Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

http://www.winemeridian.com/
lunedi 21 gennaio 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com

CVA Canicatti https://www.cantinafrentana.it Azienda Agricola Coali roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/  http://acquesi.it/ wm Vyno Dienos Farina Enartis Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Michele Shah Siddura WineNet

La comunicazione della propria identità nell'approccio con l'interlocutore

Vediamo assieme in cosa consiste la prima fase di una trattativa commerciale


La comunicazione della propria identità nell'approccio con l'interlocutore
Le fasi della vendita del vino sono costituite da step ben delineati, che andrebbero considerati ogni volta che si intende applicare una strategia di marketing efficace. L’approccio, l’indagine di mercato, la stimolazione del bisogno d’acquisto, la presentazione della soluzione al problema, il superamento delle obiezioni, la chiusura della trattativa, sono parti di un percorso obbligato, che già singolarmente, necessitano di un’analisi accurata, e di uno sviluppo ben studiato.

Continua il nostro training sull’identità al Campus Vendita: chi sono io? Cos’è la mia azienda? Cos’è il mio prodotto? Nella seconda lezione, il team di lavoro ha iniziato ad esplorare più da vicino la comunicazione della propria identità nella trattativa di vendita, analizzando in particolare la prima fase, che riguarda l’approccio.

L’approccio, è senz’altro la fase preliminare, ma proprio per questo, più carica di aspettativa: da esso dipende l’andamento dell’intera trattativa, e idealmente, è proprio qui che bisognerebbe evitare di commettere errori. Vediamo insieme com’è possibile, in questo primo step, riuscire ad esprimere la propria identità, tenendo conto della necessaria modulazione e della contestualizzazione del nostro atteggiamento e della comprensione del nostro interlocutore.
Partiamo con il presupposto che, “persona” deriva dall’etimologia greca che indica la maschera, che nella tragedia greca era legata non solo al mondo della recitazione, ma aveva un vero valore catartico ed espressivo della vasta gamma di sfumature della personalità umana. Questo non significa per forza che nei vari ruoli che rivestiamo ci sia finzione, ma è fondamentale essere consapevoli di come la percezione di noi stessi, possa essere diversa e diversificata, in base all’ambiente e alle persone che abbiamo davanti.

Il lato di noi più cosciente, tenderà a manifestare quello che, secondo la nostra intenzione, attraverso un controllo piuttosto rigoroso della comunicazione, vorremmo fosse percepito dal nostro interlocutore. La parte di noi meno cosciente, quindi più libera dalla percezione di una direttiva esterna, è invece quella che si esprime in maniera più aderente alle nostre caratteristiche di base, quando non sono mediate da necessità o scopi di alcun genere. L’ideale, sarebbe trovare un’espressione che non lasci spazio ad una discrepanza troppo grande fra questi due margini. E l’approccio, è proprio il primo punto su cui potersi focalizzare, per costruire una comunicazione di vendita priva di sforzo, naturale, e soprattutto efficace.

Quali sono gli scopi della prima fase di vendita? Sicuramente piacere a chi abbiamo di fronte, comprendere, e comunicare. Sono elementi su cui poter costruire poi un’impalcatura comunicativa scorrevole.
Poter ascoltare il punto di vista dell’altro, senza perdere di vista il nostro obiettivo commerciale, vuol dire adottare una capacità di ascolto attivo, dando dei feedback, senza però cadere nella trappola del pregiudizio, o della distrazione, che ci impedirebbe di cogliere dettagli importanti, utili magari anche nelle fasi successive, ad esempio, quando dovremo superare le obiezioni. Imporre il nostro punto di vista, controproducente quasi in ogni situazione, sarà ancor meno adatto in una circostanza in cui dovremmo essere “soci in affari” del nostro cliente!

Vista la complessità dell’argomento, soprattutto poi nella concretezza della pratica, è stato interessante osservare i nostri corsisti alle prese con l’esperienza diretta di questa seconda lezione sulla vendita del vino: concetti apparentemente semplici, quasi scontati da un punto di vista di comprensione razionale, non sono per niente facili da applicare poi nelle situazioni reali. La soluzione? Tanto esercizio, una formazione completa e mirata in questo settore, e anche la rinuncia, diciamolo, a voler per forza fare una buona impressione in ogni circostanza! Vedremo più avanti, come in certi casi, è davvero impossibile pensare di poter raggiungere nell’immediato il nostro obiettivo commerciale, e la cosa migliore che possiamo fare, è proprio farci da parte. Non ci credete? Potreste essere sorpresi nel vedere che in alcuni casi, proprio questa si rivela la carta vincente per essere ricontattati. Alla prossima!

Lavinia Furlani

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Which one should I choose? Let's ask Nicola Dal Maso, owner of the Dal Maso winery monday 21 january

Durello Classic Method or Durello Charmat?

Which one should I choose? Let's ask Nicola Dal Maso, owner of the Dal Maso winery

Produzione sostenibile e territorio incontaminato sono gli ingredienti base dell’azienda piemontese che punta a sposare i mercati del mondo. Come? Grazie al rapporto con la cucina italiana all’estero
lunedi 21 gennaio

Oltre il Bio, la visione di Tenuta Montemagno che esalta i vitigni autoctoni

Produzione sostenibile e territorio incontaminato sono gli ingredienti base dell’azienda piemontese che punta a sposare i mercati del mondo. Come? Grazie al rapporto con la cucina italiana all’estero

Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera più importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio
lunedi 21 gennaio

Wine Meridian vola in Lituania, il mercato driver dei paesi Baltici

Partecipa con noi a Vyno Dienos, la fiera più importante per il mercato dei paesi Baltici, il 3 e 4 maggio

Presentato il 14 gennaio il primo master al mondo dedicato alla formazione di manager per i patrimoni agricoli dell’umanità venerdi 18 gennaio

Patrimonio dell’umanità: il Soave fa scuola

Presentato il 14 gennaio il primo master al mondo dedicato alla formazione di manager per i patrimoni agricoli dell’umanità

Quale scegliere? La parola a Nicola Dal Maso
venerdi 18 gennaio

Durello Metodo Classico o Durello Charmat?

Quale scegliere? La parola a Nicola Dal Maso

Il 30 gennaio la presentazione del primo progetto di rete per le piccole e medie imprese del vino italiano. Un progetto per condividere azioni di comunicazione, di commercializzazione in Italia e all’estero e di gestione comune di risorse umane

Wine Meridian presenta il progetto Rete di Impresa per le pmi del vino italiane

Il 30 gennaio la presentazione del primo progetto di rete per le piccole e medie imprese del vino italiano. Un progetto per condividere azioni di comunicazione, di commercializzazione in Italia e all’estero e di gestione comune di risorse umane

Fabio Piccoli
Ecco le nostre tappe internazionali previste per il 2019
venerdi 18 gennaio

Wine Meridian around the world

Ecco le nostre tappe internazionali previste per il 2019

Preparati a mettere in agenda i prossimi appuntamenti internazionali del progetto che promuove il biologico nel mondo giovedi 17 gennaio

Organic Value: il calendario del 2019 è pronto!

Preparati a mettere in agenda i prossimi appuntamenti internazionali del progetto che promuove il biologico nel mondo

Sono in tanti a chiedere da anni la riforma delle Anteprime delle nostre principali denominazioni ma poi non viene mai presentato un progetto concreto. Se questo è vero quali le ragioni di questa difficoltà a rinnovare un format che a noi appare da tempo obsoleto?

Ma quali nuove Anteprime?

Sono in tanti a chiedere da anni la riforma delle Anteprime delle nostre principali denominazioni ma poi non viene mai presentato un progetto concreto. Se questo è vero quali le ragioni di questa difficoltà a rinnovare un format che a noi appare da tempo obsoleto?

Fabio Piccoli
Il nuovo anno di Vinventions: tappi all’insegna dello sviluppo sostenibile dalla A alla Z
giovedi 17 gennaio

Quando la sostenibilità passa anche per il tappo

Il nuovo anno di Vinventions: tappi all’insegna dello sviluppo sostenibile dalla A alla Z

La testata americana premia la regione gardesana grazie al suo vino e al paesaggio e il Chiaretto di Bardolino è indicato come “uno dei migliori rosati d’Italia” giovedi 17 gennaio

Il Garda: unica area italiana tra le Top 10 destinazioni vinicole al mondo, secondo Wine Enthusiast

La testata americana premia la regione gardesana grazie al suo vino e al paesaggio e il Chiaretto di Bardolino è indicato come “uno dei migliori rosati d’Italia”

Imprenditrice del vino toscana, resterà in carica per il triennio 2019 - 2022 mercoledi 16 gennaio

Donatella Cinelli Colombini confermata Presidente Nazionale delle Donne Del Vino

Imprenditrice del vino toscana, resterà in carica per il triennio 2019 - 2022

Quando ascoltiamo la versione dell’azienda e la versione del manager e ci domandiamo chi dei due ha ragione...

Le due campane delle risorse umane

Quando ascoltiamo la versione dell’azienda e la versione del manager e ci domandiamo chi dei due ha ragione...

Andrea Pozzan
Scenari futuri e consigli degli esperti in un mercato in rapida e certa evoluzione come quello oltremanica martedi 15 gennaio

La grande B (come Brexit)

Scenari futuri e consigli degli esperti in un mercato in rapida e certa evoluzione come quello oltremanica

Agnese Ceschi
Focus su Slovacchia, Repubblica Ceca e Lettonia, mete ambite da molti esportatori, ma fonte di successo di pochi, ecco svelato il perché. lunedi 14 gennaio

Est Europa e Baltico: quali prospettive future?

Focus su Slovacchia, Repubblica Ceca e Lettonia, mete ambite da molti esportatori, ma fonte di successo di pochi, ecco svelato il perché.

Noemi Mengo
In aumento gli under 35 e le quote rosa che vogliono approfondire il mondo del vino venerdi 11 gennaio

AIS Veneto: più giovani e più donne tra i sommelier

In aumento gli under 35 e le quote rosa che vogliono approfondire il mondo del vino

Da alcuni anni ormai si parla di riformare le anteprime dei grandi vini italiani ma alla fine nulla cambia con il rischio sempre più evidente di trovarsi di fronte ad iniziative costose con un’efficacia sempre più limitata

Anteprime vini, una riforma che non si può più rimandare

Da alcuni anni ormai si parla di riformare le anteprime dei grandi vini italiani ma alla fine nulla cambia con il rischio sempre più evidente di trovarsi di fronte ad iniziative costose con un’efficacia sempre più limitata

Fabio Piccoli
La storica cantina sociale dei Castelli romani vuole andare oltre i preconcetti, per affermare la bontà e le potenzialità delle sue produzioni venerdi 11 gennaio

Gotto D’Oro: il Lazio che rivendica la qualità in Italia e all'estero

La storica cantina sociale dei Castelli romani vuole andare oltre i preconcetti, per affermare la bontà e le potenzialità delle sue produzioni

Nuova edizione ad aprile 2019: diventare export manager del vino

Campus Export Manager: entrare nel mondo del vino

Nuova edizione ad aprile 2019: diventare export manager del vino

Sarah Norell ci fa comprendere come la sostenibilità stia diventando un fattore sempre più di impatto nell’industria vinicola svedese.
giovedi 10 gennaio

Ekologiskt? Yes, please!

Sarah Norell ci fa comprendere come la sostenibilità stia diventando un fattore sempre più di impatto nell’industria vinicola svedese.

Agnese Ceschi
Responsabile Vendite Italia - Canale HORECA mercoledi 09 gennaio

Offerta di lavoro

Responsabile Vendite Italia - Canale HORECA



http://www.winemeridian.com/