Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

sfondo_wm
giovedi 18 aprile 2019 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


Siddura enosocial.com

Cantina Valpolicella http://www.consorziomorellino.it/ Tebaldi valdoca pertinace vinojobs Wine Monitor Cantina Santa Maria La Palma Fondazione Edmund Mach Siddura WineNet CVA Canicatti Bixio https://www.cantinafrentana.it roncoblanchis.it https://corte-de-pieri.business.site/ www.ilvinocomunica.it https://www.accordinistefano.it/ http://www.cantinavicobarone.com/ Vigna Belvedere italian wine academy http://www.varramista.it/it/ Farina
venerdi 08 marzo

La Sicilia di Castelluccimiano: un’isola nell’isola

Una produzione di montagna che viene sapientemente valorizzata, così come il territorio incontaminato su cui sorge


La Sicilia di Castelluccimiano: un’isola nell’isola
Ritorniamo in Sicilia, precisamente a Valledolmo, in provincia di Palermo, sul pittoresco versante interno delle Madonie. Piccoli giardini botanici, al di sotto di un ettaro di estensione (con all'interno anche alberi da frutto, vecchie vigne ad alberello, alcune di esse pre fillossera) colorati di un verde brillante e cullati dal sole intenso, tipico del panorama isolano. Si estendono tra gli 800 e i 1100 m di altitudine e subito si aprono agli occhi di chi viene in contatto con l’Azienda Castelluccimiano. Un progetto relativamente giovane, creato dall’unione delle contrade di Castellucci e Miano appunto, ed un patrimonio di vigneti recuperato dalla storia di questa terra. Dei quasi 570 ettari che crescevano rigogliosi fino ai primi del ‘900, 75 ettari oggi tra terreni di proprietà e doni da parte di conferitori.

Piero Buffa, responsabile commerciale dell’azienda, ci descrive il territorio, con la passione e l’orgoglio di chi ha tra le mani un tesoro, che desidera mostrare a tutti. Mentre chiacchieriamo al telefono, lo sentiamo sorridere, fiero del lavoro svolto fino ad ora, entusiasta per gli obiettivi futuri, mentre ci invita a vivere, anche solo per un breve soggiorno, la magia che la sua Sicilia sa regalare. Ce lo immaginiamo così, dentro agli occhi la fotografia di quei vigneti a cui è legato, mentre ci racconta dettagli e profumi che invogliano ad essere scoperti, solo al sentirne parlare.

Una comunicazione basata sul racconto, sull’esperienza, che Piero dona ai consumatori nell’atto della degustazione. Ci siamo emozionati noi, figurarsi un appassionato straniero, caduto a piè pari nell’innamoramento per l’Italia.
“Il territorio lo si sente, lo si osserva nel bicchiere che, dopo un po’ comincia a parlarti” sostiene Piero. “Gli sforzi, le difficoltà ci sono, ma il nostro obiettivo è questo: farli passare in secondo piano con un sorso” continua.

Catarratto e Perricone, sono le varietà che Castelluccimiano, per prima, ha posto in cima alla propria filosofia aziendale, ovvero quella di esaltarne le caratteristiche, di pulirle dalle concezioni comuni e renderle di assoluta qualità. Una scelta che ha ottenuto riconoscimenti e consensi sui mercati internazionali, che oggi esigono qualità, trasparenza ed originalità.
Ed i consumatori? Un wine lover prevalentemente giovane, quello di oggi, affascinato dalle emozioni che suscitano uve come queste, ed intrigato dall’idea che si tratti di una produzione totalmente all’insegna del biologico. Le principali produzioni dell'azienda sono il Catarratto Miano, che nasce a 800 metri, lo Shiarà, le cui vigne sorgono a ben 1050 metri e il Catarratto Brut, sempre ad 800 metri, prodotto che con la nuova vendemmia assumerà il nome di Miano Brut, in onore alla contrada da cui provengono le sue uve.

Certo, la nuova proposta per la denominazione del Catarratto con il sinonimo Lucido non è sempre ben vista, raccogliamo infatti la testimonianza di Piero, per dare voce anche a chi contesta questa scelta dall’alto, in quanto toglie personalità ad una varietà tipica, tanto particolare quanto è la sua pronuncia all’orecchio del consumatore estero. Siamo sempre forti sostenitori della comunicazione unificata, delle reti di impresa, del presentare la forza delle regioni, o meglio, prima dell’Italia, per non creare confusioni, ma ha senso andare a discapito di un nome ed un’identità? Siamo certi che non si ottenga lo stesso risultato?

In conclusione, Castelluccimiano è Sicilia nella Sicilia, un’isola nell’isola, poiché i vigneti di cui abbiamo parlato, non solo si trovano ad un’altura non comune nel territorio siciliano, ma anche perché parte di un territorio incontaminato, immune da fonti di inquinamento visivo ed ambientale, dove l’escursione termica tra la costa e l’interno non fa altro che esaltare le caratteristiche delle vigne.

In attesa della presentazione a Vinitaly delle nuove annate, concludiamo la nostra chiacchierata in allegria, incuriositi e stimolati dalle potenzialità che un territorio ed un’azienda come questi potranno sfruttare negli anni a venire.
Castelluccimiano, non vi perdiamo di vista!

Noemi Mengo

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Domenica 19 maggio 2019, a Tenuta Frassanelle in provincia di Padova, l'evento dedicato ai vini vulcanici aperto dalla masterclass del MW John Szabo giovedi 18 aprile

Vulcanei: il più grande banco d'assaggio di vini da suolo vulcanico

Domenica 19 maggio 2019, a Tenuta Frassanelle in provincia di Padova, l'evento dedicato ai vini vulcanici aperto dalla masterclass del MW John Szabo

Domenica 12 e lunedì 13 maggio al via la prima edizione dell'evento biennale dedicato alla cultura vitivinicola del territorio e al suo vitigno principe giovedi 18 aprile

A Incontri Rotazioni 2019 protagonisti il Teroldego e i vini di Borgogna

Domenica 12 e lunedì 13 maggio al via la prima edizione dell'evento biennale dedicato alla cultura vitivinicola del territorio e al suo vitigno principe

Dal Forno sigla un accordo di distribuzione in esclusiva: una bottiglia su sei andrà in Cina.
giovedi 18 aprile

Export: l'Amarone di Dal Forno alla conquista della Cina

Dal Forno sigla un accordo di distribuzione in esclusiva: una bottiglia su sei andrà in Cina.

Federica Lago
Dal 23 aprile 2019 saranno disponibili due percorsi on-line: iscriviti alla lista d’attesa, i posti sono limitati!

Campus Online la formazione di WinePeople per tutti e ovunque

Dal 23 aprile 2019 saranno disponibili due percorsi on-line: iscriviti alla lista d’attesa, i posti sono limitati!

Maria Bandolin
Appuntamento in Russia il 31 maggio e il 1 giugno per i 25 anni di Simple Group mercoledi 17 aprile

Nuove opportunità in Russia: Simple Group racconta tendenze e prospettive di business

Appuntamento in Russia il 31 maggio e il 1 giugno per i 25 anni di Simple Group

A maggio due tappe per connettere le aziende di vino biologico ai mercati strategici di Svezia e Finlandia mercoledi 17 aprile

Organic Value: ultimi posti per il tour scandinavo nel mondo del vino biologico

A maggio due tappe per connettere le aziende di vino biologico ai mercati strategici di Svezia e Finlandia

Una Sicilia del vino nuova e diversa, la loro, ma sempre fedele a sé stessa. mercoledi 17 aprile

Cantine Settesoli, il vino salverà Selinunte

Una Sicilia del vino nuova e diversa, la loro, ma sempre fedele a sé stessa.

Carmen Guerriero
La Svezia si conferma un porto sicuro per il vino italiano nei prossimi anni. Bollicine, rosé e bianchi sono tra i favoriti, grazie al loro “healty style”. 
mercoledi 17 aprile

L’export tricolore sfreccia alto nei cieli svedesi

La Svezia si conferma un porto sicuro per il vino italiano nei prossimi anni. Bollicine, rosé e bianchi sono tra i favoriti, grazie al loro “healty style”.

Noemi Mengo
Due tappe, Mosca il 17 giugno e San Pietroburgo il 19 giugno 2019, per scoprire il mercato ed incontrare le sue figure chiave 
mercoledi 17 aprile

Partecipa alla tappa in Russia con Wine Meridian e Simply Italian Great Wines

Due tappe, Mosca il 17 giugno e San Pietroburgo il 19 giugno 2019, per scoprire il mercato ed incontrare le sue figure chiave

Il 22 e 23 maggio Wine Meridian ritorna in partnership con Wonderfud per la nuova tappa a Singapore 
mercoledi 17 aprile

Ultimi posti per il tour Singapore: agenda con b2b organizzati e masterclass

Il 22 e 23 maggio Wine Meridian ritorna in partnership con Wonderfud per la nuova tappa a Singapore

Abbiamo degustato per voi il Soave DOC Classico di Cantina del Castello mercoledi 17 aprile

Italian wines in the world: Soave DOC Classico di Cantina del Castello

Abbiamo degustato per voi il Soave DOC Classico di Cantina del Castello

Nel 2018 il volume è cresciuto del 10,5% nei canali Nielsen (2,25 milioni di casse), con vendite aumentate del 14,2% (347 milioni di dollari). Aumenti del 12,3% (1,6 milioni di casse) anche nei canali IRI per un valore aumentato del 16,4% (247 milioni di dollari)
martedi 16 aprile

Il Prosecco guida il boom degli sparkling anche negli Usa

Nel 2018 il volume è cresciuto del 10,5% nei canali Nielsen (2,25 milioni di casse), con vendite aumentate del 14,2% (347 milioni di dollari). Aumenti del 12,3% (1,6 milioni di casse) anche nei canali IRI per un valore aumentato del 16,4% (247 milioni di dollari)

Fabio Piccoli
Interessante tasting a Vinitaly per capire se esiste uno stile italiano nel Pinot Grigio che consentirebbe una comunicazione più chiara di uno dei vini del nostro Paese di maggior successo sui mercati internazionali
lunedi 15 aprile

Pinot Grigio, esiste uno stile italiano?

Interessante tasting a Vinitaly per capire se esiste uno stile italiano nel Pinot Grigio che consentirebbe una comunicazione più chiara di uno dei vini del nostro Paese di maggior successo sui mercati internazionali

Fabio Piccoli
Un convegno sui temi del vino in relazione alla territorialità e quindi alla sostenibilità e all’efficienza di azioni concrete, ed una cena di chiusura con specialità delle 4 regioni protagoniste. lunedi 15 aprile

Le Donne del Vino delle Marche protagoniste a Vinitaly 2019

Un convegno sui temi del vino in relazione alla territorialità e quindi alla sostenibilità e all’efficienza di azioni concrete, ed una cena di chiusura con specialità delle 4 regioni protagoniste.

A Verona l'evento di Vinea Domini con lo Chef Stellato Ciro Scamardella del Ristorante Pipero lunedi 15 aprile

Gotto D'oro a Vinitaly: Vinea Domini mostra il suo lato Nobile alla Roma Stellata

A Verona l'evento di Vinea Domini con lo Chef Stellato Ciro Scamardella del Ristorante Pipero

We have tasted for you Principe di Corleone's San Loé Metodo Classico saturday 13 april

Italian wines in the world: Principe di Corleone's San Loé Metodo Classico

We have tasted for you Principe di Corleone's San Loé Metodo Classico

Abbiamo degustato per voi San Loé Metodo Classico dell'azienda Principe di Corleone sabato 13 aprile

Italian wines in the world: San Loé Metodo Classico dell'azienda Principe di Corleone

Abbiamo degustato per voi San Loé Metodo Classico dell'azienda Principe di Corleone

Sono solo cinque negli Usa i territori del vino italiani nella classifica delle prime 45 regioni vitivinicole riconosciute dai consumatori regolari di vino statunitensi venerdi 12 aprile

Allarme “riconoscibilità origine” anche negli Usa

Sono solo cinque negli Usa i territori del vino italiani nella classifica delle prime 45 regioni vitivinicole riconosciute dai consumatori regolari di vino statunitensi

Fabio Piccoli


sfondo_wm