Utilizziamo i cookie per migliorare le funzionalità di questo sito Web.

Accetto Leggi di più

WineMeridian
mercoledi 28 giugno 2017 logo winemeridian.com
Italian daily news for key players and wine lovers


IWSC www.farinatransparency.com vinojobs HKIWSC IWSC registration Wine Monitor Fondazione Edmund Mach Social Meter Analysis Michele Shah Consorsio Morellino di Scansano Siddura winethics Vini Cina WineNet Bixio Farina http://www.principedicorleone.it/ mackenzie Iron3 Consorzio Soave InternationalWineTraders

Lavorare nel vino: chi non cerca trova

Come trovare lavoro nel mondo del vino senza “cercarlo”


Lavorare nel vino: chi non cerca trova
Può apparire paradossale ma chi è attratto dal lavorare nel mondo del vino avrà più opportunità di trovarlo senza mettere al primo posto la ricerca.
Cerchiamo di spiegarci meglio.
Spesso ci viene posta la domanda: ”Mi piacerebbe lavorare nel settore vitivinicolo, come faccio?”.
Innanzitutto senza avere l’ansia di trovare presto una collocazione perché questo ti allontanerà fortemente dalla possibilità di lavorare in questo settore.
Altre volte ci viene detto: “ho una grande passione per il vino, ho anche conseguito il diploma di sommelier. Vorrei trasformare questa mia passione in lavoro, come faccio?”.
In quest’ultima domanda si annida, spesso, un errore di fondo e cioè che il vino, essendo un prodotto particolare, anomalo, un incredibile trasmettitore di piacevolezza, di conseguenza non risponda ai canoni classici delle altre professioni.
Questa aspettativa illusoria spinge molti a cercare lavoro nel comparto del vino come se l’appassionato di moto ambisse a correre nella campionato della Moto GP.
Affinché questa passione possa creare i presupposti utili per entrare a lavorare in questo settore paradossalmente va prima smontata.
Nei nostri corsi, seminari, lezioni in vari master italiani, passiamo le prime ore a “smitizzare” proprio il lavoro nel mondo del vino.
Ma non per disilludere i nostri interlocutori quanto invece per aiutarli a mettersi nella carreggiata corretta.
E la strada giusta, a nostro parere, è rappresentata da tre elementi fondamentali: le attitudini, la conoscenza e gli obiettivi.
L’analisi “cruda” di questi tre aspetti è l’unica strada per poter percepire chiaramente le motivazioni che ti portano a vedere nel vino una interessante opportunità professionale.
Non significa rinunciare alla passione del vino o a quella del viaggiare, ma evitate in tutti i modi di pensare che tutto questo faccia di voi un export manager perfetto per le imprese del vino.

Fabio Piccoli

Download scheda formato PDF




Notizie dalla prima pagina
Il presidente del Consorzio Vino Chianti, ritorna sul tema, troppo spesso dimenticato, della necessità di un coordinamento nazionale per la promozione del sistema vitivinicolo italiano ma anche per difenderci da una burocrazia sempre più esasperata

Necessaria una regia per il made in Italy vitivinicolo

Il presidente del Consorzio Vino Chianti, ritorna sul tema, troppo spesso dimenticato, della necessità di un coordinamento nazionale per la promozione del sistema vitivinicolo italiano ma anche per difenderci da una burocrazia sempre più esasperata

Fabio Piccoli
Una nuova tappa di AgroInnovation Tour targato Image Line per approfondire le potenzialità di strumenti di lavoro sempre più innovativi
e rispondere alle esigenze normative del settore vitivinicolo

Vigneti 2.0: la rivoluzione è in campo

Una nuova tappa di AgroInnovation Tour targato Image Line per approfondire le potenzialità di strumenti di lavoro sempre più innovativi e rispondere alle esigenze normative del settore vitivinicolo

Azienda della Valpolicella ricerca responsabile operation (acquisti - imbottigliamento - magazzino)

Offerta di lavoro

Azienda della Valpolicella ricerca responsabile operation (acquisti - imbottigliamento - magazzino)

Venerdi 30 giugno ad Asolo presentazione del libro

Sono le risorse umane la chiave per il successo nel mondo del vino

Venerdi 30 giugno ad Asolo presentazione del libro " XFactor per il successo nel mondo del vino" . Questo il titolo del libro scritto a quattro mani da Lavinia Furlani e Andrea Pozzan per valorizzare le competenze delle risorse umane per essere competitivi sui mercati.

L'analisi sul mercato giapponese del consulente export Roberto Bosticco martedi 27 giugno

Il futuro del vino guarda ad Oriente

L'analisi sul mercato giapponese del consulente export Roberto Bosticco

L'Osservatorio del Vino fornisce gli aggiornamenti sull’export del primo trimestre 2017
lunedi 26 giugno

L'export italiano cresce, ma il valore medio a bottiglia resta basso

L'Osservatorio del Vino fornisce gli aggiornamenti sull’export del primo trimestre 2017

Cerchiamo un Wine Sales Manager

Offerta di lavoro

Cerchiamo un Wine Sales Manager

Al via a New York il tour mondiale dell'International Accademy venerdi 23 giugno

Vinitaly negli Stati Uniti con MISE e ICE

Al via a New York il tour mondiale dell'International Accademy

Sempre più forte l’investimento nelle cosiddette varietà alternative dove spiccano nomi a noi noti come il Nero d’Avola, il Vermentino, il Fiano, l’Arneis, il Friulano, il Dolcetto, il Sagrantino e il Teroldego

L’Australia del vino fa più paura adesso

Sempre più forte l’investimento nelle cosiddette varietà alternative dove spiccano nomi a noi noti come il Nero d’Avola, il Vermentino, il Fiano, l’Arneis, il Friulano, il Dolcetto, il Sagrantino e il Teroldego

Fabio Piccoli
Abbiamo bisogno del tuo supporto attraverso un breve questionario che ci permetterà di focalizzare le prossime attività in base alle tue esigenze

Indagine per capire i vostri fabbisogni sui mercati internazionali

Abbiamo bisogno del tuo supporto attraverso un breve questionario che ci permetterà di focalizzare le prossime attività in base alle tue esigenze

Lavinia Furlani
A Milano anche i Docg e Doc dell’azienda vincola Siddùra.
giovedi 22 giugno

I vini sardi “sfilano” alla settimana della moda

A Milano anche i Docg e Doc dell’azienda vincola Siddùra.



WineMeridian