Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
martedi 31 marzo 2020 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri way to go Vigna Belvedere https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ www.prosecco.wine  www.cantinatollo.it pradellaluna.com catullio.it cantina settesoli mossi 1558 perdomini Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Cantina di Custoza WineNet
martedi 12 marzo 2019

La Germania sempre più vicina

Intervista ad Ernesto Abbona, presidente Unione Italiana Vini e proprietario dell’azienda di famiglia Marchesi di Barolo


La Germania sempre più vicina

La famiglia Abbona che conduce l'azienda Marchesi di Barolo


Prowein, la fiera più importante di vini europei, si avvicina (17-19 marzo 2019) e abbiamo pensato di fare il punto sul mercato tedesco con il presidente di Unione Italiana Vini, nonché proprietario dell'azienda Marchesi di Barolo, Ernesto Abbona. 

Che mercato è quello tedesco?
È un mercato sicuramente maturo, che però ha avuto una flessione lo scorso anno in generale in tutte le categorie di vini. La situazione economica mondiale ha senza dubbio influito e ha interrotto l’espansione del mercato, ciononostante le vendite non sono andate così male dal momento che abbiamo rilevato un calo in volume, ma non nel fatturato. Infatti tutti i vini sono cresciuti di prezzo perché venivano da una stagione 2017 dove la quantità di uva era ridotta, di conseguenza l’aumento dei prezzi ha coperto il calo dei volumi. Il fatturato si è dimostrato stabile, registrando solo un -2%.

Che annata sarà quella di quest’anno?
La vendemmia abbondante del 2018 riporta la situazione più o meno a quella del 2016 quando la maggiore offerta di volumi ha comportato una riduzione dei prezzi. Da una parte dobbiamo fare i conti con la competizione dei vini tedeschi che fanno importanti volumi e dall’altra la predisposizione del trade tedesco ad abbassare il più possibile i prezzi.

Qual è la vostra esperienza diretta nell’azienda di famiglia?
La Germania è il nostro terzo mercato estero, dopo l’Italia naturalmente, gli Stati Uniti e la Norvegia, ed incide per quasi l’8% sul nostro fatturato.
Proprio perché è un mercato importante, abbiamo adottato una strategia controcorrente da qualche anno per avere la distribuzione più sotto controllo. Prima avevamo un importatore unico, da quando abbiamo deciso di avere un agente abbiamo un contatto diretto con i clienti finali. Questo ci sta portando grandi soddisfazioni umane e commerciali: riusciamo a presentare meglio l’azienda ed avere un contatto diretto con i nostri clienti, che hanno bisogno di conoscere chi c’è dietro alla bottiglia.
In passato con l’importatore avevamo contezza dei volumi, ma non del posizionamento e della collocazione sul territorio. Ora vediamo esattamente dove vanno i nostri vini, che sono rivolti principalmente al canale Horeca, per una scelta precisa di posizionamento.

Qual è il risultato di questa scelta?
Riusciamo ad avere una maggiore reattività rispetto alle richieste dei clienti: con meno intermediari le informazioni arrivano prima. Inoltre riusciamo a curare molto il rapporto, anche umano. Lavoriamo in interazione anche invitando i clienti da noi in cantina e a loro dedichiamo un’attenzione personalizzata.

Come sono i consumatori tedeschi?
I tedeschi li conosciamo bene perché a Barolo vengono e continuano a venire, anche grazie ad un ormai efficiente sistema di autostrade. Sono un popolo che ha un approccio al vino conviviale e gioioso, ma allo stesso tempo sono critici perché conoscono il vino. Quando hanno deciso che il tuo vino gli va bene, anche con grande chiarezza e schiettezza, sono affabili e ti danno fiducia. Per la cucina tedesca, infine, i vini piemontesi sono perfetti. Barolo e Nebbiolo sono molto consigliati e apprezzati per il carattere austero, asciutto e per la scarsa presenza di zuccheri residui. 

Agnese Ceschi

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Come decidiamo di reagire alle situazioni che viviamo dà un significato diverso al nostro tempo, decisione e condizione vitale sono due fattori chiave martedi 31 marzo 2020

Tempo inesorabile e tempo opportuno: come viverlo con “senso”

Come decidiamo di reagire alle situazioni che viviamo dà un significato diverso al nostro tempo, decisione e condizione vitale sono due fattori chiave

Lavinia Furlani
L’attuale slittamento delle iniziative b2b a livello internazionale deve rappresentare un’opportunità per le aziende del vino italiane per prepararsi al meglio al fine di costruire un nuovo modello di approccio ai mercati mondiali del vino.

È tempo di prepararsi ai mercati del futuro

L’attuale slittamento delle iniziative b2b a livello internazionale deve rappresentare un’opportunità per le aziende del vino italiane per prepararsi al meglio al fine di costruire un nuovo modello di approccio ai mercati mondiali del vino.

Lavinia Furlani
Titoli e curricula non bastano, l’importanza del ruolo delle società specializzate e del network di relazioni

La ricerca delle opportunità di lavoro nel mondo del vino: il Curriculum Vitae

Titoli e curricula non bastano, l’importanza del ruolo delle società specializzate e del network di relazioni

Redazione Wine Meridian
Perchè le aziende del vino ricorrono meno alle società di recruiting rispetto alle imprese degli altri settori? - Quarta puntata martedi 31 marzo 2020

#OBIEZIONE 4: Perché devo pagare degli acconti alla società di Head Hunting?

Perchè le aziende del vino ricorrono meno alle società di recruiting rispetto alle imprese degli altri settori? - Quarta puntata

Andrea Pozzan
Un’occasione per continuare a parlare di vino e condividere la nostra passione. lunedi 30 marzo 2020

“IO DEGUSTO A CASA” con FISAR Milano

Un’occasione per continuare a parlare di vino e condividere la nostra passione.

Come sta affrontando la drammaticità del momento Cielo e terra , che sta impegnando ogni risorsa perché il ciclo di produzione si svolga nella massima sicurezza. lunedi 30 marzo 2020

Cielo e terra vini, dai clienti nel mondo messaggi di sostegno e solidarietà

Come sta affrontando la drammaticità del momento Cielo e terra , che sta impegnando ogni risorsa perché il ciclo di produzione si svolga nella massima sicurezza.

Non può essere la paura a guidare ancora le scelte per il nostro futuro. Importanti riflessioni dello scrittore Alessandro Baricco che possono essere molto utili anche per dare un contributo utile alle nostre imprese del vino in una fase così difficile della nostra storia

La più importante lezione da questa emergenza

Non può essere la paura a guidare ancora le scelte per il nostro futuro. Importanti riflessioni dello scrittore Alessandro Baricco che possono essere molto utili anche per dare un contributo utile alle nostre imprese del vino in una fase così difficile della nostra storia

Fabio Piccoli
Gli scenari dei mercati del vino il Oltre Covid-19: andare oltre la crisi, imparare a conoscere la nostra identità e a saperla comunicare lunedi 30 marzo 2020

Partecipa al nostro webinar solidale mercoledi 1 aprile alle 15

Gli scenari dei mercati del vino il Oltre Covid-19: andare oltre la crisi, imparare a conoscere la nostra identità e a saperla comunicare

Ottimi export, consumi interni, GDO ma l’eccessiva dipendenza dal Prosecco rappresenta una debolezza per l’intero settore. lunedi 30 marzo 2020

Spumanti Italia? Forti ma deboli

Ottimi export, consumi interni, GDO ma l’eccessiva dipendenza dal Prosecco rappresenta una debolezza per l’intero settore.

Emanuele Fiorio
I 6 consigli della Sommelier Choice Awards, associazione americana di supporto al mondo dell'Horeca. lunedi 30 marzo 2020

Come può l’industria del vino affrontare il caos causato dal Covid-19?

I 6 consigli della Sommelier Choice Awards, associazione americana di supporto al mondo dell'Horeca.

Agnese Ceschi
Champagne e Barolo hanno annunciato azioni per mantenere i prezzi stabili e garantire la qualità. Roger Morris ci spiega come hanno evitato eccedenze di vino e deflazione dei prezzi. lunedi 30 marzo 2020

Champagne e Barolo, esempi di gestione virtuosa

Champagne e Barolo hanno annunciato azioni per mantenere i prezzi stabili e garantire la qualità. Roger Morris ci spiega come hanno evitato eccedenze di vino e deflazione dei prezzi.

Emanuele Fiorio
Passione, storie, unicità, vigneti autoctoni, tradizione: siete felici di pagare per la reputazione, la rarità e le storie?...perché no! lunedi 30 marzo 2020

Qualità-prezzo, parametro reale o fittizio?

Passione, storie, unicità, vigneti autoctoni, tradizione: siete felici di pagare per la reputazione, la rarità e le storie?...perché no!

Emanuele Fiorio
Ultimo giorno per aderire ai due corsi e-learning  “Vendita e wine marketing” e  “Voglio lavorare nel mondo del vino” a 99 euro lunedi 30 marzo 2020

Formarsi per non fermarsi

Ultimo giorno per aderire ai due corsi e-learning “Vendita e wine marketing” e “Voglio lavorare nel mondo del vino” a 99 euro

Cristian Fanzolato
Crescono le esportazioni, Stati Uniti e Germania i mercati top in valore e volume. Delude il Regno Unito, exploit Russia e Giappone. domenica 29 marzo 2020

Export Italia 2019: volumi da primato mondiale

Crescono le esportazioni, Stati Uniti e Germania i mercati top in valore e volume. Delude il Regno Unito, exploit Russia e Giappone.

Emanuele Fiorio
Uno scopo rivolto al futuro può far aprire davanti a noi una nuova strada lì dove non pensavamo sabato 28 marzo 2020

Blocco generale: come fare quando il timore dipinge davanti a noi un disegno più distorto che veritiero.

Uno scopo rivolto al futuro può far aprire davanti a noi una nuova strada lì dove non pensavamo

Cristian Fanzolato
Tutti gli osservatori ripetono che dopo l’emergenza Coronavirus il mondo non sarà più lo stesso. Ma se questo è vero, come potrebbe cambiare il mercato del vino? venerdi 27 marzo 2020

Ma quanto cambierà il mercato del vino?

Tutti gli osservatori ripetono che dopo l’emergenza Coronavirus il mondo non sarà più lo stesso. Ma se questo è vero, come potrebbe cambiare il mercato del vino?

Fabio Piccoli


WineMeridian