Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

 
sabato 21 luglio 2018 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

Enartis Tebaldi wbwe Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Michele Shah Tommasi WineNet https://www.poderidalnespoli.com/ https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it Farina
mercoledi 04 ottobre

La Brexit non ci abbatte, continuiamo per la nostra strada in Inghilterra

Intervista a Kevin Barbagallo, sales executive on trade dell’importatore Fells a Londra


La Brexit non ci abbatte, continuiamo per la nostra strada in Inghilterra

Kevin Barbagallo


Da quattro anni vive a Londra, prima impiegato nel mondo della ristorazione come cameriere, poi come wine manager ed infine, da gennaio si occupa di importazione di vini per Fells, importatore dell’anno per l’International Wine and Spirits Competition.
Kevin Barbagallo è uno di quegli italiani che ce l’ha fatta, a scalare la piramide professionale all’estero, e lo ha fatto essendo anche un po' portavoce di italianità, del vino italiano in Inghilterra.
“Quello che ti dà Londra a livello lavorativo è inimitabile e oggi lavorare come export per le aziende italiane è un onore, un settore in grande crescita” ci racconta in collegamento Skype da Londra.
Certo, l’Italia un po' gli manca, ma le soddisfazioni professionali sono arrivate tutte assieme e non si può certo negare che l’Inghilterra gli ha portato fortuna. 
Oggi Kevin, giovanissimo, è Sales Executive on trade, responsabile vendite per Fells nella zona di Londra. “Nella nostra azienda abbiamo vini da tutto il mondo: californiani, neozelandesi, italiani e francesi ovviamente. Ci occupiamo delle vendite on-trade: ristoranti, hotel, wine shop e grazie allo sviluppo della rete lavoriamo molto anche on-line” racconta Kevin.
Nella nostra chiacchierata Kevin spiega con orgoglio che “il 70% dei sommelier e wine manager nei ristoranti o wine shop di Londra sono italiani o francesi. Non c'è nulla da fare, abbiamo una cultura del vino maggiore rispetto a chiunque altro. E naturalmente di conseguenza il nostro vino è tra i preferiti”.
Nemmeno la Brexit è per ora riuscita a intralciare il successo del vino italiano a Londra, anche se qualche difficoltà c’è.
“Purtroppo con la Brexit alcune cose sono cambiate specialmente con l'aumento delle duties da 1.50£ a 2£ - spiega Kevin - L'aumento del prezzo va a ricadere anche sul consumatore finale.
Nonostante ciò, i prodotti italiani sono sempre in voga, perché hanno una marcia in più: i vitigni autoctoni portano in alto il valore del vino e il cliente è invogliato a scoprire nuovi gusti e sapori.
I vini siciliani, in particolare stanno prendendo molto piede come il Grillo, il Catarratto e il Nero d'Avola. E naturalmente continua ad essere boom Prosecco”.
E per quanto riguarda l’avanzata degli altri Paesi? “Esclusa la Francia che se la gioca con noi, gli altri paesi come ad esempio gli Stati Uniti e la Nuova Zelanda stanno cercando di avanzare nel mercato solo adesso, ma per ora sono ancora indietro” racconta.
Da quello che emerge dalla nostra chiacchierata con Kevin, la maggior parte dei clienti non sa quello che sta cercando. “Le persone più agevolate economicamente hanno maggior voglia di scoprire e sperimentare, mentre chi non è così abbiente si butta sempre sul vino della casa, bianco o rosso che sia, più economico. Diciamo che preferisce spendere al massimo 5 o 6 pound per un bicchiere di vino. Nelle zone più ricche di Londra invece, come Mayfair, i clienti sono capaci anche di spendere 1.000 euro per una bottiglia. E per quanto riguarda la clientela migliore è sicuramente composta maggiormente da arabi, cinesi e giapponesi, che si trovano a Londra per lavoro”.
Concludiamo la nostra chiacchierata, naturalemente, come sempre con un consiglio.
“Il mio consiglio, specialmente rivolto ai produttori, è quello di non abbattersi, di continuare sulla propria strada e di non farsi scoraggiare dalla concorrenza. Il prodotto deve essere messo sempre al primo posto e la qualità deve essere l'elemento chiave ad incoraggiare la vendita.
Infine un elemento determinante: l’Inghilterra non produce vino, se non una ridicola quantità nel sud, il clima non lo consente. Sarà un Paese che avrà sempre bisogno di importarlo. Perché? Perché piace e noi lo sappiamo fare bene!” conclude.






Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Lo storico presidente di Slow Food ha ricordato il dovere delle imprese vitivinicole ad investire in cultura sia per “restituire” alla collettività i benefici di cui può godere sia per esaltare ulteriormente il suo legame con le risorse culturali del nostro Paese

Grazie a Carlo Petrini per averci ricordato il primato della cultura

Lo storico presidente di Slow Food ha ricordato il dovere delle imprese vitivinicole ad investire in cultura sia per “restituire” alla collettività i benefici di cui può godere sia per esaltare ulteriormente il suo legame con le risorse culturali del nostro Paese

Fabio Piccoli
Nelle fasce più giovani di consumatori interesse nei confronti di lattine e bag in box e ormai gli inglesi non evidenziano più differenze tra i tappi in sughero e quelli a vite

Le preferenze di formati e chiusure nel mercato del Regno Unito

Nelle fasce più giovani di consumatori interesse nei confronti di lattine e bag in box e ormai gli inglesi non evidenziano più differenze tra i tappi in sughero e quelli a vite

Francesco Piccoli
Intervista a Michael Blaise, Vice Presidente per la Sostenibilità di Vinventions giovedi 19 luglio

La svolta sostenibile di Vinventions

Intervista a Michael Blaise, Vice Presidente per la Sostenibilità di Vinventions

È  la consapevolezza a fare la differenza tra un buon e un ottimo manager, tra un imprenditore capace e un imprenditore di successo

Cosa ci rende buoni manager o buoni imprenditori?

È la consapevolezza a fare la differenza tra un buon e un ottimo manager, tra un imprenditore capace e un imprenditore di successo

Roberta Zantedeschi
Ecco un aggiornamento sulla tendenza in atto del consumo di vino o bevande a basso contenuto alcolico martedi 17 luglio

Low- o No-alcohol wines, sì o no?

Ecco un aggiornamento sulla tendenza in atto del consumo di vino o bevande a basso contenuto alcolico

Agnese Ceschi
La competizione, porta d’ingresso per entrare nel mercato e portavoce dei gusti dei consumatori asiatici, lancia la “call to entries” per i produttori italiani, con scadenza al 22 luglio 2018. Affrettatevi!
lunedi 16 luglio

WM rinnova la mediapartnership con l’Hong Kong International Wine and Spirits Competition

La competizione, porta d’ingresso per entrare nel mercato e portavoce dei gusti dei consumatori asiatici, lancia la “call to entries” per i produttori italiani, con scadenza al 22 luglio 2018. Affrettatevi!

Wine Export Manager Senior e Junior lunedi 16 luglio

Offerta di Lavoro

Wine Export Manager Senior e Junior

Il parere di Andrzej Sajniak, importatore polacco e titolare di Caterteam Sp.zo.o e dei punti vendita lunedi 16 luglio

Vino italiano in Polonia: quando l'alta qualità non basta

Il parere di Andrzej Sajniak, importatore polacco e titolare di Caterteam Sp.zo.o e dei punti vendita "Piccola Italia & Mediterraneo" di Varsavia

Noemi Mengo
La freschezza del Chiaretto incontra la pizza contemporanea di Renato Bosco nella terrazza estiva di Monte Zovo venerdì 20 luglio 2018. 
lunedi 16 luglio

Chiaretto&Pizza: l’aperitivo gourmet firmato Monte Zovo e Renato Bosco

La freschezza del Chiaretto incontra la pizza contemporanea di Renato Bosco nella terrazza estiva di Monte Zovo venerdì 20 luglio 2018.

Domenica 8 luglio, luna e stelle hanno fatto luce sui vigneti di Monte Gorna, a Treccastagni, ai piedi dell'Etna per un evento speciale: Notturno in Vigna. domenica 15 luglio

Nasce sull'Etna una nuova narrazione del vino

Domenica 8 luglio, luna e stelle hanno fatto luce sui vigneti di Monte Gorna, a Treccastagni, ai piedi dell'Etna per un evento speciale: Notturno in Vigna.

Lisa Sanfilippo
We have tasted for you Siddùra's Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016 saturday 14 july

Italian wines in the world: Siddùra's Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016

We have tasted for you Siddùra's Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016

Abbiamo degustato per voi il Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016 di Siddùra sabato 14 luglio

Italian wines in the world: Maìa Vermentino di Gallura docg Superiore 2016 di Siddùra

Abbiamo degustato per voi il Maìa Vermentino di Gallura DOCG Superiore 2016 di Siddùra

All'attrice inglese Helen Mirren il Premio che è diventato negli anni uno degli appuntamenti più importanti nel panorama degli eventi culturali organizzati da un’azienda vitivinicola

Premio Apollonio per gli ulivi del Salento

All'attrice inglese Helen Mirren il Premio che è diventato negli anni uno degli appuntamenti più importanti nel panorama degli eventi culturali organizzati da un’azienda vitivinicola

Il nostro sistema vitivinicolo continua ad essere refrattario ad accettare una maggiore trasparenza e gestione dei prezzi delle denominazioni, anche di quelle più importanti e in crescita. Questo determina una costante fragilità del nostro sistema e il rischio di presidiare in maniera migliore il posizionamento dei vini italiani

Il tabù dei prezzi dei vini in Italia

Il nostro sistema vitivinicolo continua ad essere refrattario ad accettare una maggiore trasparenza e gestione dei prezzi delle denominazioni, anche di quelle più importanti e in crescita. Questo determina una costante fragilità del nostro sistema e il rischio di presidiare in maniera migliore il posizionamento dei vini italiani

Fabio Piccoli
Ultimi giorni per iscriversi al tour dal 2 al 4 ottobre 2018. Ecco i motivi per cui non potete perdervelo!
venerdi 13 luglio

Partecipa al Tour Vietnam 2018 con Unexpected Italian

Ultimi giorni per iscriversi al tour dal 2 al 4 ottobre 2018. Ecco i motivi per cui non potete perdervelo!

Interview with Marco Martini, CEO of Mondodelvino SpA CEO, one of the most interesting and innovative Italian wine groups of Italy and ranked 17 among Italian wine companies in terms of sales in 2017. giovedi 12 luglio

Mondodelvino: one entity, many territories

Interview with Marco Martini, CEO of Mondodelvino SpA CEO, one of the most interesting and innovative Italian wine groups of Italy and ranked 17 among Italian wine companies in terms of sales in 2017.

L'intervista ad uno dei massimi sommelier vietnamiti Alex Thinh giovedi 12 luglio

Giovane ed orientabile: il Vietnam è una delle promesse asiatiche

L'intervista ad uno dei massimi sommelier vietnamiti Alex Thinh

Agnese Ceschi
Scopri la promozione estiva pensata per supportarti nell’internazionalizzazione e comunicazione dei tuoi prodotti nel mondo
mercoledi 11 luglio

Scegli Wine Meridian come Media partner e cambia la tua comunicazione

Scopri la promozione estiva pensata per supportarti nell’internazionalizzazione e comunicazione dei tuoi prodotti nel mondo

Aggiungetevi a noi il 4 e 5 marzo 2019 in occasione di Vinexpo New York, la Fiera Internazionale del vino e degli spirits, nella sua seconda edizione americana! mercoledi 11 luglio

Wine Meridian torna a Vinexpo New York

Aggiungetevi a noi il 4 e 5 marzo 2019 in occasione di Vinexpo New York, la Fiera Internazionale del vino e degli spirits, nella sua seconda edizione americana!

Azienda italiana specializzata nella vendita di vino online cerca una figura da inserire nel proprio ufficio acquisti con ottima padronanza nell’uso del PC e dei pacchetti base e buona conoscenza della lingua inglese.

Offerta di Lavoro: Buyer

Azienda italiana specializzata nella vendita di vino online cerca una figura da inserire nel proprio ufficio acquisti con ottima padronanza nell’uso del PC e dei pacchetti base e buona conoscenza della lingua inglese.