori esportatori in Canada: è il Prosecco a scalare le classifiche

Ottimi riscontri per le bollicine italiane nel mercato canadese, si prevede una crescita inarrestabile


L’Italia fra i maggiori esportatori in Canada: è il Prosecco a scalare le classifiche
Il mercato canadese, sebbene non sia più una nuova frontiera, mantiene alto il proprio valore, regalando all’Italia dell’export grandi risultati e un crescente apprezzamento per i prodotti. A scalare in corsa le classifiche la categoria degli sparkling wine, in particolare il Prosecco.
Prima di addentrarci più nello specifico, diamo un’occhiata alla situazione economica attuale del Paese.

Il Canada è un paese a reddito elevato, ricco di risorse naturali, fortemente integrato con gli USA: da qui provengono circa il 50% delle importazioni, ed assorbono circa il 75% delle esportazioni.
L'economia canadese ha attraversato un processo di aggiustamento in seguito alla caduta dei prezzi del petrolio dalla metà del 2014, ed è ora in fase di espansione. La crescita è stata trainata dai consumi delle famiglie, che hanno beneficiato dell'aumento dell'occupazione e dei redditi, anche per l'introduzione di un sostegno finanziario alle famiglie con bambini.
Inoltre il Canada si conferma il quinto mercato di esportazione per il vino italiano dopo Stati Uniti, Germania, Regno Unito e Svizzera. Nel 2017, sulla base delle ultime rilevazioni Ismea, le vendite complessive hanno raggiunto i 333 milioni di euro, con una crescita del 9% in volume rispetto al 2016.

Fra gli elementi più rilevanti dell’economia canadese odierna rientra anche la recente introduzione del CETA, il Comprehensive Economic and Trade Agreement, un accordo commerciale fra Unione europea e Canada che prevede l’abbattimento dei dazi, la semplificazione degli investimenti (aprendo i rispettivi mercati alle imprese dell’uno o dell’altro partner) e la tutela di prodotti agroalimentari, fissando dei parametri di tutela più stringenti: un vecchio problema per le nostre specialità enologiche assediate dalla concorrenza sleale di imitazioni all’insegna dell’”Italian sounding”.

Entrando maggiormente nello specifico, grazie a un report di IWSR Vinexpo e ad un’analisi realizzata da Wine Intelligence, scopriamo qualcosa di più sulle chance per il made in Italy in Canada.

Partiamo considerando la categoria dei vini fermi.
La quantità di vino importato supera quella di vino di produzione locale, anche se entrambe le categorie sono cresciute negli anni in termini di volume e non smetteranno di farlo. Nel 2011 il volume si aggirava intorno ai 30.3 milioni in casse da 9 litri, mentre il locale restava su 11.5 milioni, ad oggi invece il vino importato registra un volume di 34.7 milioni ed il locale di 13.6 milioni. Per il 2021 le previsioni dichiarano ancora crescita: 363 milioni per l’importato e 14.4 milioni per il locale. Il rosso è la varietà preferita, crescendo proporzionalmente di più, ma anche le altre categorie registrano lieve crescita, e le categorie più consumate sono quelle rientranti nella fascia di prezzo standard. Interessante il CAGR quinquennale per origine di importazione: Italia al primo posto che passa da un volume di 6.6 milioni nel 2016 a 7.3 previsti nel 2021, con una percentuale di crescita del +2.1%.

Categoria Sparkling.
Rispetto ai vini fermi, negli anni le bollicine sono cresciute molto più rapidamente sia a livello di importazione che di produzione locale, produzione che però andrà a diminuire verso il 2021. Infatti nel 2011 il vino importato occupava un volume di 1.0 milioni in casse da 9 litri ed il locale 0.4 milioni; nel 2018 occupa 1.4 milioni l’importato e 0.3 il locale ed infine nel 2021 si prevede una crescita ad 1.7 milioni per l’importato ed una ulteriore decrescita a 0.2 milioni per il locale. Anche qui molto interessante il CAGR quinquennale per origine: Italia al primo posto dove da 0.4 milioni nel 2016 si passerà a 0.8 nel 2021, con una percentuale di crescita dell’11.9%. Inoltre, globalmente si prevede una crescita comprensiva del 4% annuale fino al 2021. 


Il Prosecco si prevede continui a ottenere buoni consensi, superando Cava e Champagne e aumentando la propria popolarità all’interno del mercato. In generale il consumo di sparkling avviene prevalentemente durante celebrazioni ed occasioni special: le bollicine locali si attestano ad un consumo del 54% seguite subito dal Prosecco con 32%.
Per quanto riguarda il rivale Champagne, i consumatori lo percepiscono come un prodotto di altissima qualità ma dal valore basso, mentre ritengono le bollicine americane povere sia in valore che in qualità. I brand più potenti nel mercato canadese sono “Yellow Tail”, “Martini” e “Baby Duck”, i primi due in particolare hanno un’ottima brand awareness e vengono considerati i brand più solidi all’interno del mercato dei vini sparkling in Canada.

Solo buone notizie quindi per quest’ultima categoria, le previsioni sono positive e la percezione del prodotto italiano nel Paese è bel consolidata da anni. 
Se ancora non ci avevate pensato, è ora di cominciare a considerare questo importante mercato. Il mercato della foglia d'acero è pronto e desideroso di accogliervi!

Noemi Mengo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Abbiamo degustato per voi l'Amarone della Valpolicella Classico DOCG 2012 sabato 22 settembre

Italian wines in the world: "I Coali" Amarone della Valpolicella Classico DOCG 2012 di Azienda Agricola Coali

Abbiamo degustato per voi l'Amarone della Valpolicella Classico DOCG 2012 "I Coali" di Azienda Agricola Coali

Il formato di colloqui speed dating ideato da Wine People e Vinitaly International per la quarta volta all’Hong Kong International Wine and Spirits Fair (HKIWSF) il 10 novembre 2018

Sei specializzato in mercati asiatici? #HireMeVinitaly ritorna ad Hong Kong per selezionare professionisti di mercato asiatico

Il formato di colloqui speed dating ideato da Wine People e Vinitaly International per la quarta volta all’Hong Kong International Wine and Spirits Fair (HKIWSF) il 10 novembre 2018

Secondo Wine Spectator il vino italiano è come Goldilocks (Riccioli d’Oro) la bambina della fiaba che tra i tre porridge da scegliere preferisce né quello troppo caldo né quello troppo freddo ma quello alla temperatura “giusta”

Il vino italiano è come Riccioli d’Oro

Secondo Wine Spectator il vino italiano è come Goldilocks (Riccioli d’Oro) la bambina della fiaba che tra i tre porridge da scegliere preferisce né quello troppo caldo né quello troppo freddo ma quello alla temperatura “giusta”

Fabio Piccoli
40 talenti junior internazionali hanno partecipato al Boot Camp organizzato da Allegrini presso la veronese Villa della Torre giovedi 20 settembre

Allegrini investe sui giovani

40 talenti junior internazionali hanno partecipato al Boot Camp organizzato da Allegrini presso la veronese Villa della Torre

Agnese Ceschi
Lo speed date dove domanda e offerta di figure per l’export del vino si incontrano, martedì 27 novembre a Wine2Wine 2018. 
giovedi 20 settembre

Alla ricerca di un Export Manager in azienda? Ritorna #HireMeVinitaly a Wine2Wine 2018

Lo speed date dove domanda e offerta di figure per l’export del vino si incontrano, martedì 27 novembre a Wine2Wine 2018. 

Mercoledì 28 novembre, durante Wine2Wine a Verona non perdere #HireMeVinitaly di Vinitaly International e Wine People, lo speed date per incontrare aziende alla ricerca di risorse umane
giovedi 20 settembre

Cerchi lavoro nel mondo del vino? A Wine2Wine 2018 ritorna #HireMeVinitaly!

Mercoledì 28 novembre, durante Wine2Wine a Verona non perdere #HireMeVinitaly di Vinitaly International e Wine People, lo speed date per incontrare aziende alla ricerca di risorse umane

La confidenza dei consumatori nella categoria del vino sta crescendo, guidata dall’esperienza economica e di consumo e, in generale, dal coinvolgimento crescente nel prodotto enologico, è quanto segnala l’ultimo report di Wine Intelligence. 
giovedi 20 settembre

UK Portrait 2018: La panoramica di Wine Intelligence sui consumatori di oggi nel Regno Unito

La confidenza dei consumatori nella categoria del vino sta crescendo, guidata dall’esperienza economica e di consumo e, in generale, dal coinvolgimento crescente nel prodotto enologico, è quanto segnala l’ultimo report di Wine Intelligence.

Aggiungetevi a noi il 4 e 5 marzo 2019 in occasione di Vinexpo New York, la Fiera Internazionale del vino e degli spirits, nella sua seconda edizione americana! giovedi 20 settembre

Partecipa a Vinexpo New York a marzo 2019 con Wine Meridian

Aggiungetevi a noi il 4 e 5 marzo 2019 in occasione di Vinexpo New York, la Fiera Internazionale del vino e degli spirits, nella sua seconda edizione americana!

Il video giovedi 20 settembre

Wine Spectator Video Contest 2018: primo premio al "corto" sulle Cantine Marchesi di Barolo

Il video "The Soul of Barolo" del regista Will Miceli trionfa al Wine Spectator Video Contest 2018

Praga, Varsavia e Kiev, le tappe del Consorzio Valpolicella. A Praga anche la prima lezione condotta da un Valpolicella Wine Specialist 
mercoledi 19 settembre

Riparte dall'Est Europa il Valpolicella 50 Anniversary Tour

Praga, Varsavia e Kiev, le tappe del Consorzio Valpolicella. A Praga anche la prima lezione condotta da un Valpolicella Wine Specialist

La relazione diretta con i consumatori finali e la disintermediazione delle vendite appare sempre di più il modello di commercializzazione dei vini nel futuro

Il Direct-To-Customer (DTC) è il futuro?

La relazione diretta con i consumatori finali e la disintermediazione delle vendite appare sempre di più il modello di commercializzazione dei vini nel futuro

Francesco Piccoli
Lo stilista Lorenzo Mossa gli dedica un abito di alta moda martedi 18 settembre

Il Soave Classico Superiore Rocca Sveva cambia nome e look

Lo stilista Lorenzo Mossa gli dedica un abito di alta moda

Ieri si è svolta a Verona la seconda edizione del Wine Export Manager Day, l’appuntamento dedicato alla figura dell’export manager del vino. 
Presentata l’indagine Wine People-Wine Meridian svolta interrogando aziende ed export manager sul delicato tema delle risorse umane nel mondo vinicolo

Wine Export Manager Day: quando gli export manager fanno network

Ieri si è svolta a Verona la seconda edizione del Wine Export Manager Day, l’appuntamento dedicato alla figura dell’export manager del vino. Presentata l’indagine Wine People-Wine Meridian svolta interrogando aziende ed export manager sul delicato tema delle risorse umane nel mondo vinicolo

Agnese Ceschi
Una classifica Top #8 dei migliori suggerimenti per promuovere alti riconoscimenti a livello internazionale
lunedi 17 settembre

Wine scores: come promuovere i punteggi ottenuti in 8 semplici passi

Una classifica Top #8 dei migliori suggerimenti per promuovere alti riconoscimenti a livello internazionale

Noemi Mengo
La Cantina maremmana presenta il nuovo logo, il nuovo sito e la nuova grafica delle etichette.

Nuova immagine per il Rigoloccio

La Cantina maremmana presenta il nuovo logo, il nuovo sito e la nuova grafica delle etichette.

Alcune anticipazioni sulle nostre due indagini che presenteremo all’Export Manager Day il prossimo 17 settembre a Verona

Export manager, se ci sei batti un colpo

Alcune anticipazioni sulle nostre due indagini che presenteremo all’Export Manager Day il prossimo 17 settembre a Verona

Fabio Piccoli
Carmelo Bonetta ci racconta l’azienda che gestisce e porta nel cuore 
venerdi 14 settembre

Baglio del Cristo di Campobello, un’azienda siciliana legata alla propria terra e ai propri ricordi

Carmelo Bonetta ci racconta l’azienda che gestisce e porta nel cuore

Ultimi posti per aderire all'evento dedicato ai produttori di biologico nella città danese giovedi 13 settembre

Organic Value vola a Copenhagen

Ultimi posti per aderire all'evento dedicato ai produttori di biologico nella città danese

I giovani talenti del mondo del vino si incontrano a Villa Della Torre, a Fumane (Verona), per il primo Allegrini Boot Camp. giovedi 13 settembre

Allegrini Boot Camp: i giovani talenti del vino si incontrano in Valpolicella

I giovani talenti del mondo del vino si incontrano a Villa Della Torre, a Fumane (Verona), per il primo Allegrini Boot Camp.

Abruzzo’s preeminent winegrower adds to its collection of prestigious national and international awards
thursday 13 september

Codice Citra: Montepulciano d’Abruzzo DOC tops the podium

Abruzzo’s preeminent winegrower adds to its collection of prestigious national and international awards

L'intervista al MW greco Yiannis Karakasis a proposito di vini italiani e non solo giovedi 13 settembre

Grecia, aperto e dinamico, il mercato del vino strizza l’occhio all’Italia

L'intervista al MW greco Yiannis Karakasis a proposito di vini italiani e non solo

Carmen Guerriero