Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
domenica 18 agosto 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers

Siddura enosocial.com


Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it Corte De Pieri www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy https://www.marchesibarolo.com/ http://www.varramista.it/it/ http://www.grafical.it/it/ www.prosecco.wine Farina Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor
venerdi 10 luglio 2015

La rivoluzione dei mercati del vino parte dai Millennials

Una giovane generazione che sembrerebbe sempre più orientata a pagare prezzi più elevati per vini a maggiore caratterizzazione identitaria


La rivoluzione dei mercati del vino parte dai Millennials
Per il momento, parliamoci chiaro, sono più sensazioni che certezze ma, come si dice in gergo, due o tre casi messi insieme potrebbero rappresentare una prova.
Ci stiamo riferendo alla tendenza evidenziata da alcune analisi che vede il crescente interesse dei cosiddetti Millennials (in sostanza la generazione tra i 20 e i 35 anni) sempre più interessata a vini di fascia prezzo medio-alta. E’ stata definita la fase della "new premiumisation" e cioè la crescita dei consumi di vini a prezzi più elevati e di conseguenza il maggiore interesse delle imprese nei confronti di questa fascia di prodotti.
Gridare al miracolo, alla fine della crisi, alla conclusione di un lungo periodo che ha visto nel prezzo, purtroppo basso, l’unica leva di marketing, sarebbe non solo troppo presto ma anche probabilmente sbagliato, avventato.
Quello che è certo è che sono in atto profonde mutazioni negli stili di vita e di consumo e il vino, ancora una volta, si sta dimostrando un settore complesso da analizzare dove le logiche classiche economiche vengono spesso smentite dalla realtà dei fatti.
Non può, pertanto, meravigliare che le giovani generazioni, soprattutto nei Paesi più evoluti al momento anche dal punto di vista socio-economico, Usa in primis, siano più curiose, più sensibili anche ad alcuni aspetti della qualità del prodotto e non si affidino esclusivamente al fattore prezzo.
E’ indubbio che l’esempio in tal senso più eclatante viene dagli Usa dove, ad esempio, le grandi aziende californiane, nel 2014, hanno perso ingenti percentuali di fatturato proprio nei prodotti a fascia di prezzo più bassa (sotto i 10 dollari a bottiglia), mentre sono cresciute le vendite nelle fasce dai 15 dollari in su. E secondo un recente report di Radobank da qui al 2017 la crescita delle vendite in California di vini al di sopra dei 25 dollari sarà di circa il 10% medio all’anno.
E tutto questo, hanno evidenziato la gran parte degli analisti, dipende soprattutto da questo nuovo approccio ai consumi dei Millennials che oggi rappresentano il 25% della popolazione statunitense.
Non è semplice capire con precisione le dinamiche di tutto questo e, soprattutto, avere chiaro come questo elemento potrà condizionare felicemente negli Usa anche i vini da importazione. Quello che è indubbio è che queste dinamiche implicano un approccio sempre più attento e professionale delle nostre imprese sui mercati esteri.
E’ fondamentale adesso intercettare seriamente questi nuovi atteggiamenti e cercare il più possibile di costruire una reputazione e posizionamento del vino italiano più autorevoli e solidi.
In questa direzione noi rimaniamo convinti che anche un’efficace promozione del vino italiano sui mercati più strategici, accompagnata da una "buona dose" di formazione sulle giovani generazione sia quanto mai indispensabile.
Come giustamente il direttore del Corriere Vinicolo Carlo Flamini sottolineava in un recente articolo: "i nuovi consumatori stanno avendo un impatto sempre più forte non tanto in termini di volumi spostati, quanto di logiche di scelta che devono ancora essere decifrate a pieno. Di sicuro sono molto distanti da quelle dei loro genitori. A partire dalla fonti di informazione, dove l’uso delle nuove tecnologie, le app, le peer review non stanno sostituendo, ma si stanno affiancando ai guri. Al monopolio dei vari Wine Spectator e Wine Enthusiast risponde il crowding globale e democratico di Vivino e dei wine Riot"

Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Consorzio del Franciacorta e del Chianti Classico hanno attivi degli osservatori economici che consentono una gestione della denominazione anche alla luce dei dati di mercato e di posizionamento dei vini
venerdi 16 agosto 2019

Consorzi, pronti anche gli osservatori economici

Consorzio del Franciacorta e del Chianti Classico hanno attivi degli osservatori economici che consentono una gestione della denominazione anche alla luce dei dati di mercato e di posizionamento dei vini

Fabio Piccoli
Raccontare storie è un'arte molto antica. Ma cosa c'entra con il business del vino? mercoledi 14 agosto 2019

Perché investire sullo storytelling?

Raccontare storie è un'arte molto antica. Ma cosa c'entra con il business del vino?

Agnese Ceschi
We have tasted for you: DOMENIS1898's Grappa Secolo Barrique Millesimata wednesday 14 august 2019

Italian wines in the world: DOMENIS1898's Grappa Secolo Barrique Millesimata

We have tasted for you: DOMENIS1898's Grappa Secolo Barrique Millesimata

In poco più di 10 anni l’azienda agrigentina è diventata tra le realtà più interessanti e dinamiche nel panorama vitienologico siciliano con una storia dove vino e religione trovano un legame unico
martedi 13 agosto 2019

Cristo di Campobello, un “pellegrinaggio” nel vino di Sicilia

In poco più di 10 anni l’azienda agrigentina è diventata tra le realtà più interessanti e dinamiche nel panorama vitienologico siciliano con una storia dove vino e religione trovano un legame unico

Fabio Piccoli
Nell’enclave del Riesling abbiamo incontrato un pioniere della vinificazione del Pinot Nero. August Kesseler si racconta. 
martedi 13 agosto 2019

Oltre il Riesling: lo Spätburgunder in Rheingau è il regno di August Kesseler

Nell’enclave del Riesling abbiamo incontrato un pioniere della vinificazione del Pinot Nero. August Kesseler si racconta.

Giovanna Romeo
Intervista a Marco Nordio, italiano, in Nuova Zelanda da 16 anni e titolare di una società di importazione lunedi 12 agosto 2019

Nuova Zelanda: un binocolo puntato all'estremità del mondo

Intervista a Marco Nordio, italiano, in Nuova Zelanda da 16 anni e titolare di una società di importazione

Agnese Ceschi
Abbiamo degustato per voi la Grappa Secolo Barrique Millesimata di DOMENIS1898 sabato 10 agosto 2019

Italian wines in the world: Grappa Secolo Barrique Millesimata di DOMENIS1898

Abbiamo degustato per voi la Grappa Secolo Barrique Millesimata di DOMENIS1898

Lo Chardonnay continua ad essere il vino più apprezzato dai consumatori americani. Un successo che dimostra parecchie cose e spazza via molti pericolosi luoghi comuni che ancora sono presenti nel nostro Paese
venerdi 09 agosto 2019

Cosa ci insegna lo Chardonnay negli Usa

Lo Chardonnay continua ad essere il vino più apprezzato dai consumatori americani. Un successo che dimostra parecchie cose e spazza via molti pericolosi luoghi comuni che ancora sono presenti nel nostro Paese

Fabio Piccoli
Torniamo a focalizzare la nostra attenzione sul direct shipping, scoprendo il parere di alcuni importanti testimoni dell’area retail statunitense
giovedi 08 agosto 2019

Direct To Consumer, cosa ne pensano i retailer negli USA?

Torniamo a focalizzare la nostra attenzione sul direct shipping, scoprendo il parere di alcuni importanti testimoni dell’area retail statunitense

Noemi Mengo
Abbiamo incontrato Emma Taveri, esperta in Destination Marketing e Management CEO di Destination Markers e ci siamo fatti spiegare perché il vino dovrebbe puntare su questo mercoledi 07 agosto 2019

Come far diventare il vostro territorio una wine destination di successo?

Abbiamo incontrato Emma Taveri, esperta in Destination Marketing e Management CEO di Destination Markers e ci siamo fatti spiegare perché il vino dovrebbe puntare su questo

Agnese Ceschi
Abbiamo degustato per voi il Barbera d'Asti Superiore di Cascina Ciuché mercoledi 07 agosto 2019

Italian wines in the world: Barbera d'Asti Superiore di Cascina Ciuché

Abbiamo degustato per voi il Barbera d'Asti Superiore di Cascina Ciuché

Direttore Consorzio Tutela D.O.C martedi 06 agosto 2019

Offerta di Lavoro

Direttore Consorzio Tutela D.O.C

La prematura scomparsa di Franco Zanovello, titolare di Cà Lustra, priva il settore vitienologico italiano non solo di un ottimo produttore ma anche di un uomo vero, autentico, amante della sua terra, i Colli Euganei

Addio Franco, anima degli Euganei

La prematura scomparsa di Franco Zanovello, titolare di Cà Lustra, priva il settore vitienologico italiano non solo di un ottimo produttore ma anche di un uomo vero, autentico, amante della sua terra, i Colli Euganei

Fabio Piccoli
Non perdere tempo, i Campus Online di Wine People completano la tua formazione anche durante l'estate. martedi 06 agosto 2019

Campus Online di Wine People, la formazione anche sotto l’ombrellone

Non perdere tempo, i Campus Online di Wine People completano la tua formazione anche durante l'estate.

We have tasted for you Azienda Vinicola Anna Spinato's Rosato IGT Trevenezie 2018 tuesday 06 august 2019

Italian wines in the world: Azienda Vinicola Anna Spinato's Rosato IGT Trevenezie 2018

We have tasted for you Azienda Vinicola Anna Spinato's Rosato IGT Trevenezie 2018

Fabio Tavazzani
Il Friulano di Ronco Blanchis, un bianco fresco, la cui capacità di invecchiamento sorprende i palati
martedi 06 agosto 2019

Il Friulano che sorprende negli anni

Il Friulano di Ronco Blanchis, un bianco fresco, la cui capacità di invecchiamento sorprende i palati

Scopriamo assieme gli interessanti speech del WEMDay 2019. lunedi 05 agosto 2019

Wine Export Manager Day: la prima novità sono gli speaker!

Scopriamo assieme gli interessanti speech del WEMDay 2019.

Agnese Ceschi
Un approfondimento sul mercato sud coreano con la head sommelier Su-Jin Park ci fa scoprire uno dei mercati più dinamici in Asia di questo momento lunedi 05 agosto 2019

Hon-Sul, vini naturali e orange: i nuovi trend della Corea del Sud

Un approfondimento sul mercato sud coreano con la head sommelier Su-Jin Park ci fa scoprire uno dei mercati più dinamici in Asia di questo momento

Agnese Ceschi
La storica azienda di Bassano del Grappa ha scelto di essere una distilleria aperta che ospita al mese decine di migliaia di visitatori lunedi 05 agosto 2019

Poli, quando grappa fa rima con ospitalità

La storica azienda di Bassano del Grappa ha scelto di essere una distilleria aperta che ospita al mese decine di migliaia di visitatori

Lavinia Furlani


sfondo_wm